TTC Travel Trade Caribbean BIT 2014

1,169 views

Published on

L'Italia tra i dieci principali partner commerciali di Cuba.
Novità Havanatur per un 2014 da celebrare.
Blue Panorama e i Caraibi: uniti da una lunga storia.

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,169
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

TTC Travel Trade Caribbean BIT 2014

  1. 1. # 226 www.traveltradecaribbean.com Pubblicazione Internazionale di Turismo fondata nel 1996 Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Edizione Regolare • ISSN 1724-5370 L'Italia tra i dieci principali partner commerciali di Cuba Anche se il commercio bilaterale colloca l’Italia tra i 10 maggiori partner commerciali di Cuba e il secondo dell’Unione Europea, ci sono ancora ampie opportunità per aumentare la propria posizione nel mercato cubano. 10 Hotel Catalonia Gran Dominicus, a Bayahibe. Novità Havanatur per un 2014 da celebrare Il Tour Operator specializzato nel prodotto turistico Cuba compie 22 anni e si dimostra sempre più maturo nell’offerta e nelle prospettive. 4 Blue Panorama e i Caraibi: uniti da una lunga storia Un confronto chiaro e costruttivo sulla presenza di Blue Panorama nei Caraibi, con indicazioni precise sulle novità e i progetti in corso: ecco l’intervista concessa a TTC da Franco Pecci, presidente dell’importante compagnia aerea Blue Panorama. 11 Dominicana 2014: Turisti da Record La Repubblica Dominicana ha chiuso il 2013 superando per la prima volta la soglia di 4 milioni di turisti stranieri (per via aerea), con una crescita su base annua del 3,6%. Il Ministro del Turismo, Francisco Javier García, ha predetto che il 2014 sarà un anno con risultati senza precedenti per il turismo dominicano. La meta di lungo periodo è ambiziosa: in 10 anni, raggiungere i 10 milioni di turisti annuali. 8 6 Cuba ha ampliato la propria rete di strutture per la gestione delle crociere 16 Riviera Maya ancora al Top 18 La OMT prevede una crescita del 4-4,5 % nel 2014 28 Tutti i numeri di Aruba per un 2013 che conta
  2. 2. alberghi TTC Travel Trade Caribbean srl Via Balbo, 1 Chieri. Torino, Italia Tel. +39 3938196638 E-mail italia@traveltradecaribbean.com Web www.traveltradecaribbean.com Presidente Onorario Renzo Druetto Direttore Responsabile Giuseppe Ferraris Direttore Generale Alfredo Rodríguez director@traveltradecaribbean.com Ottimi riscontri dal nuovo Eden Village Cayo Santa Maria A ngelo E. Cartelli, Apprezzamento del mercato ita- garantiti da ogni Eden Village, quali trattaDirettore Comliano per la nuova struttura di mento all inclusive, cumerciale e Marketing Eden Viaggi Eden Viaggi, inaugurata nelle fe- cina italiana, assistente residente, animazione ha dichiarato: “Siamo stività natalizie. per grandi e piccoli gemolto soddisfatti del stita da personale itagrande interesse riliano, sono numerosi scontrato per il nuovo i comfort messi a diEden Village a Cayo sposizione degli ospiSanta Maria e dell’anti: una sala conferenze damento della nuova da 120 posti, un ampio destinazione, sin dai centro SPA, cinque piprimi giorni di apertuscine, una palestra, due ra. Abbiamo registracampi da tennis, centro to molte prenotazioni diving PADI, cinque ristoranti, otto punti bar. E per le settimane a cavallo tra il Natale e Capodanno, ma non solo. Il mercato ha bisogno di per chi è alla ricerca della movida notturna, nel novità e noi abbiamo seguito le richieste di nuvicino centro Pueblo La Estrella gli ospiti pomerose agenzie proponendo soluzioni nuove tranno intrattenersi fino a tarda notte. per i clienti che amano i Caraibi, con una Cuba Alla nuova destinazione, presente nel catalodiversa, nell’arcipelago dichiarato Riserva delgo Eden Viaggi Oceani–i villaggi, è stato dedicala Biosfera dall’Unesco”. to anche un folder in cui sono presenti proposte L’Eden Village Cayo Santa Maria è pensato di vacanze combinate con L’Avana, escursioni giornaliere, minicrociere in catamarano o safari, per chi desidera trascorrere un soggiorno all’ined un tour di tutta l’isola di Cuba. • segna del benessere e del relax. Oltre ai servizi Direttore Editoriale Italia Roberto Barbieri roberto.barbieri@traveltradecaribbean.com Redazione Italia Filippo D'Arino darinottc@gmail.com Redazione Cuba Josefina Pichardo redaccion@traveltradecaribbean.com Francisco Forteza fortezamartin@hotmail.com Redazione Repubblica Dominicana Francesco Pandolfo laromanabayahibenews@yahoo.com Marketing Italia Paola Germano marketing.italia@traveltradecaribbean.com Marketing Cuba Guadalupe Pérez guadalupe@traveltradecaribbean.com Marketing Repubblica Dominicana Flavia Anelli laromanabayahibenews@yahoo.com Grafica Italia Mauro Melis mauro@mauromelis.it Grafica Cuba Andro Liuben Pérez Diz androliuben@traveltradecaribbean.com Webmaster Hairo Rodríguez hairorh@gmail.com Jesus Rodríguez Jr. jesus.rodriguez@traveltradecaribbean.com Website Narmys Cándano narmys@traveltradecaribbean.com Colaboratori Ana Cecilia Herrera anac@traveltradecaribbean.com Dagmara Blanco dagmara@traveltradecaribbean.com Ernesto L. Rodríguez ernesto@traveltradecaribbean.com Magdalena García magda@enet.cu María E. Leyva mariae.leyva@traveltradecaribbean.com Mirta Valdés mirta@traveltradecaribbean.com Silvia I. Alfonso silvia@traveltradecaribbean.com Stampa Micrograf S.r.l. TTC Travel Trade Caribbean srl Iscritto al tribunale di Milano numero 166 del 13/03/2002 Iscritto alla Camera di Commercio 08 /01/2001 Iscritto al ROC Italia 2ttc
  3. 3. notizie Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Novità Havanatur per un 2014 da celebrare Sabato 22 e domenica 23 febbraio attesi a Cancun centinaia di appassionati “aquilonisti” provenienti da Stati Uniti, Canada e Messico. Un raduno insolito, fantasioso e variopinto vedrà protagonista i dintorni della città di Cancun nelle ultime giornate di febbraio. Sabato 22 e domenica 23, dalle ore 11:00 alle ore 16:00, un piccolo esercito di pacifici ma agguerriti appassionati d’aquilone confluirà alla fine dell’autostrada di Isla Blanca (Cancun) per celebrare insieme un’autentica festa nel cielo. Si tratta de “Il giorno degli aquiloni”, un evento gratuito e dunque aperto al pubblico, che vedrà impegnati in mirabili evoluzioni centinaia aquiloni di ogni forma, colore e dimensione: dai modelli “Revolution a quelli “Peter Lynn” (dalle forme decisamente inconsuete) gli unici limiti saranno quelli della fantasia e del cielo. Nessun limite, quindi. Una festa nel cielo, nel giorno degli aquiloni 4ttc per la variegata offerta di proposte di Turismo Specializzato (dall’Ecoturismo al Benessere, dalla Nautica al Diving, dal Cicloturismo al BirdWatching) e per i programmi taylor-made realizzati in collaborazione con le maggiori catene alberghiere e tutti i ricettivi di Cuba. Il catalogo degli eventi più importanti di Cuba 2014 è già stato pubblicato ed è in fase di avvio la commercializzazione delle proposte di soggiorno nelle “Casas Particulares”, che intende offrirsi come valida alternativa di soggiorno per i clienti italiani. In aggiunta, anche la disponibilità (sempre più richiesta) di programmi che abbinano a Cuba altre destinazioni caraibiche (organizzate dal gruppo Viajes Multidestinos, appartenente al ricettivo Cuba). Il 22° compleanno Havanatur sarà celebrato, come ogni anno, con un programma di incontri dedicati alle principali agenzie di viaggio partner: una “festa” di condivisione e di confronto coerente e costruttivo che punta dritta al futuro. • Isla Blanca è situata a 20 km a nord di Cancun, all’interno di una grande laguna poco profonda e senza onde. Si tratta di una tranquilla penisola di spiagge bianche e sabbiose e di foreste vergini, incastonata fra il mare dei caraibi e la Laguna Chacmuchuk e ben distante dalla vita irrefrenabile di Cancun. Una tranquilla oasi che offre anche sistemazioni a basso costo per chi cerca un rifugio lontano dai tradizionali hotel presenti sulla costa. Per arrivare, l’automobile è necessaria. Non esistono trasporti pubblici e la zona non è connessa alla rete di cittadina. L’elettricità è spesso fornita dal vento, dal so- le o generatori diesel e i servizi e le infrastrutture in genere sono ridotti all’essenziale. Tutto ciò non è da considerarsi un limite ma, anzi, un’ottima attrattiva in più. L’isola è già ben conosciuta fra tutti gli appassionati di sport alternativi; soprattutto per via dei venti favorevoli, che permettono di praticare kitesurf in acque ferme, senza correre pericoli e con qualsiasi condizione metereologica. Dall’affascinante kite, al più acrobatico kitesurf, a Isla Blanca l’aquilone è comunque protagonista assoluto. I colori e le forme che affollano il cielo nei dintorni di Cancunrappresentano sempre più un’attrattiva irresistibile, in una località sempre più richiesta come meta turistica. • Foto: © www.bigstockphoto.com D opo aver chiuso il 2013 con risultati decisamente positivi, Havanatur Italia (tour operator specializzato nel prodotto turistico Cuba) si prepara a celebrare nel nuovo anno per due ottimi motivi. Sia in occasione del suo 22° compleanno, sia grazie ad una serie di novità che cercheranno di confermare il successo ottenuto nelle passate stagioni (dai Minitour esclusivi ai Tour più completi, in abbinamento ad altri servizi molto richiesti come i Fly and Drive e i Combinati). Havanatur può contare da sempre su un gruppo di lavoro compatto ed efficiente che continua a crescere di anno in anno, anche grazie al costante supporto garantito da un grande ed esclusivo ricettivo a Cuba. La solida esperienza acquisita da Havanatur nel settore turistico, anche per merito di un efficiente e dinamico team di Promoter distribuiti nelle principali aree d’Italia (destinato a coprire a breve l’intero mercato nazionale), lascia prospettare risultati interessanti anche nei mesi a venire. Per il 2014 Havanatur Italia è pronta infatti ad un ulteriore consolidamento dei prodotti lanciati nel 2013; sia per quanto riguarda i Tour già collaudati e ben conosciuti dai clienti, sia
  4. 4. notizie Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Cuba ha ampliato la propria rete di strutture per la gestione delle crociere S ono state abilitate a Cuba sei installazioni idrotecniche per le crociere (amministrate e gestite da Aries Transportes S.A., ente iscritto al Ministero dei Trasporti) che toccano già cinque province: L’Avana, Santiago di Cuba, Cienfuegos, Sancti Spíritus e Holguín (oltre al Municipio Speciale Isla de la Juventud). Ai Terminal per le Crociere dell’Avana, Santiago de Cuba, Cienfuegos e Casilda si sommano i punti di scalo di Antillas e Punta Francés. Il primo terminal crociere dell’Avana è situato nel porto dell’Avana, costa nord, in una baia molto chiusa e protetta il cui canale d’ingresso è corto e dritto e le correnti di mare al suo interno sono impercettibili. Il frangiflutti No.1 Sierra Maestra viene utilizzato per servire queste navi. Nel porto di Santiago di Cuba si trova il Terminal Crociere, a sud della zona orientale. La ba- ia è protetta da venti e mareggiate, in ogni direzione; le coste sono scogliose e il mare penetra formando calette e insenature. Le navi da crociera, limitano le manovre all’orario diurno (che si svolgono sul molo Rolando Roca Pacheco). Al Centro-Sud dell’isola si trovano i terminali di Cienfuegos e Casilda. La baia di Cienfuegos, all’interno si divide in due sacche: una in prossimità del porto e una con la costa più bassa e di accesso più limitato. Il tratto di canale nella zona di Pasacaballos è la parte più difficile per la navigazione. Il terminal del porto di Casilda, provincia di Sancti Spíritus, è situato in una zona in cui le rive della baia sono basse e ricoperte di mangrovie e il fondale marino è costituito da fango sabbioso. La Baia di Nipe, la maggiore baia costiera di Cuba è sede del Porto di Antillas (costa nord della provincia di Holguín); le navi attraccano ad una distanza di 0,6 miglia e i passeggeri sbarcano sui tender fino al molo da dove partono le escursioni per la città. La giornata sulla spiaggia si svolge a Punta Francés, Isla de la Juventud, una zona di riserva ecologica che offre quindi solo alcune strutture “rustiche”, dotare di servizi di base. Le barche sono tenute ad una distanza non inferiore al miglio (data l’impossibilità di ancoraggio) e i passeggeri si spostano a terra con i tender fino alla costa verso un molo abilitato appositamente per questo scopo. Contatti Ariete Trasporti S. A. San Pedro No. 1, La Habana Vieja, L’Avana Tel: (53 7) 866 6093 / 866 0303 / 866 0283 Fax: (53 7) 866 6269 aries1@enet.cu Terminal di crociere “Sierra Maestra” dell’Avana. Segni di ripresa del mercato italiano a Cuba Lo scorso dicembre 10.815 turisti italiani hanno visitato Cuba: un incremento del 3,9% di presenze rispetto lo stesso periodo del 2012. Alla fine del 2013 l'Italia era al quinto posto nella classifica dei paesi con maggiore provenienza di turisti diretti a Cuba, con un totale di 95.542 (il 92,5% di quelli dell'anno precedente). L'aumento degli arrivi di dicembre può essere un punto di svolta potenziale nella generale tendenza al ribasso che è stata riscontrata negli arrivi a Cuba degli ultimi anni. 6ttc Indubbiamente, l'apertura di tre nuovi club italiani presso i poli turistici di Varadero, Santa María e Cayo Largo (Eden Viaggi e Alpitour) migliorano le aspettative per le stagioni future rispetto alle precedenti. Le nuove aperture potranno infatti contribuire alla ripresa del mercato turistico in modo significativo. Nel 2013 Cuba ha accolto 2.852.572 turisti, con un lieve incremento dello 0,5% rispetto al 2012, secondo quanto riportato dai dati ufficiali dell'Ufficio Nazio- nale di Statistica e Informazione (ONEI). Le autorità cubane del Turismo hanno dichiarato che in questo 2014 la situazione potrebbe migliorare ulteriormente. Per la stagione in corso sono stati ridistribuiti i fondi (concentrati nei mercati con maggiore reattività, come il Brasile e la Russia); scelta che ha portato ad un aumento delle azioni di vendita. Una politica più aggressiva nei confronti delle compagnie aeree ha fatto sì che in alta stagione ar- rivassero voli da mercati di origine diversi; la somma di questi fattori ha portato ad una crescita che supera il trend negativo della stagione invernale precedente (2012-2013). Una delle strategie messe in atto nel corso del 2013, cioè quella di conseguire una maggiore diversificazione del settore e, quindi, l'accesso a più segmenti (oltre alle offerte di sole e mare) per meglio sfruttare le potenzialità della destinazione, sembra dunque aver dato i suoi frutti. •
  5. 5. Repubblica Dominicana Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Verso 10 milioni di turisti in Dominicana Continua da pag. 1  ▶  Da oltre dieci anni, i turisti stranieri che visitano Dominicana sono in aumento e il 2014 promette un nuovo record. Il principale aeroporto internazionale del paese (Punta Cana) e il primo porto per crociere (La Romana Casa de Campo) hanno annunciato in questa stagione invernale un aumento delle operazioni del 10 e 30 per cento, rispettivamente. L’attuale governo del Presidente Danilo Medina, in carica da un anno e mezzo, ha previsto tra i principali obiettivi economici del suo mandato di convertire il turismo nella “locomotiva del paese” per viaggiare fino al traguardo di 10 milioni di turisti l’anno nel 2022. Il 2013 è stato centrale per questo progetto. Sono stati attivati diversi strumenti per accelerare la crescita del turismo che dovrebbero dare i primi frutti già da quest’anno. A dicembre è stato ultimato il Corredor Vial del Este, una moderna rete di autostrade che collega direttamente la zona alberghiera di Bávaro (nell'estremo orientale del paese) con la Capitale Santo Domingo (in circa due ore) e con tutte le città e le zone turistiche della costa sudest: Punta Cana, Bayahibe, La Romana, Juan Dolio e Boca Chica, tra le principali. L’opera ha un valore fondamentale per il settore turistico anche perché collega tre aeroporti internazionali che insieme concentrano più dell’85% degli arrivi di stranieri nel paese (Punta Cana, La Romana, Las Americas-Santo Domingo) 8ttc Casa-Fortezza di Colombo, Città Coloniale di Santo Domingo. Il Corredor Vial del Este, una moderna rete di autostrade. e, inoltre, i due principali porti per navi da crociera nella nazione (La Romana e Santo Domingo). La rete autostradale è di grande importanza logistica per il turismo italiano in Dominicana, che si concentra principalmente negli aeroporti de La Romana e Santo Domingo. Tra le altre opere d’infrastruttura, quest’anno dovrebbe completarsi la costruzione di un grande porto da crociere a Puerto Plata, nella costa nord, per accogliere circa 600 mila passeggeri l’anno dalla prossima stagione invernale. Nel dicembre 2013 è stata approvata la legge che estende a tut- to il territorio nazionale rilevanti e più ampi incentivi fiscali che prima erano concessi solo ai progetti turistici in alcune aree individuate. La nuova legge promuove gli investimenti in tutto il paese per la costruzione e ristrutturazione di strutture alberghiere e altre opere e attività turistiche, al fine di garantire standard di qualità competitivi. Tra i nuovi benefici è anche l’esenzione dalla tassa sui trasferimenti immobiliari, con la quale si prevede di rafforzare il mercato immobiliare turistico. In Dominicana, oggi l’investimento nel turismo è incoraggiato anche dalla semplificazione burocratica attivata nel 2013. La Ventanilla Única de Inversión è un nuovo ufficio centralizzato (per dominicani e stranieri) che concentra in un unico sportello l'ottenimento di permessi, licenze, autorizzazioni etc che altrimenti dovrebbero richiedersi a differenti autorità competenti. Il servizio è attivo per tutti i settori produttivi del paese, incluso il turismo. (www.vuird.gob.do) A gennaio 2013 sono iniziati i lavori di ristrutturazione della Città Coloniale di Santo Domingo, in esecuzione di un Programma di Sviluppo Turistico composto da 40  progetti di recupero e abbellimento di quest’antico quartiere coloniale della prima città del Nuovo Mondo. Il Programma durerà 5 anni, è finanziato con un prestito di 29,7 milioni dollari della Inter-American Development Bank (IDB) ed è stato dichiarato di Alto Interesse Nazionale e Sociale dal Presidente Medina. Infine, a dicembre scorso il governo ha presentato il nuovo Cuerpo Especializado de Seguridad Turística (sotto la direzione del Ministero della Difesa), una forza operativa specializzata, composta di militari, incaricata di garantire la sicurezza nelle zone turistiche. Un Plan Estratégico de Seguridad Turística Integral è stato approvato dal Ministero della Difesa di concerto con il Ministero del Turismo e il settore turistico privato. Si basa sulla formazione, modernizzazione e sullo sviluppo della capacità operativa e logistica. •
  6. 6. eventi Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 FIHAV 2013, la fiera commerciale più importante di Cuba, è un contesto favorevole per promuovere il commercio bilaterale Cuba-Italia. Anche se il commercio bilaterale colloca l’Italia tra i 10 maggiori partner commerciali di Cuba e il secondo dell’Unione Europea, ci sono ancora ampie opportunità per aumentare la propria posizione nel mercato cubano. Un contesto favorevole per promuovere questo impegno è stata la passata XXI Feria Internacional de La Habana (FIHAV 2013), la fiera commerciale di carattere generale più importante di Cuba e dei Caraibi e una delle più rappresentative dell’America Latina. Il Padiglione 22, che abitualmente ospita l’Italia, ha visto la partecipazione di 65 imprese italiane rappresentate su un’area totale netta di 970 m2 espositivi. D L'Italia tra i dieci principali partner commerciali di Cuba Le importazioni dall’Italia in tutta l’isola si concentrano in macchinari, attrezzature e componenti, metalli, manifatture, gomma, materie plastiche e prodotti chimici. Le esportazioni cubane sono limitate a un piccolo numero di beni. E’ stato proposto pertanto di promuovere la capacità di produzione in settori con un forte potenziale, come la sanità, le telecomunicazioni, il settore energetico, l’informazione e il turismo. Così come ha evidenziato l’Ambasciatore Italiano a Cuba Carmine Robustelli, che ha sottolineato la Novità al Festival del Habano 2014 al 24 al 28 febbraio 2014 Cuba torna ad essere lo scenario del “Festival del Habano”, la cui XVI edizione renderà omaggio a quattro dei più prestigiosi marchi di sigari: Hoyo de Monterrey, Partagás, Trinidad e H. Upmann. Parteciperanno all’evento imprenditori, uomini d’affari, collezionisti, sommelier, assaggiatori, dirigenti, attori, produttori, funzionari, diplomatici e molti altri. Per godere in esclusiva delle novità che Habanos S.A. lancerà sul mercato nel 2014 e scoprire le radici e i segreti di una tradizione che nel corso dei secoli ha dato vita alla cultura del tabacco di Cuba. Come novità di quest’anno sarà celebrata la collaborazione di Habanos con le esclusive birre Duvel, Leffe, Chimay, Malheur e Bucanero (provenienti da Belgio, Paesi Bassi e Cuba), guidata da Ben Vinken, celebre sommelier belga esperto in birre. Allo stesso tempo, il programma manterrà le sue tradizionali attività: visite alle piantagioni di tabacco di Vuelta Abajo (Pinar del Río) e alle fabbriche di Habanos; la Fiera associata al Festival, momento ideale per scambi tecnici e commerciali tra imprenditori, produttori e fornitori; seminari, degustazioni 10ttc necessità di un’efficace scambio bilaterale unito a progetti di nuove joint venture. Tra le attività organizzate dalla Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle Imprese italiane (ICE) in collaborazione con la Camera di Commercio di Cuba, c’è stata la presentazione di nuove opportunità commerciali e di aree di investimento, nonché del quadro commerciale generale di Cuba, indirizzati agli espositori italiani. In particolare, ha suscitato grande interesse il progetto ri- guardante la Zona Speciale di Sviluppo del Mariel (date le ampie garanzie e le opportunità di business che offre agli investitori stranieri che vogliono investire i loro capitali) che si trova a circa 45 chilometri a ovest dell’Avana e che copre circa 475 km2 di area portuale. Tra i suoi vantaggi competitivi vanno ricordati il trasferimento libero all’estero di profitti e dividendi, la posizione strategica del porto e il regime fiscale speciale con relativi incentivi. L’ICE ha sollecitato ufficialmente al Comitato Organizzatore di FIHAV la prenotazione del Padiglione 22 per l’organizzazione del gruppo di imprese italiane nella edizione del 2014. • e abbinamenti gastronomici; concorso Internazionale Habano Sommelier, il laboratorio di tecniche manuali di Torcido realizzato totalmente a mano e la prima gara per chi riesce ad ottenere dal suo sigaro la cenere più lunga. Alcuni dei temi che verranno trattati nelle conferenze: Habanos nel cinema; i tedeschi e l’Habano, l’origine del marchio H. Upmann e gli Habanos Vintage. Nell’elaborare i menù e gli abbinamenti della cena in omaggio al marchio Trinidad, va evidenziata la partecipazione del prestigioso cuoco olandese Ron Blaauw (2 stelle Michelin) e quella del sommelier Cuno Van’t Hoff. Come di consueto, la chiusura del Festival del Habano sarà celebrata con una cena di gala (quella dell’edizione 2014 renderà omaggio a H. Upmann) e con la tradizionale “asta degli umidificatori”, a beneficio del sistema di Salute Pubblica Cubano. Principale evento internazionale per gli amanti del miglior tabacco del mondo, tutta la rassegna ruota intorno ad una grande passione che accomuna persone e personalità da tuto il mondo: quella per gli straordinari sigari Habanos. •
  7. 7. Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Caraibi Blue Panorama e i Caraibi: uniti da una lunga storia Franco Pecci, presidente di Blue Panorama. Continua da pag. 1 ▶ TTC: Sig. Pecci, a suo modo di vedere come si inserisce Blue Panorama nel contesto dei Caraibi intesi come destinazione turistica? BPA: Come sappiamo, quella che lega Blue Panorama Airlines ai Caraibi è una lunga storia di successi. La nostra compagnia si è affermata nel tempo come uno dei principali punti di riferimento per il mercato. Grazie all’affidabilità e alla stabilità dei propri programmi. Per il futuro, il nostro vettore farà il possibile per consolidare gli ottimi risultati raggiunti, aumentando ulteriormente la presenza dei propri collegamenti verso i Caraibi. TTC: Sarebbe interessante se ci indicasse le principali operazioni di volo della compagnia aerea nella regione caraibica. BPA: Naturalmente, Cuba, Messico e Repubblica Dominicana sono i punti di flusso di massa su cui Blue Panorama Airlines ha consolidato i propri programmi su base annuale per i Caraibi. Ad essi si aggiunge la Giamaica; destinazione cruciale, raggiungibile dall’Italia soltanto con la nostra compagnia aerea. TTC: Più nello specifico, che novità propone a Cuba la vostra compagnia per la stagione in corso? BPA: La novità più importante dell’operativo 2014 è certamente il ritorno del volo per Santa Clara, che incrementa il numero delle destinazioni e delle frequenze del programma operativo dall’Italia per Cuba. Sull’Isla Grande vengono infatti raggiunte 5 destinazioni (Santiago, Holguin, Cayo Largo, Santa Clara e L’Avana) con 7 frequenze settimanali. TTC: Quale pensa potrà essere la strategia Blue Panorama per migliorare i servizi a bordo e per un maggiore comfort dei suoi clienti? BPA: Non si tratta di una strategia futura ma già realizzata nel presente. Nel luglio dello scorso anno sono entrati in flotta 2 nuovi aeromobili Boeing 767/300ER in sostituzione dei precedenti. I nuovi aeromobili stanno operando nella loro versione definitiva già dallo scorso dicembre, con una cabina più confortevole e servizi di bordo ulteriormente migliorati rispetto al passato: grazie ad interni totalmente rinnovati, sistemi IFE (In-flight Entertainment) di elevata qualità e, soprattutto, nuove poltrone in Business Class (denominate “LieFlat”, realizzate in pelle e in grado di reclinarsi fino a 180°). Ad un mese dall’inizio delle operazioni il feedback dei nostri passeggeri sembra decisamente premiare queste scelte. • ttc11
  8. 8. Cuba Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Sette città cubane arrivano al mezzo millennio L e prime sette città cubane, fondate da Don Diego Velázquez tra il 1511 e il 1519, stanno commemorando il loro mezzo millennio e ciò rappresenta un grande evento turistico. Baracoa, la Ciudad Primada, ha celebrato l’anniversario nel 2011, seguita da Bayamo, nel 2013, e da Trinidad, nel gennaio del 2014. Le prossime che compiranno 500 anni sono Camagüey, in questo mese di febbraio; Sancti Spíritus, nel giugno 2014, Santiago de Cuba, nel luglio del 2015, e L’Avana nel mese di novembre del 2019. Proprio in questi giorni sta festeggiando Camagüey, la quarta città, creata il 2 Febbraio 1514 sotto il nome di Santa María del Puerto del Príncipe. Meta di turismo culturale di per sé, alla parte più antica del centro storico è stato attribuito lo status di Patrimonio dell’Umanità nel 2008 per i suoi valori eccezionali, per la sua rete unica di strade strette e tortuose, per l’armonia dei di- versi stili architettonici e la profusione di magnifici edifici religiosi. Maggior centro storico di Cuba e tra quelli che meglio conservano nel paese la propria architettura coloniale, il nucleo della città è pieno di antiche strade, musei e chiese che espongono capolavori di arte funeraria dal XVII al XIX secolo, oltre a piazze e chiese sorprendenti. Culla dei principali esponenti della cultura, Camagüey è sede del famoso Ballet de Camagüey seconda compagnia di balletto classico del paese, e organizza festival e manifestazioni di vario genere che rivelano il talento locale. Attraverso le sue due destinazioni turistiche principali, la città di Camagüey e la spiaggia di Santa Lucía, a 110 km sulla costa nord, la provincia di Camagüey offre un prodotto in grado di combinare al meglio turismo culturale abbinato alle più classiche attrattive di tipo balneare, sostenendo la propria offerta attraverso la disponibilità di 15 alloggi (di categoria economica). • Nel mese di febbraio, anche Camagüey compirà 500 anni. Riapre un classico tra gli hotel dell'Avana, il Capri Una città dei Caraibi tra le dieci destinazioni raccomandate per il 2014 La città di Trinidad, la terza fondata dai coloni spagnoli a Cuba, è stata annoverata tra le dieci città da visitare nel 2014 dalla prestigiosa guida Lonely Planet. La città cubana, come racconta Lonely Planet, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1988 e ha recentemente festeggiato il 500 anniversario. Le sue strade sono ricche di esempi di grande bellezza architettonica e decorativa risalenti al XIX secolo. • 12ttc Dopo un restauro attento e generale, ha riaperto le sue porte al pubblico l’emblematico hotel Capri dell’Avana, ubicato all’angolo tra le strade N e 21 nel centrale quartiere del Vedado. Durante la ricostruzione, le caratteristiche storiche originarie dell’edificio sono state rispettate sia esternamente, sia internamente, secondo i criteri estetici tipici degli anni 50: nell’architettura, nel design e nell’arredamento. Aggiungendo qua e là un tocco di modernità. Tra i lavori di restauro, che sono costati oltre 33 milioni di pesos cubani e moneta convertibile, vanno ricordati i mobili delle camere e delle aree comuni d’intrattenimento; il design e le decorazioni degli interni; l’impianto di condizionamento centralizzato e i sistemi di ventilazione; l’acqua calda, l’elettricità e i sistemi antincendio. Questa famosa struttura alberghiera, di proprietà del Gruppo Alberghiero Gran Caribe, possiede 210 camere su 19 piani; tra i suoi servizi, anche la disponibilità di una piccola ma incantevole piscina. Inaugurato nel novembre del 1957 e considerato all’epoca tra i principali hotel di L’Avana – il Capri, fino al 1959, venne frequentato dalla Mafia americana e proprio ad esso allude Mario Puzo nel suo famoso romanzo Il Padrino.
  9. 9. opportunità Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 In Riviera Maya il fatidico “sì” è certificato La località turistica è la prima in Messico ad avere propri certificati di matrimonio. I l “sì” che unisce per la vita trova sulla Riviera Maya un’importante conferma in più. I turisti che sognano da sempre di scambiarsi la cruciale promessa in un’atmosfera unica, su una spiaggia indimenticabile, direttamente nella propria luna di miele, possono dormire sogni tranquilli. E cominciare a darsi da fare con gli inviti, le liste e i preparativi. Da ora la destinazione vacanze più ricercata del Messico potrà fare affidamento sui primi 13 organizzatori di “matrimoni con certificazione.” Un’opportunità che permette ai Caraibi Messicani di confermarsi come uno dei luoghi preferiti dal cosiddetto “Turismo Romantico”. La certificazione matrimoniale in questione, che ha ovviamente validità a tutti gli effetti, permette all’industria turistica del settore di professionalizzarsi ad un livello superiore, e di porsi in diretta concorrenza (al secondo posto a livello internazionale) con l’altra “meta dei sogni” per eccellenza richiesta per organizzare un “matrimonio in vacanza”: le Hawaii. Questo tipo di certificazione è tutelata e coordinata dall'Associazione dei Coordinatori indipendenti di Matrimoni ed Eventi Professionistici dei Caraibi (ACIBEP, presieduta da Arwed Lentz) e dall’Associazione per le Consulenze Nozze (ABC, sotto la direzione di Helena Rincon); due presenze importanti, a garanzia che tutte le società organizzatrici di matrimoni siano costantemente aggiornate su tutte le dinamiche dell’industria dei matrimoni all’interno delle destinazioni turistiche più richieste. Molte agenzie e Tour Operators sono interessati alla possibilità di offrire ai propri clienti l’opportunità di scegliere un matrimonio in un luogo da sogno. Alcune regole base da esporre ai futuri sposi possono essere sicuramente d’aiuto per capire innanzitutto quali sono le minime incombenze di tipo burocratico (alcune del tutto simili a quelle necessarie per un matrimonio convenzionale) da risolvere prima di lanciarsi a capofitto nell’immaginare in ogni dettaglio il giorno più bello. Ecco le principali: –occorre naturalmente un passaporto valido sia per la coppia, sia per gli invitati; –occorre anche un visto (che può essere richiesto direttamente in aeroporto); –bisogna procurare i certificati di nascita degli sposi e farli tradurre da traduttori certificati per es- 14ttc sere successivamente convalidati dal Consolato Messicano; –se le circostanze lo prevedono, è richiesto anche il certificato di divorzio; –sarà necessario effettuare gli esami del sangue della coppia (esami che dovranno essere eseguiti nella località prescelta per le nozze); –saranno necessari 4 testimoni; –i tempi burocratici per completare i documenti in loco variano dai 2 ai 4 giorni; –Il matrimonio celebrato all’estero, per avere valore in Italia dovrà essere trascritto presso il comune competente; –il cittadino italiano residente in Italia dovrà innanzi tutto rivolgersi al comune di residenza per richiedere le pubblicazioni di matrimonio e solo allora potrà poi contrarre il matrimonio innanzi alle autorità straniere; –sarà a cura dello stesso cittadino presentare successivamente al Consolato competente l’atto di matrimonio rilasciato dalle Autorità locali, con la relativa traduzione ed eventuale legalizzazione; per il successivo inoltro al comune italiano competente per la trascrizione. Tra gli operatori che si dedicano all’organizzazione di matrimoni sulla Riviera Maya, I Wedding Mexico è sicuramente fra i più accreditati. I Wedding Mexico organizza matrimoni, attraverso un coordinamento a 360 gradi: dagli aspetti burocratici e legali all’allestimento vero e proprio della cerimonia, attraverso l’impiego delle migliori professionalità e dei fornitori più esperti, per esaudire tutti i desideri di un giorno assolutamente speciale. • www.iweddingmexico.com
  10. 10. Repubblica Dominicana Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 La storia di Santo Domingo con Colonial Tour “Tre Razze e Tre Culture” è il nome del nuovo city-tour di Santo Domingo ideato dal tour operator Colonial Tour Travel per offrire un percorso guidato alla scoperta della storia della città e della Repubblica Dominicana. La Cittá Coloniale di Santo Domingo, centro storico della Prima Città del Nuovo Mondo, è inserita nella lista dei beni del Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO custodisce inestimabili opere architettoniche e monumenti appartenenti al periodo della colonizzazione spagnola. Il tour “Tre Razze e Tre Culture” permette ai turisti di visitare a piedi la Città Coloniale alla scoperta di mirabili tesori, come la Casa-Fortezza di Colombo. La visita è resa ancora più suggestiva dalla presenza di 3 attori/performer che impersonano 3 personaggi delle differenti culture “conviventi” nell’epoca della colonizzazione: gli spettatori potranno quindi ascoltare e vedere un conquistador spagnolo, un’indigena e uno schiavo africano. La performance si svolge in un magnifico palazzo coloniale risalente al XVI secolo, dopo un pranzo ricercato ed elegante, ambientato in un’affascinante atmosfera. L’escursione prosegue poi, dopo pranzo, con la visita al famoso Museo del Cioccolato e un tour della città moderna in pullman. Juan Dolio, il paradiso più vicino a Santo Domingo Juan Dolio è una località turistica con una spiaggia paradisiaca che si affaccia sul Mar dei Caraibi. Si trova lungo la costa sudest del paese, vicino alla capitale Santo Domingo. Sono cinque chilometri di sabbia bianchissima bordati dall’acqua turchese sempre cristallina perché accarezzata da dolci correnti e sempre calma perché protetta dalla barriera corallina. Per queste caratteristiche, Juan Dolio è considerata una delle spiagge più belle e pulite del paese e ha conosciuto un rapido sviluppo turistico e immobiliare. Juan Dolio sorge a pochi chilometri dalla città di San Pedro de Macorís, a circa 30 minuti dalle città di Santo Domingo e La Romana e a soli 15 minuti dall’Aeroporto Internazionale de Las Americas (Santo Domingo). Juan Dolio è conosciuta anche per i suoi campi da golf, per le attività culturali, escursioni, sport acquatici e per l’ottima offerta ga- stronomica e di svago per tutta la famiglia. La zona di Juan Dolio ha registrato soprattutto un notevole sviluppo di residence turistici ed è sede di una nutrita colonia d’italiani che qui hanno investito e vivono più o meno stabilmente. • ttc15
  11. 11. notizie Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Riviera Maya ancora al Top Dopo un anno di conferme, consolidata la posizione di prima destinazione turistica di Messico e America Latina. rimangono i visitatori per eccellenza. E non mancano certo i riconoscimenti ufficiali. Per il decimo anno consecutivo la Riviera Maya è stata eletta come migliore destinazione turistica messicana dai lettori di Travel Weekly (Travel Weekly Readers Choi- ce Awards), che hanno valutato le infrastrutture, la qualità dei servizi, l’ospitalità, il numero dei viaggiatori e i commenti dei turisti. La fama e la fortuna di tutte le bellezze della Riviera Maya fanno notizia e ottengono consensi grazie anche all’intensa attività Playa Xcaret, spiaggia della Riviera Maya. Foto: © www.bigstockphoto.com L a Riviera Maya, ribadisce senza ombra di dubbio la propria meritata fama come una delle migliori località turistiche al Mondo. Le sue incredibili spiagge hanno confermato nuovamente tutto il loro appeal. E i risultati ottenuti lo scorso anno dai centri di attrazione turistica su tutto il territorio lo dimostrano molto chiaramente. Per quanto riguarda l’occupazione, ad esempio, il 2013 ha chiuso a oltre il 90%, con una percentuale media annua del 75%. Le attuali 40659 camere d’albergo alla fine del 2014 saranno ben mille in più e saranno destinate prevalentemente al segmento turistico di lusso; a dimostrazione di una preferenza della destinazione da parte di una clientela di alto livello. Sono attualmente in costruzione, inoltre, ben 6 nuovi progetti, che prevedono un investimento complessivo di circa 600 milioni di dollari. Per il 2015 si è già pianificata la possibilità di avere 5000 stanze in più. Stanze che diventeranno addirittura 20000 nell’arco dei prossimi dieci anni. Per quanto riguarda le preferenze del pubblico, la Riviera Maya si afferma sempre di più nelle scelte di canadesi e statunitensi, che (sia ricettiva, sia organizzativa e informativa) di tutte le catene alberghiere, degli hotel di lusso, dei tour operator, degli eco-parchi, delle linee aeree, dei noleggi auto e delle crociere. Un lavoro di sinergia che sta dando frutti importanti e maturi. Grazie ad una campagna di divulgazione efficace e costantemente attiva sia in Messico, sia all’estero, che permette oggi al Fideicomiso de Promoción Turística della Riviera Maya di prefissarsi come prossima meta la possibilità di raggiungere i 4 milioni di visitatori all’anno. • Punta Venado. Per le due ruote, finalmente un parco esclusivo Dopo 15 mesi di lavoro, apre in Yucatan il primo parco ciclistico per mountain bike. 16ttc Il club del ciclismo da fuoristrada “MTB Cancun Riviera Maya”, in collaborazione con il bike shop “Elite Cyclery” presenta dopo 15 mesi di lavoro il progetto dedicato al primo parco specifico per il ciclismo da fuoristrada nella penisola dello Yucatán. Si chiama “Punta Venado Bike Park” e nasce come attività extra all’interno delle istallazioni di Punta Venado Caribbean Eco Park. Con l’intento di creare e promuovere più spazi per la pratica del ciclismo da fuoristrada (disciplina sportiva conosciuta da tutti come mountain biking, abbreviata in MTB), il parco è stato realizzato prestando massima attenzione al rispetto di ogni possibile richiesta in termini di sicurezza e sostenibilità stabiliti dalla International Mountain Bicycling Association (la principale promotrice di parchi dedicati alla MTB, che si occupa anche della loro preservazione). L‘attività di Punta Venado sarà un’attrazione di sicuro successo per i visitatori di Stati Uniti, Canada e Europa, grandi appassionati di MTB che durante inverno sono però costretti a lasciare a riposo le proprie bici. Con oltre 20 km di percorsi tracciati sul terreno, che coprono l’intera gamma di livelli di difficoltà (da quello base, per “principianti”; a quello dedicato ai “ciclisti avanzati”) Punta Venado Bike Park ha davvero molto da offrire. Il parco si trova ad appena qualche minuto dalla città di Playa del Carmen (in piena Riviera Maya) e può avvalersi di uno dei migliori e più interessanti territori per la pratica di questo sport. Il fatto che il parco si collochi proprio a fianco del club di Playa Blue Venado, fra l’altro, di sicuro non guasta. Il clima della Riviera Maya è perfetto per gli amanti di questa disciplina, che potranno praticarla 365 giorni all’anno senza di certo doversi preoccupare per il meteo. Le cifre dell’eco-turismo su due ruote si stanno rivelando molto significative per l’Organizzazione Mondiale del Turismo. E la Riviera Maya è ora pronta a cogliere questa importante opportunità. •
  12. 12. notizie Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 La OMT prevede una crescita del 4-4,5 % nel 2014 D opo che gli arrivi internazionali sono cresciuti nel 2013 del 5%, l'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT), prevede un ulteriore aumento tra il 4% e il 4,5% per il 2014 (superando ancora una volta le previsioni a lungo termine che indicavano un 3,8% annuo tra il 2010 e il 2020). Le prospettive regionali per il 2014 sono migliori per l'Asia e il Pacifico (da +5% a +6%) e Africa (da +4% a +6%), seguite da Europa e Americhe (da +3% a +4% in entrambi i casi). In Medio Oriente, le prospettive (da 0% a + 5%) sono positive ma instabili. Secondo l'ultimo Barometro OMT del Turismo Mondiale, nonostante le difficoltà economiche che il Mondo sta attraversando, nel 2013 il turismo internazionale ha superato le aspettative con 52 milioni di arrivi aggiuntivi; raggiungendo così i 1.087 milioni. “Il 2013 è stato un anno eccellente per il turismo internazionale”, ha dichiarato il Segretario Generale, della OMT Taleb Rifai. “Il settore turistico ha dimostrato una notevole capacità di adattamento alle mutevoli condizioni di mercato ed è riuscito a promuovere la crescita e la creazione di posti di lavoro in tutto il Mondo, nonostante le sfide economiche e geopolitiche persistenti. In effetti, il turismo è stato uno dei pochi set- Nonostante le difficoltà economiche che il Mondo sta attraversando, nel 2013 il turismo internazionale ha superato le aspettative. tori che ha portato buone notizie per molte economie”. La domanda turistica internazionale è stata maggiore per le destinazioni in Asia e nel Pacifico (+6%), Africa (+6%) e in Europa (+5%). L'Europa ha guidato la crescita in termini assoluti (29 milioni aggiuntivi di turisti internazionali rispetto al precedente anno, per un totale di 563 milioni). La domanda per Le Americhe è cresciuta del 4% (6 milioni di arrivi in più e 169 milioni totali). La crescita maggiore si è verificata nelle destinazioni del Nord America e dell'America Centrale (+4 % in entrambi i casi), mentre il Sud America (+2%) e i Caraibi (+1%) hanno mostrato un certo rallentamento rispetto al 2012. Tra i primi dieci mercati di origine del mondo, la Russia e la Cina si distinguono chiaramente. L'andamento dei mercati di origine delle principali economie avanzate è stato relativamente modesto. I mercati emergenti con una crescita sostanziale della spesa del turismo outbound sono la Turchia (+24%), il Qatar (+18%), le Filippine (+18%), il Kuwait (+15%), l'Indonesia (+15%), l'Ucraina (+15%) e il Brasile (+14%). • Nuovi collegamenti aerei nei Caraibi Air Canada aggiunge nuovi voli verso i Caraibi La Rouge, compagnia aerea economica di Air Canada ha annunciato l'aggiunta di nuove destinazioni nei Caraibi: Cuba, Repubblica Dominicana, Bahamas, Barbados, Haiti e Cancún con partenze dalle città di Montreal e Toronto. Air Europa ripristina la rotta Madrid-San Juan Air Europa ripristinerà la tratta Madrid-San Juan, che posiziona la Spagna come gateway dall'Europa verso l'isola caraibica. 18ttc Nuovi servizi aerei da Kingston Inter Caribbean, prima Air Turks Caicos, ha annunciato il lancio della rotta aerea tra Kingston, Giamaica, Santo Domingo e Repubblica Dominicana, che opererà tre voli settimanali. La compagnia attiverà anche quattro voli settimanali tra Kingston e San Juan, con connessione a Providenciales. Aeroméxico amplia la sua offerta verso Madrid Aeroméxico ha annunciato l’aggiunta di tre voli settimanali notturni sulla sua rotta verso Madrid. I voli saranno effettuati con Boeing 787 Dreamliner. •
  13. 13. eventi Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 DATE 2014: Punta Cana, 26 al 28 marzo La XV edizione del salone DATE 2014, Dominican Annual Tourism Exchange, la principale fiera internazionale del settore turistico dominicano, si terrà dal 26 al 28 marzo nel Centro Congressi dell'Hotel Paradisus Palma Real, a Punta Cana, nell’estremo est del paese. È organizzata dalla Asociación de Hoteles y Turismo de la República Dominicana, Inc. (ASONAHORES) e patrocinata dal Ministero del Turismo. Accoglie ogni anno centinaia di rappresentanti di tour operator e agenzie di viaggio internazionali (provenienti soprattutto da Stati Uniti, Canada, Europa e Sud America), attratti dalle ultime offerte degli hotel e degli altri fornitori di servizi di viaggio in Dominicana. DATE fornisce un avanzato sistema di gestione degli appunta- Punta Cana è la sede dell'evento questo anno. menti commerciali e svolge un ampio programma di attività sociali e conferenze, dove partecipano figure di spicco del settore e differenti media locali e internazionali. Nell'edizione 2013 di DATE, gli incontri d'affari hanno registrato un aumento del 15%. Hanno partecipato 209 delegati di 120 imprese buyer e 130 espositori con 462 rappresentanti. Hotel Paradisus Palma Real. www.asonahores.com www.drdate.net ttc19
  14. 14. Caraibi messicani Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Riviera Maya a tempo di Hard Rock Hotel La Semilla, “hotel gioiello” a Playa del Carmen Una struttura ricettiva di piccole dimensioni, ma di grandi suggestioni. A Da All Inclusive Collec­ tion, una novità dal ritmo deciso e dalla formula collaudata. ll Inclusive Collection, che ha evoluto la formula “resort tutto compreso” a livello mondiale, ha dato ufficialmente il benvenuto alla quarta proprietà del proprio portafoglio di hotel di lusso all inclusive: si tratta dell’  “Hard Rock Hotel Riviera Maya”. La proprietà, che prima ospitava l'hotel Aventura Palace, prima di proporsi nuovamente all’attenzione pubblico, è stata sottoposta ad una dispendiosa e radicale ristrutturazione, che ha trasformato completamente il proprio “DNA” per diventare parte dello stile unico che da sempre caratterizza il brand Hard Rock (e avvalendosi in aggiunta di tutti i vantaggi offerti dai servizi All Inclusive Collection). La cerimonia di “reflagging” è avvenuta il 10 dicembre 2013; premessa all’inaugurazione vera e propria, che si è svolta all'inizio del 2014. • La Riviera Maya corre spedita anche su quattro ruote Si corre per vincere, questo è sicuro; o per essere parte attiva di un evento sportivo impegnativo e coinvolgente. Ma si corre soprattutto per divertirsi e far divertire. Lo sanno molto bene i fratelli Carlos e Guillermo Izquierdo (appartenenti alla scuderia racing denominata “Riviera Maya, Exotic Rides, México Se Siente / Pirelli, American Sign Racing Team”) che hanno riscosso un buon successo fra i partecipanti durante l'ultima edizione del Campionato Fia NACAM Rally, svoltosi in Giamaica lo scorso dicembre. Fondato nel 2008, il NACAM Rally Championship è un campionato internazionale promosso dalla Fia (Federazione Internazionale Automobilistica) che si tiene ogni anno fra Nord America, America Centrale e Sud America e il cui nucleo centrale di gare si concentra in Messico e Costa Rica. • La scuderia Riviera Maya ha chiuso l'edizione 2013 del Campionato Fia NACAM Rally in modo positivo. 20ttc Situato nel cuore turistico di Playa del Carmen (nella parte nord-orientale dello stato messicano di Quintana Roo), l’hotel La Semilla è stato oggetto di un attento recupero che restituisce al pubblico il gusto e le emozioni di un vecchio paesino di pescatori. La struttura ha solo nove stanze, ognuna delle quali propone agli ospiti un piccolo “viaggio nel passato”: i mobili e i suppellettili provengono da mercatini delle pulci di ogni parte del Messico e sono stati restaurati per tornare ad essere utili e funzionali. Le stanze de La Semilla si dividono in quattro categorie: “cuartitos”, “cuartos”, “cuartos terraza” e “suite terraza”; ognuna delle quali è caratterizzata da un tema decorativo esclusivo. Sulle pareti delle stanze si possono ammirare antiche insegne, poster d’epoca, artigianato indigeno e tante fotografie dei luoghi più emblematici del paese.
  15. 15. La nostra forza è l'Organizzazione di Eventi L eader del settore congressi a Cuba, il Palacio de las Convenciones dell’Avana, con 35 anni di esperienza, realizza attualmente circa 70 eventi all’anno. La sua attività si distingue per l’efficienza dei servizi offerti e dispone di un team multidisciplinare (in particolare: organizzatori professionali di congressi, fiere ed esposizioni di riconosciuto prestigio nazionale e internazionale, qualificati dipartimenti di ufficiale di sala, accreditamento multilingue e segreteria tecnica). Oltre frontiera, il Palacio vanta un’ottima reputazione nell’organizzazione di incontri e congressi fuori Cuba. I suoi servizi sono impiegati da istituzioni straniere, tra cui le Nazioni Unite. In linea con le tendenze attuali, particolare importanza viene attribuita a fiere e mostre legate agli eventi (a questo scopo il Palacio possiede oltre 1000 m2 di aree coperte come il Grand Foyer e il Petit Foyer). Questo insieme di servizi, completi e diversificati, rende il Palacio de las Convenciones dell’Avana ideale per garantire il buon esito di ogni meeting. • Congressi, eventi, fiere e mostre legate ad eventi 2014 IX CONGRESSO INTERNAZIONALE DI ALTA FORMAZIONE • XVI FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL HABANO • 4º CONFERENZA SCIENTIFICA DI RESTAURO NEUROLOGICO • CONGRESSO NEUROREHABANA • VI PSICOHABANA • VIII CONGRESSO INTERNAZIONALE DIDATTICA DELLE SCIENZE E XIII WORKSHOP INTERNAZIONALE SULLA DIDATTICA DELLA FISICA • II CONGRESSO INTERNAZIONALE DI TECNOLOGIA DELLA SALUTE • I CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLE SCUOLE • VII SEMINARIO INTERNAZIONALE SULLA SALUTE VEGETALE • CONGRESSO INTERNAZIONALE DI INFORMAZIONE SCIENTIFICA • LONGEVITÀ • II CONFERENZA INTERNAZIONALE SULLA SORVEGLIANZA IN AMBITO DI SALUTE ANIMALE • CONTABILITÀ 2014 • IX CONGRESSO NAZIONALE DI ORL • VII MEETING INTERNAZIONALE GIUSTIZIA E DIRITTO • VI INCONTRO INTERNAZIONALE SUL RISO E II SIMPOSIO INTERNAZIONALE SUI CEREALI • CARDIOLOGIA 2014 • XII INCONTRO MONDIALE DI EDUCAZIONE SPECIALE E ATTENZIONE ALLA DIVERSITÀ • METROLOGIA 2014 • IX CONFERENZA INTERNAZIONALE SUI DISASTRI • V CONFERENZA INTERNAZIONALE DEI POMPIERI • XXIII CONGRESSO E FIERA CENTROAMERICANA E DEI CARAIBI SULL’AVICOLTURA • CONGRESSO INTERNAZIONALE DELL’INDUSTRIA • XI MEETING INTERNAZIONALE DI EDUCAZIONE PRIMARIA E PRESCOLARE • 5º CONGRESSO CUBANO DI APICOLTURA • ADVOCACY 2014 • CONGRESSO INTERNAZIONALE LABIOFAM 2014 • II CONFERENZA INTERNAZIONALE SULLA FORMAZIONE MEDICA PER IL XXI SECOLO • XXIV CONGRESSO PAN AMERICANO DI SCIENZA VETERINARIA • VIII CONGRESSO CUBANO DI MICROBIOLOGIA E PARASSITOLOGIA • FESTIVAL DI RADIO E TELEVISIONE “CUBA 2014” • VII PSICOSALUTE 2014 • CUBAMOTRICIDAD 2014 • CONGRESSO DI ONCOLOGIA 2014 • XVII CONVEGNO SCIENTIFICO DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA • XI INCONTRO INTERNAZIONALE SCIENZE PENALI • XI SIMPOSIO LATINO AMERICANO DI DIGESTIONE ANAEROBICA www.eventospalco.com
  16. 16. società Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 L’impegno CIFA. Aiuto e sostegno per i bambini del Mondo L’ associazione Onlus CIFA, nata a Torino nel 1980, lavora da più di trent’anni con un unico obiettivo: aiutare e sostenere ogni giorno, costantemente e concretamente, tutti i bambini del Mondo. Un lavoro di fondamentale importanza, che opera in difesa dei diritti dei minori grazie ad attività legate alle possibilità di adozione, alla cooperazione internazionale e all’educazione allo sviluppo. Il legame con il Sud America, in particolare, risale addirittura al 1984. CIFA collabora infattida allora con il Brasile (nelle zone di Minas Gerais, Santa Catarina, Bahia, Rio de Janeiro, San Paolo e Brasilia). Qui nasce la maggior parte dei bambini che trova una famiglia attraverso l’adozione internazionale. Si tratta solitamente di figli di persone senza più potestà genitoriale (a causa di seri episodi di incuria, maltrattamenti di varia natura o forme gravi di disgregazione famigliare). Questi bambini vengono ospitati temporaneamente presso famiglie affidatarie o case famiglia e hanno mediamente più di 7 anni. Sono seguiti da educatori e psicologi, che li sostengono da vicino permettendo una accurata elaborazione del loro vissuto e preparandoli così all’adozione. Spesso si tratta di gruppi di due o più fratelli. Per portare a termine l’adozione i nuovi genitori devono affrontare un viaggio di circa 45-50 giorni in Brasile (viaggio che include anche un periodo di convivenza con il bambino di almeno 30 giorni). Di lunga data, anche la collaborazione con la Colombia, che risale infatti al 1985. I bambini adottabili provenienti da questi territori vivono all’interno di istituti o in famiglie affidatarie e sono costantemente monitorati con grande 22ttc L’associazione Onlus torinese lavora ogni giorno per difendere i diritti dei minori grazie all’adozione, alla cooperazione e all’educazione allo sviluppo. attenzione dall’ICBF, l’autorità centrale per le adozioni. A differenza di quanto succede in altri Paesi, le informazioni sui bambini sono estremamente dettagliate e riguardano sia la salute, sia le peculiarità caratteriali. Così come per il Brasile, anche per affrontare un’adozione in Colombia è richiesta ai nuovi genitori una permanenza all’estero di circa 45 giorni in compagnia del bambino. Sempre rimanendo in territorio sudamericano, da evidenziare anche l’attività CIFA in Perù, altro paese in cui è possibile affrontare la procedura per adottare un bambino, o sostenere progetti di cooperazione. Le prime adozioni in territorio peruviano risalgono al 1990: la presenza e l’impegno CIFA nel paese si sono progressivamente evoluti nel tempo, modulandosi in base ai cambi di legge e agli effettivi bisogni dell’infanzia. L’età media dei bambini, che anche in questo caso hanno tutti alle spalle contesti famigliari decisamente complessi e disagiati, oscilla tra i 3 gli 8 anni. Importanti sono in Perù anche i numerosi progetti di cooperazione internazionale intrapresi; CIFA ha infatti sostenuto l’attività di diverse scuole primarie nelle zone più complesse e disagiate della periferia di Lima; ma anche nella regione di Cajamarca e nella città di Puno, sulle sponde del lago Titicaca. In queste località le scuole, che comprendono più di 700 studenti di età compresa tra i 6 e i 12 anni, sono purtroppo ad alta frequenza di bambini e adolescenti lavoratori. Il problema dei bambini lavoratori è un soggetto molto delicato, che merita da sempre molta attenzione, ma soprattutto proposte e soluzioni adeguate. L’attività intrapresa da CIFA in tal senso ha permesso la creazione di “movimenti” (gestiti consapevolmente anche dagli stessi bambini) che non hanno lo scopo diretto di eliminare drasticamente lo sfruttamento lavorativo dei minori quanto, piuttosto, di tutelare il legittimo diritto (per chi ha meno di 18 anni) di scegliere se lavorare o meno per contribuire nella misura più opportuna al sostentamento della propria famiglia o della propria comunità. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito Internet www.cifaong.it oppure chiamare lo 011.4338059. •
  17. 17. Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 alberghi “Cinque Diamanti” rendono sempre più preziosa la meta Cancun S i tratta di un risultato imL’Hotel JW Marriot riceve portante, che aggiunge indubbio valore ad una desti- per l’ottavo anno consecunazione sempre più richiesta ed tivo il premio 5 diamanti asambita, oltre che alla qualità di un servizio ineccepibile. segnato dall’AAA. Per l’ottavo anno consecutivo l’hotel JW Marriott Cancun Resort Spa ha infatti ricevuto il premio “Cinque diamanti” da parte di AAA (Associazione Automobilistica degli Stati Uniti). “Cinque Diamanti” rappresenta attualmente la più alta classificazione riconosciuta destinata a tutti quegli hotel e resort che dimostrano gli standard più elevati ed il massimo livello d’eccellenza per quanto riguarda le strutture ed i servizi offerti alla clientela (la AAA provvede a certificarne la qualità solo dopo aver precedentemente effettuato accurate ispezioni e verifiche attraverso controlli periodici effettuati in maniera indipendente). In occasione dell’evento, che ha confermato nuovamente (per l’ottava volta, dal 1996) il titolo all’Hotel JW Marriot, e in rappresentanza dell’associazione automobilistica statunitense (AAA), Tony Perrone, responsabile dell’organizzazione per la regione Messico, ha consegnato il premio al comitato esecutivo della struttura. Il tutto è avvenuto alla presenza dei media locali e di una nutrita schiera di invitati speciali all’evento. In questa occasione del tutto speciale, Christopher Calabrese, vicepresidente e Direttore Generale di JW Marriott Cancun Resort Spa, ha dichiarato: “Aspetti decisivi come la qualità delle infrastrutture e della sicurezza di un Hotel sono stati indispensabili, fondamentali per ottenere questo riconoscimento. Tuttavia, è proprio la nostra estrema qualità nel servizio, in special modo quello personalizzato, a contraddistinguerci da otto anni. E ad aver fatto, per tutto questo tempo, la differenza.” Per ottenere il riconoscimento 5 diamanti AAA per l’anno 2014 l’Hotel JW Marriott Cancun Resort Spaha ha dunque mantenuto fede alla promessa (e all’impegno) di essere il miglior hotel della catena JW Marriot a livello mondiale; nonché uno dei migliori resorts al Mondo. • ttc23
  18. 18. turismo Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 I Viaggi di Atlantide e la stagione estiva 2014: vendite aperte Il tour operator “Viaggi di Atlantide” ha già aperto le vendite per la nuova stagione primavera / estate 2014. Imminente, l’apertura di due nuove strutture Atlantis Club. L e novità in casa “Viaggi di Atlantide” si respirano già da inizio anno. Mantenendo fede ad una precisa filosofia di qualità nel servizio (rivolta da sempre a chi cerca mete sicure e affascinanti e strutture accuratamente selezionate; senza mai rinunciare alla cucina italiana, ad un’accoglienza accurata e al coinvolgimento da parte di uno staff di animazione sempre a disposizione della clientela più eterogenea ed esigente) “I Viaggi di Atlantide” aprono dunque alle vendite per la nuova stagione turistica primavera/estate 2014. A breve, e in concomitanza con la ristampa dei cataloghi 2014, saranno introdotte due nuove strutture Atlantis Club in due nuove differenti destinazioni; caratterizzate entrambe da un forte appeal turistico, sia come luogo, sia a livello di servizio. Tutte le agenzie di viaggio hanno quindi sin da ora la possibilità di prenotare online le nuove programmazioni e di sfogliare i cataloghi annuali dedicati a “I Villaggi”, “Viaggi su Misura”, “Confidenziale Gruppi” e “Viaggia Smart”, che resteranno validi fino a dicembre 2014. Sam Moukrim, responsabile program­mazione I Viaggi di Atlantide. 24ttc Il Marine Club Beach Resort a Boa Vista. Dopo il buon esito riscontrato dalle festività natalizie appena trascorse, “I Viaggi di Atlantide” si dimostra dunque già pronto e proteso verso i prossimi mesi. I più caldi dell’anno in tutti i sensi. I cataloghi, scaricabili e sfogliabili online, propongono tutte le strutture della prossima stagione e permettono agli agenti di viaggio di prenotare online pacchetti vacanze lungo tutto l’anno. Come ha confermato Sam Moukrim, responsabile programmazione “I Viaggi di Atlantide”: “…davvero molto apprezzata è stata la possibilità di prenotazione anticipata con la tariffa Super Atlantis Price; così come è stata apprezzata la speciale Garanzia Blocca Prezzo, che consente di ‘congelare’ il costo finito della vacanza con un piccolo forfait volo per qualsiasi periodo di partenzaper le destinazioni Minorca, Egitto e Porto Santo”. Ma le novità per “I Viaggi di Atlantide” non finiscono qui. Il resort Vila Baleira Thalassa a Porto Santo aprirà le porte agli ospiti a partire dal 18 aprile, in occasione della settimana di Pasqua; mentre il nuovo resort Lord Nelson a Minorca accoglierà i viaggiatori a partire dal 1 giugno. Le vendite sono comunque aperte per tutte le altre 8 strutture Atlantis Club: il Royal Grand Sharm a Sharm ElSheikh; l’OrientalBay Resort a Marsa Alam; il Marine Club Beach Resort a Boa Vista; il Dorado Cottage a Malindi; il nuovo Lion Beach Resort a Watamu; il Waridi Beach Resort Spa a Zanzibar; il Kintana Beach Resort Spa in Madagascar e il Calodyne Sur Mer Hotel Spa a Mauritius. Aperte le vendite anche per quanto riguarda la nuova linea di prodotto “Viaggia Smart”: sono a tal proposito in programma alcune novità che possono essere scoperte accuratamente “navigando” all’interno dei nuovi cataloghi. Da segnalare la presenza di alcune strutture selezionate in mete particolarmente apprezzate dal mercato italiano, come il Safari Island Resort Spa alle Maldive; il Coral Hills Resort a Marsa Alam; il Tower Bay Resort e l’Arabian Beach Resort a Sharm ElSheikh. Tra le voci che contraddistinguono in maniera sostanziale la nuova linea: indicazione del “prezzo finito” a catalogo; tariffe già inclusive di assicurazione annullamento, garanzia no fuel, e uno speciale finanziamento senza interessi e senza acconto. Il tour operator ricorda inoltre la disponibilità del nuovo catalogo dedicato ai Viaggi su Misura, in cui sono presenti destinazioni usufruite solamente con voli di linea. Fra queste, troviamo: Sudafrica, Mozambico, Gambia, Senegal, Sri Lanka, Thailandia, Giamaica, Panama, Colombia, Seychelles e Dubai. •
  19. 19. C Cancun sa come attirare l’attenzione ancun si rivela meta turistica sempre più protagonista già dai primi mesi del nuovo anno. E per più di un buon motivo. Due tra i nomi più importanti per quanto riguarda le strutture ricettive in formula all inclusive ospiteranno nel 2014 grandi eventi all’insegna dell’intrattenimento più “ammiccante” e della musica più mainstream e coinvolgente. Sulla costa messicana lo spettacolo è sempre più protagonista: fra revival musicale musica, intrattenimento e contest internazionali senza esclusione di “corpi”. Attività che condividono un solo, fondamentale, denominatore comune: una spettacolarità e a tutto tondo rivolta ad un pubblico decisamente eterogeneo. Per qualche esempio più nello specifico, basta citare il Moon Palace Golf Spa Resorts, che ospiterà in due serate all’insegna del “pop revival”, il 14 e 15 febbraio prossimi, uno Foto: © www.bigstockphoto.com ▶▶ dei gruppi musicali americani più in voga a cavallo fra gli anni Settanta e Ottanta: i Chicago. La musica sarà ancora protagonista il 29 e 30 marzo, quando gli ospiti dell’hotel potranno assistere al concerto di Michael Bolton (già vincitore pluripremiato nelle passate edizioni dei Grammy e degli American Music Awards). Proposta di tutt’altro genere, quelle invece offerte al proprio pubblico di vacanzieri da parte dell’Hotel Oasi Sensall Inclusive Resort; che sarà sede proprio a Cancun della Finale Internazionale del Bikini Model Search (IBMS) edizione 2014. L’evento, seguito via satellite da circa 600 milioni di spettatori in tutto il mondo, vedrà proprio sul palco dell’Oasi Sens il duello conclusivo e senza esclusione di “corpi”, fra le partecipanti. La finale si terrà in due serate, dal 1° al 7 maggio e vedrà la partecipazione di concorrenti provenienti da ogni parte del Mondo: dagli Stati Uniti all’Australia; dal Canada alla Romania, dalla Colombia a, naturalmente, il Messico. • ttc25
  20. 20. Repubblica Dominicana Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Dominicana: i migliori sigari del mondo L a Repubblica Dominicana è tra i principali produttori di sigari premium del mondo. Intorno alla Città di Santiago de los Caballeros si estendono le migliori piantagioni di tabacco e gran parte delle fabbriche di sigari più note. Altro polo è La Romana, dove sorge la Tabacalera de Garcia, la più grande fabbrica di sigari artigianali del mondo che produce per marche famose, come Montecristo e Davidoff. Questa e molte altre fabbriche di sigari artigianali sono visitabili con interessanti tour turistici. Nel 2013, ben 11 sigari prodotti in Repubblica Dominicana si sono piazzati tra i Migliori 25 del Mondo, nella classifica Top 25 dell’autorevole rivista specializzata statunitense Cigar Aficionado, ottenendo un punteggio uguale o maggiore di 92/100. La classifica è completata da 10 sigari prodotti in Nicaragua, 3 di Cuba e 1 dell’Honduras. Procigar è il Festival del Sigaro Dominicano, che ogni anno –a febbraio, nella stagione del raccolto– si svolge tra le città di Santiago e La Romana. È un tour organizzato di cinque giorni per scoprire il fascino delle piantagioni di tabacco e delle fabbriche di sigari, ma anche per giocare a golf nei campi d’eccellenza di Casa de Campo (La Romana), visitare alcune delle più belle spiagge dei Caraibi o imparare a ballare il merengue. • Hotel Vecchia Caserma, tra La Romana e Bayahibe Una vecchia caserma per il controllo delle piantagioni di canna da zucchero è stata trasformata in un piccolo hotel elegante –un’oasi di pace e tranquillità, circondata dalla natura rigogliosa del Fiume Chavón, nel cuore della zona turistica de La Romana– Bayahibe, lungo la costa sudest della Repubblica Dominicana. L’albergo, con 22 camere e servizi per disabili, è un Bed Breakfast noto per il suo servizio al cliente. Si trova in località El Limón, all’uscita Boca de Chavón dell’Autostrada “Autopista del Coral”, a 10 minuti da La Romana e da Bayahibe e a pochi passi dall’Aeroporto Internazionale e il noto resort Casa de Campo. Di recente, l’Hotel Vecchia Caserma ha avviato un programma di ristrutturazione e ampliamento. Sta ultimando una nuova lobby e si sta espandendo con un nuovo 26ttc complesso di 38 suite, che si prevede di ultimare a fine 2014. Ha uno splendido giardino intorno alla piscina, anche per accogliere eventi aziendali, matrimoni etc., una sala riunioni per 25 persone (è in progetto una di capacità superiore) e un ampio parcheggio. “Tra gli altri progetti, s’impianterà una cultura biologica che, oltre a rifornire di frutta e verdura fresca il nostro ristorante, svolgerà un programma di recupero di piante endemiche” –spiega Francesca Velardi, direttrice dell’albergo da pochi mesi. “Stiamo organizzando un servizio ancora migliore, per consentire ai nostri ospiti di rilassarsi completamente in armonia con questa meravigliosa natura”. 1 809.556.6072 hotelcaserma@gmail.com www.hotelvecchiacaserma.com
  21. 21. Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014 Balene megattere, a Samaná Caraibi Da metà gennaio a marzo è la stagione d’osservazione delle balene megattere nelle acque del Santuario de Mamíferos Marinos Banco de la Plata, Banco de la Navidad y Bahía de Samaná –la più grande area protetta della Repubblica Dominicana, localizzata nel mare a nordest del paese. Oltre l’80% della popolazione di megattere nel Nord Atlantico ogni anno viaggia a sud per migliaia di chilometri e si riunisce durante l’inverno nelle calde acque dei Caraibi per accoppiarsi e partorire. La Baia di Samaná è uno dei principali luoghi d’incontro. Nella Città di Santa Barbara de Samaná (nel sud dell’omonima Penisola) si trova il porto di partenza delle escursioni marine per l’avvistamento di questi cetacei, oltre a un Osservatorio Terreste e al Museo della Balena. Le megattere sono tra le più ricercate dagli osservatori durante il corteggiamento per le loro acrobazie spettacolari e i potenti spruzzi d’aria e acqua nebulizzata alti fino a tre metri. Secondo fonti del parco marino, il luogo è visitato ogni anno da circa 30 mila persone e il trend è in aumento. L’osservazione dei cetacei in mare è regolata dal Ministero dell’Ambiente e i capitani delle imbarcazioni sono formati da esperti ministeriali per assicurare la sicurezza dei turisti e non molestare le attività di riproduzione delle balene. • Saint Vincent e Grenadine aprirà il suo primo aeroporto internazionale Il nuovo aeroporto internazionale di Saint Vincent e Grenadine (il termine dei lavori è previsto per la fine del 2014), è stato progettato per ricevere e ospitare aeromobili di grandi dimensioni e permettere voli diretti da e verso i Caraibi. Situato sulla sponda orientale di Saint Vincent, l’aeroporto rappresenta un investimento di 700 milioni di dollari dei Caraibi Orientali (un dollaro dei Caraibi Orientali equivale a circa 0,37 centesimi di dollaro americano). Una volta completato, l'aeroporto avrà una pista lunga 9.000 piedi e larga 150. Il terminal, che prevede aree distinte per i passeggeri nazionali e internazionali, è stato progettato per accogliere 1,5 milioni di viaggiatori l'anno. • ttc27
  22. 22. Caraibi P ercentuali alla mano, dopo il complessivo successo della destinazione Aruba nel 2013, le prospettive per i prossimi mesi si confermano promettenti. Per quanto riguarda gli arrivi totali del 2013, rispetto al 2012 è stato registrato un incremento complessivo dell’8,3%. Dagli Stati Uniti il traffico è cresciuto del 4,8%; segno positivo anche per Venezuela (+31.3%), Argentina (+21.1%), Colombia (+7,5%) e Brasile (+10.6%); traffico in diminuzione solamente dal Canada (-3,4%). Sul versante europeo, è stata registrata invece una flessione negativa solo per quanto riguarda le presenze provenienti dai Paesi Bassi (-5,5%). Nonostante la crescita complessiva sugli arrivi dell’8,3%, il numero dei pernottamenti ad Aruba (e quindi la lunghezza media dei soggiorni) si è ridimensionato leggermente (per la precisione, del 4,8%; passando dalle 7,6 notti del 2012 alle 7,3 notti del 2013). Il declino più sensibile nella lunghezza dei soggiorni (-10,9%) proviene invece dai visitatori venezuelani (che sono passati da una media di 6.3 notti a 5.6 notti). Per quanto riguarda l’impiego delle strutture ricettive, le sistemazioni in hotel sono cresciute del 5,7%; quelle in multiproprietà di un esiguo 1,5%; mentre l’alloggiamento in appartamenti, guest house o case private è cresciuto in maniera considerevole, totalizzando un significativo 30,1% in più rispetto al 2012. La durata media del soggiorno in hotel è di circa 6,27 notti; quella del soggiorno in multiproprietà è invece di 8,27 notti; quella in appartamenti e guest houses è infine di 8,92 notti. Il totale delle sistemazioni in hotel nel mese di dicembre 2013 ha confermato 4.957 presenze; considerando anche le 320 camere del Ritz Carlton di Aruba (che ha aperto il 22 novembre). Per le sistemazioni in multiproprietà, nello stesso periodo, le presenze sono state invece 3.430. Nel 2013, il settore Hotel ha visto un decremento del 1.9% per 28ttc Tutti i numeri di Aruba per un 2013 che conta quanto riguarda le sistemazioni di livello medio. Con la riapertura dell’Holiday Inn Curaçao Tower nel marzo 2013 e l’apertura del Ritz Carlton Hotel in novembre il numero delle camere disponibili negli hotel campione è cresciuto del 5.1% rispetto al 2012. Proiezioni per il 2014 L’Autorità per il Turismo di Aruba avrebbe in previsione come obiettivo per il 2014 sia un aumento del 6% sui soggiorni di breve durata e un incremento dell’1% della spesa generale minima giornaliera; sia la possibilità di mantenere il livello degli arrivi per quanto riguarda le crociere almeno pari a quelli del 2013. Il traffico turistico complessivo proveniente dagli USA dovrebbe crescere del 5% nel 2014 e quello proveniente dal Canada del 2%. Per la Colombia, l’obiettivo è il 15% di crescita. Per Brasile e Argentina, il 10%. L’aumento di affluenza dal Venezuela potrebbe anch’esso crescere del 10%; ma l’instabile situazione economica del paese rende queste previsioni difficilmente confermabili. Anche le economie europee rappresentano una sfida, data la complessa situazione dei mercati. I Paesi Bassi sembrano destinati a mostrare una leggera flessione negativa negli arrivi. In possibile crescita invece il Regno Unito (9%), la Germania (5%) e l’Italia (8%). Sul fronte delle strutture ricettive, nel 2014 Aruba potrà avvalersi di tutte le camere del rinnovato Holiday Inn, così come di tutte le 320  stanze del Ritz Carlton Hotel. Per un complessivo aumento di disponibilità (12% in più rispetto al 2012; 6% rispetto al 2013) per quanto riguarda i pernottamenti durante l’intero anno. Le 127 unità abitative degli alloggi Blue saranno inaugurate anch’esse nel 2014. Il Westin Hotel sarà invece chiuso per ristrutturazione dal mese di marzo e rimarrà non disponibile per i successivi 12 mesi. Le proiezioni riguardanti infine il traffico crocieristico, sempre basate sulle attuali prenotazioni e confrontato con l’affluenza dello scorso anno, suggeriscono per il 2014 che il numero di visitatori si ridurrà di circa il 5%. • Foto: © www.bigstockphoto.com Risultati convincenti per l’isola caraibica. Il totale degli arrivi nel 2013 mostra un incremento dell’8,3% rispetto il precedente anno. Travel Trade Caribbean • Anno XIV • No. 226 • Febbraio 2014
  23. 23. TTC Travel Trade Caribbean Pubblicazione internazionale per la promozione dell’attualità turistica e commerciale dei Caraibi, fondata nel 1996 con sede in Italia, uffici a Panama e corrispondenti a L’Avana, Cuba. Prodotti cartacei In tutte le direzioni… Per moltiplicare il valore della vostra immagine con il miglior servizio pubblicitario. Un insieme di pubblicazioni cartacee e digitali, in italiano, spagnolo, inglese e francese che vengono distribuite in occasione delle più importanti fiere del turismo in Europa e nei Caraibi. Per ogni fiera sono pubblicate le edizioni di TTC e Continente Turismo, entrambi con supplementi speciali destinati a segmenti e/o eventi specifici del mercato. Annualmente, viene inoltre pubblicato l’indirizzario turistico Caribbean Operators Book dedicato a Cuba come “Monografico Cuba”. Prodotti digitali Per diffondere la vostra immagine in rete attraverso moduli e banner animati, e-mail Marketing. TTC News Si tratta si un servizio di bollettini elettronici dal marcato impatto informativo; un complemento attivo della pubblicazione web TTC Online, che viene pubblicato on line tre volte a settimana in tre lingue (spagnolo, italiano e inglese) raggiungendo così le nove uscite settimanali e una distribuzione a livello globale. Siamo la vostra rete di interscambio informativo verso i Caraibi. Focalizzato sul mercato ricettore, TTC News si è convertito in uno dei prodotti più interessanti del suo genere; sia per l’attualità delle informazioni, sia per l’impatto pubblicitario e la portata internazionale. Viene inviato gratuitamente ogni settimana a oltre 40 mila destinatari dei mercati fonte di turismo per l’area caraibica e si rivolge tanto ai professionisti del settore, quanto al pubblico generale. Un format intuitivo, gradevole e flessibile rende possibile il collegamento alle principali pagine, che offrono prodotti e servizi di vendita in rete; con link diretto alla pagina del fornitore, o alla nostra pagina www.traveltradecaribbean.com Pubblicazione Web Travel Trade Caribbean: TTC Online www.traveltradecaribbean.com presenta sul web le ultime notizie e le principali informazioni sulla destinazione Caraibi riguardanti i temi del turismo e degli affari (in spagnolo, italiano e inglese). È un sito dinamico, che permette un contatto costante con le esigenze degli utenti grazie a servizi dedicati, un’attenzione costante all’attualità e la connessione con i bollettini elettronici TTC News. www.traveltradecaribbean.com è diventato uno strumento utile per i professionisti del settore turistico, ma anche un punto di riferimento per i viaggiatori e il pubblico in generale. L’accessibilità alle pagine e la possibilità di link e diffusione verso il pubblico, rende il suo posizionamento particolarmente adatto a ogni esigenza informativa degli utenti. Per informazioni e contatti: marketing@traveltradecaribbean.com

×