Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

6.2 caratteristiche delle grandezze idrologiche

690 views

Published on

Characteristics of the hydrlogical measurements

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

6.2 caratteristiche delle grandezze idrologiche

  1. 1. Misura e Rappresentazione delle Grandezze Idrologiche: caratteristiche LeonardodaVinci-L’uomoVitruviano,ca1487 photobyLucViatour,www.lucnix.be Riccardo Rigon
  2. 2. Riccardo Rigon Obbiettivi: !2 •In queste pagine si discute della variabilità spazio temporale della misura delle grandezze idrologiche attraverso esempi. •Se ne deduce che debbono essere usati degli strumenti statistici per descriverle. Misura e rappresentazione
  3. 3. Riccardo Rigon AltezzaIdrometrica Frickenhausen,sulfiumeMeno !3 Alcuni Casi Tipici
  4. 4. Riccardo Rigon !4 AltezzaIdrometrica Frickenhausen,sulfiumeMeno Alcuni Casi Tipici
  5. 5. Riccardo Rigon I cicli idrologici sono controllati da fattori innumerevoli: sono dipendenti da innumerevoli gradi di libertà. Solo una piccola porzione di questi fattori può essere presa in considerazione, mentre la parte rimanente deve essere modellata come condizione al contorno o rumore di fondo” (tale rumore viene modellato o eliminato con strumenti statistici). Spesso infatti l’idrologo registra eventi e non è in grado di effettuare esperimenti controllati (il laboratorio è il mondo). Fattori che controllano le grandezze idrologiche !5 I dati idrologici hanno andamenti complessi
  6. 6. Riccardo Rigon !6 La dinamica dei cicli idrologici è non lineare. Sono non lineari sia l'idrodinamica che la termodinamica dei processi che coinvolgono anche numerose transizioni di fase. Un'altra caratteristica non lineare è che molti processi sono attivati in dipendenza dal superamento di un valore di soglia di una quantità regolatrice. Per esempio: la condensazione del vapore d'acqua in gocce di pioggia avviene quando l'umidità dell'atmosfera eccede la saturazione; le frane si innescano quando la forza d'attrito all'interno dei materiali è superata dalla spinta dell'acqua all'interno dei meati del suolo; l'inizio dei canali della rete idrografica per effetto dell'acqua che scorre sul suolo quando si supera un certo valore forza per unità di superficie. I dati idrologici hanno andamenti complessi Le dinamiche sono complesse
  7. 7. Riccardo Rigon La dinamica include processi che sono linearmente instabili: per esempio l'instabilità baroclinica che guida i processi meteorologici alle latitudini medie. !7 I dati idrologici hanno andamenti complessi Le dinamiche sono complesse
  8. 8. Riccardo Rigon !8 Le dinamiche climatiche ed idrologiche sono dissipative ovvero implicano il trasferimento di energia meccanica e la sua trasformazione in energia termica. I processi idrodinamici turbolenti trasportano energia dalle scale spaziali più grandi a quelle più piccole nelle quali l'energia è dissipata per attrito. Fenomeni ondulatori di vario tipo (per esempio onde di gravità) trasportano l'energia contenuta nell'aria e nell'acqua. I dati idrologici hanno andamenti complessi I processi sono dissipativi
  9. 9. Riccardo Rigon !9 E dominati da eterogenetà I processi idrologici sono eterogenei. Ciò significa che i processi stessi sono regolati da parametri che variano irregolarmente da punto a punto. La conoscenza di tali parametri è pertanto possibile solo con una certa incertezza. I dati idrologici hanno andamenti complessi

×