Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La produzione mediale delle aspettative giovanili

348 views

Published on

La produzione mediale delle aspettative giovanili

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

La produzione mediale delle aspettative giovanili

  1. 1. LA PRODUZIONE MEDIALE DELLE ASPETTATIVE GIOVANILI: CROSS MEDIALITÀ, FLUSSI CREATIVI E STRATEGIE DISCORSIVE Prof.ssa Donatella Cannizzo
  2. 2. LA PRODUZIONE MEDIALE DELLE ASPETTATIVE GIOVANILI: CROSS MEDIALITÀ, FLUSSI CREATIVI E STRATEGIE DISCORSIVE Produzione mediale Aspettative giovanili Il nuovo apparato televisivo (2001-2014) è segnato da logiche produttive ed estetiche fondate sulla tendenza a veicolare sentimenti e valori incentrati sul riconoscimento delle capacità soggettive, sulla determinazione e la realizzazione di speranze, attese e desideri  Il sistema dei media -vecchi e nuovi-mette in atto una rete di aspettative nei confronti dell‘universo giovanile e si conferma fonte primaria di attese, informazioni e conoscenze  La posizione centrale assegnata alla dimensione quotidiana del soggetto rappresentato appare sempre meno legata agli interessi del proprio nucleo d’origine e sempre più proiettata verso la propria persona, il mondo esterno e la compagine amicale
  3. 3. LA PRODUZIONE MEDIALE DELLE ASPETTATIVE GIOVANILI: CROSS MEDIALITÀ, FLUSSI CREATIVI E STRATEGIE DISCORSIVE Il processo di cambiamento strutturale della TV, con il passaggio al digitale terrestre e il potenziamento dei canali satellitari, si propone di costituire una valida alternativa al consumo dilagante dei new media tra i più giovani e sancire la scomparsa dell’infanzia La TV resiste alla carica dirompente dell’innovazione digitale adeguandosi ad essa grazie ad un’operazione sinergica di marketing cross-mediale che punta non solo al consolidamento della brand image dei nuovi programmi ma, soprattutto, alla convergenza di tecnologie, media, mercati e alla produzione di nuovi modelli ed aspettative Non solo internet non più tv Convergenze/divergenze culturali
  4. 4. LA PRODUZIONE MEDIALE DELLE ASPETTATIVE GIOVANILI : CROSS MEDIALITÀ, FLUSSI CREATIVI E STRATEGIE DISCORSIVE La strategia narrativa proposta è quella della contaminazione dei formati che produce una profonda trasformazione nel linguaggio e nello stile di confezionamento dei programmi tale da rendere obsolete le tradizionali classificazioni in generi e creare tipologie ibride quali, ad esempio, il docu-reality .  La rappresentazione mediata delle aspettative è influenzata dalle dinamiche comunicative stesse che provvedono a confezionarle e veicolarle al pubblico giovanile.  La conseguenza è un inevitabile dissidio tra lo stato effettivo dell'evento e quello dei procedimenti utilizzati nella sua rielaborazione simbolica, ossia tra il mondo dello spettacolo ed il suo allestimento scenico, tra le palestre e le accademie musicali raffigurate negli studi tv e la scuola della vita. Docu -reality e altre strategie di narrazione Giovani attori e giovani fruitori: l’età riflessa
  5. 5. LA PRODUZIONE MEDIALE DELLE ASPETTATIVE GIOVANILI: CROSS MEDIALITÀ, FLUSSI CREATIVI E STRATEGIE DISCORSIVE  Educare i pre-adolescenti alla acquisizione di nuove competenze mediali per la decodifica/lettura critica dei nuovi docureality  rielaborare la produzione mediale delle aspettative attraverso una scheda di rilevazione dei programmi in esame  monitorare l’eterodirezione dei contenuti sui social network all’interno di una comunità virtuale per accertare se la condivisione di post, informazioni e messaggi sia indice di scelta autonoma ovvero il riflesso di un forte e pervicace condizionamento  D.Cannizzo, Saranno famosi. La produzione mediale delle aspettative giovanili, Eucos, Roma, 2005  D.Cannizzo - L. Del Terra, Educazione,formazione e media, Eucos, Roma, 2007  D.Cannizzo, “Generazione touch screen” in P. Nazio (a.c.di) Digital Kids. Bambini, televisione e new media, Upter, Roma, 2013 obiettivi formativi Bibliografia di riferimento
  6. 6. SPUNTO DI RIFLESSIONE: LE CAUSE DELLA SCOMPARSA DELL’INFANZIA possesso ed utilizzo sempre più precoce di strumenti tecnologici e social network modello Disney Channel mutamento progressivo e costante dei tempi e dei luoghi della formazione socializzazione digitale: interazione virtuale senza mediazione né controllo

×