Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Sunshine Project: Energy Maps Trenta

549 views

Published on

Sunshine Project: energy maps trenta

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Sunshine Project: Energy Maps Trenta

  1. 1. “SUNSHINE Energy Maps” Workshop Trento Edition
  2. 2. Negli ultimi anni si è assistito ad una contrazione diffusa della domanda di gas ed energia elettrica Consumi energia elettrica (TWh) Consumi gas naturale (mld m3 ) 310 314 307 -4% 297 83 78 75 -16% 70 2010 2011 2012 2013 2010 2011 2012 2013 • Il consumo di energia elettrica nel 2013 è sceso sotto i 300 TWh in flessione del 3% rispetto al 2012 e del 5.4% rispetto al 2011 • Il 30% della domanda è coperto dalle fonti rinnovabili, che hanno messo in difficoltà il «vecchio» settore termolettrico. • Le previsioni per il 2014 lasciano in tendere una nuova flessione dei consumi (nei primi sei mesi del 2014 la domanda di energia elettrica è risultata in flessione del 3,0% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2013) • Il consumo di gas nel 2013 ha toccato quota 70 mld m3, posizionandosi su valori del 2012 (70.5 mld m3). • Il calo è del 6.4% rispetto al 2012 e del 10.2% rispetto al 2011. • I principali fattori alla base del calo sono il clima mite ed il crollo generalizzato della domanda termoelettrica. • Nella produzione termoelettrica si è registrato un calo del 16.5% rispetto all’anno scorso e addirittura del 25.7% rispetto a quello precedente. Molto meno accentuata la flessione per la domanda industriale: il calo sul 2012 è stato dello 0.8%.
  3. 3. BisognisoddisfattiServizi L’efficienza energetica è stata identificata dai vari player come uno dei servizi principali da affiancare alla fornitura della commodity Principali servizi di efficienza energetica Misura e monitoraggio dei 1 consumi Audit energetico, efficientamento e 2 controllo Interventi di efficienza su 3 impianti/edifici - Misura consumi, reporting, KPI - Alerting su picchi/malfunzionamenti - Controllo e riconciliazione fatture - Telecontrollo di impianti e strutture - Analisi statistica dati consumo - Audit/Pianificazione energetica - Controllo impianti a supporto di una manutenzione preventiva/predittiva - Consulenza (FTT, TEE, incentivi …) - Progettazione e Realizzazione impianti (FER) - Interventi sui processi produttivi - Facility management - Manutenzione/conduzione impianti - Controllo consumi ed inefficienze - Segnalazione anomalie - Outsourcing di processo - Gestione real time delle criticità - Automazione processo - Gestione/pianificazione spese energetiche - Acquisizione di know how specifico non presente nella organizzazione - Agevolazioni, finanziamenti, TEE, … - Maggiore efficienza - Maggiore efficacia di funzionamento - Ottimizzazione processi e manutenzione impianti 5 % 10 % Efficientamento energetico conseguibile Fonte: Osservatorio Energy Management di Strategic Management Partners Base: 2013 30 %
  4. 4. PATerziarioIndustria Del resto il mercato della efficienza energetica si sta aprendo non solo all’industria, ma anche a terziario e PA … • La prima a muoversi per l’elevata incidenza della spesa energetica • Imprese di medio-grandi dimensioni caratterizzate da elevati Segmentazione target Imprese N° POD per Partita IVA ClasseGWh/POD 1 2-9 10-29 30-39 40-99 6)100-999 >=1000 consumi e pochi POD • Forte attenzione agli impatti sui processi produttivi (energia 0-0,02 0,02-0,05 Banche Credito coop. Radio TLC Poste elettrica e gas come fonti di processo) 0,05-0,1 Grandi gruppi bancari • Si sta affacciando al tema dell’efficientamento energetico 0,1-0,5 0,5-2 Altri settori • manifatturiero GDO/Retail Logistica. GDO (grandi catene) RFI • Importanza del monitoraggio dei consumi anche a prescindere dall’efficienza energetica (valore dell’informazione aggregata e raccolta dati automatizzata) • Aziende caratterizzate da molti POD con consumi unitari medio/bassi 2-20 20-70 >70 • di processo Pharma Raffinerie Siderurgia Oil & Gas Alimentari N° POD per Partita IVA ClasseGWh/POD 1 2-9 10-29 30-39 40-99 6)100-999 >=1000 • Ancora indietro nelle azioni di efficientamento energetico • Valenza della Spending Review e gare attraverso Consip • Struttura molto eterogenea con alcuni cluster ben definiti 0-0,02 0,02-0,05 0,05-0,1 Scuola Comuni Province Regioni FFAA • Comuni/Province/Regioni: importanza della illuminazione pubblica e attenzione alla telegestione • Scuole e Università caratterizzate da grandi inefficienze • Enti ospedalieri/sanitari caratterizzati da elevati consumi e dalla attenzione a controllo, allarmistica e manutenzione 0,1-0,5 0,5-2 2-20 20-70 >70 Scuola Università ASL Università Ospedali Segmentazione target Pubblica Amministraizone
  5. 5. TERZIARIO INDUSTRIA Core Target RESIDENZIALE PA Analisi ProgettazioneeRealizzazioneInterventidi EfficienzaEnergetica Illuminazione Aria Compressa Refrigerazione Motori elettrici Pompaggio Ventilazione Involucro edilizio Produzione E.T. UPS Produzione E.T. da FER Produzione E.E. da FER SistemiGestione Energia Building Automation Monitoraggio Consumi ISO 50001 T.R./contabilità calore Incentivi … rendendo determinante, anche in questo mercato, la capacità di customizzazione dell’offerta per segmento Interventi efficienza energetica Percorso da costruire: • Identificazione degli interventi di efficienza energetica • Scomposizione di ciascun intervento nelle singole tecnologie/ambiti applicativi (es. Refrigerazione si scompone in: sostituzione compressori (inverter), modulazione T° di condensazione, Recupero calore su condensazioni ed utilizzo sistemi di gestione avanzati) • Associazione di ciascun intervento/tecnologia ai singoli settori/segmenti di mercato (individuati nella segmentazione iniziale) • Creazione delle mappe di efficienza che associno a ciascun settore gli interventi di efficienza indicandone la relativa priorità
  6. 6. NEEDS Un esempio di customizzazione del percorso di efficienza energetica per il segmento Horeca • Necessità di mantenere le temperature di comfort stagionali (raffrescando e riscaldando) • Livello di illuminamento necessario elevato (>10 W/m2), costante negli spazi comuni e variabile per le stanze • Necessità di acqua calda sanitaria in modo continuativo durante tutto l’arco dell’anno e con picchi giornalieri di richiesta • Discontinuità di esercizio stagionale ed in relazione al livello di occupazione Analisi Progettazione e Realizzazione Interventi Diagnosi energetica: identificazione ambiti intervento Analisitermografica edificio con certificazione energetica Check up C.T.F. Gestione Sistema Energia Monitoraggio dei consumi energetici Building Automation ISO 50001 Ambiti intervento primari: Pompaggio: inverter Ventilazione: inverter, recupero calore Produzione E.T. : pompe di calore Ambiti intervento secondari: Illuminazione Refrigerazione Involucro Solare termico Agevolazione accise Gestione TEE Incentivi Detrazioni fiscali Conto energia termico

×