Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Strumenti per la raccolta dei dati in Azienda
I Data Warehouse
22
La raccolta dei dati aziendali: i database
La realtà aziendale presenta complessità
crescenti nei diversi reparti, sett...
33
Database: come una libreria
Formalmente un database è definito come UNA COLLEZIONE
ORDINATA DI DATI
Immaginiamo che i d...
44
Cenni sui Database: il modello relazionale
Un database immagazzina i dati e li
ordina secondo le caratteristiche
che li...
55
Dalla libreria alla biblioteca
Si passa così alla BIBLIOTECA:
è sempre una collezione organizzata di libri, in grado pe...
66
Un primato: la BRITISH LIBRARY
• Riceve una copia di ogni pubblicazione prodotta in Inghilterra o Irlanda
• Conserva pi...
77
Quando nelle Imprese si amplia la quantità di dati da trattare, ma soprattutto
aumentandone le complessità, un database...
88
Il DWH è un grande contenitore che
raccoglie dati da diverse fonti e le
trasforma per uniformarle in un
modello multidi...
99
Le 4 chiavi di un DWH
1. Orientato al soggetto: I dati forniscono indicazioni su un particolare
tema aziendale, non su ...
1010
Nella Business Intelligence il DHW è uno strumento prezioso:
1. ottimizza le strutture dei dati rendendoli accurati e...
1111
La sfida dello sviluppo dinamico del DWH
Le migliori pratiche aziendali dei sistemi di informazione richiedono la
col...
1212
Evoluzione delle misure e delle decisioni
OTTICA DI UN DWH DINAMICO
non mera registrazione di eventi, ma
REGISTRAZION...
1313
o Il processo decisionale di una impresa non può prescindere da una
corretta gestione dei dati (DATA MANAGEMENT).
o O...
SOGESI Headquarter
Via Trieste, 14 27029 Vigevano (PV) Tel. 0381 691010 Fax 0381 691020
SOGESI Filiale di Torino
Corso Pal...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

White Paper - Strumenti per la raccolta dei dati

537 views

Published on

Published in: Software
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

White Paper - Strumenti per la raccolta dei dati

  1. 1. Strumenti per la raccolta dei dati in Azienda I Data Warehouse
  2. 2. 22 La raccolta dei dati aziendali: i database La realtà aziendale presenta complessità crescenti nei diversi reparti, settori, attività, prodotti, dipartimenti. L’analista, che deve fornire informazioni al management, non solo deve saper navigare questa mole di dati, ma deve anche garantirne l’affidabilità. Da qui nasce l’esigenza di avere uno strumento affidabile ed efficace per la raccolta, conservazione e successiva estrazione dei dati. Lo strumento necessario è un DATABASE (DB)
  3. 3. 33 Database: come una libreria Formalmente un database è definito come UNA COLLEZIONE ORDINATA DI DATI Immaginiamo che i dati siano dei libri nella nostra libreria Lo scopo della libreria è mettere a disposizione velocemente e con poco sforzo il libro che ci occorre ad ogni occasione Per farlo, è necessario che i libri siano ORDINATI con alcuni criteri: per autore, per titolo, per anno, ecc., cioè secondo le «caratteristiche» proprie di ogni singolo libro
  4. 4. 44 Cenni sui Database: il modello relazionale Un database immagazzina i dati e li ordina secondo le caratteristiche che li descrivono tramite un MODELLO RELAZIONALE Ovvero un modello logico di organizzazione dei dati tramite RELAZIONI LOGICHE Autore Nome Libro Editore Relazione Relazione Cognome Titolo Anno Denominazione
  5. 5. 55 Dalla libreria alla biblioteca Si passa così alla BIBLIOTECA: è sempre una collezione organizzata di libri, in grado però di garantire un ordinamento con complessità elevate Pensando di avere una grande quantità di volumi non basta più avere una sola libreria. Eventualmente verranno inseriti nuovi generi, nuovi tipi di documento (trattati, riviste, giornali, ecc.) che richiedono altri scaffali. Ma non basta ampliare la capacità fisica della libreria: aumentando la complessità occorre aggiornare i criteri di ordinamento per mantenerne l’efficacia nel tempo.
  6. 6. 66 Un primato: la BRITISH LIBRARY • Riceve una copia di ogni pubblicazione prodotta in Inghilterra o Irlanda • Conserva più di 150 milioni di articoli, nelle lingue più diffuse • 3 milioni di nuovi articoli sono aggiunti ogni anno • Conserva manoscritti, mappe, giornali, riviste stampe e disegni, brani musicali, e brevetti • Tutto questo richiede 625 km di scaffali, in crescita di 12 km ogni anno • Consultando 5 articoli ogni giorno, occorrerebbero più di 80.000 anni per consultare tutta la collezione • Ogni giorno più di 16.000 persone effettuano consultazioni (in loco e online) Fonte: sito ufficiale «The British Library», febbraio 2015, http://www.bl.uk/aboutus/quickinfo/facts/ Ben oltre il concetto semplicistico di libreria come insieme ordinato di oggetti
  7. 7. 77 Quando nelle Imprese si amplia la quantità di dati da trattare, ma soprattutto aumentandone le complessità, un database non è più adeguato a gestirle. In particolare occorre pensare anche a chi estrarrà i dati: operatori, responsabili, progettisti, commerciali, manager, ecc. (una moltitudine di individui con differenti implicazioni) Occorre allora uno strumento maggiormente strutturato per soddisfare le esigenze di tutti i fruitori di informazioni: il DATA WAREHOUSE (DWH) Il suo funzionamento può essere pensato come una biblioteca: oltre ad archiviare i libri, conserva documenti di svariata natura e offre servizi di consultazione a diversi tipi di individui, di qualsiasi livello e mansione. Dal Database al Data Warehouse
  8. 8. 88 Il DWH è un grande contenitore che raccoglie dati da diverse fonti e le trasforma per uniformarle in un modello multidimensionale impostato per garantire l’efficienza e l’affidabilità di interrogazioni e analisi «Un DWH è una collezione di dati orientata al soggetto, integrata, variante nel tempo e non volatile, a supporto del processo decisionale del management» William H. Inmon Definizione di DWH (Data Warehouse)
  9. 9. 99 Le 4 chiavi di un DWH 1. Orientato al soggetto: I dati forniscono indicazioni su un particolare tema aziendale, non su singole funzioni operative 2. Integrato: I dati sono acquisiti da una varietà di fonti e integrati in un’unità coerente e uniforme 3. Variante nel tempo: ogni dato è identificato da una data storica per permettere l’analisi di orizzonti temporali molto estesi 4. Non volatile: I dati sono aggiunti ma non cancellati, affinchè sia mantenuta l’accuratezza nel tempo
  10. 10. 1010 Nella Business Intelligence il DHW è uno strumento prezioso: 1. ottimizza le strutture dei dati rendendoli accurati e consistenti 2. facilita le successive interrogazioni e analisi proprie del processo decisionale strategico DWH & Business Intelligence Riassumendo, lo scopo di un DWH è: • Raccogliere dati da diverse fonti • Conservarle per orizzonti temporali estesi • Trasformarle per uniformarle a un modello multidimensionale • Garantire l’efficienza e l’affidabilità di interrogazioni e analisi
  11. 11. 1111 La sfida dello sviluppo dinamico del DWH Le migliori pratiche aziendali dei sistemi di informazione richiedono la collaborazione di tutte le Funzioni. Il BUSINESS è un’attività dinamica in costante cambiamento, e allo stesso modo deve adattarsi continuamente anche il DWH LA COSTRUZIONE DEL DWH NON È MAI CONCLUSA A differenza di un database tradizionale, che spesso rimane relativamente statico per un certo periodo di tempo dopo l’implementazione, un Dwh è costantemente in uno stato dinamico, per rispondere ai cambiamenti nelle condizioni del business per cui è stato creato GESTIRE IL CAMBIAMENTO COSTANTE È UNA DELLE PIÙ GRANDI SFIDE DELL'IMPRESA L’uso di un Dwh deve essere un processo dinamico e continuo, che arriva vicino all’accesso dei dati in tempo reale proprio della BI Operativa Il business di oggi è più complesso perchè ha un tasso di cambiamento sempre più rapido
  12. 12. 1212 Evoluzione delle misure e delle decisioni OTTICA DI UN DWH DINAMICO non mera registrazione di eventi, ma REGISTRAZIONE DINAMICA: i dati devono seguire il processo decisionale. Se cambia il processo decisionale, le misurazioni devono mutare concordemente per alimentarlo. Nuove misurazioni generano nuove decisioni, in un ciclo dinamico Evoluzione delle decisioni Evoluzione delle misure “L’arte del progresso consiste nel preservare l’ordine di fronte al cambiamento e nel preservare il cambiamento di fronte all’ordine.” David Allen
  13. 13. 1313 o Il processo decisionale di una impresa non può prescindere da una corretta gestione dei dati (DATA MANAGEMENT). o Occorrono strumenti IT specifici per la raccolta ed estrazione: i Data Warehouse. Tali strumenti forniscono affidabilità e coerenza dei dati a tutti i settori dell’attività, che possono accedere a informazioni. o La Business Intelligence trova una sinergia nel Data Warehouse quale strumento di ottimizzazione della registrazione, conservazione e accesso ai dati, creando solide basi per il processo decisionale. Conclusioni
  14. 14. SOGESI Headquarter Via Trieste, 14 27029 Vigevano (PV) Tel. 0381 691010 Fax 0381 691020 SOGESI Filiale di Torino Corso Palermo, 44 10152 Torino Tel. 011 0198929 Fax 011 0565410 SOGESI Filiale Piemonte Nord-Verbano Viale Marazza, 14 28021 Borgomanero (NO) Tel. 0322 846081 Fax 0322 096579 le nostre sedi www.sogesi.it e-mail: info@sogesi.it SOGESI Filiale di Cagliari Via dell'Artigianato , 14 09122 Cagliari (CA) SOGESI Direzione Commerciale Strada 4 Palazzo Q7 Milanofiori 20089 Rozzano (MI) Tel. 02 35925910 Fax 02 35925920 Filiali

×