www.osservatori.net
ICT as a service: ennesima moda
o reale opportunità per le PMI?
Giuliano Faini
School of Management de...
www.osservatori.net
modello di distribuzione del software con
il fornitore che sviluppa, opera e gestisce
un'applicazione ...
www.osservatori.net
Ma cos’è, davvero, il Cloud Computing?
“Il Cloud Computing è un modello (architetturale) che abilita l...
www.osservatori.net
Il framework NIST di definizione del Cloud Computing
Cloud private Cloud pubbliche
Cloud ibride
modell...
www.osservatori.net
Gli obiettivi e la metodologia
 Analizzare e comprendere criticamente lo
stato di utilizzo di soluzio...
www.osservatori.net
I dati quantitativi di adozione
www.osservatori.net
I Sistemi Gestionali
Maggiore “maturità” delle PMI italiane nell’utilizzo delle diverse tipologie di s...
www.osservatori.net
I Sistemi Gestionali
Supporto integrato ai processi
Basso Alto
Maggiore “maturità” delle PMI italiane ...
www.osservatori.net
I Sistemi Gestionali
I sistemi gestionali in modalità as a Service
• Alcuni casi di adozione di “pacch...
www.osservatori.net
Le applicazioni di CRM
Quasi una impresa su quattro, tra quelle di medie dimensioni, utilizza un’appli...
www.osservatori.net
Le applicazioni di CRM
Quasi una impresa su quattro, tra quelle di medie dimensioni, utilizza un’appli...
www.osservatori.net
Le applicazioni di CRM
SDG CONSULTING
Dipendenti: 80
Settore: Consulenza
L’applicazione
L’azienda ha a...
www.osservatori.net
Le applicazioni di Business Intelligence
Aumenta l’utilizzo di applicazioni di Business Intelligence, ...
www.osservatori.net
Le applicazioni di Business Intelligence
Aumenta l’utilizzo di applicazioni di Business Intelligence, ...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane,...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane,...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane,...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane,...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Le applicazioni in modalità as a Service
30%
16%
11%
8%
Gestione Risors...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Le applicazioni in modalità as a Service
30%
16%
11%
8%
Gestione Risors...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Le applicazioni in modalità as a Service
30%
16%
11%
8%
Gestione Risors...
www.osservatori.net
Le altre applicazioni software
Le applicazioni in modalità as a Service
30%
16%
11%
8%
Gestione Risors...
www.osservatori.net
L’infrastruttura IT
Rispetto al 2007 si evidenzia un aumento del livello di informatizzazione da parte...
www.osservatori.net
L’adozione di servizi infrastrutturali in modalità as a Service è ancora in fase
embrionale
I servizi ...
www.osservatori.net
L’adozione di servizi infrastrutturali in modalità as a Service è ancora in fase
embrionale
I servizi ...
www.osservatori.net
L’adozione di servizi infrastrutturali in modalità as a Service è ancora in fase
embrionale
I servizi ...
www.osservatori.net
L’intenzione di adozione futura di soluzioni
ICT in modalità as Service
www.osservatori.net
Dalla Ricerca è emerso che un’elevata percentuale di PMI è interessata all’adozione di
almeno un servi...
www.osservatori.net
L’interesse all’adozione futura di ICT as Service
Interesse all’adozione di almeno
un’applicazione as ...
www.osservatori.net
L’interesse all’adozione futura di ICT as Service
Interesse all’adozione di almeno un
servizio IT infr...
www.osservatori.net
... quali fattori potrebbero “frenare”
l’adozione?
www.osservatori.net
L’imbuto dell’innovazione as a Service
INNOVAZIONE POTENZIALE
Filtro dell’Offerta
Filtro della Domanda...
www.osservatori.net
Il filtro a livello di offerta
I principali gap a livello di offerta sono
riconducibili a:
 Strategia...
www.osservatori.net
INNOVAZIONE POTENZIALE
Filtro del
Fornitore
Filtro della
Domanda
Filtro
Infra
strut
turale
INNOVAZIONE...
www.osservatori.net
INNOVAZIONE POTENZIALE
Filtro del
Fornitore
Filtro della
Domanda
Filtro
Infrastr
utturale
INNOVAZIONE ...
www.osservatori.net
Come saranno i sistemi informativi di
domani?
www.osservatori.net
Verso una nuova generazione di Sistemi Informativi:
l’architetura del Sistema Informativo 2.0
Infrastr...
www.osservatori.net
ICT as a service: ennesima moda
o reale opportunità per le PMI?
Giuliano Faini
Osservatorio ICT & PMI
...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Smau Milano 2010 Giuliano Faini

1,003 views

Published on

ICT as a Service

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,003
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Utility computing is a service provisioning model in which a service provider makes computing resources and infrastructure management available to the customer as needed, and charges them for specific usage rather than a flat rate. Like other types of on-demand computing (such as grid computing), the utility model seeks to maximize the efficient use of resources and/or minimize associated costs.

    sistema per la distribuzione di applicazioni attraverso Internet, come un servizio. Anziché installare e mantenere del software, vi si accede semplicemente tramite Internet, senza doversi occuparsi della gestione di componenti hardware e software

    It is a style of computing in which resources are provided “as a service”[1] over the Internet[2] to users who need not have knowledge of, expertise in, or control over the technology infrastructure ("in the cloud") that supports them
  • National Institute of Standards and Technology.
  • Smau Milano 2010 Giuliano Faini

    1. 1. www.osservatori.net ICT as a service: ennesima moda o reale opportunità per le PMI? Giuliano Faini School of Management del Politecnico di Milano
    2. 2. www.osservatori.net modello di distribuzione del software con il fornitore che sviluppa, opera e gestisce un'applicazione che mette a disposizione dei clienti via web Software as a Service Erogazione di servizi di Unified Communication, interna ed esterna all’impresa come servizio web (SaaS) Communication as a Service Noleggio di spazio e gestione di servizi per lo storage agli utenti in logica Utility Computing Storage as a Service Offerta come servizio di infrastrutture ICT (es. capacità elalaborativa) via web con pricing in base all’utilizzo Infrastructure as a Service Fruizione di un’applicazione gratuitamente (via web) Free per user Insieme di tecnologie che permettono l'utilizzo di risorse ICT distribuite dalla rete come servizio Cloud Computing Pagamento di un servizio secondo il numero di utenti ed il tempo fruito (PUMP IT) Per User Per Month Come cambia l’offerta: l’emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Offerta come servizio via web di risorse ICT per lo sviluppo e il delivery di nuovi servizi applicativi con pricing in base all’utilizzo Platform as a Service
    3. 3. www.osservatori.net Ma cos’è, davvero, il Cloud Computing? “Il Cloud Computing è un modello (architetturale) che abilita l’accesso on- demand tramite la rete a un pool condiviso di risorse di elaborazione configurabili (ad es. reti, server, storage, applicazioni e servizi), che possono essere erogate e liberate in modo rapido con contenute attività di gestione” “Risorse IT standardizzate (servizi, software o infrastruttura), erogate attraverso le tecnologie Internet secondo modelli pay-per-use o self- service” “Stile di computing in cui risorse IT sono erogate in modo scalabile a una molteplicità di clienti attraverso le tecnologie Internet e secondo il paradigma “As a service”” National Institute of Standards and Technology (U.S.)
    4. 4. www.osservatori.net Il framework NIST di definizione del Cloud Computing Cloud private Cloud pubbliche Cloud ibride modelli di deployment 3 modelli di servizio (delivery) 5 caratteristiche essenziali Software as a Service (SaaS) Platform as a Service (PaaS) Infrastructure as a Service (IaaS) Condivisione delle risorse Accesso ubiquo alla rete Elasticità rapida Servizio misurabile Self-Service On Demand
    5. 5. www.osservatori.net Gli obiettivi e la metodologia  Analizzare e comprendere criticamente lo stato di utilizzo di soluzioni ICT erogate in modalità tradizionale ed “as a Service” nelle PMI italiane, confrontando i dati, ove possibile, con una analoga Ricerca svolta nel 2007  Mettere in evidenza l’intenzione di adozione futura di soluzioni ICT erogate in modalità “as a Service” nelle PMI italiane Obiettivi Metodologia Realizzazione di una survey estesa a 1.000 imprese, statisticamente rappresentative dell’universo delle PMI italiane, con numero di addetti compreso tra 10 e 500 appartenenti a tutti i settori merceologici  Analizzare i principali benefici e le barriere che possono influenzare l’adozione di soluzioni ICT “as a service” da parte delle PMI italiane Realizzazione di 10 casi di studio di PMI che hanno adottato soluzioni ICT “as a Service”, sia applicative che infrastrutturali
    6. 6. www.osservatori.net I dati quantitativi di adozione
    7. 7. www.osservatori.net I Sistemi Gestionali Maggiore “maturità” delle PMI italiane nell’utilizzo delle diverse tipologie di sistemi gestionali 12% 9% 43% 42% 16% 18% 7% 9% 19% 16% 3% 6% 2007 2010 ERP internazionali Gestionali nazionali Gestionali verticali Sviluppi ad hoc Utilizzo di sistemi gestionali “evoluti” in 1 impresa su 3, con un aumento di ERP internazionali e di gestionali “verticali” Pacchetti semplici Nessun pacchetto
    8. 8. www.osservatori.net I Sistemi Gestionali Supporto integrato ai processi Basso Alto Maggiore “maturità” delle PMI italiane nell’utilizzo delle diverse tipologie di sistemi gestionali 12% 9% 43% 42% 16% 18% 7% 9% 19% 16% 3% 6% 2007 2010 ERP internazionali Gestionali nazionali Gestionali verticali Sviluppi ad hoc Riduzione della percentuale di imprese che non utilizza alcun sistema gestionale I sistemi gestionali in modalità as a Service • Alcuni casi di adozione di “pacchetti semplici” da parte di imprese di piccole o micro dimensioni operanti, in prevalenza, nel settore dei servizi, a supporto di attività amministrative e contabili e, solo in pochi casi, di gestione del magazzino • Rari i casi di utilizzo da parte di imprese del manifatturiero caratterizzate da esigenze applicative “evolute” Pacchetti semplici Nessun pacchetto
    9. 9. www.osservatori.net I Sistemi Gestionali I sistemi gestionali in modalità as a Service • Alcuni casi di adozione di “pacchetti semplici” da parte di imprese di piccole o micro dimensioni operanti, in prevalenza, nel settore dei servizi, a supporto di attività amministrative e contabili e, solo in pochi casi, di gestione del magazzino • Rari i casi di utilizzo da parte di imprese del manifatturiero caratterizzate da esigenze applicative “evolute” GRUPPO CARLO BERETTA Dipendenti: 340 Fatturato: 15 mln Euro Settore: Costruzione di stampi per lavorazione di lamiere e materie plastiche L’applicazione L’impresa ha adottato nel 2006 un sistema gestionale in modalità as a Service per il supporto alle attività di amministrazione, contabilità, finanza, risorse umane, gestione delle vendite e dei fornitori L’applicazione è accessibile da 40 postazioni nelle 3 sedi aziendali (2 in Italia e una in Slovacchia) e l’impresa paga un canone annuale per ogni utente. Per il futuro si pensa di estenderne l’utilizzo alla gestione del magazzino I principali benefici  Riduzione degli investimenti per l’acquisto di infrastruttura IT dedicata e dei costi di gestione/manutenzione  Riduzione dei costi di aggiornamento dell’applicazione  Semplificazione dell’accesso al sistema, dalle 3 sedi del Gruppo
    10. 10. www.osservatori.net Le applicazioni di CRM Quasi una impresa su quattro, tra quelle di medie dimensioni, utilizza un’applicazione di CRM, a supporto prevalentemente della gestione delle anagrafiche clienti e della realizzazione di campagne promozionali 9% 16% 18% 24% 10--49 50--99 100--249 250--500 In diversi casi utilizzo di applicazioni “elementari”
    11. 11. www.osservatori.net Le applicazioni di CRM Quasi una impresa su quattro, tra quelle di medie dimensioni, utilizza un’applicazione di CRM, a supporto prevalentemente della gestione delle anagrafiche clienti e della realizzazione di campagne promozionali 9% 16% 18% 24% 10--49 50--99 100--249 250--500 Tasso di adozione superiore nei settori della Distribuzione Commerciale all’ingrosso, dei Servizi Assicurativi e Finanziari, dei Media e dell’Informatica Le applicazioni di CRM in modalità as a Service  Meno del 3% delle PMI italiane ha adottato un’applicazione di CRM in modalità as a Service  Nella maggior parte dei casi, si tratta di imprese di medie dimensioni operanti nel comparto dei Servizi (ad esempio, Consulenza, Media, ecc.)
    12. 12. www.osservatori.net Le applicazioni di CRM SDG CONSULTING Dipendenti: 80 Settore: Consulenza L’applicazione L’azienda ha adottato, da circa quattro anni, una soluzione di CRM in modalità as a Service per la gestione del database clienti (anagrafiche, appuntamenti, storico, ecc.) in sostituzione di una precedente applicazione sviluppata internamente L’utilizzo della soluzione avviene esclusivamente tramite Web e non è stato necessario installare nessun software aggiuntivo in locale I principali benefici  Esternalizzazione della gestione e della manutenzione dell’applicazione che prima veniva svolta internamente  Riduzione dei costi IT infrastrutturali  Possibilità di testare l’applicazione prima di adottarla Le applicazioni di CRM in modalità as a Service  Meno del 3% delle PMI italiane ha adottato un’applicazione di CRM in modalità as a Service  Nella maggior parte dei casi, si tratta di imprese di medie dimensioni operanti nel comparto dei Servizi (ad esempio, Consulenza, Media, ecc.)
    13. 13. www.osservatori.net Le applicazioni di Business Intelligence Aumenta l’utilizzo di applicazioni di Business Intelligence, in particolare a supporto delle funzioni Commerciale e Marketing, Amministrazione e Controllo Diversi casi di imprese, soprattutto di piccole dimensioni, che hanno sviluppato un’applicazione ad hoc 5% 18% 26% 29% 7% 25% 32% 44% 10--49 50--99 100--249 250--500 2009 2007
    14. 14. www.osservatori.net Le applicazioni di Business Intelligence Aumenta l’utilizzo di applicazioni di Business Intelligence, in particolare a supporto delle funzioni Commerciale e Marketing, Amministrazione e Controllo 5% 18% 26% 29% 7% 25% 32% 44% 10--49 50--99 100--249 250--500 2009 2007 Maggiore diffusione nei settori Media, Informatica, Servizi Finanziari e Assicurativi e Commercio Le applicazioni di Business Intelligence in modalità as a Service  Ad oggi, basso livello di adozione di applicazioni di Business Intelligence in modalità as a Service  Il principale ostacolo risiede nella difficoltà di integrazione dell’applicazione con i molteplici database aziendali dai quali vengono estratti i dati per effettuare le elaborazioni e generare report o cruscotti
    15. 15. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane, per la gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration  Utilizzo da parte delle imprese di piccole dimensioni di applicazioni semplici a supporto della gestione delle presenze, dei turni e, in alcuni casi, dell’elaborazione delle paghe  Utilizzo da parte delle imprese di dimensioni maggiori (con numero di addetti compreso tra 250 e 500) di soluzioni a supporto del processo di recruiting e selezione del personale, della gestione delle carriere e della valutazione delle performance
    16. 16. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane, per la gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration Interessante fenomeno di utilizzo dei cataloghi online per l’acquisto di materiali indiretti (MRO) e di cancelleria
    17. 17. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane, per la gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration Applicazioni utilizzate prevalentemente nel settore del Commercio, con l’obiettivo di gestire in modo più efficiente l’elevato numero di documenti commerciali in ingresso ed in uscita
    18. 18. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Aumenta l’utilizzo di applicazioni per la gestione delle Risorse Umane, per la gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration  Utilizzo in prevalenza di sistemi di Videoconferenza  Utillizzo strettamente correlato alla diffusione della tecnologia VOIP
    19. 19. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Le applicazioni in modalità as a Service 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration Alcune imprese con più di 250 addetti hanno adottato applicazioni as a Service a supporto delle attività di amministrazione del personale, del controllo delle presenze e della gestione delle trasferte
    20. 20. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Le applicazioni in modalità as a Service 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration Ancora marginale l’adozione di applicazioni di eSourcing in modalità as a Service - a supporto delle le fasi di ricerca di nuovi fornitori, di qualificazione e di negoziazione – nonostante i principali fornitori di tali servizi abbiano da diversi anni rivolto la propria offerta anche al mercato delle PMI
    21. 21. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Le applicazioni in modalità as a Service 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration Un certo numero di fornitori di sistemi di Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva sta indirizzando la propria offerta in modalità as a Service anche verso il mercato delle PMI, che, ad oggi, non hanno ancora iniziato ad utilizzare tali strumenti in modo significativo
    22. 22. www.osservatori.net Le altre applicazioni software Le applicazioni in modalità as a Service 30% 16% 11% 8% Gestione Risorse Umane Gestione degli Acquisti Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva Unified Communication & Collaboration La diffusione di tali applicazioni in modalità as a Service si attesta attorno al 2% e si focalizza, in particolare, su sistemi di videoconferenza, che non richiedendo interventi di personalizzazione ed integrazione con il sistema informativo aziendale
    23. 23. www.osservatori.net L’infrastruttura IT Rispetto al 2007 si evidenzia un aumento del livello di informatizzazione da parte delle imprese di tutte le classi dimensionali 0.7 0.7 0.6 0.5 0.3 0.2 0.2 0.2 10--49 50--99 100--249 250--499 PC fissi per addetto PC portatili per addetto 1.4 4.1 7.7 15.3 2.5 5.6 6.9 15.1 10--49 50--99 100--249 250--500 2009 2007 Utilizzo, in media, di 0,7 PC fissi e 0,3 PC portatili per addetto Riduzione del numero di server fisici, a seguito di progetti di consolidamento dell’infrastruttura e dell’utilizzo sempre più diffuso di soluzioni di virtualizzazione, compensata totalmente da un aumento del livello di informatizzazione delle imprese Personal Computer Server
    24. 24. www.osservatori.net L’adozione di servizi infrastrutturali in modalità as a Service è ancora in fase embrionale I servizi infrastrutturali as a Service 3% 6% Capacità elaborativa as a Service Storage, Backup e Security as a Service Nella maggior parte dei casi è utilizzata per effettuare test o per fare fronte a variazioni, spesso rilevanti, delle esigenze di elaborazione:  operazioni su file multimediali particolarmente “pesanti”  Portali Web  ricerca ottimizzata di documenti all’interno di database molto estesi e complessi  elaborazioni basate su calcoli matematici e statistici complessi
    25. 25. www.osservatori.net L’adozione di servizi infrastrutturali in modalità as a Service è ancora in fase embrionale I servizi infrastrutturali as a Service 3% 6% Capacità elaborativa as a Service Storage, Backup e Security as a Service Utilizzati prevalentemente da imprese che hanno visto crescere repentinamente le necessità di immagazzinamento dati o che hanno preferito non investire in competenze specifiche interne per la gestione di tali sistemi
    26. 26. www.osservatori.net L’adozione di servizi infrastrutturali in modalità as a Service è ancora in fase embrionale I servizi infrastrutturali as a Service 3% 6% Capacità elaborativa as a Service Storage, Backup e Security as a Service Fastbook Settore: Distribuzione libri L’applicazione Con l’obiettivo di ridurre gli investimenti nell’infrastruttura IT ed i relativi costi di gestione, l’impresa ha adottato capacità di elaborazione in modalità as a Service a supporto delle applicazioni sviluppate ad hoc. In tal modo, l’impresa ha sostituito i propri server dislocati nelle 5 sedi aziendali con un servizio erogato dal proprio fornitore. La migrazione ha richiesto la riconfigurazione delle applicazioni I principali benefici  Diminuzione dei costi di gestione dell’infrastruttura IT  Aumento della flessibilità e della scalabilità dell’interno sistema  Aumento della sicurezza dei dati
    27. 27. www.osservatori.net L’intenzione di adozione futura di soluzioni ICT in modalità as Service
    28. 28. www.osservatori.net Dalla Ricerca è emerso che un’elevata percentuale di PMI è interessata all’adozione di almeno un servizio infrastrutturale o applicativo in modalità as a Service. L’interesse all’adozione futura di ICT as Service Interesse all’adozione di almeno un’applicazione as a Service Interesse all’adozione di almeno un servizio IT infrastrutturale as a Service 20% 30%
    29. 29. www.osservatori.net L’interesse all’adozione futura di ICT as Service Interesse all’adozione di almeno un’applicazione as a Service 20% 40% 25% 25% 25% 20% 15% 10% 5% Pacchetti semplici per amministrazione e contabilità Gestione Documentale e Conservazione sostitutiva Unified Communication & Collaboration CRM Business Intelligence Gestione degli Acquisti Gestione Risorse Umane Office Automation In prevalenza piccole e micro imprese che stanno utilizzando pacchetti elementari in modalità tradizionale o sistemi sviluppati ad hoc ed intendono cambiare Campione: PMI che hanno dichiarato interesse per almeno un’applicazione as a Service
    30. 30. www.osservatori.net L’interesse all’adozione futura di ICT as Service Interesse all’adozione di almeno un servizio IT infrastrutturale as a Service 30% 42% 76% 55% Capacità elaborativa Storage Sicurezza Campione: PMI che hanno dichiarato interesse per almeno una tipologia di servizio infrastrutturale as a Service I settori maggiormente interessati sono:  Media, Informatica e Servizi alle imprese che si trovano più frequentemente a gestire importanti volumi di dati e che richiedono elevata flessibilità di utilizzo  Servizi Finanziari-Assicurativi e Commercio in cui è maggiore la presenza di applicativi di Business Intelligence che richiedono capacità elaborativa
    31. 31. www.osservatori.net ... quali fattori potrebbero “frenare” l’adozione?
    32. 32. www.osservatori.net L’imbuto dell’innovazione as a Service INNOVAZIONE POTENZIALE Filtro dell’Offerta Filtro della Domanda Filtro Infrastrutturale INNOVAZIONE APPORTABILE INNOVAZIONE RICHIESTA INNOVAZIONE OTTENUTA
    33. 33. www.osservatori.net Il filtro a livello di offerta I principali gap a livello di offerta sono riconducibili a:  Strategia di integrazione con le soluzioni tradizionali da parte degli “Incumbent”e messa a punto della strategia di canale  Ruolo dei “New Comers” sul mercato delle PMI italiane  Qualità delle soluzioni INNOVAZIONE POTENZIALE Filtro dell’ Offerta Filtro della Domanda Filtro Infra strut turale INNOVAZIONE APPORTABILE INNOVAZIONE RICHIESTA
    34. 34. www.osservatori.net INNOVAZIONE POTENZIALE Filtro del Fornitore Filtro della Domanda Filtro Infra strut turale INNOVAZIONE APPORTABILE INNOVAZIONE RICHIESTA Il filtro a livello di domanda 45% 45% 32% 32% 18% 15% Scarsa conoscenza delle soluzioni presenti sul mercato Problemi di integrazione con le soluzioni presenti in azienda Percezione di scarsa sicurezza dei dati Problemi legati alla connettività dati Problemi legati alla privacy legati alla normativa vigente Personalizzazione insufficiente e perdita di differenziazione/unicità La conoscenza del fenomeno dell’as a Service da parte delle PMI italiane è, ad oggi, molto superficiale, aggravata da una persistente ambiguità nei concetti e nelle terminologie adottate Le principali barriere segnalate dalle imprese che non intendono adottare soluzioni ICT as a Service
    35. 35. www.osservatori.net INNOVAZIONE POTENZIALE Filtro del Fornitore Filtro della Domanda Filtro Infrastr utturale INNOVAZIONE APPORTABILE INNOVAZIONE RICHIESTA Il filtro infrastrutturale La maggior parte delle soluzioni as a Service richiede la disponibilità di tecnologie di connessione ad Internet a banda larga, che garantiscano un elevato livello di servizio 3% 4% 8% 15% 26% 59% nessuna UMTS ISDN Fibra ottica XDSL ADSL Circa l’8% delle imprese utilizza, ad oggi, una connessione ISDN (spesso per indisponibilità di servizi di connessione in banda larga) e circa il 3% non utilizza nessuna connessione ad Internet Le tecnologie di connessione ad Internet
    36. 36. www.osservatori.net Come saranno i sistemi informativi di domani?
    37. 37. www.osservatori.net Verso una nuova generazione di Sistemi Informativi: l’architetura del Sistema Informativo 2.0 Infrastruttura fisica esterna Persone Applicazioni e servizi esterni Interno Esterno Virtualizzazione/ Cloud Privata Virtual Hosting / Cloud Pubblica Infrastruttura fisica interna Soluzioni per l’integrazione flessibile Web / Mobile Portal Mashup Server / Search Business Process Management Tools ESB / Rules / Registry / BAM ETL / Data Transfer Applicazioni e servizi interni Legacy/ Produttività individuale Three Tier (es. Web tradizionale) Monolita Software Livello di Presentazione Livello di Business Livello Dati Livello di Presentazione Livello di Orchestrazione Livello Dati Livello dei Servizi Applicazioni Service Oriented IaaS PaaS SaaS
    38. 38. www.osservatori.net ICT as a service: ennesima moda o reale opportunità per le PMI? Giuliano Faini Osservatorio ICT & PMI School of Management del Politecnico di Milano

    ×