Avvisopubblicoservizioanziani 2013

533 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
533
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
313
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Avvisopubblicoservizioanziani 2013

  1. 1. CITTA’ DI MARTINA FRANCAProvincia di TarantoSETTORE SERVIZI SOCIALOServizio Civile degli AnzianiCOPIADetermina n. 219 del 07/05/2013 Reg. Gen. n. 984/2013OGGETTO: Servizio Civile degli Anziani. Avviso Pubblico.IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTOPremesso che:Con Decreto Sindacale n. 18262 del 12/07/2012 è stata affidata la dirigenza del Settore ServiziSociali al Segretario Generale Dott. Pierdomenico Gallo;Con disposizione dirigenziale n. 23875 del 17/10/2011 sono state assegnate le responsabilitàprocedimentali e sulla base della istruttoria espletata;Con delibera del Consiglio Comunale n. 42 del 30/10/2012 è stato approvato il Bilancio diPrevisione 2012 e Pluriennale 2012/2014;Con delibera della Giunta Comunale n. 240 del 07/12/2012 sono stati affidati i P.E.G.;Letto l’art. 163 del D.lgs. 18/08/2000, n. 267 che detta norme in materia di esercizio provvisorio egestione provvisoria del bilancio;Considerato che questa Amministrazione comunale già da diversi anni ha inteso promuovere esostenere il Servizio Civile degli Anziani al fine di favorire la partecipazione degli anziani inattività socialmente utili;Che tale attività, contemplata dall’art. 99 del Regolamento Regionale n. 4/2007 e ss.mm.ii., miraessenzialmente al riconoscimento ed alla valorizzazione del ruolo che la crescente fascia dipopolazione anziana ricopre all’interno della società e garantisce la promozione alla partecipazioneattiva alla vita sociale, civile e culturale del paese nonché alla sottrazione del rischio di passività edemarginazione;Vista la convenzione sottoscritta a seguito di aggiudicazione del servizio in data 05/01/2012dall’Amministrazione comunale e dal Nuovo Centro Sociale Anziani “Sandro Pertini” di MartinaFranca, per la gestione dello stesso relativamente al periodo 07/01/2012 – 06/01/2013;Atteso che nelle more dell’approvazione del nuovo Regolamento comunale disciplinante il ServizioCivile si è reso necessario estendere la convenzione in essere, scaduta in data 06/01/2013, con ledeterminazioni dirigenziali n. 3/25 del 04/01/2013, n. 43/256 del 29/01/2013, n. 101/506 del26/02/2013, n. 141/717 del 26/03/2013 e n. 208/937 del 24/04/2013;Letta la delibera di C.C. n. 30 del 05/04/2013 con la quale è stato approvato il nuovo Regolamentocomunale per la disciplina del Servizio Civile e sono stati demandati al Dirigente del Settore ServiziSociali i consequenziali adempimenti;Dato atto che la presente proposta rispetta i principi di regolarità e correttezza dell’azioneamministrativa ai sensi dell’art. 147-bis, comma 1, d.lgs. n. 267/2000, e dell’art. 5 del regolamentocomunale n. 6/2013, in quanto:è conforme ai criteri ed alle regole tecniche sul procedimento amministrativo,rispetta la normativa di settore ed i principi di carattere generale dell’ordinamento,garantisce il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione pubblica, latrasparenza e la legalità dell’azione amministrativa e rispetta i principi di buona
  2. 2. amministrazione ed opportunità;è coerente e collegata con gli obiettivi dell’ente in quanto rispondente a quantostabilito dal C.C. con propria delibera n. 30 del 05/04/2013 di disciplina del ServizioCivile;Ritenuto opportuno, per quanto innanzi, procedere:all’approvazione dello schema di Avviso Pubblico, in tutte le sue parti (Allegato A),dichiarandolo parte integrante della presente determinazione;alla pubblicazione del suddetto Avviso Pubblico per l’individuazione di unaOrganizzazione di volontariato operante sul territorio comunale, ai fini dellacollaborazione alla realizzazione del “Servizio Civile degli Anziani”;all’impegno di spesa presumibile complessiva di € 130.200,00 (operazione esente exart. 10, n. 27 ter., del D.P.R. n. 633/72) per l’attuazione del predetto servizio per ilperiodo di anni 2 (due) a far tempo dalla data di sottoscrizione della convenzione;a conferire incarico all’ufficio competente per l’attivazione delle procedurenecessarie per la pubblicazione dell’Avviso Pubblico di cui sopra, per un importopresumibile complessivo di € 130.200,00;a imputare la spesa complessiva di € 130.200,00, necessaria all’espletamento delservizio di cui sopra per il periodo di due anni, sul Cap. 4130 “Spese per serviziocivico” così come segue:- per € 38.500,00 sul Bilancio 2013 in corso di compilazione;- per € 64.200,00 sul Bilancio 2014 dando atto che la stessa è stata prevista nelBilancio Pluriennale 2012/2014;- la restante somma di € 27.500,00 sarà prevista sul rispettivo capitolo dei futuribilanci;Propone l’adozione della seguenteDETERMINA1. Di approvare lo schema di Avviso Pubblico, in tutte le sue parti (Allegato A), dichiarandoloparte integrante e sostanziale del presente dispositivo;2. Di pubblicare il suddetto Avviso Pubblico per l’individuazione di una Organizzazione divolontariato operante sul territorio comunale, ai fini della collaborazione alla realizzazionedel “Servizio Civile degli Anziani”;3. Di assumere impegno di spesa presumibile complessiva di € 130.200,00 (operazione esenteex art. 10, n. 27 ter., del D.P.R. n. 633/72) per l’attuazione del predetto servizio per ilperiodo di anni 2 (due) a far tempo dalla data di sottoscrizione della convenzione;4. Di conferire incarico all’ufficio competente per l’attivazione delle procedure necessarie perla pubblicazione dell’Avviso Pubblico di cui sopra, per un importo presumibile complessivodi € 130.200,00;5. Di imputare la spesa complessiva di € 130.200,00 sul Cap. 4130 “Spese per servizio civico”così come segue:- per € 38.500,00 sul Bilancio 2013 in corso di compilazione;- per € 64.200,00 sul Bilancio 2014 dando atto che la stessa è stata prevista nelBilancio Pluriennale 2012/2014;- la restante somma di € 27.500,00 sarà prevista sul rispettivo capitolo dei futuribilanci;La sottoscritta attesta che il procedimento istruttorio affidatole è stato espletato nel rispetto dellavigente normativa di legge e dei principi di regolarità e correttezza dell’azione amministrativa aisensi dell’art 147-bis comma 1, d.lgs. n. 267/2000, e dell’art. 5 del regolamento comunale n.6/2013,e che lo schema di provvedimento predisposto ai fini dell’adozione dell’atto finale da partedel Dirigente del settore è conforme alle risultanze istruttorie.
  3. 3. La sottoscritta attesta, altresì, che:il presente provvedimento non deve essere pubblicato ai sensi degli artt. 26 e 27 delD.lgs. n. 33/2013, in quanto trattasi di provvedimento a formazione progressiva che,allo stato, non individua destinatari di vantaggi economiciIL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTOF.to A.S. Dott.ssa Annamaria Rapisardi___________________________________IL DIRIGENTEIn forza del Decreto del Sindaco n. n. 18262 del 12/07/2012 di attribuzione dell’incaricodirigenziale del Settore Servizi Sociali e visto, per la competenza, l’art. 107 del Testo Unico delleleggi sull’Ordinamento degli Enti Locali approvato con d.lgs. n. 267 del 18.8.2000;Letta la proposta formulata dal Responsabile del Procedimento;Ritenuto condividerla per le motivazioni ivi riportate;Attestatala regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa ai sensi degli artt. 147 e 147-bis,comma 3, TUEL n. 267/2000 e dell’art. 5 del Regolamento comunale n. 6/2013;ADOTTA IL PROVVEDIMENTO PROPOSTOIL DIRIGENTEF.to Dott. Pierdomenico Gallo
  4. 4. (Allegato A)Città di Martina FrancaSETTORE SERVIZI SOCIALISCHEMA DI AVVISO PUBBLICO“REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO CIVILE ANZIANI”1. OGGETTOIl Comune di Martina Franca bandisce il presente Avviso Pubblico – delle durata didue anni, a far tempo dalla data di sottoscrizione della convenzione – voltoall’individuazione di una Organizzazione di volontariato operante sul territorio comunale, aifini della collaborazione alla realizzazione del “Servizio Civile degli Anziani”, quale attivitàsocialmente utile finalizzata alla cura del pubblico interesse, con le caratteristiche dellavolontarietà e della flessibilità non assimilabile né sostituibile con il lavoro dipendente oautonomo, integrativa degli interventi istituzionali.2. DESCRIZIONE DEL SERVIZIOIl Servizio Civile Anziani è gestito dal Servizio Sociale professionale operantepresso il Comune di Martina Franca.Esso consiste (art. 99 del R.R. n. 4/07 e ss. mm.) nell’attività prestata da personeanziane in programmi di pubblica utilità finalizzata a valorizzare il ruolo della personaanziana nella società. Ha lo scopo di sottrarre al rischio di passività e di emarginazione lacrescente fascia di popolazione anziana, di favorire il mantenimento ed il potenziamentodelle capacità individuali, la conservazione, la valorizzazione ed il trasferimento delleesperienze acquisite, nonché di perseguire obiettivi di prevenzione sociale.Sono ammesse al Servizio Civile degli Anziani, in programmi di pubblica utilità, conle caratteristiche della volontarietà e della flessibilità, non assimilabili né sostituibili con illavoro autonomo e dipendente, integrative degli interventi istituzionali e finalizzate avalorizzare il ruolo delle persone anziane e di quelle dei disabili nella società, persone inetà compresa tra i 55 (cinquantacinque) ed i 75 (settantacinque) anni, inserite inassociazioni di volontariato senza fini di lucro, nonché persone che comunque abbianoraggiunto i 40 (quaranta) anni di età, riconosciute invalideed assegnatarie dellarelativa pensione o assegno di invalidità.Il Servizio Civile viene espletato nell’ambito delle seguenti attività:- Tutela della popolazione minorile, con particolare riferimento alla sorveglianza neipressi delle scuole.Nello specifico verranno utilizzati N. 12 (dodici) anziani volontari da destinare allavigilanza nei pressi delle scuole primarie “Marconi”, “Chiarelli” e “Giovanni XXIII” e
  5. 5. secondarie di 1° grado “A. D’Aosta”, “Battaglini” e “Grassi”, in orario di apertura echiusura, al fine di garantire che l’attraversamento delle strade da parte degli scolarie dei loro genitori avvenga regolarmente ed in sicurezza.La sorveglianza nei pressi delle scuole dovrà essere garantita per i soli giornidi apertura scolastica.- Sorveglianza e custodia del patrimonio comunale, nelle sedi espositive pubbliche,nei giardini comunali e nei bagni pubblici.Nello specifico verranno utilizzati N. 6 (sei) anziani volontari da destinare allavigilanza dei giardini comunali “Garibaldi”, “Carmine” e “Fabbrica Rossa”, con unapresenza in turno antimeridiano ed una in turno pomeridiano del tempo massimo diquattro ore ciascuna (i volontari custodi di Villa Carmine e di Villa Fabbrica Rossadovranno assicurare anche l’apertura e la custodia dei bagni ivi presenti), affinchévenga rispettato il decoro dei giardini pubblici e delle attrezzature in essi presenti,comprese quelle ludiche e che, nel contempo, si vigili sulla sicurezza dei bambini.N. 8 (otto) anziani volontari da destinare all’apertura e custodia dei bagni pubblici diVia Paolotti, Villa Garibaldi e Via Masaniello (in quest’ultimo dovrà essereassicurata la presenza di due volontari per turno, tenuto conto della doppia entrata),con una presenza in turno antimeridiano ed una in turno pomeridiano di massimoquattro ore ciascuna.La custodia dei giardini comunali e dei bagni pubblici dovrà essere garantitaper l’intera settimana (domeniche e festività comprese).- Sorveglianza e piccola manutenzione dei giardini e degli spazi pubblici ancheannessi a scuole e ad edifici pubblici.Nello specifico verranno utilizzati N. 3 (tre) anziani volontari, per massimo cinquegiorni alla settimana e con una presenza giornaliera di massimo quattro ore, dadestinare al supporto della gestione del verde e degli spazi pubblici annessi ai nidicomunali di P.zza Mario Pagano, di Via Guglielmi e di Via Serranuda.Il supporto nella gestione del verde e degli spazi pubblici annessi ai nidicomunali dovrà essere garantita nei mesi da marzo a luglio e da settembre aottobre, per massimo cinque giorni alla settimana (festività escluse).Ciascun anziano, mensilmente, potrà prestare servizio per massimo 24(ventiquattro) giornate e comunque non superare il contributo massimo mensile di €180,00 (centoottanta/00).Al fine di favorire la diffusione e la circolarità dell’esperienza (art. 7 Regolamentocomunale), ciascun anziano potrà essere impiegato nel servizio per sei mesi l’anno, fattaeccezione per alcuni casi, individuabili di volta in volta dal Servizio Sociale professionale,previa verifica del particolare stato di disagio socioeconomico e del rischio diesclusione/marginalità.Sarà, pertanto, cura dell’Associazione provvedere all’organizzazione dei turni edalla sostituzione dei volontari assenti, affinché ciascuna tipologia di servizio sia garantitaper i giorni richiesti e ciascun volontario non superi mensilmente le 24 giornate.Il Settore Servizi Sociali, si riserva di rideterminare l’individuazione dei servizi e ladislocazione dei volontari a seconda di esigenze contingenti e, in concomitanza diricorrenze o manifestazioni, potrà richiedere all’Organizzazione di volontariato di variare oampliare l’orario di apertura dei bagni pubblici e/o dei giardini comunali.3. SOGGETTI AMMESSI ALLA SELEZIONE
  6. 6. Ai sensi dell’art. 5 del Regolamento comunale approvato con delibera di C.C. n. 30del 05/04/2013, possono partecipare alla selezione tutte le Organizzazioni di volontariato,anche costituite in associazioni temporanee di scopo, operanti sul territorio comunale, inpossesso dei seguenti requisiti:1) Iscrizione nell’apposito Registro regionale da almeno due anni;2) Sede operativa nel Comune di Martina Franca da almeno 1 anno;3) Compatibilità della natura giuridica e dello scopo sociale con le attività darealizzare;4) Attività svolta sul territorio di riferimento, di durata almeno annuale,nell’organizzazione e gestione di attività a carattere sociale di pubblica utilità, rivoltein particolare agli anziani;5) Esperienza documentata di durata almeno triennale nel settore oggetto dell’avvisopubblico ovvero in settori affini ad esso.Ai fini della selezione, l’Organizzazione di volontariato dovrà documentarel’esperienza maturata con un curriculum che riporti:- l’esperienza maturata nell’organizzazione e gestione di attività rivolte agli anzianinonché l’esperienza maturata nella gestione di attività a carattere sociale e dipubblica utilità anche in collaborazione con Enti Pubblici;- il numero di iscritti;- la qualità della proposta di candidatura;- le proposte migliorative del servizio, quali ad esempio la realizzazione di laboratorivolti a far conoscere e perpetuare le tradizioni di artigianato locale e di salvaguardiadegli antichi mestieri, la realizzazione di incontri tematici sulla sensibilizzazione alvolontariato e sull’invecchiamento attivo, ecc.- le modalità di individuazione dei volontari.4. CONVENZIONECon l’Organizzazione di volontariato aggiudicataria verrà stipulata una appositaconvenzione. La collaborazione, che non comporterà per il Comune di Martina Francaalcun vincolo di subordinazione o di dipendenza nei confronti dei volontaridell’Organizzazione ed avrà la durata di due anni, a far tempo dalla data di sottoscrizionedella convenzione.5. ONERI A CARICO DEL COMUNE DI MARTINA FRANCAPer la realizzazione delle attività di cui alla presente selezione, l’Amministrazioneerogherà un contributo del valore di € 130.200,00di cui:- un contributo del valore di€ 7,50 (sette/50) per ogni giorno di attività effettivamenteprestata da ciascun volontario, che l’Organizzazione si impegnerà a corrisponderein forma di buoni pasto;- un contributo del valore di € 4.000,00a titolo di rimborso per le spese di gestionesopportate dall’Organizzazione (stipula polizza R.C.T. e per infortunio in favore deivolontari, stampa buoni pasto, spese telefoniche, fornitura di fratino e di tesserino diriconoscimento ai volontari impegnati nel servizio, ecc.).A cadenza mensile, dietro presentazione a cura dell’Associazione di relazionesull’andamento del servizio nonché di nota di rendicontazione delle spese sostenute,l’Assistente Sociale responsabile del servizio, provvederà alla liquidazione del contributospettante.Il Servizio Sociale, con l’eventuale ausilio del Comando di Polizia Municipale,procederà a periodiche verifiche dell’andamento dell’iniziativa.
  7. 7. 6. ONERI A CARICO DELL’ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATOIn relazione ai servizi da espletare, l’Organizzazione di volontariato mette adisposizione anziani aventi precisi requisiti personali di ordine anagrafico epsicofisico (idoneità al servizio).Pertanto, l’Organizzazione provvederà a:a) Formulare una graduatoria dei volontari, ivi compresi, nella misura non eccedente il30% del totale dei volontari, gli invalidi che abbiano già compiuto i 40 (quaranta)anni di età, di cui all’art. 2 del presente Avviso Pubblico, da impegnare nelle attivitàprogrammate.Ai sensi dell’art. 4 del Regolamento comunale, il cittadino che intende prestareservizio civile dovrà presentare all’associazione di volontariato apposita domandacorredata da:- autocertificazione con la quale attesti: 1) di essere residente nel Comune diMartina Franca; 2) di avere un’età tra i 55 ed i 75 anni all’atto di presentazionedella domanda; 3) di essere pensionato; 4) di non avere precedenti penali ocarichi pendenti in corso; 5) l’importo mensile della propria pensione; 6) lacondizione di invalido_- copia di documento di riconoscimento in corso di validità_- copia del codice fiscale_- certificato rilasciato dal medico curante attestante l’idoneità psicofisica delrichiedente allo svolgimento dell’attività di volontariato_- in caso di invalidità riconosciuta, copia del verbale della Commissione InvalidiCivili o documentazione equipollente, da cui si evinca la percentuale dell’invaliditàed il tipo di patologia_- certificazione attestante la condizione reddituale del richiedente (CUD,Modello 730 o 740, ISEE, ecc.) e dei familiari conviventi.All’atto della domanda sarà possibile indicare un ambito di preferenza ove siintenda svolgere il servizio, compatibilmente con le necessità individuate dalComune.b) Provvedere all’indicazione del nominativo di proprio referente che tenga i contatticon gli uffici comunali e adotti iniziative idonee a favorire il regolare espletamento delServizio Civile, anche attraverso frequenti verifiche presso i luoghi dove si svolge ilservizio;c) Provvedere alla stipula di una polizza assicurativa contro gli infortuni dei volontari ela responsabilità civile verso terzi (RCT), dandone comunicazioneall’Amministrazione prima dell’avvio della convenzione. L’Amministrazionecomunale è esonerata da ogni responsabilità per danni e infortuni che dovesseroverificarsi durante lo svolgimento della prestazione volontaria o a causa di esso.d) Provvedere all’organizzazione dei turni.e) Provvedere alla pronta sostituzione dei volontari assenti.f) Provvedere alla revoca dal servizio di quei volontari che non abbiano tenutocomportamento corretto ed irreprensibile nei confronti dei cittadini utenti o abbianorecato un grave pregiudizio, o che si assentino ripetutamente ed ingiustificatamente dalservizio per un periodo superiore a 7 (sette) giorni.g) Fornire ad ogni volontario un fratino recante la dicitura “COMUNE DI MARTINAFRANCA – SERVIZIO CIVILE” ed un tesserino di riconoscimento con foto e riportantenome e cognome del volontario.h) Consegnare mensilmente al Settore Servizi Sociali, ai fini della liquidazione delcontributo spettante, relazione sull’andamento del servizio nonché una nota di
  8. 8. rendicontazione per le spese di gestione sopportate, unitamente alla copia dei fogli difirma dei volontari e di un prospetto riepilogativo a firma del referentedell’Associazione.i) Corrispondere ad ogni anziano un buono pasto giornaliero del valore unitario di €7,50, per ciascun giorno di servizio effettivo prestato. La stampa dei buoni pasto sarà acarico dell’organizzazione.l) Segnalare tempestivamente al Settore Servizi Sociali e/o al Settore Patrimonio delComune eventuali anomalie e/o situazioni di rischio rilevate dai volontari nellosvolgimento dell’attività.7. MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE E TERMINIPer la partecipazione al presente Avviso Pubblico, gli interessati dovranno, a penaesclusione, presentare la seguente documentazione:a) istanza di partecipazione (Allegato A) sottoscritta dal legale rappresentantedell’organizzazione di volontariato;b) dichiarazione sostitutiva, ai sensi del DPR 445/2000 sottoscritta dal legalerappresentante dell’organizzazione di volontariato, da trasmettersi unitamente a copiafotostatica di un documento di riconoscimento dello stesso in corso di validità, dapredisporre utilizzando il modulo apposito (Allegato B);c) proposta progettuale, sottoscritta dal legale rappresentante dell’organizzazione, relativaall’organizzazione del servizio, redatta tenendo conto dei criteri di valutazione di seguitoindicati;d) piano economico.In caso di associazioni temporanee di scopo:- l’istanza di partecipazione deve essere sottoscritta congiuntamente da tutti i legalirappresentanti dei soggetti associati;- ciascuno dei soggetti associati deve produrre una dichiarazione sostitutiva individualecorredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di riconoscimento in corsodi validità del legale rappresentante.Il Comune di Martina Franca si riserva di verificare d’ufficio il possesso dei requisitidichiarati.La documentazione di cui ai punti a) e b) dovrà essere inserita in una busta chiusa econtrofirmata sui lembi di chiusura, contrassegnata dalla dicitura “Busta A –DOCUMENTI DI PARTECIPAZIONE”.La proposta progettuale di cui al punto c) ed il piano economico di cui al punto d) dovrannoessere inseriti in una busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, contrassegnatadalla dicitura “Busta B – PROPOSTA PROGETTUALE e PIANO ECONOMICO”. Laproposta dovrà consistere in un’ampia e dettagliata relazione nella quale si esplicitanoanaliticamente i termini organizzativi delle attività ed il programma di attuazione, tenendoconto dei criteri di valutazione di seguito indicati. Il Piano economico dovrà essere inseritoa margine della proposta progettuale.In caso di associazioni temporanee di scopo - ATS la proposta progettuale deveessere sottoscritta da tutti i legali rappresentanti dei soggetti associati e deve specificare inmodo chiaro le attività che saranno eseguite da ciascun componente candidato.
  9. 9. Le Organizzazioni non possono partecipare alla seguente selezione:- contestualmente in più di un ATS- contestualmente sia in qualità di Organizzazione singola che in ATS.Non saranno accettate proposte che risultino difformi da quanto previsto nel presenteAvviso o condizionate a clausole non contemplate.Le suddette buste dovranno essere inserite in un plico chiuso e controfirmato sui lembi dichiusura, contrassegnato dalla dicitura “AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DIPROPOSTE PROGETTUALI A SUPPORTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO CIVILEDEGLI ANZIANI” indirizzato al Comune di Martina Franca – Piazza Roma – MartinaFranca e pervenire per mezzo del servizio postale o consegna a mano entro le ore 12del giorno 21/05/2013. In caso di invio della documentazione tramite posta farà fede iltimbro postale.Copia del presente Avviso Pubblico, corredato da tutti gli allegati, sarà disponibile presso ilSettore Servizi Sociali – Comune di Martina Franca – Piazza Roma e pubblicato sul Sitoistituzionale del Comune di Martina Franca http://wwwcomunemartinafranca.gov.it allavoce “Avvisi alla cittadinanza”.8. CRITERI DI VALUTAZIONELa proposta progettuale sarà valutata da una Commissione appositamenteindividuata, sulla base dei criteri di seguito indicati:1) Progetto per le attivitàcorredato da piano economico MAX PUNTI 50Proposta tecnica dettagliata rispetto alle attività individuate nel presente Avviso Pubblico alpunto 2. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO:- aspetti organizzativi e relativi alle modalità di svolgimento e collaborazione con ilComune di Martina Franca: max. punti 15- proposte migliorative, quali ad esempio la realizzazione di laboratori volti a farconoscere e perpetuare le tradizioni di artigianato locale e di salvaguardia degliantichi mestieri, la realizzazione di incontri tematici sulla sensibilizzazione alvolontariato e sull’invecchiamento attivo, ecc. e al controllo nei luoghi dove si svolgeil servizio, ecc.: max. punti 15- individuazione di una figura dedicata alla supervisione del gruppo dei volontari:max. punti 10- organizzazione di corsi di formazione rivolti ai volontari da impiegare nel servizio:max. punti 102) Caratteristiche dell’organizzazione MAX PUNTI 40- esperienza maturata nell’organizzazione di attività rivolte alla popolazione anzianae di promozione del ruolo dei cittadini anziani sul territorio di riferimento: max.punti 15- esperienza maturata nell’organizzazione e gestione di attività a carattere sociale edi pubblica utilità in collaborazione con Enti Pubblici (indicare dal…… al…….): 1punto per ogni anno max. punti 5- ubicazione della sede dell’organizzazione e presenza operativa sul territorio: max.10 punti- descrizione dell’organizzazione interna: max. punti 10
  10. 10. 3) Caratteristiche dei volontari MAX PUNTI 10- numero dei volontari anziani e disabili iscritti all’Associazione, da impiegare nelleattività del presente Avviso Pubblico, con l’indicazione delle loro eventualiprecedenti esperienze operative sul territorio: max. punti 5- corsi di formazione frequentati riguardanti tematiche coerenti con le attività delpresente Avviso Pubblico: max. punti 5In prima seduta pubblica, cui sono ammessi a presenziare i legali rappresentanti delleOrganizzazioni candidate o loro delegati muniti di delega scritta, la Commissioneprovvederà ad attestare la regolarità formale dei plichi e delle buste in essi contenute perprocedere di seguito all’apertura della Busta A – DOCUMENTI DI PARTECIPAZIONE –accertando l’esistenza e la regolarità dei documenti in essa contenuti. Sempre nel corsodella seduta pubblica, la Commissione procederà all’apertura della Busta B contenente laproposta progettuale ed il piano economico ed a siglare gli elaborati e la documentazionein esse contenuti.Successivamente, in seduta non pubblica, la Commissione procederà a valutare leproposte progettuali contenute nella “Busta B – PROPOSTA PROGETTUALE” e adattribuire i punteggi.Sulla base del punteggio attribuito alle singole proposte, sarà formata la graduatoria dimerito per la stipula della convenzione. La convenzione sarà stipulata conl’Organizzazione che avrà ottenuto il punteggio più alto. Non saranno prese inconsiderazione le proposte che non abbiano raggiunto un punteggio minimo di 60/100.Il Comune di Martina Franca si riserva di stipulare la convenzione anche in caso dipresentazione di una sola candidatura, purché congrua rispetto ai contenuti ed alle finalitàdell’Avviso Pubblico.9. DISPOSIZIONI FINALIPer quanto non espressamente previsto e richiamato nel presente Avviso si faràriferimento alle norme del Codice Civile, alle disposizioni della L. n. 266/1991, alla L.R. n.19/2006, al Regolamento regionale n. 4/2007 e s.m.i.10. PUBBLICAZIONEIl presente avviso è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Martina Francaall’indirizzo http://wwwcomunemartinafranca.gov.it per 10 (dieci) giorni consecutivi dallapresente data.Il funzionario cui rivolgersi per eventuali chiarimenti è l’A.S. Dott.ssa AnnamariaRapisardi, Tel. 080/4836251.Martina Franca lì, 10/05/2013Il Dirigente p.t. del SettoreF.to Dott. Pierdomenico Gallo
  11. 11. Allegato A al bando di selezione organizzazione volontariato Comune di Martina FrancaAl Comune di Martina FrancaISTANZA DI PARTECIPAZIONEalla pubblica selezione di proposte progettuali a supporto della gestione del Servizio Civile AnzianiLA SOTTOSCRITTA…………………………………………………………………………...…………………………………………………………………………………………………………Con sede in…………………………………………………………………………………………….…………………………………………………………………………………………………………C.F. ……………………………………………………………………………………………………P. IVA…………………………………………………………………………………………………Tel……..……………………………………………………………………………………………...FAX……………………………………………………………………………………………………Rappresentata da ……………………………………………………………………………………In qualità di……………………………………………………………………………………………CHIEDE / CHIEDONO COME□ ORGANIZZAZIONE SINGOLA□ ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPODI PARTECIPARE ALLA PUBBLICA SELEZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI ASUPPORTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO CIVILE ANZIANISi allega1. Fotocopia di un documento di identità valido del Legale Rappresentante2. …………………………………………………………………………………………………………………EVENTUALI COMUNICAZIONI DOVRANNO ESSERE INVIATE AFax________________________________tel______________________________________E-Mail______________________________________Luogo e dataTimbro e firma del Legale Rappresentante
  12. 12. Allegato A al bando di selezione organizzazione volontariato Comune di Martina FrancaIn caso di partecipazione di Associazioni temporanee di scopo, l’istanza di partecipazione deve esseresottoscritta da ciascuno dei legali rappresentanti dei soggetti associati e deve essere compilato anche loschema di seguito riportatoSPAZIO RISERVATO ALLE ASSOCIAZIONI TEMPORANEE DI SCOPOI LEGALI RAPPRESENTANTI DICHIARANO1. Che l’ATI è costituita dai seguenti soggetti ( indicare la forma giuridica e l’indirizzo dei soggetti )2. Che l’Organizzazione capogruppo mandataria è la seguente:Data …………………………………………………..Timbro e firma dei Legali Rappresentanti
  13. 13. Allegato B al bando di selezione organizzazione volontariato Comune di Martina FrancaAl Comune di Martina FrancaDICHIARAZIONE SOSTITUTIVA(da restituire in carta libera debitamente compilata e sottoscritta)OGGETTO : Partecipazione alla selezione di proposte progettuali a supporto della gestione delservizio civile anzianiIl/La Sottoscritto/a …………………………………………………………………………………Nato/a a……………………………………………………………………………………………..Residente a ……………………………………………………………… C.A.P…………………In Via…………………………………………………………….. n. …………C.F. …..…………………………………………. in qualità di legale Rappresentante dellaORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ………………………………………………………Con sede in …………………………………Via …………………………………………………DICHIARAai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28/12/2000 N. 445- che l’Organizzazione si è costituita il (gg/mm/aa) …………………………………- che lo scopo sociale dell’Organizzazione è compatibile con le attività di cui all’Avviso Pubblico perla realizzazione del Servizio civile anziani- che l’Organizzazione è iscritta al Registro regionale di volontariato dal (gg/mm/aa)……/……/………… al n. _________- che i volontari aderenti alla Organizzazione al 31/12/2012 sono n.…………………di cui anzianin.………………………- che i volontari a disposizione per le attività richieste presentano idoneità psicofisica e sono inpossesso delle cognizioni tecniche e pratiche necessarie allo svolgimento delle stesse e quanti non inpossesso saranno appositamente formati prima di iniziare a svolgere le attività- che le attività previste saranno svolte con l’apporto determinante e prevalente dei propri aderentivolontari- che sono state/saranno stipulate le assicurazioni previste dalla L. 266/1991 in favore dei volontari eRCTAlla suddetta dichiarazione allega- copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del soggetto firmatario- curriculum dell’organizzazione
  14. 14. Luogo e data………………………………………………………..TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTENOTA: Si informa che, ai sensi del D.lgs. n. 196/03 i dati forniti dai candidati alla selezione sarannoutilizzati solo ed esclusivamente ai fini istituzionali e per la selezione in corso.AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONEIn caso di associazione temporanea di scopo, ogni soggetto dell’ATI dovrà produrre una dichiarazionesostitutiva individuale
  15. 15. IL DIRIGENTE DEL SETTORE SERVIZI SOCIALIF.to Dott. Pierdomenico Gallo__________________________________________________________________________Visto di Regolarità Contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart. 151 -Comma4° del Testo Unico del 18.08.2000, n. 267, reso in data 8 MAG. 2013IL DIRETTORE DI RAGIONERIAF.to Dott.ssa Anna Rita Maurizia Merico__________________________________________________________________________Prot. n. 965 Settore Bilancio e Programmazione Finanziaria del 8 MAG. 2013Al Dirigente del Servizio Proponenteper l’esecuzione e per la pubblicazioneall’Albo Pretorio On LineIL DIRETTORE DI RAGIONERIAF.to Dott.ssa Anna Rita Maurizia Merico_________________________________________________________________________Lì, 8 MAG. 2013E’ COPIA CONFORME ALL’ORIGINALEIL DIRIGENTE SETTORE SERVIZI SOCIALIF.to Dott. Pierdomenico Gallo

×