Romanticismo

4,502 views

Published on

  • Be the first to comment

Romanticismo

  1. 1. prof. Vittoria Ciminelli
  2. 2. L’aggettivo romantic è usato in Inghilterra nel 700 con valore negativo per indicare i romanzi cavallereschi dominati dalla fantasia, dal gusto per le avventure inverosimili (letteratura medievale e rinascimentale)
  3. 3. Nel corso del 700 il termine romantic è applicato a scene di paesaggio e di natura considerati affascinanti perché stimolano l’immaginazione una facoltà che la mentalità illuministica considera positivamente
  4. 4. In Francia il termine viene tradotto con romantique indica l’atteggiamento mentale di chi è capace di rispondere con l’immaginazione e l’emozione a certe scene della natura (Rousseau) In Italia l’uso del termine è attestato a partire dal 1814 Nel 1798 Friederich von Schlegel crea il termine romanticismo per indicare la letteratura moderna
  5. 5. Il romanticismo è un orientamento filosofico e culturale sviluppatosi in Germania e Inghilterra (fine XVIII secolo) diffusosi poi nel resto d‟Europa (XIX secolo) Il romanticismo è in rapporto di continuità – opposizione con l’Illuminismo
  6. 6. ROMANTICISMO ESALTAZIONE DELL’IRRAZIONALE ESALTAZIONE DELL’INDIVIDUO CRITICA ALLA RELIGIONE (deismo, ateismo) CELEBRAZIONE DI CHIUNQUE LAVORI PER IL PROGRESSO EGUAGLIANZA FIDUCIA NELLA RAGIONE ILLUMINISMO ESALTAZIONE DELL’EROE RITORNO ALLA RELIGIONE COSMOPOLITISMO NAZIONALISMO TOLLERANZA DIRITTI UNIVERSALI IDENTITÀ ED APPARTENENZA DIFFERENZE NAZIONALI
  7. 7. Romantico = ciò che è • moderno • ha a che fare con il mondo medievale • è connesso con il cristianesimo cui i romantici assegnano un ruolo decisivo nella storia dell’umanità • non deriva dall’arte classica Sono romantici Dante, Petrarca, Boccaccio, Shakespeare, Cervantes
  8. 8. INGENUA PERFETTA MECCANICA SENTIMEN TALE PROGRESSI VA ORIGINALE SINCERA ORGANICA
  9. 9. Risalgono all’età barocca • la perdita di fiducia nella razionalità • il superamento della prospettiva antropocentrica • la tendenza all’introspezione
  10. 10. L’aspirazione verso l’infinito e la totalità nasce da presupposti speculativi già presenti nel mondo antico (il filosofo Eraclito, lo stoicismo, il Vangelo di Giovanni)
  11. 11. L’IO • esaltazione dell’individuo e della sua forza spirituale L’ ASSOLUTO • è all’origine di tutta la realtà materiale • è l’essere spirituale più potente e tutte le cose esistono grazie a lui e in lui • è all’origine della conoscenza, della religione, dell’arte …
  12. 12. • la libertà del genio creatore rispetto a regole e tradizione TEORIZZA • le opere d’arte nascono dal cuore stesso del popolo, dalla sua storia, dalle sue passioni, non dall’imitazione SOSTIENE • della forza del genio e della sua superiorità su qualunque regola • della necessità di riaffermare i diritti del sentimento contro la ragione È CONVINTO
  13. 13. ALLEATI DEL POTERE vs ESCLUSI DALLE ELITES
  14. 14. Rivestono un ruolo eroico FINE conquista libertà costruzione stato unitario e democratico
  15. 15. • L’IRRAZIONALE (trionfo del sentimento e della passionalità) • LA SCISSIONE DELL’IO: BINOMIO CUORE - RAGIONE • LA MALATTIA MORALE • IL DESIDERIO DI FUGA (nello spazio e nel tempo, nella natura, nell’arte, nell’amore) • L’ATTRAZIONE PER LA MORTE
  16. 16. Esaltazione di mistero, notte, contatto con la natura, passioni (amore) morte = fuga dal dolore riconciliazione con l’assoluto nota Oggetto d’indagine interiorità individuo e sentimenti dimensioni irrazionali dello spirito: follia / sogno (mettono in contatto l’uomo col mistero e l’ignoto Natura no oggetto di studio si sorgente di un messaggio mistico e spirituale che l’artista sa cogliere e decifrare
  17. 17. UOMO ROMANTICO VITTIMA DI UNA SCISSIONE INTERIORE (tra ragione e passioni, volontà e desiderio, dover essere ed essere, legge morale e pulsioni interiori) Non cerca di ricomporre questa frattura in nome di un superiore equilibrio ma la alimenta e se ne nutre trovando in essa una conferma all’equazione tra infelicità e grandezza d’animo
  18. 18. Insoddisfazione del presente Aspirazione a conquistare l’assoluto Profonda inquietudine Desiderio di fuga
  19. 19. Fuga nello spazio • paesi lontani, isole deserte ed esotiche sono luoghi mitici dell’immaginario romantico Fuga nel tempo • medioevo, Grecia antica, ma anche ricordo fanciullezza e giovinezza ricche di illusioni
  20. 20. NATURA FONTE DI RIGENERAZIONE madre protettiva e benevola se manifestazione del divino, dell’infinito con cui l’uomo romantico desidererebbe fondersi
  21. 21. NATURA ANTAGONISTA madre matrigna se forza selvaggia e ostile che piega l’uomo al suo volere, incurante della sua infelicità
  22. 22. • Sentimenti contrastanti, misti di terrore, stupore meraviglia, che si provano di fronte a certi fenomeni naturali o a eventi storici e artistici, caratterizzati da oscurità, vastità, infinità, asprezza, solitudine • La natura, non antropizzata, ma aspra, selvaggia, è espressione del sublime e suscitatrice di sensazioni sublimi • Compito della poesia è aspirare al sublime, descrivendo paesaggi e fenomeni, narrando eventi e storie (con i caratteri di cui sopra), ma soprattutto suscitando nel lettore idee forti e grandiose
  23. 23. Creazione artistica momento di evasione dal reale L’artista costruisce una realtà fuori del tempo e dello spazio libera da ogni limitazione
  24. 24. Amore vissuto come mito poetico Donna può essere • idealizzata e sublimata • oggetto di attrazione sensuale
  25. 25. • IL CULTO DEL GENIO • IL VERO E IL FANTASTICO • LO STILE
  26. 26. Genio è dotato attinge di qualità eccezionali (forza del sentimento, grandezza delle sue aspirazioni) che lo distinguono dalla folla degli uomini comuni le proprie forze da un rapporto diretto e misterioso con la natura e con la tradizione del suo popolo
  27. 27. Aspirazioni e sentimenti si scontrano con convenzioni e regole umane e divine L’io romantico reagisce in due modi con il TITANISMO con il RIFUGIO NELL’INFELICITÀ continua sfida ai limiti umani e divini compagna inseparabile di virtù e grandezza d’animo
  28. 28. STILE • non punta alla perfezione formale, ma vibra della carica passionale dell’artista (dissonanze e disarmonie stilistiche) • libero da regole retoriche, tende alla musicalità, che è in grado di esprimere al meglio il mondo sentimentale dell’individuo VERO E FANTASTICO Nella poetica romantica coesistono due diverse tendenze • una legata alla rappresentazione del vero, anche di ciò che è quotidiano e sgradevole • l’altra tesa al recupero del mito e all’esaltazione del fantastico e del fiabesco, in grado di penetrare il mistero dell’ assoluto e dell’infinito

×