Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Fondazioneper la diffusione dellaResponsabilitàSociale delle Imprese               L’ essenziale sulla              Corpor...
Fondazione per la diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese                             L’ essenziale sullaFaq...
Cos’è la CSR ?                                         Che cosa sono le parti                            CSR è l’acronimo ...
scegliere di farlo facendo:                                In quali dimensioni si articola                         capital...
E per l’Ambiente?                                        ha seguito l’impulso dato dalla Commissio-    Alcune delle pratic...
Glossario Corporate Social Responsibility     AA1000 (AccountAbility1000)                        riunisce gli approcci soc...
Glossario Corporate Social Responsibility     rantiscono un minore impatto ambientale.         oggi intesa come l’insieme ...
La Fondazione per la Diffusione della Responsa-                                                                           ...
MTK ®10                                Fondazione                                per la diffusione della                  ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

CSR guida e glossario

638 views

Published on

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

CSR guida e glossario

  1. 1. Fondazioneper la diffusione dellaResponsabilitàSociale delle Imprese L’ essenziale sulla Corporate Social Responsibility
  2. 2. Fondazione per la diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese L’ essenziale sullaFaq CorporateFrequentlyaskedQuestions Social Responsibility
  3. 3. Cos’è la CSR ? Che cosa sono le parti CSR è l’acronimo di Corporate Social Respon- interessate? sibility, concetto tradotto in Responsabilità Le parti interessate o stakeholder, sono tutti Sociale delle Imprese. La CSR può essere de- i soggetti che a vario titolo sono coinvolti finita come “l’integrazione su base volontaria, nell’attività dell’impresa, sono cioè i desti- da parte delle imprese, delle istanze sociali ed natari delle attività intraprese dall’azienda ecologiche nelle loro operazioni commerciali e ed i suoi interlocutori di riferimento. nei loro rapporti con le parti interessate”. Perché ci si dovrebbe occupare Perché il concetto di di responsabilità sociale? volontarietà ? Perché l’attenzione degli operatori, dell’opi- Questo pamphlet è Non esiste alcun tipo di vincolo che im- nione pubblica e di tutti i portatori di in- realizzato allo pone alle imprese l’adozione di politiche e teresse si è ormai concentrata sull’inte- scopo di diffondere strategie di responsabilità sociale. L’azien- grità delle imprese e sugli atteggiamenti la cultura dellaC da si impegna volontariamente ad andare da queste assunti, non solo nei confronti Responsabilità Sociale delle Imprese oltre i limiti di legge perché ritiene che le degli azionisti ma anche della società nel agli studenti, ai pratiche di CSR siano in linea con i propri suo complesso. Per cogliere appieno questaS giovani lavoratori, ai professionisti valori e i fini aziendali. sfida diventa necessario investire di più nel capitale umano, nell’ambiente e nei rappor- e a chiunque sia interessato a nuovi Cosa si intende per istanze ti con le parti interessate.R modelli di gestione delle imprese sociali ed ecologiche ? Sono le richieste di cui è fatta oggetto l’im- A chi si rivolge la CSR? presa con riferimento agli effetti indeside- La disciplina si rivolge in prima battuta alle rati che le operazioni commerciali produco- imprese; a quelle imprese che già adottano, no sulla società o ai disagi che la comunità magari inconsapevolmente, comportamenti in cui l’azienda opera può subire per causa responsabili, favorendone un approccio più o meno dell’agire d’impresa. coerente e strutturato e alle imprese che non conoscono la disciplina proponendo un Cosa si intende per operazioni nuovo modo di intendere le proprie attività. commerciali ? Si intendono tutte le attività caratteristiche Quali sono le strategie del fare impresa. L’approccio alla CSR non si per la CSR? aggiunge o sostituisce alle operazioni com- Le organizzazioni che decidono di confron- merciali ma ne definisce i metodi e lo spirito. tarsi con la responsabilità sociale possono I -L’ essenziale sulla CSR 5
  4. 4. scegliere di farlo facendo: In quali dimensioni si articola capitale sociale, il coinvolgimento dei Soci nicazione agli stakeholder finanziari delle • in misura minore rispetto a quanto richiesto la gestione della nelle attività di formazione insieme ai dipen- informazioni per consentire scelte di finan- dagli stakeholder (strategie di reazione); responsabilità sociale denti, ai fornitori e ai sindacati, la comunica- ziamento corrette magari non limitandosi • ammettendo l’esistenza di un conflitto delle imprese? zione chiara dei risultati e dei possibili rischi alle informazioni di carattere finanziario ma esterno/interno e cercando di opporsi ad Si articola in primo luogo in una dimensione futuri. Nei confronti dei soci e degli azionisti anche legate alla sostenibilità di lungo pe- esso (strategie di difesa); interna che ricomprende la gestione delle ri- è di particolare interesse l’adozione di mec- riodo dell’impresa. Un esempio è l’istituzione • adattandosi alle istanze degli stakeholder sorse umane, la salute e la sicurezza sul lavoro, canismi di governance chiari e condivisi. di riunioni periodiche con i partner finanziari (strategie di adattamento) ad esempio attra- l’adattamento alle trasformazioni aziendali, la per comunicare apertamente i propri risultati verso un processo strutturato di comunicazio- gestione delle risorse naturali e degli effetti E per i Clienti? e i propri punti di miglioramento. ne con essi; sull’ambiente. In secondo luogo si estende oltre Per i clienti si possono citare: sistemi avanzati • anticipandone le richieste (strategie di pro- il perimetro aziendale e riguarda le comunità di CRM (Customer Relationship Management), È possibile soddisfare anche attività). locali, i business partner, i fornitori, i clienti, i analisi periodiche della soddisfazione e del- le aspettative di Stato, Enti consumatori, il rispetto dei diritti umani lungo le aspettative della clientela, ecc. Un esem- locali e Pubblica La CSR è solo per le grandi tutta la filiera produttiva e le istanze ambien- pio importante è il coinvolgimento dei propri Amministrazione? imprese? tali a livello mondiale. clienti nell’abbattimento delle barriere e delle Si, alcuni esempi possono essere la sotto- No, ciò che caratterizza l’approccio alla CSR discriminazioni realizzando prodotti utilizzabili scrizione di accordi di programma e/o pro- è l’integrazione delle tematiche di respon- Quali buone pratiche possono anche da soggetti svantaggiati o minoranze. tocolli d’intesa con istituzioni pubbliche, sabilità sociale nelle linee strategiche e di essere coerenti con i principi la partecipazione a tavoli strategici per lo crescita tanto nelle grandi imprese multina- di CSR nei confronti delle Quali per i Fornitori? sviluppo locale ecc. Un esempio di buona zionali quanto nelle medie imprese, fino alle risorse umane? Azioni mirate a definire le politiche di la scelta pratica può essere considerata l’adozione di piccole o piccolissime (micro) imprese. Le azioni a beneficio delle risorse umane dei fornitori che assicurino il rispetto delle leg- codici di condotta (codici etici) e sistemi di possono comprendere: politiche di supporto gi e delle convenzioni internazionali sul lavoro controllo interno per il rispetto delle leggi. La CSR è solo per le imprese? alle persone con disabilità, alle minoranze, e sui diritti umani, richiesta di certificazioni di No, Associazioni, Fondazioni e tutte le organiz- formazione eccedente l’obbligatorietà legi- prodotto e di processo e definizione di un siste- Per quanto riguarda la zazioni attive nel campo, attraverso la loro azio- slativa, agevolazioni per i dipendenti, ecc. ma di controllo che verifichi non solo durante Comunità? ne di catalizzazione e veicolo informativo, han- Un esempio pratico può essere lo sviluppo di la selezione ma anche nel proseguo della rela- Si possono citare, tra gli altri, l’apertura no la possibilità di fare da cassa di risonanza per attività informative per la prevenzione delle zione il mantenimento degli standard prefis- dell’azienda alla comunità locale, alle Univer- la diffusione delle pratiche di CSR nei confronti malattie a cui sono invitati i dipendenti du- sati, ecc. Esempi caratteristici sono il controllo sità per partnership e studi, programmi di co- dei loro membri. Ogni persona, ente, istituzione, rante l’orario di lavoro. delle certificazioni di settore e l’istituzione di operazione internazionale e corporate giving, organizzazione che abbia interesse nell’agire premi per i fornitori socialmente responsabili. collaborazione con associazioni di supporto d’impresa è il destinatario finale delle tematiche Quali nei confronti dei sociale. Un esempio in tal senso può essere la di responsabilità sociale proprio perché con un Soci/Azionisti? E per quanto riguarda fornitura gratuita ad associazioni o enti ospe- approccio strutturato alla CSR è possibile soddi- Si possono citare alcuni esempi come le azio- i Partner finanziari? dalieri di materiali per l’infanzia (seggioloni, sfare le aspettative degli stakeholder. ni di comunicazione della composizione del Adozione di politiche di disclosure e comu- lettini e fasciatoi) o giocattoli. I -L’ essenziale sulla CSR I -L’ essenziale sulla CSR6 7
  5. 5. E per l’Ambiente? ha seguito l’impulso dato dalla Commissio- Alcune delle pratiche in favore del rispetto ne organizzando nel 2003 a Venezia la terza dell’ambiente si possono identificare nelle Conferenza Europea sulla CSR “Il ruolo delle politiche di riduzione dei consumi energeti- politiche pubbliche nella promozione della ci e di sostanze inquinanti, nella formazione CSR” e organizzando un multi-stakeholder al riciclaggio e alla riduzione dei consumi forum italiano nel 2004. Il Ministero della sia in azienda sia privatamente. Un esem- Solidarietà Sociale e il ministero del Lavoro, pio importante è l’adozione di politiche di della Salute e delle Politiche Sociali stanno riforestazione sulla base delle emissioni di continuando a mantenere viva l’attenzione anidride carbonica prodotte nelle attività sulla CSR sia con iniziative di diffusione sia d’impresa. sostenendo la Fondazione I-CSR. Il Ministero delle Attività Produttive è impegnato a dif- Cosa fa la Commissione Europea in tema di CSR? fondere le “Linee guida dell’OCSE destinate alle imprese multinazionali”. Infine il Mini- Glossario La CSR è entrata formalmente nell’agenda stero degli affari Esteri sostiene il progetto dell’UE a partire dal Consiglio Europeo di “Sviluppo Sostenibile attraverso il Global Corporate Lisbona del marzo 2000, dove è stata con- siderata come uno degli strumenti strate- Compact” dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro rivolto in particolare alle imprese Social gici per realizzare in Europa una società che attuano processi di delocalizzazione. responsibility più competitiva e socialmente coesa e per modernizzare e rafforzare il modello sociale europeo. La Commissione, con la pubblica- zione del Libro verde nel 2001, le Comu- nicazioni del 2002, del 2006 e l’organizza- zione dei multi-stakeholder Forum del 2002 e del 2009 si impegna a diffondere teorie e pratiche di CSR sia per le grandi organiz- zazioni sia per le piccole e medie imprese cercando di coinvolgere tutti gli stakeholder e gli interessati alla tematica. L’approccio alla CSR concorda con il messaggio fondamentale Cosa fanno le istituzioni della strategia di sviluppo sostenibile adottata dal Consiglio Eu- ropeo di Gotenborg, nel giugno 2001, secondo la quale nel lungo italiane? termine la crescita economica, la coesione sociale e la tutela am- Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali bientale vanno di pari passo verso quello che viene identificato come sviluppo sostenibile. I -L’ essenziale sulla CSR8 9
  6. 6. Glossario Corporate Social Responsibility AA1000 (AccountAbility1000) riunisce gli approcci sociale ed ambientale Consumo critico mente o per legge, per aumentare la propria E’ uno standard sviluppato da ISEA (Insti- strutturandoli organicamente in ottica di ri- modalità di consumo che tiene in conto trasparenza nei confronti della comunità tute of Social and Ethical Accountability) duzione dei disagi per le generazioni future. principi quali il rispetto per l’ambiente, i finanziaria. nasce dall’esperienza di Simon Zadeck e di diritti umani e i criteri di solidarietà inter- Accountability per migliorare la trasparen- Buona Pratica (best practice) nazionale, si basa sull’insostenibilità degli Economia Alternativa za delle informazioni delle Organizzazioni Un’azione o un progetto che, per la metodolo- attuali livelli di consumo dei paesi occiden- Iniziative che includono commercio equo e mediante l’aumento della qualità nell’ac- gia di riferimento, per l’approccio innovativo o tali più sviluppati. solidale, finanza etica, agricoltura biologica, counting, nell’auditing e nel reporting socia- per i risultati raggiunti, può essere considerato consumo critico, turismo responsabile, prati- le, ambientale ed etico. come esperienza di riferimento. Corporate giving (o direct giving) che di riuso e riciclo dei materiali, utilizzo di Donazioni, elargizioni, liberalità erogate energie rinnovabili, ecc. volte a valorizzare le Agenzie di rating sociale Cittadinanza d’impresa dall’impresa a favore di organizzazioni e relazioni prima che il capitale, a riconoscere Sono organizzazioni che si occupano di va- Gestione della totalità delle relazioni con le iniziative aventi utilità sociale/ambientale. un’equa ripartizione delle risorse tra tutti e lutare la sostenibilità economica, sociale ed comunità dove l’azienda opera sia in termi- In questo caso il contributo dell’impresa a garantire il rispetto dell’ambiente e l’arric- ambientale delle imprese indirizzando gli ni globali che locali. alle organizzazioni e ai progetti correlati è chimento del valore sociale. investitori verso quelle organizzazioni che, esclusivamente di tipo monetario. sulla base delle loro analisi, risultano essere Codice etico EMAS (Eco-Management and Audit maggiormente responsabili. Documento d’indirizzo che definisce le linee Delocalizzazione Scheme) di condotta degli appartenenti all’organiz- Spostamento della produzione in zone di- Sistema ad adesione volontaria per le im- Bilancio sociale zazione nei confronti di tutti gli stakeholder verse dalla sede produttiva originaria al fine prese e le organizzazioni che desiderano Strumento di gestione e comunicazione che e chiarisce i principi basilari che animano le di realizzare un vantaggio competitivo. impegnarsi a valutare e migliorare la pro- descrive la dimensione sociale dei rapporti tra scelte aziendali. pria efficienza ambientale. l’organizzazione e gli stakeholder integran- Disabilità done le esigenze nelle scelte strategiche. Commercio Equo e solidale Limitazione o perdita (conseguente a meno- Eco-label Paniere di iniziative volte ad importare e mazione) della capacità di compiere un’at- Iniziativa Europea che promuove prodotti che Bilancio ambientale vendere nei ricchi paesi del “nord del mon- tività nel modo o nell’ampiezza considerati hanno ridotti impatti sull’ambiente. Strumento di gestione/comunicazione che do” le merci prodotte in condizioni lavora- normali. descrive i rapporti tra l’organizzazione e l’am- tive dignitose; ovvero pagando ai lavoratori Energie rinnovabili biente valutando gli impatti ecologici delle del “sud del mondo” un prezzo stabile e più Disclosure (Trasparenza) Energia prodotta da fonti rinnovabili come il attività commerciali. Bilancio di sostenibilità: alto rispetto a quello delle borse delle ma- Attività informativa che le aziende promuo- sole, l’acqua e il vento che, per le loro carat- strumento di gestione/comunicazione che terie prime. vono nei confronti del mercato, volontaria- teristiche intrinseche, sono sostenibili e ga-1010 11 11
  7. 7. Glossario Corporate Social Responsibility rantiscono un minore impatto ambientale. oggi intesa come l’insieme dei rapporti tra i Standardizzazione (ISO) che propone del- OCSE dirigenti, gli amministratori, gli azionisti e le le linee guida volontarie per la Responsa- E’ l’acronimo che sintetizza i termini Orga- Fair Trade Initiative (Iniziativa per il com- altre parti interessate, specificandone la di- bilità Sociale. Lo standard sarà pubblicate nizzazione per la Cooperazione e lo Svilup- mercio etico) stribuzione di diritti e di responsabilità. nel 2010 come ISO 26000 e non sarà uno po Economico (OECD: Organization for Eco- Iniziativa indipendente che garantisce standard di certificazione. nomic Cooperation and Development). Si il consumatore che il prezzo del bene in Global Reporting Initiative (GRI) occupa di dar vita a forme di cooperazione commercio prodotto nei paesi in via di svi- E’ un network multi-stakeholder internazio- Minoranza e coordinamento in campo economico tra luppo sia dato dalla copertura dei costi di nale che ha sviluppato uno standard di ren- Insieme di persone che per motivi di tipo i 30 paesi membri, più di 70 paesi in via di produzione e da un sovrapprezzo investito dicontazione tra i più utilizzati al mondo. Lo etnico, religioso, culturale, linguistico o di sviluppo, ONG e società civile. nella comunità locale. standard è in continua evoluzione e si basa altra natura, si trovino in condizioni di infe- su alcune linee guida che vedono la parteci- riorità numerica rispetto ad altre, risultan- Organismi non governativi (ONG) Finanza Etica pazione di un gran numero di interlocutori in done potenzialmente svantaggiate. Organizzazioni indipendenti dai governi e dal- Principio di valutazione degli impieghi tutto il mondo. le loro politiche che si occupano, tra l’altro, di finanziari che si fonda sull’analisi del- Mission(e) interpretare le esigenze della società civile nei la sostenibilità economica e sull’utilità ILO (International Labour Organization) Ragion d’essere dell’organizzazione. Individua confronti delle grandi organizzazioni. socio-ambientale degli investimenti delle Agenzia delle Nazioni Unite che si prefigge gli obiettivi di fondo, gli scopi preminenti che organizzazioni finanziate. la promozione della giustizia sociale e dei l’organizzazione, attraverso la sua attività, OHSAS ISO 18001 diritti dei lavoratori riconosciuti a livello tenta di perseguire. Spesso coniuga la dimen- Standard internazionale di certificazione Global Compact internazionale. sione economica con quella sociale, identifi- a tutela della Sicurezza e della Salute dei Iniziativa internazionale della Segreteria cando, per l’impresa, un ruolo di promozione Lavoratori. Generale dell’ONU che si propone di unire le ISO 14001 e accrescimento del benessere collettivo, della Agenzie delle Nazioni Unite, le aziende in- Standard volontario di processo, valido a li- qualità della vita, della coesione sociale. Partner finanziari ternazionali, le unioni sindacali e la società vello internazionale, che fornisce un quadro Sono quegli stakeholder che, a diverso tito- civile nel supportare i dieci principi sociali di riferimento a supporto della protezione Multi-stakeholder forum lo, sono interessati all’andamento economi- ed ambientali universalmente riconosciuti. dell’ambiente e della prevenzione dell’in- Incontro organizzato da Istituzioni nazio- co-finanziario dell’azienda. Possono essere quinamento da parte dell’impresa. nali ed internazionali a cui vengono invi- istituti bancari, assicurazioni, società di ra- Governance tate le imprese e i rappresentanti di tutti ting finanziario, advisor, ecc. Insieme delle decisioni di assetto d’impresa ISO 26000 gli stakeholder per discutere di nuovi ap- che orientano le scelte di organizzazione, al- Standard internazionale in via di sviluppo procci, modelli e buone pratiche di CSR e Social Accountability 8000 locazione delle risorse e controllo. Viene ad dall’Organizzazione Internazionale per la di Sostenibilità. Standard internazionale in tema di diritti dei1212 13 13
  8. 8. La Fondazione per la Diffusione della Responsa- bilità Sociale delle Imprese (I-CSR Italian Centre for Social Responsibility) è una Fondazione senza Glossario Corporate Social Responsibility scopo di lucro istituita in virtù dell’art. 1, comma 160 della legge 30 dicembre 2004, n. 311 (Leg- ge Finanziaria 2005), i cui Fondatori Promotori lavoratori di applicazione volontaria. La norma, der in modo da contemperare valore economi- sono: che rimanda ai principali documenti interna- co, sociale ed ambientale. • Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali zionali in tema dei diritti umani e dei lavorato- • INAIL ri, comporta il rispetto di una serie di requisiti Sviluppo Sostenibile • Unioncamere minimi e prevede che la loro applicazione sia Teoria che integra lo sviluppo economico con • Università Bocconi verificata e certificata da un organismo ester- lo sviluppo sociale ed ambientale rispettando no indipendente. le esigenze del presente senza compromettere le possibilità delle generazioni future. Stakeholder (portatore di interesse) Persona o gruppo di persone aventi un inte- Triple Bottom Line La Fondazione I-CSR, si propone come centro indipendente in resse nelle prestazioni o nel successo di una Espressione coniata da John Elkington nel li- grado di favorire l’aggregazione delle migliori competenze na- organizzazione (in questo caso, l’impresa). bro: “Cannibals with Forks: The Triple Bottom zionali ed internazionali sulle tematiche della CSR. Esempio: clienti, proprietari/azionisti/soci, Line of 21st Century Business” in base alla dipendenti, fornitori, concorrenti, banche, quale, le imprese sviluppano investimenti so- Crediamo che la cultura della CSR costituisca il primo passo per sindacati, collettività, amministrazione stenibili e decisioni societarie partendo dalla creare le basi di una concorrenza leale che favorisca lo sviluppo V I S pubblica locale e centrale. base (bottom) perseguendo simultaneamente di una economia innovativa capace di garantire una efficiente i tre obiettivi (triple – line) che sono: la prospe- I O tutela sociale, un positivo dialogo tra tutte le parti interessate, Sistema di gestione rità economica, la qualità ambientale e l’equità un maggiore benessere delle generazioni presenti e future. N Concetto che comprende la struttura orga- sociale. nizzativa, le attività di pianificazione, pro- Accrescere l’attenzione alla CSR promuovendo la ricerca, la for- grammazione e controllo, le responsabilità, mazione, la diffusione e il confronto con particolare attenzione M I S le prassi, i processi, le risorse per sviluppare alle esigenze del tessuto economico nazionale formato in pre- S I O e mantenere attiva una specifica politica a- valenza da piccole e medie imprese. ziendale (ad esempio riguardante la qualità, N la gestione ambientale, la sicurezza sul la- • Promuovere, la diffusione della CSR nelle relazioni con i diversi voro, ecc.). stakeholder; F I N • sviluppare, la ricerca di base e applicata sulla CSR favorendo il Sostenibilità aziendale contributo italiano alla comunità scientifica nazionale ed inter- A L I Allineamento dei processi e dei prodotti delle nazionale attive su questo tema; T à organizzazioni con le attese dei loro stakehol- • favorire, il dialogo tra le istituzioni pubbliche e private, le im- prese, le università e i diversi stakeholder interessati al tema.1414
  9. 9. MTK ®10 Fondazione per la diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese C S RFONDAZIONE ICSR Fondazione per la Diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese Italian Centre for Social Responsibility ( I-CSR) Via Mazzini, 7 20123 Milano Italia web: http://www.i-csr.org Tel: (+39) 02 365 78 500 Fax: (+39) 02 365 78 512 Email: segreteria@i-csr.it ICSR

×