Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Safe forum pa call4ideas 2016

256 views

Published on

SMESH is an innovative solution for remote structural health monitoring of buildings, monuments, bridges, tunnels and dams. The system consists of a wireless network of sensors nodes distributed in the structure to be monitored and georeferenced. Each sensor node, which acquires signals from multiple sensors, has a unique IPv6 address and is directly accessible from the Internet for data visualization via dedicated web interface.

Published in: Technology
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Safe forum pa call4ideas 2016

  1. 1. SAFE Internet of Things
  2. 2. Luca Pernini, ricercatore presso la facoltà di Ingegneria di Ancona, si occupa di Wireless Sensor Networks e Internet of Things. Federica Giuliani, ingegnere edile e architettura, lavora presso uno studio di ingegneri e possiede conoscenze in progettazione strutturale. Lorenzo Maurizi e Simone Valenti sono dottorandi in ingegneria dell’informazione presso la facoltà di Ancona e possiedono competenze in elettronica, informatica e telecomunicazioni. Presentazione del gruppo di lavoro
  3. 3. SAFE rappresenta una Wireless Sensor Network per il monitoraggio ed il controllo da remoto dello stato di salute strutturale di edifici e beni di interesse storico, artistico ed archeologico. Il cuore della soluzione consiste in una rete wireless di nodi che acquisiscono segnali provenienti da diversi sensori (accelerometri, fessurimetri e sensori di temperatura e umidità) distribuiti nella struttura da monitorare e georeferenziati. La rete è completamente auto-configurante e fa uso del protocollo di comunicazione TCP/IPv6: ciò permette a ciascun nodo della rete di avere un indirizzo univoco e di essere direttamente connesso ad internet. Presentazione dell’idea o soluzione 1/2
  4. 4. Tutti i dati acquisiti dal sistema saranno accessibili da remoto tramite interfaccia web dedicata. SAFE aumenta la sicurezza, riduce l'incertezza e le spese di manutenzione permettendo il controllo dei dati da remoto tramite un servizio web dedicato. SAFE è rivolto a tutti quegli utenti (enti pubblici e privati e professionisti) interessati a effettuare, anche per periodi limitati, la sorveglianza e la manutenzione nel tempo di strutture di varia tipologia mediante accurate analisi ed elaborazione dei dati acquisiti automaticamente dal sistema. Presentazione dell’idea o soluzione 2/2
  5. 5. Simone Valenti Email: s.valenti@pm.univpm.it Cell: +39 3471601881

×