Gli organi di vigilanza, controllo e assistenza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

3,256 views

Published on

La vigilanza interna

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,256
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
92
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gli organi di vigilanza, controllo e assistenza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

  1. 1. Organi di vigilanza, controllo e assistenza Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 1 di 23
  2. 2. Vigilanza/Controllo interno Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 2 di 23
  3. 3. Vigilanza/Controllo interno MEDICO COMPETENTE DATORE DI LAVORO DIRIGENTE PREPOSTO LAVORATORI Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 3 di 23
  4. 4. Esempi di vigilanza del DL e del Dirigente  Richiede ai lavoratori l’osservanza delle norme per la sicurezza e l’igiene  Vigila affinché i lavoratori, per i quali vige l’obbligo di sorveglianza sanitaria, non siano adibiti alla mansione senza giudizio di idoneità  Vigila sull’attività di preposti, lavoratori, progettisti, fabbricanti e fornitori, installatori e medico competente Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 4 di 23
  5. 5. Esempi di vigilanza del preposto  Sovrintende e vigila sulla osservanza da parte dei lavoratori degli obblighi di legge e delle disposizioni aziendali e di uso dei mezzi di protezione collettivi e dei DPI, in caso di persistenza della inosservanza, informare i loro superiori diretti  Verificare affinché soltanto i lavoratori che hanno ricevuto adeguate istruzioni accedano alle zone che li espongono ad un rischio grave e specifico Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 5 di 23
  6. 6. Esempi di vigilanza del preposto  Richiede l’osservanza delle misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza e da istruzioni affinché i lavoratori, in caso di pericolo grave, immediato e inevitabile, abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa  Segnala al Datore di Lavoro qualsiasi condizione di pericolo che si verifichi durante il lavoro delle quali venga a conoscenza sulla base della formazione ricevuta Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 6 di 23
  7. 7. Esempi di vigilanza dei lavoratori  Segnalano situazioni di pericolo e si adoperano per ridurre pericoli gravi e incombenti Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 7 di 23
  8. 8. Vigilanza/Controllo interno: Strumenti Esempi: Buone prassi Ministero del Lavoro Check list per la gestione dei controlli di sicurezza sul lavoro per i Preposti Esempio lettera di segnalazione a DL/dirigente Modello di segnalazione pericoli Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 8 di 23
  9. 9. Vigilanza/Controllo esterno Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 9 di 23
  10. 10. Organismi di vigilanza pubblici ARPA VV.F. Servizio Sanitario nazionale INAIL ex ISPESL Direzione terr. del lavoro ASL Dipartimento di prevenzione. Servizio Prevenzione Igiene Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPISAL) Ispettori con qualifica di Ufficiali di Polizia Giudiziaria di nomina prefettizia (art. 21 L. 833/78) Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 10 di 23
  11. 11. ex ISPESL - INAIL  Ha compiti di ricerca epidemiologica, formazione e consulenza Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 11 di 23
  12. 12. ARPA      Servizio Antinfortunistica e Impiantistica delle sedi provinciali che esegue verifiche periodiche su Ascensori e mezzi di sollevamento Impianti elettrici speciali e di messa a terra Impianti di protezione contro le scariche atmosferiche Apparecchi a pressione e generatori di vapore Idroestrattori a forza centrifuga Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 12 di 23
  13. 13. Direzione territoriale del lavoro      Servizio Ispettivo del Lavoro - Ministero del Lavoro compiti di vigilanza e controllo sul lavoro in genere Contratti, Orario, Libretto di lavoro, Minimo paga e prospetti paga Minori avviati al lavoro Lavoratrici madri Assicurazione obbligatoria contro infortuni e malattie professionali Verifica delle modalità di infortunio (ex inchiesta pretorile) Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 13 di 23
  14. 14. Direzione territoriale del lavoro Vigilanza in materia di sicurezza solo nelle attività e previa comunicazione allo SPISAL:  Edilizia (costruzioni, opere stradali, ferroviarie, idrauliche, etc.)  Lavori in sotterraneo o in galleria anche con impiego di esplosivi  Lavori mediante cassoni in aria compressa e lavori subacquei Indagini di PG su delega della Autorità Giudiziaria Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 14 di 23
  15. 15. Comandi provinciali dei vigili del fuoco Ente del Ministero dell’Interno Servizio Ispettivo per le attività produttive e per le altre attività soggette alla normativa di prevenzione incendi Vigilanza sulla prevenzione incendi Informazione, consulenza, assistenza Attività autorizzativa Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 15 di 23
  16. 16. SPISAL Mission istituzionale  la prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni causati o correlati al lavoro  il miglioramento del benessere del lavoratore Strumenti  vigilanza  assistenza  informazione Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 16 di 23
  17. 17. SPISAL: attività sanitarie  Certificazioni di idoneità al lavoro (minori, utilizzo di esplosivi, conduzione caldaie a vapore, impiego di gas tossici, attività di autoriparazione, responsabile impianti a fune, maestri di sci, ecc).  Ricorsi contro il parere espresso dal medico competente  Visite specialistiche in medicina del lavoro per consulenza a medici di base e ospedalieri. Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 17 di 23
  18. 18. SPISAL: Assistenza e informazione  Partecipazione e realizzazione di corsi di formazione / informazione  Progettazione e realizzazione di interventi di educazione e promozione della salute  Divulgazione di documentazione scientifica, tecnica e normativa  Dati statistici ed epidemiologici su infortuni e malattie professionali  Pareri su soluzioni di bonifica ambientale o di antinfortunistica Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 18 di 23
  19. 19. SPIASAL: amministrative-autorizzative  Valutazione requisiti di idoneità e salubrità dei nuovi laboratori  Autorizzazione piani di lavoro per rimozione e bonifica di materiali contenenti amianto  Concessioni di deroghe (all’uso dei DPI per rumore; all’uso di laboratori in locali interrati)  Rilascio e rinnovo delle patenti di abilitazione all’impiego dei gas tossici  Vidimazione dei registri infortuni Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 19 di 23
  20. 20. SPIASAL: amministrative-autorizzative  Ricezione di comunicazioni, notifiche o registri obbligatori:  notifica per apertura cantieri;  comunicazioni per situazioni pericolose, di superamento dei limiti o di emergenza (rumore, impiego cancerogeni, uso di agenti biologici, amianto);  registro degli esposti (rumore, cancerogeni, agenti biologici, amianto);  relazione annuale sulle attività di rimozione materiali contenenti amianto Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 20 di 23
  21. 21. SPIASAL: vigilanza  Verifica dell'attuazione delle norme in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro  Controllo dei fattori di nocività attraverso misurazioni dei principali inquinanti ambientali  Riconoscimento delle cause e delle responsabilità nei casi di infortunio e malattia professionale Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 21 di 23
  22. 22. Procedura sanzionatoria D.Lgs 758/94 Sopralluogo in azienda Verifica di Verifica di Luoghi Macchine e impianti organizzazione lavoro Valutazione dei rischi Registro infortuni Accertamenti sanitari Certificazione tecnica Formazione Raccolta informazioni Datore di lavoro Dirigenti Rappresentanti dei lavoratori Lavoratori Medico competente Verbale di ispezione Rev. 3 – febb. 2013 Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 22 di 23
  23. 23. Procedura sanzionatoria D.Lgs 758/94 Prescrizioni/contravvenzioni in assenza di infortuni Notizia di reato alla magistratura Procedimento sospeso sino a comunicazione dell’ASL Verbale di contravvenzione Prescrizioni Tempi di attuazione no Adempiment o Segnalazione alla magistratura Procedimento penale Rev. 3 – febb. 2013 si Ammissione al pagamento Pagamento della sanzione Estinzione reato Organi di vigilanza, controllo e assistenza slide 23 di 23

×