Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Social & New Media in Italia nel 2014

12,248 views

Published on

La sesta edizione della ricerca annuale di Banzai Media e Human Highway. L’analisi si svolge dal 2009 per seguire i cambiamenti prodotti dalle nuove tecnologie e dai nuovi stili di ricerca, consumo e partecipazione dei contenuti d’informazione.
Le tre direttrici evolutive sono individuate [1] nell’accesso mobile ai contenuti, [2] nella progressiva differenziazione tra prodotti editoriali a pagamento e prodotti gratuiti e [3] nella relazione sempre più stretta tra i siti d’informazione e i Social Networks.

Published in: News & Politics
  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://urlzs.com/UABbn } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://urlzs.com/UABbn } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://urlzs.com/UABbn } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://urlzs.com/UABbn } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://urlzs.com/UABbn } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://urlzs.com/UABbn } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

Social & New Media in Italia nel 2014

  1. 1. GIUGNO 2014 1 52 HUMAN HIGHWAY PER BANZAI MEDIA Analisi dell’evoluzione del consumo d’informazione di attualità negli ultimi cinque anni Milano, Giugno 2014
  2. 2. GIUGNO 2014 2 52 CONTENUTI DEL DOCUMENTO LO SCENARIO DEL 2014 [0] I principali risultati dell’edizione 2014
  3. 3. GIUGNO 2014 3 52 I PRINCIPALI RISULTATI PIATTAFORME DI LETTURA E DOMANDA D’INFORMAZIONE Online, carta e App La quota di utenti Internet che s’informa abitualmente via App su dispositivi mobili ha raggiunto il 20,4% del totale, circa 6 milioni di individui. L’insieme dei lettori di notizie via device mobile è in buona parte sovrapposto ai lettori dei quotidiani online. La quota di non lettori d’informazione di attualità raggiunge il minimo delle rilevazioni degli ultimi cinque anni: l’online è un formidabile veicolo d’informazione Lettori abituali* di informazione online (Siti web e app, in migliaia) 14,1 milioni di individui si informano online Il segmento dei fruitori abituali d’informazione online (Web, mobile/App) raggiunge nel 2014 il 48,7% degli utenti Internet maggiorenni. L’incremento ha subito una forte accelerazione dal 2012 in conseguenza della diffusione dei device mobili e dell’aumento della frequenza di utilizzo dei servizi online in genere. * lettori abituali: leggono quotidiani online o informazione via mobile/app almeno 4 volte alla settimana 10.000 10.400 14.100 13.200 10.800 10.100 2009 2010 2011 2012 2013 2014
  4. 4. GIUGNO 2014 4 52 I PRINCIPALI RISULTATI LA CRESCITA IMPETUOSA DEL MOBILE INTERNET E LA LETTURA DI NOTIZIE ONLINE IN MOBILITÀ Più di due device per utente La crescita degli utenti in mobilità produce l’effetto della moltiplicazione dei device abitualmente utilizzati per accedere a Internet: si passa dagli 1,9 medi del 2011 ai 2,2 device medi per utente del 2013 fino ai 2,5 del 2014. Più device significa più consumo di servizi online, in particolare messaggistica, social network e lettura di news I lettori d’informazione online in mobilità Gli utenti Internet in mobilità (su Smartphone e/o Tablet) raggiungono i 19 milioni, in crescita del 29% rispetto ai 14,7 milioni di un anno fa. Dall’insieme degli utenti mobili si origina il segmento dei lettori abituali di notizie online in mobilità tramite App: sei milioni di individui che dichiarano di utilizzare le App d’informazione almeno quattro volte alla settimana 24,7% 37,4% 24,3% 2,8% 8,1% 1,0% Tablet: 35,0% Smartphone: 53,0% PC: 94,5% 1,3%
  5. 5. GIUGNO 2014 5 52 I PRINCIPALI RISULTATI LE APP D’INFORMAZIONE E GLI ABBONATI A SERVIZI D’INFORMAZIONE DIGITALE A PAGAMENTO La carta si contrae, avanza il digitale Chi ha fatto esperienza di lettura su tutti i formati non ha dubbi: la miglior esperienza di lettura non è quella che si ottiene dal prodotto cartaceo. La quota di chi preferisce la carta è leggermente calante, intorno a un lettore su sei, guadagna terreno l’App, in particolare su Tablet, mentre perde appeal il sito Web Gli abbonati ai servizi a pagamento Quasi 1,2 milioni di individui dispongono di almeno un abbonamento a pagamento a un servizio d’informazione digitale. La stima che si può trarre da questo numero porta al numero di circa 1,8 milioni di abbonamenti attivi, una cifra coerente con i dati di ADS relativi alle digital edition di quotidiani, settimanali e mensili. La crescita è rallentata negli ultimi mesi e lascia intendere che non possa continuare al ritmo visto nel recente passato (raddoppio anno su anno). Per il prossimo anno si può stimare una crescita annuale vicina al 40%. Potendo scegliere, preferiresti leggere le notizie… 800 350 0 200 400 600 800 1.000 1.200 Un abbonamento a pagamento Più di un abbonamento a pagamento Individui (x000) che dispongono di un abbonamento a pagamento a un servizio d’informazione digitale
  6. 6. GIUGNO 2014 6 52 I PRINCIPALI RISULTATI IL FUTURO DELL’INFORMAZIONE A PAGAMENTO PASSA PER I TABLET La speranza passa dal Tablet Attraverso i tablet e le app l'industria dell'informazione di attualità sta finalmente ottenendo dei ricavi significativi. Nell’ultimo anno la diffusione dei principali quotidiani (perimetro di ADS) ha perso oltre 400mila copie cartacee e nello stesso periodo si sono aggiunti 187mila abbonamenti digitali (la cui gestione, però, è meno onerosa della carta). La penetrazione dei tablet è ancora limitata a un utente su tre (era uno su cinque solo un anno fa) ma da qui a tre anni cresceranno a due su tre e i potenziali lettori di Digital Edition raddoppieranno rispetto a oggi. Tuttavia, mentre la crescita della diffusione dei tablet rimane sostenuta, la crescita di abbonamenti digitali sta già rallentando. Il segnale indica che il segmento dei fruitori di informazione in formato ‘’digital edition’’ è stato velocemente saturato e l’acquisizione di nuovi lettori sarà più difficile in futuro. Per questo motivo gli editori sono oggi alla ricerca di una maggiore diversificazione delle fonti di ricavo, oltre il binomio 0% abbonamento/pubblicità applicato da un centinaio di anni. 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% mag-10 nov-10 mag-11 nov-11 mag-12 nov-12 mag-13 nov-13 mag-14 Smartphone Tablet PC Smartphone or Tablet PC Penetrazione degli utenti mobili nell’intera utenza online
  7. 7. GIUGNO 2014 7 52 Radio e TV (Air) Motore di ricerca Aggregatori e siti di news Social Networks e Blog Amici e conoscenti Altre fonti I PRINCIPALI RISULTATI IL RUOLO DEI MEZZI NELLA DINAMICA DELL’INFORMAZIONE Il caso ipotetico: la fonte in caso di necessità Risposta alla domanda: a chi ti rivolgeresti in caso di un evento d’attualità straordinario: il peso dei mezzi tradizionali (Radio e TV ) come prima fonte d’informazione in caso di necessità scende in modo costante nei cinque anni della rilevazione. I siti di news non decollano,anzi arretrano un po’, mentre è evidente il trend crescente dei social (in particolare Facebook) e dei motori di ricerca Il caso reale: la prima fonte di una notizia recente La prima fonte di conoscenza di una notizia recente spontaneamente riportata dagli intervistati è la televisione, con grande vantaggio rispetto agli altri mezzi, su valori stabilmente compresi tra il 40 e il 50% delle citazioni negli ultimi quattro anni ‘’L’ho letto su Facebook’’: le fonti alternative non superano il 15% e non mostrano alcuna tendenza significativa, ad eccezione di Facebook: l’impatto di Facebook come fonte di prima informazione sale dal 5% del 2011 al 14% del 2014 Trend 2010 >> 2014 0% 10% 20% 30% 40% 50% 2011 2012 2013 2014 La Televisione Un quotidiano online La Radio Amici (di persona) Google Facebook Un quotid. cartaceo
  8. 8. GIUGNO 2014 8 52 I PRINCIPALI RISULTATI LA RISONANZA DELL’INFORMAZIONE DI ATTUALITÀ ONLINE SUI SOCIAL NETWORKS L’attività di condivisione delle notizie sui Social L’andamento del numero di condivisioni degli articoli rilevati su quaranta testate d’informazione di attualità mostra un trend di crescita costante e sostenuto: negli ultimi 38 mesi il numero di condivisioni degli articoli sui tre social network è aumentato del 400%, passando dalle 100mila medie di fine 2011 alle 500mila medie della primavera 2014. I picchi di condivisione visibili sul grafico corrispondono a momenti mediatici molto intensi (papa, elezioni, crisi di governo, catastrofi, attentati etc.) Produzione e condivisione di notizie Il numero medio di condivisioni per articolo (amplifying power) mostra un trend in crescita del 200% negli ultimi 38 mesi. L’amplifying power cresce meno del numero di condivisioni mostrate nel grafico qui sopra perché nello stesso periodo è aumentato (più o meno raddoppiato) il numero di articoli prodotti dalle testate sotto osservazione. La media della primavera 2014 è di 232 condivisioni per singolo articolo pubblicato: il dato varia molto da testata e testata e dipende in modo significativo dal tema trattato Condivisioni per giorno (numero di condivisioni su Facebook, Twitter o Google+) 40 80 120 160 200 240 280 dic-11 giu-12 dic-12 giu-13 dic-13 giu-14 Amplifying Power (numero medio di condivisioni per articolo per mese)
  9. 9. GIUGNO 2014 9 52 I PRINCIPALI RISULTATI LA CONDIVISIONE SOCIALE SVILUPPA IL TRAFFICO WEB Gli effetti della condivisione La correlazione tra il numero medio di condivisioni per articolo e la quota di traffico al sito proveniente dai Social Network è evidente. Le 40 testate presenti nel grafico mostrato qui a destra sviluppano circa 11 milioni di visite per giorno (dati SimilarWeb, mese di Giugno 2014), il 20% delle quali si stimano arrivino dai Social Network (nella stragrande maggioranza dal solo Facebook): 2,2 milioni di visite sono quindi prodotte dalle 500mila condivisioni quotidiane degli articoli delle stesse testate. Ogni condivisione vale 4,4 visite social-driven: la condivisione genera un numero maggiore di occasioni d’incontro tra i lettori e il contenuto della testata. Chi condivide stimola la lettura e, talvolta, genera la visita di follower, amici e fan sulle pagine del sito Web della testata. Quota di visite al sito da Social Network Condivisioni per articolo L’abbraccio del social I siti d’informazione sono definitivamente pluggati nei social. Dai social (leggi: Facebook) dipende una quota consistente del loro traffico Web, sul quale si basano i ricavi pubblicitari. La dittatura dell’audience ha disegnato prodotti editoriali in cui lo stile e l’agenda sono influenzati dalla ricerca della massimizzazione dei volumi di consumo. La dinamica della condivisione sociale spinge ulteriormente in questa direzione. Molti prodotti Web e gratuiti dei quotidiani cartacei e dei nuovi editori pure digital si sono trasformati in tabloid d’intrattenimento.
  10. 10. GIUGNO 2014 10 52 LA LINEA EVOLUTIVA DEI QUOTIDIANI ONLINE LE TRE FASI DI SVILUPPO NEGLI ULTIMI 18 ANNI Fase I anni ‘90 Fase II Primi anni 2000 Fase III Dal 2007 Il formato Web replica digitale del prodotto cartaceo Stesso prodotto ma differenze crescenti tra carta e online Prodotti diversi, uno per l’ambiente interattivo e uno statico L’edizione sul Web è la replica digitale del prodotto cartaceo dei quotidiani e dei periodici. Nascono i primi quotidiani online non di derivazione cartacea: tematici (sport, tecnologia, meteo), spesso legati ai portali, redazione minima ed elevata quota di lanci e notizie di agenzia I quotidiani online di derivazione cartacea iniziano a diventare un prodotto a sé stante: aggiornamenti continui, diversa composizione dell’agenda e diverso risalto alle notizie. Poca interattività (‘‘manda a un amico via mail’’) Il prodotto online si distanzia progressivamente dalla carta, sia per l’apertura al social Web (commenti all’articolo, blog, condivisione sui social network) che per funzionalità e ricchezza dei formati (photo gallery, video). Nascono molti nuovi quotidiani solo digitali, fortemente connessi coi social e con redazioni leggere e diffuse. Le App distribuiscono in versione digitale il prodotto cartaceo Il prodotto sul Web, aperto, sociale, gratuito (circa 11 milioni di lettori per giorno) •audience driven (permeabile ai social) •finanziato dalla pubblicità, con vendita a impression o segmenti di affinità coi contenuti •fioritura di boxettini morbosi e video di gattini (con pre-roll pubblicitario) •forte connotazione di intrattenimento brain killer per massimizzare la permanenza sul sito •più immagini e video che testo, snack readership, responsive design leggero Il prodotto su App, chiuso, a pagamento (poco più di 1 milione di lettori / giorno) •content driven (anche se non del tutto adv free) •finanziato dal mix abbonamento (prevalente) e pubblicità (meno invasiva) •assenza del ricatto dell’audience: meno (o assenza di) boxettini morbosi e video di gattini •più libertà dell’editore nella scelta della linea editoriale •più testo che rich media, offerta di lettura approfondita
  11. 11. GIUGNO 2014 11 52 CONTENUTI DEL DOCUMENTO LO SCENARIO DEL 2014 [1] Lo scenario dell’informazione testuale
  12. 12. GIUGNO 2014 12 52 LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE - 2012 SOVRAPPOSIZIONE TRA LETTORI DI QUOTIDIANI CARTACEI, ONLINE E APPS PER L’INFORMAZIONE 8,8% 24,6% 8,9% Nella ricerca del 2012 si rilevava come il 6,3% dell’utenza Internet avesse l’abitudine di leggere le notizie su dispositivi mobili attraverso App scaricate sul proprio device mobile (cellulare o Tablet). L’1,2% degli utenti Internet italiani leggeva unicamente le notizie usando questa modalità ma l’insieme dei lettori di notizie tramite device mobile era in grande maggioranza sovrapposto ai lettori dei quotidiani online. Lettori* di informazione di attualità sulle app: 6,3% 1,2% 2,8% 2,0% 0,3% Lettori*: chi dichiara di leggere almeno 4 volte a settimana il mezzo citato Lettori* di quotidiani online: 38,1% Lettori* di quotidiani cartacei: 20,1% Non leggono mai (o solo raramente) quotidiani cartacei né online, né blog di attualità 22,5%
  13. 13. GIUGNO 2014 13 52 LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE - 2013 SOVRAPPOSIZIONE TRA LETTORI DI QUOTIDIANI CARTACEI, ONLINE E APPS PER L’INFORMAZIONE 9,5% 24,0% 6,5% Nell’edizione del 2013 la quota di utenti Internet con l’abitudine di leggere le notizie su dispositivi mobili via App era più che raddoppiata Internet (il 13,3%, pari a 3,7 milioni di individui). Il 2,8% degli utenti Internet italiani nel 2013 dichiarava di essere lettore abituale d’informazione unicamente via App su dispositivo mobile anche se l’insieme dei lettori di notizie via device mobile era in larga parte sovrapposto ai lettori dei quotidiani online. La quota di lettori abituali di quotidiani online è cresciuta in un anno di cinque punti, dal 38,1% del 2012 al 43,3% del 2013. Lettori* di informazione di attualità sulle app: 13,3% 2,8% 6,3% 3,5% 1,0% Lettori*: chi dichiara di leggere almeno 4 volte a settimana il mezzo citato Lettori* di quotidiani online: 43,3% Lettori* di quotidiani cartacei: 20,3% Non leggono mai (o solo raramente) quotidiani cartacei né online, né blog di attualità 20,4%
  14. 14. GIUGNO 2014 14 52 LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE - 2014 SOVRAPPOSIZIONE TRA LETTORI DI QUOTIDIANI CARTACEI, ONLINE E APPS PER L’INFORMAZIONE 6,6% 22,0% 6,4% Nel 2014 aumenta ancora la quota di utenti Internet che s’informa abitualmente via App su dispositivi mobili: il 20,4%, circa 6 milioni di individui, tra i quali si trovano 1,3 milioni che usano quasi unicamente questa modalità. L’insieme dei lettori di notizie via device mobile è in buona parte sovrapposto ai lettori dei quotidiani online. I non fruitori d’informazione di attualità sono costantemente diminuiti, passando dal 22,5% al 17,5% in due anni. Lettori* di informazione di attualità in mobilità, su app: 20,4% 4,3% 9,2% 6,4% 0,3% Lettori*: chi dichiara di leggere almeno 4 volte a settimana il mezzo citato Lettori* di quotidiani online: 44,1% Lettori* di quotidiani cartacei: 19,9% Non leggono mai (o solo raramente) quotidiani cartacei né online, né blog di attualità 17,5%
  15. 15. GIUGNO 2014 15 52 LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE LETTORI DI QUOTIDIANI NELLA POPOLAZIONE INTERNET – 2009/2012 5.700 5.600 5.900 5.300 5.700 5.800 4.000 4.500 5.000 5.500 6.000 6.500 7.000 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Lettori abituali di quotidiani cartacei (tra gli utenti Internet, in migliaia) I lettori abituali di quotidiani online sono cresciuti nel corso dell’ultimo anno mentre i lettori di quotidiani cartacei sono stabili nel tempo. La somma netta di domanda di informazione di quotidiani online e cartacei è pari a 15 milioni di individui, stabile rispetto allo scorso anno. 10.050 10.300 10.100 10.100 12.100 12.800 8.000 9.000 10.000 11.000 12.000 13.000 14.000 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Lettori abituali di quotidiani online (in migliaia)
  16. 16. GIUGNO 2014 16 52 LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE FRUITORI D’INFORMAZIONE TESTUALE TRA GLI UTENTI INTERNET ITALIANI – 2009/2014 Il perimetro totale della domanda d’informazione definita alla slide precedente si compone nell’universo Internet italiano di 16,1 milioni di individui. L’insieme comprende i lettori abituali di quotidiano online, cartacei e di app d’informazione/attualità all’interno della popolazione Internet italiana e la sua dimensione, sostanzialmente stabile tra il 2009 e il 2012. Dal 2013 si nota la crescita prodotta dalla diffusione dell’abitudine di leggere informazioni da device mobili, sui siti di informazione online o sulle app 13.400 13.700 13.100 13.200 14.700 16.100 12.000 13.000 14.000 15.000 16.000 17.000 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Utenti abituali di informazione (in migliaia)
  17. 17. GIUGNO 2014 17 52 CONTENUTI DEL DOCUMENTO LE FONTI DI INFORMAZIONE ONLINE E LE APP DI NOTIZIE [2] La fruizione da dispositivo mobile e il ruolo delle «App» d’informazione
  18. 18. GIUGNO 2014 18 52 LE TRE PRINCIPALI FAMIGLIE DI DISPOSTIVI DI ACCESSO ALLA RETE SOVRAPPOSIZIONE TRA DESKTOP, NOTEBOOK + NETBOOK, SMARTPHONE + TABLET Le tre famiglie di device per accedere alla Rete sono ampiamente diffuse nell’utenza Internet italiana. Il segmento di chi utilizza solo il Personal Computer è ormai minoritario (37,4%) e gli utenti abituali di Smartphone superano la metà della popolazione online. Negli ultimi due anni crescono in modo significativo le aree di sovrapposizione tra i device, indice del fatto che vi è un numero crescente di device per utente (oggi pari a 2,5) 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% mag-10 nov-10 mag-11 nov-11 mag-12 nov-12 mag-13 nov-13 mag-14 Smartphone Tablet PC Smartphone or Tablet PC Trend mensile rilevato negli ultimi tre anni. Il lancio dell’iPad nell’aprile del 2010 ha dato impulso al segmento di chi dispone di device mobile per il collegamento alla Rete, ormai giunto a interessare più di un utente Internet su tre. Gli utenti Internet abituali da Tablet (con SIM dati attiva) si stimano essere 11 milioni a giugno 2014 a fronte dei 16 milioni di utenti abituali via Smartphone. 24,7% 37,4% 24,3% 2,8% 8,1% 1,0% Tablet: 35,0% Smartphone: 53,0% PC: 94,5% 1,3%
  19. 19. GIUGNO 2014 19 52 I SEGMENTI DI LETTORI DI INFORMAZIONE DA DISPOSITIVO MOBILE LETTORI DI NOTIZIE IN MOBILITÀ (TABLET O SMARTPHONE) VIA APP La grande maggioranza (95%) di chi utilizza dispositivi mobili per accedere al Web dichiara di aver installato delle App e, tra coloro che utilizzano regolarmente App sui dispositivi mobili, il 70% dispone di un’App d’informazione: si tratta in definitiva di circa 11 milioni di individui, in crescita rispetto ai 7 milioni di un anno fa. Hanno installato App sui dispositivi mobili: 95,3% cioè 18,1 milioni di individui Mobile users: 19,0 milioni di individui (100%) Hanno installato App di Notizie sui dispositivi mobili: 58,9% cioè 11,2 milioni di individui Utilizzano App sui dispositivi mobili: 84,7% cioè 16,1 milioni di individui Utilizzano con regolarità App di Notizie sui dispositivi mobili: 32,1% cioè 6,0 milioni di individui 6,0 milioni di lettori fedeli di news in mobilità Infine, sei milioni di individui sono classificabili come lettori abituali di news in mobilità, attraverso almeno un’App d’informazione che utilizzano regolarmente su un dispositivo mobile.
  20. 20. GIUGNO 2014 20 52 0% 3% 6% 9% 12% 15% 18% 21% La Repubblica TG Com Corriere Ansa Gazzetta dello Sport Google News Flipboard La Stampa Il Fatto Quotidiano Il Sole 24Ore [News e Meteo] News republic Feedly Leggo Rai News 24 Play edicola Televideo Il Giornale 2014 2013 2012 BASE INSTALLATA DI APP D’INFORMAZIONE SU DEVICE MOBILE INCIDENZA SUL TOTALE DEGLI UTILIZZATORI DI APP D’INFORMAZIONE – TREND 2012-2014 La base delle percentuali del 2014 è composta da quasi 10 milioni di individui (che sanno citare spontaneamente almeno il nome di un’App di news). La stessa base nel 2013 era pari a 6,4 milioni di individui e 3,5 nel 2012. Quindi, a parità di penetrazione nell’universo degli utilizzatori di App d’informazione, la crescita del numero assoluto di utenti è stata pari a quasi il 200% negli ultimi due anni.
  21. 21. GIUGNO 2014 21 52 CARTA O APP? POTENDO SCEGLIERE, PREFERIRESTI… Immagina di avere un po’ di tempo libero la sera per leggere le notizie della giornata. Potendo scegliere, preferiresti sfogliare le notizie… Base: totale di coloro che citano spontaneamente un’App di notizie 33,0% 16,2% 42,0% 8,9% 38,8% 15,4% 30,9% 14,9% 38,5% 15,0% 34,3% 12,1% Con l'app/ le apps dedicate che ho sul mio dispositivo mobile In formato cartaceo, tenendo in mano un quotidiano Consultando il sito/ i siti Web che preferisco Nessuna preferenza, mi vanno bene tutte le possibilità 2012 2013 2014 Le persone che hanno esperienza di lettura dei quotidiani sia su Carta che via App possono scegliere la soluzione preferita per leggere le notizie della giornata: la loro scelta ricade più sulle App (39%) che sulla carta (15%). Il favore verso l’App cresce negli ultimi tre anni mentre scende quello verso la carta. Contrastante il segnale che viene dalla terza possibilità, la lettura sul Web: dopo il forte calo del 2013, si nota il recupero di qualche punto percentuale nel 2014.
  22. 22. GIUGNO 2014 22 52 CONTENUTI D’INFORMAZIONE ONLINE A PAGAMENTO NUMERO DI INDIVIDUI CHE FA USO DI SERVIZI D’INFORMAZIONE ONLINE A PAGAMENTO L’87% di coloro che citano almeno una App di News in spontanea e ne fanno uso almeno settimanale, non utilizza alcun tipo di accesso a siti Web o App d’informazione online a pagamento. Il restante 13% dichiara di utilizzarne almeno uno: si tratta di circa 1 milione e 150 mila individui (si badi, individui e non account) che pagano per avere accesso a contenuti d’informazione online 9,1% 4,1% 86,7% Sì, più di uno Sì, uno No Al momento utilizzi un accesso a siti Web (oppure App) d’informazione online a pagamento, cioè disponibile solo ad abbonati paganti? Base: totale di coloro che citano almeno una app di news e la utilizzano almeno una volta alla settimana, 295 casi
  23. 23. GIUGNO 2014 23 52 ABBONATI AI SERVIZI D’INFORMAZIONE ONLINE A PAGAMENTO NUMERO DI UTENTI DEI SERVIZI D’INFORMAZIONE ONLINE A PAGAMENTO La crescita della diffusione degli abbonamenti digitali a quotidiani e settimanali è rallentata negli ultimi mesi e lascia intendere che non possa continuare al ritmo visto nel recente passato (raddoppio anno su anno). Per il prossimo anno si può stimare una crescita annuale vicina al 50%. 800 350 0 200 400 600 800 1.000 1.200 Un abbonamento a pagamento Più di un abbonamento a pagamento Quasi 1,2 milioni di individui dispongono di almeno un abbonamento a pagamento a un servizio d’informazione digitale. La stima che si può trarre da questo numero porta al numero di circa 1,8 milioni di abbonamenti attivi, una cifra coerente con i dati di ADS relativi alle digital edition di quotidiani, settimanali e mensili. I dati di ADS sono presentati in forma interattiva sul sito di Human Highway Puoi vederli qui: humanhighway.it/page/diffusionequotidiani.html Individui (x000) che dispongono di un abbonamento a pagamento a un servizio d’informazione digitale
  24. 24. GIUGNO 2014 24 52 ANALISI DELL’INFORMAZIONE ONLINE RUOLO DELLE FONTI: LA REAZIONE IN UN (IPOTETICO) CASO STRAORDINARIO [3] Le fonti informative nel caso di un evento straordinario
  25. 25. GIUGNO 2014 25 52 MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI IN CASI ECCEZIONALI LA FONTE INFORMATIVA DI RIFERIMENTO IN CASO DI EVENTI STRAORDINARI A quale fonte ci si rivolge in prima battuta per avere informazioni nel caso di un evento eccezionale? Un esercizio d’immaginazione proposto con la finalità di comprendere il mezzo di comunicazione Top of Mind in caso di necessità Supponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Cosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo?
  26. 26. GIUGNO 2014 26 52 MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALE – DATO DEL 2014 E CONFRONTO COL 2013 59,0% 12,6% 0,2% 3,1% 34,5% 26,9% 14,1% 3,7% 2,4% 0,9% 4,6% Accenderei la Televisione Accenderei la Radio Cercherei su Google Andrei su un quotidiano online Andrei su un aggregatore/motore di notizie Cercherei su Facebook Andrei su un blog Cercherei su Twitter Cercherei su un altro social network, e cioè: Chiamerei un amico/a Farei un’altra cosa, e cioè… Supponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Cosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Base: totale campione, 2.029 casi Nella popolazione online è naturale il ricorso a un motore di ricerca e a un quotidiano online, oltre che alla TV. Rispetto all’anno scorso acquista considerazione Google a discapito di TV e quotidiani online. -5,6 p.p -0,2 p.p. 4,6 p.p. -3,0 p.p. 1,2 p.p. 2,0 p.p. 1,0 p.p. 0,1 p.p. 0,0 p.p. 0,4 p.p. -0,3 p.p. Δ 2014/2013
  27. 27. GIUGNO 2014 27 52 TIPOLOGIA DI MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALE – DATO DEL 2014 E CONFRONTO COL 2013 37,7% 37,6% 17,4% 0,9% 59,0% 3,1% Radio e TV (Air) Motore di ricerca Aggregatori e siti di news Social Networks e Blog Amici e conoscenti Altre fonti Supponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Cosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Base: totale campione, 2.029 casi Nell’aggregazione delle diverse soluzioni per «macro-mezzo», l’online copre la quasi totalità degli individui (91%), in leggero aumento (+2,3 p.p.) rispetto al 2013. I media «tradizionali» (Radio e TV) perdono un po’ del loro fascino come fonte di informazione privilegiata e sono «raggiunti» dagli aggregatori e siti di news. -5,6 p.p. 4,6 p.p. 0,6 p.p. 4,1 p.p. 0,4 p.p. -0,3 p.p. Online Δ 2014/2013
  28. 28. GIUGNO 2014 28 52 TIPOLOGIA DI MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALE – TREND DEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI Supponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Cosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Base: totale campione, 2.029 casi L’attenzione raccolta da alcune aggregazioni di mezzi mostra dei trend ben definiti negli ultimi due anni: a scendere in particolare i mezzi ‘’Air’’. L’ascesa dei Social sembra stabilizzarsi (con numeri piccoli), così come la discesa degli aggregatori/siti di news. Il ruolo dei motori di ricerca invece continua a crescere significativamente. Stabile il ruolo del passaparola e di altre fonti. -11,2 p.p. + 9,4 p.p. - 4,4 p.p. + 7,7 p.p. 1,3 p.p. 0,1 p.p. Δ 2014/2010 Trend 2010 >> 2014 Radio e TV (Air) Motore di ricercaAggregatori e siti di newsSocial Networks e BlogAmici e conoscentiAltre fonti
  29. 29. GIUGNO 2014 29 52 ANALISI DELLA DINAMICA DELL’INFORMAZIONE LA FONTE DELLE NOTIZIE E L’AMPLIFICAZIONE «SOCIAL» PRODOTTA DALLA RETE [4] Genesi e storia di una notizia: dalla pubblicazione alla diffusione sociale
  30. 30. GIUGNO 2014 30 52 IL PERCORSO DI UNA NOTIZIA LE QUATTRO FASE ANALIZZATE: GENESI, APPROFONDIMENTO, DISCUSSIONE, AMPLIFICAZIONE 1 La prima fonte d’informazione 2 L’approfondimento successivo 3 Il confronto e lo scambio sociale 4 L’amplificazione dell’Online
  31. 31. GIUGNO 2014 31 52 IL PERCORSO DI UNA NOTIZIA DALLA PRIMA CONOSCENZA ALL’APPROFONDIMENTO – TOTALE CAMPIONE 19% Motori e siti d’informazione 55% Tradizionali (TV, Radio, Quotidiani) 9% Passaparola 15% Social Networks (FB e Twitter) 55 % 19 % 9 % 15 % 6% 30% 17% 3% 4% 1% 1% 5% 13% 43% 31% 10% Televisione Radio Quot. online Quot. cartaceo Blog Aggregatore Mail SMS Amici/conoscenti Google Twitter Facebook 56% Motori e siti d’informazione 51% Tradizionali (TV, Radio, Quotidiani) 12% Passaparola 20% Social Networks (FB e Twitter) x 2,9 x 0,9 x 1,4 x 1,3 2 - 1 - La prima fonte L’approfondimento successivo
  32. 32. GIUGNO 2014 32 52 IL PERCORSO DI UNA NOTIZIA SCAMBIO PERSONALE E COMPONENTE ‘’SOCIAL’’ – TOTALE CAMPIONE 3 – Il confronto / scambio sociale 13% 18% 21% Sì, di persona 64% Sì, al telefono Sì, su Internet Con nessuno Non ricordo Di persona A distanza 59% 7% 11% 4,2% su Twitter 22,0% su Facebook 3,2% sui Blog 1,7% via eMail 4 – L’amplificazione prodotta dalla Rete In termini assoluti: • • 6,3 milioni di segnalazioni su Facebook • 1,2 milioni di tweet / retweet • 900mila post e commenti sui blog • 500mila segnalazioni via mail
  33. 33. GIUGNO 2014 33 52 ANALISI DELLA DINAMICA DELLA DIFFUSIONE DELL’INFORMAZIONE VARIAZIONI TRA IL 2011 E IL 2014 [5] Genesi e storia di una notizia: variazioni rilevate nell’ultimo anno
  34. 34. GIUGNO 2014 34 52 [1] LA PRIMA FONTE DI APPRENDIMENTO DI UNA NOTIZIA TREND DEL PESO DEI DIVERSI MEZZI E DELLE DIVERSE FONTI NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI Per singolo mezzo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 2011 2012 2013 2014 La Televisione Un quotidiano online La Radio Amici (di persona) Google Facebook Un quotid. cartaceo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 2011 2012 2013 2014 Editori tradizionali Informazione online Passaparola Social Networks Per tipologia di mezzo L’unica tendenza significativa degli ultimi quattro anni segnala l’aumento del peso dei social network (ovvero: Facebook) come canale di prima informazione sull’attualità: dal 5% dei casi nel 2011 al 15% nel 2014. La TV mantiene intatto il ruolo di veicolo più influente, largamente prevalente rispetto a tutti gli altri mezzi
  35. 35. GIUGNO 2014 35 52 [2] L’APPROFONDIMENTO SUCCESSIVO DELLA NOTIZIA TREND DEL PESO DEI DIVERSI MEZZI E DELLE DIVERSE FONTI NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI Per singolo mezzo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 2012 2013 2014 Editori tradizionali Informazione online Passaparola Social Networks Per tipologia di mezzo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 2011 2012 2013 2014 La Televisione Google Un quotidiano online Facebook Amici e conoscenti Un quotidiano cartaceo La Radio Non si notano particolari differenze negli ultimi anni, indice del fatto che i trend in atto hanno tempi caratteristici molto superiori alla scala qui utilizzata (fenomeni che cambiano in decine di anni e non nei singoli anni)
  36. 36. GIUGNO 2014 36 52 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 2011 2012 2013 2014 di persona al telefono su Internet con nessuno 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 2011 2012 2013 2014 Solo di persona Di persona e a distanza Solo a distanza [3] IL CONFRONTO / SCAMBIO SOCIALE SUL TEMA TREND DEL PESO DEI DIVERSI MEZZI E DELLE DIVERSE FONTI NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI Canale di buzz / comunicazione interpersonale della notizia, successivamente al primo impatto Nonostante la moltiplicazione delle tecnologie e dei dispositivi di comunicazione e la diffusione del fenomeno del «social sharing», la trasmissione e la discussione di una notizia avviene in misura crescente di persona e sempre meno a distanza
  37. 37. GIUGNO 2014 37 52 [4] L’AMPLIFICAZIONE DELLA NOTIZIA PRODOTTA DALLA RETE TREND DEL PESO DEI DIVERSI MEZZI E DELLE DIVERSE FONTI NEGLI ULTIMI TRE ANNI Canale di buzz / comunicazione interpersonale della notizia, successivamente al primo impatto 0% 4% 8% 12% 16% 20% 24% 2011 2012 2013 2014 Su Facebook Su Twitter Sui blog Via eMail 0 1.000 2.000 3.000 4.000 5.000 6.000 7.000 2011 2012 2013 2014 Su Facebook Su Twitter Sui blog Via eMail La crescita di Facebook e Twitter è evidente: raddoppio nel giro di tre anni, ma su scale diverse. La condivisione delle notizie di attualità su Facebook riguarda sei persone per ogni persona che dichiara di farlo (anche) su Twitter
  38. 38. GIUGNO 2014 38 52 ANALISI DELLA DINAMICA DELL’INFORMAZIONE ONLINE NEWS SOCIAL SHARING [6] La condivisione delle notizie sui Social
  39. 39. GIUGNO 2014 39 52 NUMERO DI CONDIVISIONI PER GIORNO SULLE TESTATE MONITORATE TOTALE PERIODO IN OSSERVAZIONE: 7 NOVEMBRE 2011 – 10 LUGLIO 2014 0 100.000 200.000 300.000 400.000 500.000 600.000 700.000 800.000 900.000 nov-11 feb-12 mag-12 ago-12 nov-12 feb-13 mag-13 ago-13 nov-13 feb-14 mag-14 News Websites Quotidiani online Andamento del numero di condivisioni per giorno (su Facebook, Twitter e G+), suddivise nei due gruppi: edizioni online di quotidiani cartacei (area di colore rosso) e News Websites (colore giallo). Si nota la stagionalità del fenomeno, segnato da una maggiore attività nel periodo primaverile e autunnale. I picchi isolati sono il frutto di episodi di attualità molto toccanti, sui quali si sono concentrate numerose condivisioni in poco tempo
  40. 40. GIUGNO 2014 40 52 0 100.000 200.000 300.000 400.000 500.000 600.000 700.000 800.000 900.000 nov-11 feb-12 mag-12 ago-12 nov-12 feb-13 mag-13 ago-13 nov-13 feb-14 mag-14 +1 on Google Plus Twitter's tweets Facebook Likes CONDIVISIONI SUI TRE SOCIAL NETWORKS TOTALE PERIODO IN OSSERVAZIONE: 7 NOVEMBRE 2011 – 10 LUGLIO 2014 95,3% del totale nel 2014 3,8% del totale nel 2014 0,9% del totale nel 2014 Andamento del numero di condivisioni per giorno, suddivise nei tre social network misurati da UAC Meter: Facebook (area di colore blu intenso), Twitter (area azzurra) e Google Plus (area rossa, praticamente invisibile). La supremazia di Facebook lascia solo qualche punto percentuale a Twitter e qualche punto per mille a G+ (e ne rende difficile la visualizzazione). Rispetto al 2012 la quota di Facebook sale di due punti percentuali e quella di Google+ di tre punti per mille, a scapito di Twitter
  41. 41. GIUGNO 2014 41 52 0 4.000 8.000 12.000 16.000 20.000 24.000 28.000 32.000 36.000 nov-11 feb-12 mag-12 ago-12 nov-12 feb-13 mag-13 ago-13 nov-13 feb-14 mag-14 +1 on Google Plus Twitter's tweets CONDIVISIONI SU TWITTER E GOOGLE+ TOTALE PERIODO IN OSSERVAZIONE: 7 NOVEMBRE 2011 – 10 LUGLIO 2014 Andamento del numero di condivisioni per giorno, suddivise tra i due social minori tra i tre misurati: Twitter (area azzurra) e Google Plus (area rossa).
  42. 42. GIUGNO 2014 42 52 NUMERO MEDIO DI CONDIVISIONI PER GIORNO CONDIVISIONI MEDIE GIORNALIERE DEGLI ARTICOLI DELLA TESTATA – PRIMO SEMESTRE 2014 92.733 61.696 60.359 56.552 36.730 36.351 13.448 6.106 5.922 9.053 7.645 6.952 19.941 17.521 13.725 14.775 13.393 13.233 12.414 10.212 repubblica.it ilfattoquotidiano.it fanpage.it ilmattino.it mediaset.it corriere.it huffingtonpost.it liberoquotidiano.it leggo.it ilmessaggero.it internazionale.it gazzetta.it ilgiornale.it lastampa.it unita.it ansa.it ilsole24ore.com ilpost.it corrieredellosport.it wired.it Numero di condivisioni per giorno per testata nel corso del 2014. Ogni giorno su Repubblica.it si producono oltre 92.000 condivisioni degli articoli della testata sui tre social network esaminati
  43. 43. GIUGNO 2014 43 52 NUMERO MEDIO DI CONDIVISIONI PER GIORNO CONDIVISIONI MEDIE GIORNALIERE DEGLI ARTICOLI DELLA TESTATA – 1° SEM 2014 VS 1° SEM 2013 92.733 61.696 60.359 56.552 36.730 36.351 13.448 61.364 33.187 13.005 3.845 7.496 33.912 7.841 4.168 8.059 7.349 4.577 5.986 6.164 12.754 5.557 8.017 6.243 4.369 3.398 1.320 6.106 5.922 9.053 7.645 6.952 19.941 17.521 13.725 14.775 13.393 13.233 12.414 10.212 repubblica.it ilfattoquotidiano.it fanpage.it ilmattino.it mediaset.it corriere.it huffingtonpost.it liberoquotidiano.it leggo.it ilmessaggero.it internazionale.it gazzetta.it ilgiornale.it lastampa.it unita.it ansa.it ilsole24ore.com ilpost.it corrieredellosport.it wired.it Primo Sem 2014 Primo Sem 2013 Numero di condivisioni per giorno per testata nel corso del 2013. Ogni giorno su Repubblica.it si producono oltre 92.000 condivisioni degli articoli della testata sui tre social network esaminati (+51% rispetto al primo semestre 2013)
  44. 44. GIUGNO 2014 44 52 TREND DEL NUMERO DI CONDIVISIONI PER GIORNO CRESCITA DELLE CONDIVISIONI MEDIE GIORNALIERE PER TESTATA NELL’ULTIMO ANNO 51% 86% 364% 1371% 390% 7% 194% 80% 349% 13% 23% 59% 154% 320% 87% 83% 124% 115% -3% 84% repubblica.it ilfattoquotidiano.it fanpage.it ilmattino.it mediaset.it corriere.it huffingtonpost.it liberoquotidiano.it leggo.it ilmessaggero.it internazionale.it gazzetta.it ilgiornale.it lastampa.it unita.it ansa.it ilsole24ore.com ilpost.it corrieredellosport.it wired.it Crescita del numero di condivisioni per giorno tra il primo semestre del 2013 e lo stesso periodo del 2014, per le principali testate sotto osservazione dal sistema di UAC Meter. In alcuni casi la crescita è notevole, impressionante per Il Mattino.
  45. 45. GIUGNO 2014 45 52 NUMERO MEDIO DI CONDIVISIONI PER ARTICOLO CONDIVISIONI MEDIE PER ARTICOLO DELLA TESTATA – PRIMO SEMESTRE 2014 1.344 760 602 592 503 479 247 104 102 179 132 131 434 350 266 305 242 233 223 215 fanpage.it ilfattoquotidiano.it internazionale.it mediaset.it gelocal.it repubblica.it ilmattino.it huffingtonpost.it corriere.it unita.it ilgiornale.it liberoquotidiano.it ilpost.it leggo.it wired.it gazzetta.it sky.it linkiesta.it ansa.it ilmessaggero.it Numero medio di condivisioni per articolo nel corso del primo semestre del 2014. Per ogni giorno articolo pubblicato online da Il Fatto Quotidiano nel primo semestre di quest’anno (in totale oltre 14.000) si sono prodotte 760 condivisioni sui tre social network esaminati. Il valore più elevato spetta a Fanpage con una media di 1.344 condivisioni per articolo
  46. 46. GIUGNO 2014 46 52 NUMERO MEDIO DI CONDIVISIONI PER ARTICOLO CONDIVISIONI MEDIE PER ARTICOLO DELLA TESTATA – 1° SEM 2014 VS 1° SEM 2013 257 496 215 119 176 334 133 760 602 592 503 479 434 350 305 266 247 242 233 223 215 179 132 131 104 102 62 66 75 58 79 58 152 159 291 88 131 263 76 fanpage.it 1344 ilfattoquotidiano.it internazionale.it mediaset.it gelocal.it repubblica.it ilmattino.it huffingtonpost.it corriere.it unita.it ilgiornale.it liberoquotidiano.it ilpost.it leggo.it wired.it gazzetta.it sky.it linkiesta.it ansa.it ilmessaggero.it Primo Sem 2013 Primo Sem 2014 Numero medio di condivisioni per articolo nel primo semestre del 2014 e nel primo semestre 2013
  47. 47. GIUGNO 2014 47 52 TREND DEL NUMERO DI CONDIVISIONI PER ARTICOLO CRESCITA DELLE CONDIVISIONI PER ARTICOLO NELL’ULTIMO ANNO 423% 53% 180% 399% 186% 44% 85% 69% 54% 138% 127% 66% 644% 131% 68% 5% 176% 78% -15% 183% fanpage.it ilfattoquotidiano.it internazionale.it mediaset.it gelocal.it repubblica.it ilmattino.it huffingtonpost.it corriere.it unita.it ilgiornale.it liberoquotidiano.it ilpost.it leggo.it wired.it gazzetta.it sky.it linkiesta.it ansa.it ilmessaggero.it Crescita del numero medio di condivisioni per articolo tra il primo semestre del 2013 e il primo semestre del 2014
  48. 48. GIUGNO 2014 48 52 RAPPORTO TRA CONDIVISIONI SU TWITTER E CONDIVISIONI SU FACEBOOK TWEETS/LIKES RATIO – PRIMO SEMESTRE 2014 0,32 0,27 0,23 0,17 0,17 0,16 0,12 0,05 0,05 0,06 0,06 0,05 0,15 0,14 0,13 0,14 0,12 0,09 0,08 0,08 europaquotidiano.it ilpost.it linkiesta.it ilfoglio.it sky.it liquida.it lettera43.it avvenire.it lastampa.it wired.it giornalettismo.com ansa.it corriere.it quotidiano.net ilgazzettino.it gazzetta.it internazionale.it ilgiorno.it ilsole24ore.com ilsecoloxix.it Il numero associato a ogni testata esprime il rapporto tra il numero di condivisioni prodotte su Twitter e quelle prodotte su Facebook nei primi sei mesi del 2014. Si può leggere così: quante condivisioni su Twitter sono state prodotte sugli articoli della testata per ogni condivisone su Facebook Elevata affinità con Twitter
  49. 49. GIUGNO 2014 49 52 SOCIAL SHARING E ALIMENTAZIONE DEL TRAFFICO WEB CONDIVISIONI PER ARTICOLO (ASSE X) VS QUOTA DI VISITE DA SOCIAL NETWORK (ASSE Y) Il grafico mette in evidenza la correlazione tra il traffico al sito web acquisito dai Social e il numero medio di condivisioni per articolo: all’aumentare dell’attività di condivisione aumenta il peso dei social come referral al sito Web dell’editore. La dimensione della bolla rappresenta il numero di visite medie giornaliere (il dato delle visite è fornito da SimilarWeb) Quota di visite al sito provenienti da Social Network Condivisioni medie per articolo
  50. 50. GIUGNO 2014 50 52 CONTENUTI DEL DOCUMENTO IL METODO DI RICERCA [7] Fieldwork e metodo d’indagine
  51. 51. GIUGNO 2014 51 52 METODOLOGIA DELLA RICERCA •l’universo di riferimento analizzato nell’indagine è costituito dal segmento di popolazione di maggiore età che accede abitualmente alla Rete, da ogni luogo e con ogni device almeno una volta alla settimana (29 milioni di individui in Italia) •il campione di partenza è costruito per quote di sesso per età (in cinque fasce) e gli intervistati fanno parte del Panel di Human Highway (OpLine) •i dati sono stati raccolti dal 12 al 24 giugno 2014 a seguito dell’invito via mail spedito a 3.105 individui: il questionario online è stato compilato d 2.062 rispondenti •a seguito del processo di validazione (eliminazione dei compilatori veloci e distratti, eventuali duplicati, risposte incoerenti, dubbia identità del rispondente) i casi validi utilizzati in fase di analisi sono 2.031 •il campione così ottenuto è stato ulteriormente ponderato per sesso per fascia di età, Area di residenza, dispositivo utilizzato per accedere ai servizi online, lettura abituale di quotidiani cartacei, abbonamento alla PayTV, intensità di fruizione di Internet •I dati sulla condivisione sociale delle notizie sono ricavati da UAC Meter, un sistema sviluppato da Human Highway per •analizzare ogni quattro ore i contenuti presenti in un dato insieme di siti d’informazione, individuando tutti gli articoli accessibili a partire dalle homepage •individuare le notizie, separando le pagine con articoli da quelle con contenuti diversi da articoli (es., le homepage di sezione, i documenti di servizio della testata, le pagine della redazione, gli speciali su eventi di durata prolungata, etc.) •contare per ogni articolo il numero di Facebook “Like/Share”, di Twitter’s “Tweet & Retweet” e di “+” su Google Plus
  52. 52. GIUGNO 2014 52 52 GRAZIE DELL’ATTENZIONE Contact Human Highway srl Via Tortona 37, 20144 Milano http://www.humanhighway.it info@humanhighway.it

×