Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
SCUOLA DELL’INFANZIA
“F.UBERTINI” RODALLO
Anno Scolastico 2015/2016
DIDATTICA
PER
PROBLEMI
0 PROBLEMA
1
ESPERIENZA
2
COMUNICAZIONE
3 ANALISI
4
GENERALIZZAZIONE
5 APPLICAZIONE
FINALITA’:
FAVORIRE L’ORIENTAMENTO SPAZIALE.
STIMOLARE I BAMBINI ALL’OSSERVAZIONE, ALL’ANALISI E ALLA PREVISIONE.
ATTIV...
METODOLOGIA
 IL PERCORSO SI ARTICOLA SU DI UN GRADUALE PASSAGGIO DALLA MOTRICITA’ GLOBALE ALLA MOTRICITA’ FINE
 IL VISSU...
COMPETENZE:
SAPER RICERCARE LA STRADA-SOLUZIONE DI UN PERCORSO;
SAPER UTILIZZARE STRATEGIE;
SAPER UTILIZZARE MATERIALI ...
I BAMBINI SI SONO RECATI IN VISITA
ALLA FATTORIA PER OSSERVARE GLI
ANIMALI PRESENTI E CONOSCERE
COME VIVONO E CHE COSA
MAN...
LE MUCCHE VIVONO NELLA STALLA MA POSSONO USCIRE NEL GRANDE RECINTO
SEGUENDO UN PERCORSO PARTICOLARE
ABBIAMO VISTO ANCHE LE CAPRE,
LE GALLINE, I GALLI, LE OCHE, LE
ANATRE ECC…
OGNUNO DISEGNA GLI
ANIMALI PREFERITI
I BAMBINI HANNO
VERBALIZZATO E ILLUSTRATO
AI COMPAGNI IL LORO
DISEGNO
I BAMBINI E LE INSEGNANTI
HANNO ANALIZZATO I VARI
DISEGNI EVIDENZIANDONE I
PUNTI DI FORZA E DI
DEBOLEZZA
SI E’ CREATA UNA
RAPPRESENTAZIONE COLLETTIVA CHE
RACCOGLIE LE PARTI MIGLIORI DI OGNI
SINGOLO DISEGNO.
LA SCELTA DEGLI ANIM...
REALIZZAZIONE DEL GIOCO SIA A PAVIMENTO
CHE A TAVOLINO. E ADESSO GIOCHIAMO?
IL CONTADINO ANDREA, ALLA SERA,
QUANDO TORNA CON IL SUO TRATTORE,
DEVE CHIUDERE TUTTI I RECINTI PER NON
FAR SCAPPARE GLI A...
IL GIOCO HA INIZIO MA HA
LE SUE REGOLE:
SI PUO’ PASSARE UNA
SOLA VOLTA NELLO STESSO
RECINTO
SI POSSONO CHIUDERE LE
PORTE S...
I BAMBINI VERBALIZZANO LE DIFFICOLTA’
INCONTRATE NEL RISPETTARE LE REGOLE
NON TUTTI SONO RIUSCITI A COMPLETARE
IL PERCORSO
PROBLEMA:
IL CONTADINO ANDREA, AL MATTINO, PRIMA DI
ANDARE AL LAVORO COL SUO TRATTORE, DEVE
DAR DA MANGIARE AGLI ANIMALI E...
I BAMBINI DOPO AVER ESPRESSO LE LORO
CONSIDERAZIONI IN MERITO ALL’ESPERIENZA
CONCORDANO CHE SE CAMBIANO LE REGOLE
OCCORRE ...
VIENE RIPROPOSTO IL
GIOCO/PERCORSO A TAVOLINO DA
SVOLGERSI A COPPIE/PICCOLO
GRUPPO AFFIANCANDO BAMBINI
CON DIVERSE CAPACIT...
PROVIAMO A RICOSTRUIRE IL
PERCORSO UTILIZZANDO
MATERIALE DI RECUPERO. COME
FARE?
I BAMBINI EVIDENZIANO COME SIA DIFFICILE COSTRUIRE
I RECINTI DEL PERCORSO SENZA AVERE LE PORTE COME
PUNTO DI RIFERIMENTO. ...
PROVIAMO A RICOSTRUIRE IL PERCORSO IN MODO TRIDIMENSIONALE
UTILIZZANDO MATERIALE REPERITO IN SEZIONE. COME FARE?
I GRUPPI HANNO APPROCCI E STILI DI
LAVORO MOLTO DIVERSI
I GRUPPI HANNO COSTRUITO IL PERCORSO E COLLOCATO
GLI ANIMALI NEI RECINTI, UN SOLO GRUPPO HA
RISPETTATO ESATTAMENTE IL MODE...
ORA SI CAMBIANO LE
REGOLE DEL GIOCO
REGOLE DEL GIOCO:
NON SI PUO’ CHIUDERE LA PORTA
SE NON SEI PASSATO ATTRAVERSO
POSSO EN...
PROVIAMO CON LA MATITA A
CHIUDERE/APRIRE TUTTI I
CANCELLI
I BAMBINI HANNO VERBALIZZATO LE LORO
DIFFICOLTA’.
EMERGE LA NECESSITA’ DI UTILIZZARE UNA
STRATEGIA: “PASSO E CHIUDO E METT...
SI UTILIZZA LA STRATEGIA INDIVIDUATA SU DI UN
PERCORSO CHE HA MAGGIORI DIFFICOLTA’ IN
QUANTO MANCANO LE FIGURE DEGLI ANIMA...
PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA
PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA
ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO A SPIRALE
(INDIVIDUALE , A ...
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Fattoria esperienziale
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Fattoria esperienziale

140 views

Published on

Presentazione ciclo esperienziale scuola infanzia

Published in: Education
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Fattoria esperienziale

  1. 1. SCUOLA DELL’INFANZIA “F.UBERTINI” RODALLO Anno Scolastico 2015/2016
  2. 2. DIDATTICA PER PROBLEMI 0 PROBLEMA 1 ESPERIENZA 2 COMUNICAZIONE 3 ANALISI 4 GENERALIZZAZIONE 5 APPLICAZIONE
  3. 3. FINALITA’: FAVORIRE L’ORIENTAMENTO SPAZIALE. STIMOLARE I BAMBINI ALL’OSSERVAZIONE, ALL’ANALISI E ALLA PREVISIONE. ATTIVARE LE CAPACITÀ LOGICHE DEL BAMBINO ATTRAVERSO LA SPERIMENTAZIONE DIRETTA. SVILUPPARE LA CAPACITÀ DI INTEGRARE E UTILIZZARE LE INFORMAZIONI VISIVE E SPAZIALI PER IL RAGGIUNGIMENTO DI UN FINE.
  4. 4. METODOLOGIA  IL PERCORSO SI ARTICOLA SU DI UN GRADUALE PASSAGGIO DALLA MOTRICITA’ GLOBALE ALLA MOTRICITA’ FINE  IL VISSUTO DEL PERCORSO SEGUE I SEGUENTI APPROCCI SUL PIANO RELAZIONALE:  INDIVIDUALE (SUL PIANO CONCRETO)  A COPPIE  IN PICCOLO GRUPPO  INDIVIDUALE (SUL PIANO ASTRATTO)  IL PERCORSO STIMOLA IL BAMBINO A PASSARE DALL’UTILIZZO DI UN PENSIERO CONCRETO A UN PENSIERO PIU’ ASTRATTO  SI CERCA DI INDURRE LA CAPACITA’ DI GENERALIZZAZIONE E APPLICAZIONE ATTRAVERSO IL CAMBIO DI REGOLE, CHE PERMETTE AI BAMBINI DI COSTRUIRE UNA STRADA DIVERSA NELL’AMBITO DI UNO STESSO PERCORSO SI STIMOLA NEL BAMBINO LA CAPACITA’ DI ESPERIRE, MEMORIZZARE E COSTRUIRE LA STRUTTURA DEL PERCORSO
  5. 5. COMPETENZE: SAPER RICERCARE LA STRADA-SOLUZIONE DI UN PERCORSO; SAPER UTILIZZARE STRATEGIE; SAPER UTILIZZARE MATERIALI DIVERSI PER COSTRUIRE SECONDO MODELLO; SAPER LAVORARE A COPPIE E IN GRUPPO PER IL RAGGIUNGIMENTO DI UN OBIETTIVO COMUNE; SAPER APPRENDERE DAGLI “ERRORI”; SAPER MEMORIZZARE I PASSAGGI EFFETTUATI DURANTE IL PERCORSO PER POTERLI MODIFICARE; SAPER VIVERE UN’ESPERIENZA LOGICA SIA SUL PIANO DELLA MOTRICITÀ GLOBALE CHE FINE; SAPERSI ORIENTARE IN UNO SPAZIO.
  6. 6. I BAMBINI SI SONO RECATI IN VISITA ALLA FATTORIA PER OSSERVARE GLI ANIMALI PRESENTI E CONOSCERE COME VIVONO E CHE COSA MANGIANO
  7. 7. LE MUCCHE VIVONO NELLA STALLA MA POSSONO USCIRE NEL GRANDE RECINTO SEGUENDO UN PERCORSO PARTICOLARE
  8. 8. ABBIAMO VISTO ANCHE LE CAPRE, LE GALLINE, I GALLI, LE OCHE, LE ANATRE ECC…
  9. 9. OGNUNO DISEGNA GLI ANIMALI PREFERITI
  10. 10. I BAMBINI HANNO VERBALIZZATO E ILLUSTRATO AI COMPAGNI IL LORO DISEGNO
  11. 11. I BAMBINI E LE INSEGNANTI HANNO ANALIZZATO I VARI DISEGNI EVIDENZIANDONE I PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA
  12. 12. SI E’ CREATA UNA RAPPRESENTAZIONE COLLETTIVA CHE RACCOGLIE LE PARTI MIGLIORI DI OGNI SINGOLO DISEGNO. LA SCELTA DEGLI ANIMALI E LA LORO COLLOCAZIONE ALL’INTERNO DI UN PERCORSO E’ AVVENUTA CON VOTAZIONE A MAGGIORANZA
  13. 13. REALIZZAZIONE DEL GIOCO SIA A PAVIMENTO CHE A TAVOLINO. E ADESSO GIOCHIAMO?
  14. 14. IL CONTADINO ANDREA, ALLA SERA, QUANDO TORNA CON IL SUO TRATTORE, DEVE CHIUDERE TUTTI I RECINTI PER NON FAR SCAPPARE GLI ANIMALI. QUALE PERCORSO DOVRA’ FARE?
  15. 15. IL GIOCO HA INIZIO MA HA LE SUE REGOLE: SI PUO’ PASSARE UNA SOLA VOLTA NELLO STESSO RECINTO SI POSSONO CHIUDERE LE PORTE SOLO SE SI E’ NEL RECINTO
  16. 16. I BAMBINI VERBALIZZANO LE DIFFICOLTA’ INCONTRATE NEL RISPETTARE LE REGOLE NON TUTTI SONO RIUSCITI A COMPLETARE IL PERCORSO
  17. 17. PROBLEMA: IL CONTADINO ANDREA, AL MATTINO, PRIMA DI ANDARE AL LAVORO COL SUO TRATTORE, DEVE DAR DA MANGIARE AGLI ANIMALI E APRIRE TUTTE LE PORTE DEI RECINTI. QUALE PERCORSO DOVRÀ FARE?
  18. 18. I BAMBINI DOPO AVER ESPRESSO LE LORO CONSIDERAZIONI IN MERITO ALL’ESPERIENZA CONCORDANO CHE SE CAMBIANO LE REGOLE OCCORRE ANCHE CAMBIARE LA TIPOLOGIA DEL PERCORSO: LA SERA BISOGNA PARTIRE DAL MAGAZZINO AL MATTINO DALLA CASA DEL CONTADINO
  19. 19. VIENE RIPROPOSTO IL GIOCO/PERCORSO A TAVOLINO DA SVOLGERSI A COPPIE/PICCOLO GRUPPO AFFIANCANDO BAMBINI CON DIVERSE CAPACITA’
  20. 20. PROVIAMO A RICOSTRUIRE IL PERCORSO UTILIZZANDO MATERIALE DI RECUPERO. COME FARE?
  21. 21. I BAMBINI EVIDENZIANO COME SIA DIFFICILE COSTRUIRE I RECINTI DEL PERCORSO SENZA AVERE LE PORTE COME PUNTO DI RIFERIMENTO. EMERGONO LE PRIME STRATEGIE DI MISURAZIONE E CONTROLLO DEL MODELLO.
  22. 22. PROVIAMO A RICOSTRUIRE IL PERCORSO IN MODO TRIDIMENSIONALE UTILIZZANDO MATERIALE REPERITO IN SEZIONE. COME FARE?
  23. 23. I GRUPPI HANNO APPROCCI E STILI DI LAVORO MOLTO DIVERSI
  24. 24. I GRUPPI HANNO COSTRUITO IL PERCORSO E COLLOCATO GLI ANIMALI NEI RECINTI, UN SOLO GRUPPO HA RISPETTATO ESATTAMENTE IL MODELLO DATO.
  25. 25. ORA SI CAMBIANO LE REGOLE DEL GIOCO REGOLE DEL GIOCO: NON SI PUO’ CHIUDERE LA PORTA SE NON SEI PASSATO ATTRAVERSO POSSO ENTRARE QUANTE VOLTE VOGLIO NELLO STESSO RECINTO OVVIAMENTE DA UNA PORTA APERTA
  26. 26. PROVIAMO CON LA MATITA A CHIUDERE/APRIRE TUTTI I CANCELLI
  27. 27. I BAMBINI HANNO VERBALIZZATO LE LORO DIFFICOLTA’. EMERGE LA NECESSITA’ DI UTILIZZARE UNA STRATEGIA: “PASSO E CHIUDO E METTO IL BOLLINO” CHE E’ DIVERSO DAL PRECEDENTE “ENTRO,CHIUDO/APRO TUTTO”
  28. 28. SI UTILIZZA LA STRATEGIA INDIVIDUATA SU DI UN PERCORSO CHE HA MAGGIORI DIFFICOLTA’ IN QUANTO MANCANO LE FIGURE DEGLI ANIMALI CHE AIUTANO NELLA MEMORIZZAZIONE DELLA STRADA SOLUZIONE
  29. 29. PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO A SPIRALE (INDIVIDUALE , A COPPIE, IN PICCOLO GRUPPO, INDIVIDUALE, ETC…) TEMPI LUNGHI DI PREPARAZIONE DEL MATERIALE PRESENTAZIONE DELLE DIFFICOLTA’ IN MODO PROGRESSIVO GRUPPO NUMEROSO IMPORTANZA DEL VISSUTO CONCRETO (LE DIFFICOLTA’ DELL’ULTIMA SCHEDA SONO IMPUTABILI ALLA MANCATA ESPERIENZA DIRETTA) LOCALI INADEGUATI (MANCANZA DI UNO SPAZIO IN CUI LASCIARE I MATERIALI E LE COSTRUZIONI ESEGUITE PER PERMETTERE LA LIBERA E REITERATA SPERIMENTAZIONE) MANCANZA DELL’ESPERIENZA DIRETTA NELLA FASE FINALE DELL’APPLICAZIONE

×