Laurita_Venturini

183 views

Published on

9 cose a cui pensare prima di mettere mano ad una strategia digitale

Published in: Social Media
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
183
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Laurita_Venturini

  1. 1. 9 cose a cui pensare prima di mettere mano a una strategia digitale Giuliana Laurita e Roberto Venturini
  2. 2. Libro? Scritto √ Qui le 9 cose più importanti da fare/pensare prima. E durante. (Così vi risparmiate la spesa) Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  3. 3. Ma prima diciamoci che cos’è e a che serve una strategia digitale. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  4. 4. * È definire cosa ci sta a fare la marca nel mondo digitale * Come lo fa capire * Cosa fa, in Rete Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  5. 5. È importante per andare dove si vuole andare (non a zonzo). È importante perché il digitale non è un passatempo deve dare dei risultati tangibili. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  6. 6. Serve alla multinazionale e al parrucchiere allo stesso modo. (Certo, gli investimenti non sono proprio gli stessi) Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  7. 7. La strategia non può essere un’attività occasionale (Quando si guida una nave, non è che ogni tanto uno si sveglia e gli viene in mente di tracciare una rotta) Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  8. 8. La strategia non è una divertente iniziativa che aggrega persone intorno a tavoli a parlare di fuffa. Precise responsabilità e priorità. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  9. 9. Vuol dire decidere *chi siamo *cosa facciamo *dove andiamo (a cena) *come ce la pagheremo, questa cena *anzi, come ce la faremo pagare dai clienti Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  10. 10. OKFin qui gli aspetti filosofici. Ma ci sono alcuni ragionamenti che dobbiamo assolutamente fare. Molto molto importanti. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  11. 11. Perché noi? Cosa abbiamo di tanto speciale? Perché meritiamo di sopravvivere? Coi “trucchi di marketing” ci estinguiamo. Mettiamoci nei panni dei clienti, chiediamoci se ci sceglieremmo. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  12. 12. La killer app: il buon senso Zero fuffa. Attenzione ai ragionamenti ipermegastrategici. I guru vivono per vendere libri, a noi in genere chiedono di aiutare a vendere. Non è la stessa cosa. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  13. 13. Branding: fighissimo e utile Ma se non si fanno fatturati moriremo. In gloria, con grandi rimpianti del mercato (che non ci compra) ma moriremo. Questo le aziende lo sanno. E la agenzie? I consulenti? Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  14. 14. La semplicità è un valore Non parliamo a geni che hanno un tempo infinito. Costruire reputazione = “farci capire”. Se siamo un casino, come potremo farci amare? Se chiediamo uno sforzo lo faranno? Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  15. 15. La perfezione è quando non c’è più nulla da togliere. Non siamo il centro dell’Universo. Le persone hanno altro da fare. Chiedere troppa attenzione incrina la relazione. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  16. 16. Noi non siamo il target Probabilmente il target pensa e parla diverso da noi. Ciò che a noi (élite) fa schifo può essere la killer app per loro. Quindi, umiltà. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  17. 17. Siamo sempre su un palcoscenico Tutto ciò che facciamo, comunica. E si somma. Coda lunga, a volte memoria lunga. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  18. 18. Non barare Non fare il furbo. In Rete, ci beccano. Se ci beccano parte il “devi morire”. (User Generated Brand Massacro) Il gioco non vale la candela. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  19. 19. Fingere è difficile Meglio decidere di essere noi stessi. Se non ci piace quello che siamo, il problema non è di comunicazione, è di sostanza. Domandiamoci perché. Giuliana Laurita e Roberto Venturini, Strategia Digitale, il manuale 30 giugno 2014 #SMDAY
  20. 20. Quando non sapete cosa fare, usate i gattini. 30 giugno 2014 20

×