2.0 o Perpetual Beta? Le trasformazioni del Web tra Social Networking e User Generated Content - Stefano Mizzella

3,081 views

Published on

Published in: Technology, Business
1 Comment
4 Likes
Statistics
Notes
  • Ottima segnalazione, grazie. Il problema è che in Italia si fa ancora fatica a comprendere il portato innovativo degli UGC, e anche quando questi vengono studiati e analizzati si commette spesso l'errore di sottovalutarne il reale valore qualitativo e, soprattutto, la loro capacità di competere sul medio-lungo termine con prodotti di stampo professionale. Speriamo che nel contesto nazionale la situazione cambi in fretta, perché finora l'unico vero esempio di UGC di successo è rappresentato dagli ebbeti che, nel giorno del loro matrimonio o durante le vacanze si rivolgono alla videocamera del proprio telefonino per urlare: Italia Unoooooooooooo!!!
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
3,081
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
34
Actions
Shares
0
Downloads
61
Comments
1
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2.0 o Perpetual Beta? Le trasformazioni del Web tra Social Networking e User Generated Content - Stefano Mizzella

  1. 1. 2.0 o Perpetual Beta? Le trasformazioni del Web tra Social Networking e User Generated Content Stefano Mizzella
  2. 2. Collective or Connective?
  3. 3. Così come le sinapsi si formano nel cervello, con le associazioni che diventano più forti attraverso la ripetizione o l'intensità, le connessioni nel web crescono organicamente come risultato dell' attività collettiva di tutti gli utenti del web. Tim O’Reilly, 2005
  4. 4. The Machine is Us/ing Us?
  5. 5. Non esistono rivoluzioni tecnologiche senza trasformazioni culturali . Le persone, le istituzioni, le imprese e la società in generale trasformano la tecnologia, qualunque tecnologia, appropriandosene, modificandola, sperimentando con essa . Da quest’interazione emerge un nuovo modello sociotecnologico . Manuel Castells Galassia Internet, 2001
  6. 6. Una diversa società dell’informazione è possibile. A condizione però di restituire alla tecnologia il ruolo che le compete, ossia negandole il privilegio di rappresentare il fattore esclusivo del cambiamento , giusto quel privilegio che le è stato assegnato dal neodarwinismo informatico . Armand Mattelart Storia della società dell’informazione, 2001
  7. 8. Some data…
  8. 10. Another bubble?
  9. 12. Web 2.0 Lo scenario italiano e internazionale
  10. 13. User Generated Content & Participation… (not for all)
  11. 15. Navigating the media divide: Innovating and enabling new business models
  12. 17. Prosumers?!?
  13. 18. Online Tool Use Survey February 16, 2007
  14. 19. Online Tool Use Survey February 16, 2007
  15. 20. Measuring the Participatory Web April 17, 2007
  16. 21. Measuring the Participatory Web April 17, 2007
  17. 22. Measuring the Participatory Web April 17, 2007
  18. 23. Do you like Diet Coke + Mentos?
  19. 25. Online Video July 25, 2007
  20. 26. The next one?
  21. 28. Stefano Mizzella <ul><li>Mail : stefano.mizzella@unimib.it </li></ul><ul><li>Skype : stefano.mizzella </li></ul><ul><li>Online : www.bicromi.it </li></ul><ul><li> www.7thfloor.it </li></ul><ul><li>www.linkedin.com/stefanomizzella </li></ul>

×