Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Upcoming SlideShare
Piano Nazionale Scuola Digitale
Next
Download to read offline and view in fullscreen.

0

Share

Download to read offline

Il Piano Nazionale Scuola Digitale

Download to read offline

Slides del webinar organizzato da Teleskill, Digiconsum e ANORC, per la Settimana del Piano Nazionale Scuola Digitale e la Settimana Internazionale dell’Ora del Codice.

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to like this

Il Piano Nazionale Scuola Digitale

  1. 1. 1 CHI SIAMO Digiconsum è un’associazione di promozione sociale che ha per obiettivo la tutela di consumatori e utenti con particolare riferimento ai servizi digitali. In particolare l’associazione: • PROMUOVE LA CITTADINANZA DIGITALE, affinché nella società dell’informazione e della conoscenza, a tutti i cittadini sia garantito il pieno e consapevole accesso ai servizi digitali; • OPERA PER L’ELIMINAZIONE DEL DIGITAL DIVIDE, sviluppando progetti di inclusione sociale e di formazione delle competenze digitali; • TUTELA I DIRITTI E GLI INTERESSI DEI CITTADINI vigilando sulla corretta erogazione dei servizi digitali sia pubblici che privati e sulla trasparenza e l’equità dei rapporti contrattuali tra aziende e consumatori.
  2. 2. 2 CHI SIAMO GENITORI DIGITALI – EDUCARE AL TEMPO DI INTERNET: incontro gratuito con genitori e docenti sul tema dell’educazione digitale. Inserito tra i progetti della Coalizione nazionale delle competenze digitali dell’Agid. CORSI DI CITTADINANZA DIGITALE: percorsi di durata variabile con gli studenti sui temi come cyberbullismo, uso sicuro e consapevole dei social network, privacy, aspetti legali e comportamentali, etc.; CODING: Ora gratuita di coding nelle scuole che ce lo richiedono. Corsi di formazione strutturati per studenti e docenti.
  3. 3. 3 PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE
  4. 4. 4 STRUMENTI Accesso: «senza condizioni veramente abilitanti, ogni idea di innovazione didattica attraverso le tecnologie digitali, e ogni desiderio di gestione efficiente della vita scolastica, diventa impraticabile» Ambienti: «L’educazione nell’era digitale non deve porre al centro la tecnologia, ma i nuovi modelli di interazione didattica che la utilizzano. «riconfigurazione funzionale degli ambienti». … «Occorre investire su una visione sostenibile di scuola digitale, che non si limiti a posizionare tecnologie al centro degli spazi, ma che invece abiliti i nuovi paradigmi educativi che, insieme alle tecnologie, docenti e studenti possono sviluppare e praticare.» Identità digitale: «realizzare un sistema per cui l’accesso al web, ai contenuti e ai servizi diventi unico, semplice, sicuro, sostenibile e, dove possibile, federato con il concorso degli enti locali, in coerenza con le politiche del Governo sull’identità digitale.» Amministrazione digitale: «migliorare il lavoro di chi fa l’amministrazione scolastica ogni giorno, e migliorare sostanzialmente i servizi digitali delle scuole - a partire dal registro elettronico.»
  5. 5. 5 COMPETENZE E CONTENUTI Competenze studenti: «… comprensione e alla produzione di contenuti complessi e articolati anche all’interno dell’universo comunicativo digitale…. l’introduzione al pensiero logico e computazionale e la familiarizzazione con gli aspetti operativi delle tecnologie informatiche. In questo paradigma, gli studenti devono essere utenti consapevoli di ambienti e strumenti digitali, ma anche produttori, creatori, progettisti.» Digitale, imprenditorialità e lavoro: «competenze cosiddette “trasversali”, come il problem solving, il pensiero laterale e la capacità di apprendere.» Contenuti digitali: «Serve una azione di indirizzo da parte del MIUR - capace di dare alle scuole gli strumenti e ... creare le condizioni giuste, tecniche e di accesso, per cui i contenuti digitali, nella loro crescente varietà e creatività, passino da eccezione a regola nella scuola.»
  6. 6. 6 FORMAZIONE E ACCOMPAGNAMENTO Formazione del personale: «Il personale della scuola deve essere equipaggiato per tutti i cambiamenti richiesti dalla modernità, e deve essere messo nelle condizioni di vivere e non subire l’innovazione. La formazione dei docenti deve essere centrata sull’innovazione didattica, tenendo conto delle tecnologie digitali come sostegno per la realizzazione dei nuovi paradigmi educativi e la progettazione operativa di attività. Dobbiamo passare dalla scuola della trasmissione a quella dell’apprendimento. Accompagnamento: Animatore Digitale, Stakeholders’ Club, Osservatorio Scuola Digitale, Comitato Scientifico.
  7. 7. 7 ANIMATORE DIGITALE FORMAZIONE INTERNA: fungere da stimolo alla formazione interna alla scuola sui temi del PNSD, sia organizzando laboratori formativi (ma non dovrà necessariamente essere un formatore), sia animando e coordinando la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle altre attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi. COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa. CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.
  8. 8. 8 ANIMATORI DIGITALI: QUESTIONI APERTE Molteplicità di competenze: • strumenti (ad es. coding, social network, diritto, etc.) • metodologie didattiche (ad es. flipped classroom) • amministrazione digitale (fatturazione elettronica, conservazione documenti, etc.) • edilizia e ambienti di apprendimento • finanziamenti • capacità gestionali e organizzative (contatti con gli stakeholders locali) Risorse: tempo per analizzare i fabbisogni interni, studiare le soluzioni innovative di altre scuole (e comunicare le proprie), organizzare attività. Soldi per le attività. Standard e linee guida: software libero? BYOD? Come individuare gli stakeholders esterni? I PRINCIPI SONO OTTIMI E CONDIVISIBILI, MA MANCANO ANCORA LE LINEE GUIDA ATTUATIVE.
  9. 9. 9 VALUTARE IL PNSD Specific: l’obiettivo deve essere definito e tangibile. Per ogni singolo task e non in modo generico. Measurable: misurabile in termini quantitativi. Il criterio di misurazione deve essere condiviso tra ideatori ed esecutori. Achievable: coerente e compatibile con il contesto e con le risorse disponibili. Ciò comporta anche che sia accettato e fatto proprio dagli esecutori. Realistic: in riferimento anche a congiunture e fattori esterni. Non deve pregiudicare altre funzioni del sistema, ad esempio sottraendo risorse. Time related: obiettivi temporali condivisi e definiti. (Banda Ultra larga, con l’intervento del MISE, entro il 2020) Fonte: Drucker P., The Practice of Management, Harper&Row, New York, 1964 (tr. it. Il potere dei dirigenti, ETAS, Milano, 1967).
  10. 10. 10 DIGICONSUM www.digiconsum.it Potete seguirci su Facebook Twitter GRAZIE Paolo Cardini (Presidente)
  11. 11. 11 CODING Non comprate il prossimo videogioco, createlo…. Barack Obama Il “coding”, traducibile in italiano come “programmazione” e definibile in maniera più appropriata come “Introduzione al pensiero computazionale” si è pienamente affermato in questi anni a livello mondiale per la sua efficacia, ormai universalmente riconosciuta, nel trasmettere ai ragazzi competenze di problem solving, creatività e lavoro di gruppo.
  12. 12. 12 LE COMPETENZE DEL XXI SECOLO Fonte: «New Vision for Education» - World Economic Forum – 2015.
  13. 13. 13 LE COMPETENZE DEL XXI SECOLO Pensiero critico/Problem solving: abilità di identificare e ponderare situazioni, idee e informazioni per formulare risposte e soluzioni. Creatività: abilità di immaginare e progettare strade nuove e innovative di affrontare i problemi, rispondendo alle richieste attraverso la sintesi e l’applicazione della conoscenza. Comunicazione: abilità di ascoltare, comprendere e contestualizzare informazioni attraverso segni verbali, non verbali, scritti e visuali. Collaborazione: abilità di lavorare in gruppo per raggiungere un obiettivo comune, con la capacità di prevenire e gestire i conflitti.
  14. 14. 14 DIGI Creative Coding: un metodo didattico Elaborazione di un percorso strutturato: programma per tutte le classi della scuola primaria Formazione congiunta docenti e studenti: la formazione dei docenti avviene congiuntamente a quella degli studenti, secondo il paradigma del “learning by doing”. Il docente viene responsabilizzato con un certo numero di lezioni che deve svolgere senza il supporto dei nostri formatori. studio.code.org/s/mc/stage/1/puzzle/5
  15. 15. 15 DIGI Creative Coding: un metodo didattico Diversi strumenti, diversi metodi di apprendimento: l’erogazione avviene con i notebook, i tablet, la LIM, o in modalità unplagged con la nostra scacchiera. Ogni strumento ha caratteristiche differenti e relativi punti di forza e di debolezza. Inglese: l’introduzione dell’inglese avviene attraverso 3 diversi passaggi: 1) integralmente in italiano; 2) il formatore spiega in italiano ma usa la piattaforma inglese; 3) integralmente in inglese. studio.code.org/s/course2/stage/4/puzzle/1
  16. 16. 16 DIGI Creative Coding Hour of Code: organizziamo un’ora gratuita di coding in tutte le scuole che ce lo richiedono (al momento su Roma) ed anche incontri di approfondimento del metodo didattico con i docenti e i dirigenti scolastici. Formazione congiunta docenti e studenti: organizziamo corsi sia in orario scolastico che extrascolastico all’interno delle scuole.
  17. 17. 17 DIGICONSUM www.digiconsum.it Potete seguirci su Facebook Twitter GRAZIE Daniele Angeloni (Socio fondatore)

Slides del webinar organizzato da Teleskill, Digiconsum e ANORC, per la Settimana del Piano Nazionale Scuola Digitale e la Settimana Internazionale dell’Ora del Codice.

Views

Total views

779

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

6

Actions

Downloads

8

Shares

0

Comments

0

Likes

0

×