Smau milano 2011 yvonne bindi

1,253 views

Published on

Published in: Technology
  • Be the first to comment

Smau milano 2011 yvonne bindi

  1. 1. L’usabilità delle parole<br />Yvonne Bindi<br />Università per Stranieri di Perugia<br />
  2. 2. Parole che si usano<br />Entra<br />Accedi<br />Pagina successiva<br />Fai un tour<br />Rivedi<br />Crea il tuo account<br />2<br />
  3. 3. Più o meno facili da usare<br />3<br />
  4. 4. Non usabilità delle parole: varco attivo vs. varco non attivo<br />Sta ad indicare che al varco sono <br />attivi i sistemi di controllo <br />e chi passa prende la multa<br />4<br />
  5. 5. Cosa mi aveva tratto in inganno<br />La mia esperienza pregressa: <br />Varco attivo = ZTL aperta <br />Il mio codice linguistico, la lingua italiana:<br />varco transito, accesso, passo, passaggio …<br /> attivo aperto, polo positivo delle cose<br />5<br />
  6. 6. Su cosa ci informa il messaggio<br />Sullo stato del sistema<br />Su cosa bisogna fare<br />6<br />
  7. 7. Corrispondenza tra il modo reale e il sistema (N.J.)<br />Il messaggio per essere efficace deve:<br />Parlare il linguaggio dell’utente, piuttosto che utilizzare termini orientati al sistema.<br />Presentare le informazioni secondo un ordine logico e naturale.<br /> Riflettere il modello mentale degli interlocutori.<br />Fornire un’informazione utile in quel preciso contesto.<br />7<br />
  8. 8. Mi scusi dov’è il bagno?<br />8<br />
  9. 9. Cosa accadeva?<br />9<br />I clienti incontravano un segnale<br />Una piccola targa<br />con due parole sopra<br />
  10. 10. Non ci posso credere<br />VIETATO . . .<br />10<br />
  11. 11. VIETATO FUMARE <br />VIETATO ENTRARE <br />11<br />
  12. 12. Il participio passato Vietato vinceva su tutto<br />12<br />Una targhetta appiccicata ad una porta<br />doveva riguardare la porta e non la sala<br /> e<br />Un Vietato su una targhetta su una porta<br /> è probabilmente un Vietato Entrare<br />
  13. 13. Il nostro cervello funziona così<br />Le sue conoscenze <br />Esperienze pregresse <br />Codici culturali <br />Conclusioni<br />Azioni<br />13<br />
  14. 14. Due spunti di riflessione<br />14<br />Uno ha a che fare con il modo in cui leggiamo, che ci spiega perché le persone non procedevano nella lettura oltre il Vietato<br />L’altro riguarda il rispetto e la trasgressione delle convenzioni<br />
  15. 15. In poche parole e senza sforzo<br />Fame da lupi<br />Fulmine a ciel sereno<br />Mano a mano<br />Peli sulla lingua<br />Sangue freddo<br />Detto fatto<br />Sfatare un mito<br />Bandire un concorso<br />15<br />
  16. 16. Le collocazioni in azione<br /><ul><li>Invece di scegliere parola per parola prendiamo una stringa intera già bella e pronta, costruita con termini che tendono a ricorrere insieme.
  17. 17. le collocazioni risolvono economicamente la difficoltà cognitiva che comporterebbe il dover costruire, ogni volta, frasi sensate partendo da zero.</li></ul>16<br />
  18. 18. Tom Tom: come non evitare le strade a pedaggio<br />Percorso: Bologna – Roma<br />Calcola di default l’itinerario più veloce  l'autostrada<br />17<br />
  19. 19. Non dire no<br />Domanda:<br /> "L'itinerario comporta pedaggio. Evitare le strade a pedaggio?" <br />SI o NO<br />18<br />
  20. 20. Doppia negazione: un bel problema<br />Se dici no, vuoi dire sì (accetto il tuo itinerario, prendo l'autostrada).<br />Se dici sì, vuoi dire no (non voglio accettare il tuo itinerario fammene un altro).<br />19<br />
  21. 21. Dimmi di sì<br />"L'itinerario comporta pedaggio,accetti?“<br />Si tratta dell’ABC della comunicazione eppure…<br />20<br />
  22. 22. Come sparare sulla Croce Rossa<br />21<br /> “E’vietato scendere dalla parte opposta al marciapiede destinato al servizio viaggiatori”<br />(Trenitalia)<br />
  23. 23. Grazie a tutti <br />Yvonne Bindi<br />Università per Stranieri di Perugia<br />yvonnebindi@gmail.com<br />Skype: yvonne.bindi<br />22<br />

×