Martina franca per taranto ver.2

454 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
454
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
217
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Martina franca per taranto ver.2

  1. 1. Martina Franca per TarantoCittà CandidataCapitale Europea della Cultura 2019INFO-DAYA cura di Francesco Semeraro e Marino Speciale
  2. 2. Martina Franca protagonistaUn incontro di cooperazione che si estende dallavalle al mare.Un progetto di partecipazione che vede coinvoltitutti gli operatori culturali, gli artisti ed ipromotori dei nostri luoghi.Mettiamoci all’opera per costruire insieme lacandidatura e il programma dellemanifestazioni.
  3. 3. Perché Taranto?
  4. 4. Taranto è questa?
  5. 5. Punti di forza e obiettivi dellacandidatura:1. Prima città dell’Italia Meridionale dopo Firenze 1986,Bologna 2000, Genova 20042. Per numero di abitanti (191.810) è la seconda cittàdella Puglia, dopo Bari che a suo favore ha proposto atutte le città pugliesi la candidatura di Taranto a CEdC20193. Vantaggio competitivo assicurato dall’esperienzapositiva fatta da Linz Capitale europea della cultura inAustria nel 2009 con un budget complessivo di 65milioni di euro, che da città industriale e siderurgica siè proposta come città culturalmente etecnologicamente rivolta al futuro
  6. 6. 4. Trasformare i problemi ILVA, PORTO, MARINA MILITARE,TELEPERFORMANCE, UNIVERSITÀ in opportunità per ilnecessario cambiamento5. Aggiornare e riqualificare l’immagine culturale e turisticadi Taranto e del suo territorio6. Rafforzare l’immagine internazionale e l’orgoglio locale7. Incrementare lo sviluppo del settore turistico in coerenzacon l’accessibilità e la visibilità promosse dalla RegionePuglia8. Concertare una strategia di sviluppo culturale e turisticopromossa dalle Istituzioni (Comune, Regione, Ministero)con la partecipazione di Enti e Associazioni, pubbliche eprivate, Imprese italiane ed estere interessate allainternazionalizzazione di Taranto.
  7. 7. Agenda1. Cosa è la CEdC e quali città possono esserlo?2. Perché si dovrebbe voler essere una CEdC?Quali sono i benefici?3. Come diventarlo?4. Chiavi del successo.
  8. 8. Un programma culturale di lunga durata Assegnato a una città – può essere«associato» alla regione o al territoriocircostante, ma una città deve essere leader! il programma dura un anno intero un unico programma per tutti gli eventi con forte dimensione europea non la città bella da vedere, ma gli eventi chepresenta durante lanno.
  9. 9. Una semplice idea …. per evidenziare la ricchezza e la diversità delleCulture Europee e le loro caratteristiche per promuovere una maggiore comprensionereciproca tra cittadini europei.
  10. 10. …ma un grande evento! Uno degli eventi culturali europei più visibili, perdimensione e attrazione requisiti di altissima qualità artistica e culturale notevole investimento finanziario:- Totale spese di gestione:tra 15 e 100 milioni di euro- Spese in conto capitale:tra 10 e 220 milioni di euro.
  11. 11. Le città italiane candidate:MateraSienaRavennaPalermoL’AquilaLecceBergamoAmalfiCasertaCatanzaroMantovaPerugia-AssisiSiracusaTorinoUrbinoVenezia
  12. 12. Due esempi:• Glasgow 1990-2010: + 82% occupati nel settore turismo, 30.000 in totale 20% popolazione attiva 2a città per turismo e cultura in UK.• Genova 2004: 439 eventi 154 convegni 2.800.000 visitatori (8.000 al giorno), +16% arrivi, +8% presenze 1.700.000 visitatori extra provincia, indotto generato dal turismo di 71 milioni di euro 50 milioni spesi per eventi indotto da eventi pari a 220 milioni di euro 2000 giornalisti accreditati, premio Best New Tourism Project (British Travel Writers) 35 ml euro spesi per evento (23 eventi, 8 comunicazione, 4 funzionamento) 200 ml per opere infrastrutturali - 17 da ARCUS, 13 privati (sponsor più biglietti), 5 enti locali
  13. 13. Capitali europee della cultura attuali: Kosice
  14. 14. Capitali europee della cultura attuali: KošiceKošice in Slovacchia ha avviato le celebrazionicon la partecipazione della commissariaVassiliou, il 19 e 20 gennaio, in varie localitàdella città tra cui il teatro di Stato, la Steel Arena,il Podium e vari club, ristoranti e centri culturali."Košice 2013 – Capitale europea della cultura"metterà in luce il ruolo della città come anticocrocevia degli scambi Est-Ovest.http://www.kosice2013.sk/en
  15. 15. Capitali europee della cultura attuali: Marsiglia
  16. 16. Capitali europee della cultura attuali: MarsigliaMarsiglia-Provenza 2013 ha inaugurato il 12 e 13 gennaio 2013 con quattro eventi celebrativi: unacerimonia pubblica di apertura a Marsiglia, linaugurazione di una mostra darte contemporanea a Aix-en-Provence, una caccia al tesoro a Marsiglia-Provenza e uno spettacolo di fuochi dartificio ad Arles perchiudere il fine settimana inaugurale.Questi gli obiettivi condivisi:• Supportare la creazione e la circolazione di un ambizioso programma artistico che coinvolga artistieuropei e del bacino mediterraneo• Promuovere il potenziale artistico e culturale della regione e, a lungo termine, accrescerne lavisibilità internazionale• Individuare nuovi modi di inserire la cultura allinterno di spazi pubblici e sviluppare legami tra lasocietà e la cultura• Coinvolgere i residenti della regione Marseille-Provence 2013, incoraggiando la partecipazione localee allargando la partecipazione agli eventi a un pubblico sempre più ampio• Organizzare un evento esemplare in termine di governance collettiva• Far aumentare la circolazione di turisti nella regione di Marsiglia e far sì che questo trend non sia unepisodio occasionale• Costruire unimmagine della regione di Marseille-Provence, che sia internazionale, creativa eattraente.http://www.mp2013.fr/?lang=en
  17. 17. Quali città potrebbero essere?2014: Umeå, Svezia e Riga, Lettonia2015: Mons, Belgio e Plzeň, Repubblica Ceca2016: Donostia-San Sebastián, Spagna eWrocław, Polonia2017: Aarhus, Danimarca e Paphos, Cipro2018: Paesi Bassi e La Valletta, Malta2019: Italia e Bulgaria
  18. 18. I benefici culturali:stimolare la creativitànuovo pubblico per la culturanuove infrastrutture culturalimaggiore cooperazione internazionale eprofessionalizzazione della cultura localenuove opportunità di carriera per gli artistipiù vivace vita culturale in città.
  19. 19. I benefici economici:riqualificazione e sviluppo urbanoturismo: in media +12% rispetto al precedenteanno (spesso molto di più)effetti a catena per gli altri settori: alberghiero,ristorazione, vendita al dettaglio, trasportinuovi posti di lavoromiglioramento «creativo» dell’immagine dellacittà.
  20. 20. I benefici sociali:programmi di sensibilizzazione: eventi gratuiti,in spazio pubblico e luoghi insoliti, artepartecipativaper tutti: bambini, giovani, anziani, minoranze,svantaggiati, ospedali, carceriprogrammi di volontariato.
  21. 21. Un gara in due fasi• Una vera e propria competizione, solo 1 cittàpuò vincere• il MIBAC organizza il concorso• avvia la gara 6 anni prima dellamanifestazione: nel 2013 per il 2019• 2 fasi:- Pre-selezione;- Selezione finale.
  22. 22. La giuria• Le proposte saranno valutate da una giuriainternazionale di esperti culturali indipendentiche non hanno conflitti di interesse con le cittàcandidate• 13 membri: 7 nominati dalle istituzioni dellUE + 6da parte delle autorità nazionali• la giuria è indipendente• valuta le offerte sulla base dei criteri• i membri del gruppo non possono parlare di cittàcandidate.
  23. 23. Un esempio: il titolo 2019• LItalia e la Bulgaria• fine 2013: pre-selezione incontro della giuriaper la formazione dell’elenco delle città pre-selezionate• autunno 2014: riunione finale della giuria perla scelta 1 città «Raccomandata»• 2015: Designazione da parte del Consiglio deiMinistri dellUE (Le città devono chiamarsi«città candidate» fino ad allora).
  24. 24. Criteri di valutazione:la dimensione europea3 elementi:• contenuto / temi:- Valorizzazione della diversità culturale europea;- Mettere in evidenza il patrimonio culturalecomune e i suoi diversi aspetti• processo: la collaborazione internazionale conartisti / operatori di altri paesi• esempi nella Guida per le città candidate al titolo.
  25. 25. Criteri di valutazione:Città e cittadini2 aspetti:• impegno Cittadino e attrattiva per le personeprovenienti da altri paesi• sviluppo culturale e sociale della città a lungotermine.
  26. 26. Chiavi del successo:ideaAvere un’idea chiara e obiettivi artistici basatisui criteri (dimensione europea)costruire la storia, le caratteristiche della città,ma anche guardare avantiavere una forte dimensione europeaun programma interessante per gli altricittadini europeisviluppare e promuovere le iniziative perattrarre i media e gli sponsor.
  27. 27. Chiavi del successo:pensare a lungo termineIl progetto deve far parte di una strategia a lungotermine per la città, se possibile come parte di unpiano culturale per la cittàprogrammare le attività fino al 2019piano di sviluppo per gli anni successiviessere chiari sugli obiettivi, i parametri diriferimento e gli indicatoripianificare una valutazione indipendente ed unrilevamento regolare.
  28. 28. Chiavi del successo:limpegno dei cittadiniCoinvolgere da subito il settore culturalelocale, regionale e meridionaleCoinvolgere altre parti della società civile, leimprese e i gruppi sociali il più presto possibileAvere una forte strategia di sensibilizzazione esviluppare incontri strategici col pubblico.
  29. 29. Chiavi del successo:lattuazioneOttenere e mantenere il sostegno politico consensualeimpegno duraturo per il programma e per il budget daparte delle autorità pubblicheindipendenza dalle autorità politiche del direttoreorganizzativo, artistico e tecnicorapporto di stima e di fiducia tra le autorità politiche elo staffcercare sponsorizzazioni private da integrare con i fondiUEuna strategia di comunicazione chiara e forte - VisibilitàUE + logo UE.
  30. 30. Chiavi del successo:Informazioni e migliori pratichehttp://ec.europa.eu/culture/our-programmesand-actions/doc629_en.htmhttp://www.capitalicultura.beniculturali.it/http://www.taranto2019.ithttp://www.taranto2019.euhttps://www.facebook.com/Taranto2019?fref=tshttps://www.facebook.com/martinafrancapertaranto2019?fref=ts
  31. 31. Thank you!

×