Esportazione di merci italiane in un paese extra ue

1,301 views

Published on

Slide IntFormtaevi 25 ottobre 2012

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,301
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Esportazione di merci italiane in un paese extra ue

  1. 1. ESPORTAZIONE DI MERCI ITALIANE IN UN PAESE EXTRA-UE1) Collegarsi la pagina internet Market Access Database della Commissione Europea: http://mkaccdb.eu.int/mkaccdb2/indexPubli.htm.2) Cliccare il bottone “APPLIED TARIFFS DATABASE” posto nel menù a destra della pagina.3) Dal menù a tendina selezionare il paese in cui s’intende esportare.4) Inserire nel campo “PRODUCT CODE” le prime 4-6 cifre della voce doganale* corrispondente alla merce che s’intende esportare. Se non si conosce la voce doganale, è possibile inserire nel campo “FULL TEXT SEARCH” un nome identificativo del prodotto, in lingua inglese (ad es.: se il prodotto da esportare è riso, occorrerà scrivere nel campo sopra indicato la parola inglese corrispondente, ossia “rice”).
  2. 2. ESPORTAZIONE DI MERCI ITALIANE IN UN PAESE EXTRA-UE5) Il motore di ricerca restituisce per quella classe di prodotto un elenco di sotto-classi con relativi dazi.6) Nella sezione di destra della pagina, è possibile che vengano proposte due colonne riportanti dazi differenti per lo stesso prodotto. Ciò è dovuto al fatto che i Paesi di destinazione, talvolta applicano trattamenti preferenziali alle merci provenienti da nazioni con le quali sono stati stipulati accordi commerciali. Qualora si verifichi questo caso, occorrerà cliccare sulle sigle poste sopra alle colonne riportanti i dazi: in questo modo si potrà visionare l’elenco dei paesi ricompresi nella classe indicata.7) A questo punto sarà possibile individuare il dazio corretto incrociando la riga in cui compare il prodotto d’interesse e la colonna corrispondente all’elenco in cui viene inserita l’Italia.8) Infine, la pagina riporta una serie di bottoni di grande utilità posti in alto. Cliccandovi sopra si possono ottenere informazioni ulteriori come, ad esempio, quali sono le certificazioni sanitarie richieste per l’esportazione di beni alimentari in quel dato Paese.
  3. 3. La Voce doganale * La voce doganale è un codice numerico che serve ad identificare in modo univoco e condiviso uno specifico prodotto. La convenzione internazionale attualmente vigente ha introdotto un sistema di codificazione e di designazione delle merci denominato “sistema armonizzato” (SA, in inglese: HS - Harmonized System). Il sistema armonizzato è strutturato in 21 sezioni merceologiche, suddivise in 99 capitoli, a loro volta suddivisi in voci e sottovoci, queste ultime identificate con un codice a 6 cifre. In caso di dubbi relativi alla corretta classificazione delle merci, è possibile ottenere il parere ufficiale dell’autorità doganale presentando una richiesta scritta contenente la descrizione dettagliata della merce e la sua classificazione ipotizzata. La richiesta deve essere rivolta all’ufficio doganale presso il quale si prevede di effettuare lo sdoganamento della merce. Tutte le informazioni e gli approfondimenti relativi ai dazi sono disponibili on-line sul sito internet dell’Agenzia delle Dogane italiana www.agenziadogane.it.

×