Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Smau Napoli 2016 - Massimo Gurrado, WarrantGroup

Come finanziare le attività di Ricerca, Sviluppo e Innovazione: strumenti nazionali e regionali

  • Login to see the comments

Smau Napoli 2016 - Massimo Gurrado, WarrantGroup

  1. 1. Il sistema degli incentivi nella nuova vision di Industria 4.0 MASSIMO GURRADO AREA MANAGER CENTRO-SUD ITALIA
  2. 2. Warrant Group nasce a Correggio (Reggio Emilia) nel 1995 per volontà del fondatore e attuale Presidente, Fiorenzo Bellelli e dei suoisoci. La sua mission consulenza per è proporre la finanza agevolata e ordinaria al servizio delle imprese. Warrant Group Srl© 3 Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI”
  3. 3. Oggi Oggi Warrant Group conta conta 7 Business Area e diverse sedi in Italia e nel mondo e ha messo al centro del proprio sviluppo i “progetti” di innovazione delle impreseclienti. Warrant Group Srl© 4 Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI”
  4. 4. Numeri Progetti oltre 20.000 Clienti oltre 2500 Collaboratori oltre 200 Anni di attività 20 Warrant Group Srl© 5 Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI”
  5. 5. Warrant Group Srl© 6
  6. 6. Warrant Group Srl© 7
  7. 7. La matrice Spese | Agevolazioni ATTIVITA’ DI RICERCA ESVILUPPO E INVESTIMENTI INNOVATIVI Approccio integrato Warrant Group CREDITO RICERCA E SVILUPPO PATENT BOX CREDITO INVESTIMENTI SUD SUPER / IPER AMMORTAMENTI CREDITO PERSONALE ALTAMENTE QUALIFICATO POR FESR HORIZON 2020 START UP INNOVATIVE PMI INNOVATIVE Oggetto sociale finalizzato all’innovazione Svolgimento attività di ricerca e sviluppo Soglie quantitative all’attività di R&S svolta Presenza di personale altamente qualificato Presenza di personale qualificato Investimenti in macchinari, strumenti e attrezzature Titolarità di diritti sull’IP Reddito di sfruttamento di IP Warrant Group Srl© 8
  8. 8. Piano nazionale Industria 4.0 Warrant Group Srl© 9
  9. 9. La 4° rivoluzione industriale Fonte: Cabina di Regia Industria 4.0 - Presentazione del 21 Settembre 2016 Warrant Group Srl© 10
  10. 10. L’espressione Industria 4.0 è collegata alla cosiddetta “quarta rivoluzione industriale”. Resa possibile dalla disponibilità di sensori e di connessioni wireless a basso costo, questa nuova rivoluzione industriale si associa a un impiego sempre più pervasivo di dati e informazioni, di tecnologie computazionali e di analisi dei dati, di nuovi materiali, componenti e sistemi totalmente digitalizzati e connessi (internet of things and machines). Industria 4.0 richiede soluzioni tecnologiche per: ottimizzare i processi produttivi supportare i processi di automazione industriale favorire la collaborazione produttiva tra imprese attraverso tecniche avanzate di pianificazione distribuita, gestione integrata della logistica in rete e interoperabilità dei sistemi informativi. I nuovi processi produttivi si basano in particolare su: tecnologie di produzione di prodotti realizzati con nuovi materiali meccatronica robotica utilizzo di tecnologie ICT avanzate per la virtualizzazione dei processi di trasformazione sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche. La quarta “rivoluzione” Industriale
  11. 11. I principali paesi industrializzati si sono già attivati a supporto dei settori industriali nazionali in modo da cogliere appieno quest’opportunità. L’Italia ha sviluppato un “Piano nazionale Industria 4.0 2017-2020” che prevede misure concrete in base a tre principali linee guida: operare in una logica di neutralità tecnologica intervenire con azioni orizzontali e non verticali o settoriali agire su fattori/tecnologie abilitanti. Le direttrici strategiche sono quattro: Investimenti innovativi: stimolare l’investimento privato nell’adozione delle tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 e aumentare la spese in ricerca, sviluppo e innovazione Infrastrutture abilitanti: assicurare adeguate infrastrutture di rete, garantire la sicurezza e la protezione dei dati, collaborare alla definizione di standard di interoperabilità internazionali Competenze e Ricerca: creare competenze e stimolare la ricerca mediante percorsi formativi ad hoc Awareness e Governance: diffondere la conoscenza, il potenziale e le applicazioni delle tecnologie Industria 4.0 e garantire una governance pubblico-privata per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il Piano Nazionale “Industria 4.0”
  12. 12. Fonte: Cabina di Regia Industria 4.0 - Presentazione del 21 Settembre 2016 Warrant Group Srl© 20 Le TECNOLOGIE “ABILITANTI” Le Tecnologie “Abilitanti”
  13. 13. 1. Include circa 0,5 €Mld di investimenti CDP; 2. Impegno Pubblico include i valori 2018-2024 per la copertura degli investimenti privati sostenuti nel 2017 oggetto delle iniziative Iperammortamento, Superammortamento e Beni Strumentali; 3. Dotazioni nominali addizionali CDP pari a 3 €Mld Fonte: Cabina di Regia Industria 4.0 - Presentazione del 21 Settembre 2016 Warrant Group Srl© 14 Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI”
  14. 14. 1. Sviluppo e diffusione delle tecnologie di agricoltura di precisione e delle innovazioni della produzione del cibo; 2. Già stanziati; 3 Di cui 150 €M già stanziati Warrant Group Srl© 15 Fonte: Cabina di Regia Industria 4.0 - Presentazione del 21 Settembre 2016 Direttrici chiave: “COMPETENZE” Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI” Le Direttrici chiave: COMPETENZE
  15. 15. 1 Compresa estensione copertura della garanzia primaria per le imprese agricole tramite ISMEA; 2 Stime ritorno di fatturato Fonte: Cabina di Regia Industria 4.0 - Presentazione del 21 Settembre 2016 Warrant Group Srl© 16 Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI” Direttrici di ACCOMPAGNAMENTO: PRINCIPALI INIZIATIVE
  16. 16. approfondimenti CREDITO D’IMPOSTA PER LE ATTIVITA’ DI RICERCA & SVILUPPO “IPER-AMMORTAMENTO” SUPER-AMMORTAMENTO Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI”GLI “STRUMENTI STRATEGICI”
  17. 17. Credito d'imposta Ricerca & Sviluppo Spesa in ricerca, sviluppo e innovazione – esempio 2017 Spesa media Spesa R&S 2017 Spesa R&S SpesaR&S Spesa R&S 2012 2013 2014 25% 50% 50% 50% 2015-2016 2017-2020 5 €M 20 €M Calcolo credito Aliquota spesa interna Aliquota spesa Esterna Credito massimo per contribuente Spesa incrementale Fonte: MEF; MISE 12 Direttrici chiave: “INVESTIMENTI INNOVATIVI” “CREDITO D’IMPOSTA RICERCA & SVILUPPO”
  18. 18. I progetti di R&S ammissibili si riferiscono alle attività svolte in modo organizzato, con l’aspettativa di acquisire nuove conoscenze, capacità scientifiche o tecniche, per la realizzazione di attività di sviluppo o progettazione necessarie all’attuazione di processi produttivi o per l’ottenimento di beni e servizi nuovi o sostanzialmente migliorati rispetto a quelli normalmente forniti dall’azienda. Ricerca di Base: è l’insieme di studi, esperimenti, indagini e ricerche che non hanno una finalità definita con precisione, ma che sono da considerarsi di utilità generica per l’impresa. La Ricerca Industriale: è finalizzata ad uno specifico prodotto o processo produttivo consiste, invece, nell’insieme di studi, esperimenti, indagini e ricerche che si riferiscono direttamente alla possibilità ed utilità di realizzare uno specifico progetto. Lo Sviluppo sperimentale è l’applicazione dei risultati della ricerca o di altre conoscenze possedute o acquisite in un progetto o programma per la produzione di materiali, strumenti, prodotti processi, disegni, sistemi o servizi nuovi o sostanzialmente migliorati, prima dell’inizio della produzione commerciale o dell’utilizzazione (detto anche sviluppo pre-competitivo). Warrant Group Srl © 19 quali sono le attività di R&S ammissibili?
  19. 19. Warrant Group Srl © 20 PERSONALE TECNICO impiegato nell’attività di R&S, che sia dipendente dell’impresa ovvero in rapporto di collaborazione con l’impresa, compresi gli esercenti arti e professioni, a condizione che svolga la propria attività presso le strutture dell’impresa; Quote di ammortamento delle spese di acquisizione o utilizzazione di STRUMENTI E ATTREZZATURE DI LABORATORIO (ovvero beni materiali ammortizzabili, diversi dai terreni e dai fabbricati, abitualmente impiegati dall’impresa nelle attività di R&S anche se non beni tipici di laboratorio), in relazione alla misura e al periodo di utilizzo per l’attività di R&S e con costo unitario non inferiore a 2.000 €; quali sono i costi agevolabili ?
  20. 20. Warrant Group Srl © 21 CONSULENZE R&S (ricerca extra muros): Università, Enti di Ricerca ed organismi equiparati, altre imprese, comprese le start up innovative. L’attività di ricerca e sviluppo commissionata a professionisti in totale autonomia di mezzi e di organizzazione sono assimilati alla ricerca extra muros. Le spese derivanti dalla ricerca infragruppo rilevano nei limiti in cui siano riconducibili alle categorie di costi ammissibili di cui alle presenti lettere a), b), c), d), in relazione al dettaglio dei costi sostenuti; COMPETENZE TECNICHE E PRIVATIVE INDUSTRIALI (brevetti) anche acquisite da fonti esterne, finanche appartenenti al medesimo gruppo societario. Sono eleggibili tutti i costi che l’impresa sostiene per lo sviluppo, il mantenimento e l’accrescimento della privativa industriale. quali sono i costi agevolabili ?
  21. 21. Iper - ammortamento 250% (super - ammortamento 140%) La Legge “Bilancio 2017” * proroga per il 2017 l’attuale superammortamento al 140% previsto per le aziende che investono in beni materiali strumentali nuovi, * introduce il c.d. iper-ammortamento al 250% per investimenti in beni materiali strumentali nuovi - di cui è stato fornito un elenco dettagliato – che siano “funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0”. * software: dal 2017 anch’essi potranno godere di agevolazioni. Infatti, ai beni immateriali strumentali – il cui elenco si trova nell’allegato B – viene esteso il superammortamento al 140% (non è previsto, quindi, il beneficio dell’iperammortamento al 250%), ma alla condizione che siano “connessi ad investimenti in beni materiali Industria 4.0”. In altre parole, per poter ottenere un’agevolazione anche sul software, l’acquisto dello stesso dovrà essere collegato ad un investimento in beni materiali strumentali (compresi nell’allegato A) per il quale si benefici dell’iperammortamento al 250%.
  22. 22. Iperammortamento e Superammortamento 140% Superammortamento • Proroga del superammortamento con aliquota al 140% (inclusi i veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell'attività dell'impresa) • Investimenti innovativi Agevolazioni previste Iperammortamento* • Incremento aliquota per investimentiI4.0 Attuale Dal 2017 250% Tempistiche • Al fine di garantire la massima attrattività della manovra, estensione dei termini per la consegna del bene al 30/06/18 previo ordine e acconto >20% entro il 31/12/17 Modello ITALIANO AZIONI ORIZZONTALI volte a favorire al “NEUTRALITA’ TECNOLGICA” 11
  23. 23. L’allegato A: “beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0” in tre grandi categorie: 1) Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti. 2) Sistemi per l’assicurazionedella qualità e della sostenibilità. 3) Dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica « 4.0 ». Iper - ammortamento
  24. 24. Categoria 1, “Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti”, rientrano, ad esempio, macchine utensili destinate ad una serie di operazioni (asportazione, assemblaggio, ecc…); robot e sistemi robotizzati; magazzini automatizzati e interconnessi; macchine, strumenti e dispositivi automatizzati per la logistica; strumenti per il trattamento e recupero di residui. Tutte le macchine facenti parti di questa categoria dovranno, però, essere “dotate delle seguenti caratteristiche: • controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller); • interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program; • integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo; • interfaccia tra uomo e macchina semplici e intuitive; • rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salutee igiene del lavoro”. Iper - ammortamento
  25. 25. Altra condizione: tutte le macchine devono essere “dotate di almeno due tra le seguenti caratteristiche per renderle assimilabili o integrabili a sistemi cyberfisici”: • sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto; • monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo; • caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico); • dispositivi, strumentazione e componentistica intelligente per l’integrazione, la sensorizzazione e/o l’interconnessione e il controllo automatico dei processi utilizzati anche nell’ammodernamento o nel revamping dei sistemi di produzione esistenti; • filtri e sistemi di trattamento e recupero di acqua, aria, olio, sostanze chimiche e organiche, polveri con sistemi di segnalazione dell’efficienza filtrante e della presenza di anomalie o sostanze aliene al processo o pericolose, integrate con il sistema di fabbrica e in grado di avvisare gli operatori e/o di fermare le attività di macchine e impianti”. Iper - ammortamento
  26. 26. Categoria 2, “Sistemi per l’assicurazionedella qualità e della sostenibilità” comprende, ad esempio, sistemi di misura – a coordinate e non – per la verifica dei requisiti geometrici di prodotto; sistemi per l’ispezione e la caratterizzazione dei materiali (ad esempio macchine di prova materiali); sistemi intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici; strumenti e dispositivi per l’etichettatura, l’identificazione o la marcatura automatica dei prodotti, con collegamento con il codice e la matricola del prodotto stesso, in modo da consentire il monitoraggio delle prestazioni dei prodottinel tempo. Iper - ammortamento
  27. 27. Categoria 3, “Dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0”, rientrano, tra l’altro, postazioni di lavoro adattabili in maniera automatizzata alle caratteristiche fisiche degli operatori; sistemi per il sollevamento/traslazione di carichi o oggetti esposti ad alte temperature; dispositivi wearable e di realtà aumentata nonché apparecchiature di comunicazione tra operatore e sistema produttivo; interfacce uomo-macchina (Human Machine Interface, HMI) intelligenti. Iper - ammortamento
  28. 28. NEWS!! Durante l’iter di approvazione, l’agevolazione è stata estesa ad ulteriori investimenti in beni strumentali. Tra i beni strumentali nuovi ammessi al cosiddetto 'super ammortamento' del 250% figurano anche macchine utensili, impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione di materie prime, motrici e operatrici per la movimentazione dei pezzi e componenti per il monitoraggio dei consumi idrici, energetici e per la riduzione delle emissioni; Iper - ammortamento
  29. 29. Allegato B – Beni immateriali strumentali incentivabili (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni), purché connessi a investimenti in beni materiali«Industria 4.0». Gli investimenti potranno riguardare, tra l’altro, la gestione e il coordinamento della produzione con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio, come la logistica di fabbrica e la manutenzione (ad esempio, soluzioni innovative con caratteristiche riconducibili ai paradigmi dell’IoT e/o del cloud computing); la progettazione di sistemi produttivi che tengano conto dei flussi dei materiali e delle informazioni; il monitoraggio e controllo delle condizioni di lavoro delle macchine e dei sistemi di produzione; la gestione della qualità a livello di sistema produttivo e dei relativi processi,ecc. SUPER- ammortamento Per i SOFTWARE collegati a investimenti “i 4.0”
  30. 30. A differenza del super-ammortamento, la normativa prevede già la produzione di apposita documentazione a supporto dell’iper-ammortamento. Per accedere al 250%, infatti, l’impresa è tenuta a produrre una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o da un ente di certificazione accreditato, attestante che il bene possieda caratteristiche tecniche tali da includerlo nell’elenco previsto dalla normativa e sia interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. Questa perizia è richiesta per i beni aventi ciascuno un costo di acquisizione superiore a 500 mila euro, mentre per i beni di costo inferiore la norma consente di produrre una più semplice dichiarazione di atto notorio resa dal legale rappresentante avente i medesimi contenuti della perizia. Ciò non toglie che, anche in caso di beni di costo inferiore, l’attestazione richieda competenze tecniche specifiche che potrebbero non essere presenti in azienda e, soprattutto, potrebbero non essere possedute dallegale rappresentante. Fatte quindi le dovute valutazioni di convenienza, sarà probabilmente opportuno, anche se non obbligatorio, che il legale rappresentante si rivolga comunque ad un tecnico esterno per periziare l’ammissibilità dei beni all’iper-ammortamento; in tal modo, la propria dichiarazione di attonotorio sarà comunque rafforzata da questo ulteriore documento Iper - ammortamento
  31. 31. Fonte: Cabina di Regia Industria 4.0 -Presentazione del 21 Settembre 2016 Warrant Group Srl© 32 BENEFICI CONCRETI !! 2017 2017 2017 (Ires 24%)
  32. 32. 6 Principali programmi Industria 4.0 avviati nel mondo 1. In fase di approvazione da parte del Governo tedesco Fonte: Dati pubblici Stati Uniti d'America Manufacturing USA Network di istituti e di lab di eccellenza, per la diffusione tecnologica e delle competenze, costituiti da grandi gruppi privati ICT e università, promosso dal Governo e finanziato tramite partnership pubblico-private Impegno pubblico ~ 0,5 $ Mld, principali manovre: • Supporto pubblico a progetti di ricerca Francia Industrie du Futur Piano di reindustrializzazione e di investimento in tecnologie I4.0 guidato centralmente dal Governo Impegno pubblico > 10 € Mld, principali manovre: • Incentivi fiscali per investimenti privati • Prestiti agevolati per PMI e per le mid-tier • Credito d'imposta per la ricerca • Finanziamento progetti "Industrie du Futur" e "Invest for the future" Germania Industrie 4.0 Piano d’azione sponsorizzato a livello federale con il coinvolgimento di grandi player industriali e tecnologici Impegno pubblico ~ 1 € Mld, principali manovre: • Finanziamento di progettualità aziendali e centri di ricerca applicata • Agevolazioni fiscali per investimenti in start-up tecnologiche1 Programmi in evidenza Altri programmi
  33. 33. Grazie per l ’attenzione! MASSIMO GURRADO massimo.gurrado@warrantgroup.it +39 340 5086711 Warrant Group S.r.l. Corso Mazzini,11 42015 Correggio(RE) +39 0522 7337 www.warrantgroup.it

×