Come e Perché Creare il Tuo Personal Brand

7,310 views

Published on

Robin Good ti spiega quali sono i passi da seguire per fare personal branding, cioè per promuovere te stesso ed i tuoi prodotti su Internet

Published in: Business, Technology
1 Comment
8 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
7,310
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2,873
Actions
Shares
0
Downloads
29
Comments
1
Likes
8
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Come e Perché Creare il Tuo Personal Brand

  1. 1. Come (e Perché) Creare il Tuo Personal Brand Live Webinar con Robin Good – 12 Novembre 2010
  2. 2. Come (e Perché) Creare il Tuo Personal Brand Live Webinar con Robin Good – 12 Novembre 2010
  3. 3. Ospiti speciali: Tommaso Sorchiotti Luigi Centenaro
  4. 4. ma cos’è esattamente un Personal Brand?
  5. 5. Il personal brand è Un modo per renderti riconoscibile, unico e diverso agli occhi degli altri
  6. 6. Il personal brand è Una promessa, una garanzia, di chi sei, e cosa hai da offrire
  7. 7. Il personal brand è L’arte di comunicare in maniera efficace le proprie competenze, le proprie idee e la propria passione per qualcosa.
  8. 8. Il personal brand è in altre parole il tuo “marchio personale”
  9. 9. cosa è un marchio? Wikipedia recita: Il marchio è un qualunque segno suscettibile di essere rappresentato graficamente, in particolare parole, compresi i nomi di persone, disegni, lettere, cifre, suoni, forma di un prodotto o della confezione di esso, combinazioni o tonalità cromatiche, purché siano idonee a distinguere i prodotti o i servizi di un'impresa da quelli delle altre. Insomma, un segno grafico che ti distingue dalle altre aziende. Quindi dobbiamo fare distinzione fra “marchio” e “brand”?
  10. 10. Cosa è un brand? Wikipedia recita:La marca o brand (il secondo è un sinonimo mutuato dalla lingua inglese) è un nome, simbolo, disegno, o una combinazione di tali elementi, con cui si identificano prodotti o servizi di uno o più venditori al fine di differenziarli da altri offerti dalla concorrenza.
  11. 11. ...e un personal brand? Wikipedia recita:Il personal branding è l'arte di vendere se stessi con modalità simili a quanto avviene con altri prodotti commerciali. A differenza di altre discipline di miglioramento personale, il personal branding suggerisce di concentrarsi oltre che sul valore anche sulle modalità di promozione. … devi lavorare prima su “chi” vuoi essere e su come far capire ai tuoi lettori “chi” sei, è l’unica strada che porterà a un successo sostenibile a lungo termine. “Personal Branding: quando la persona fa la differenza” – Francesca Sanzo – Liquida.it
  12. 12. ...ma perché è così importante?
  13. 13. Beh come al solito la risposta dipende... ...da DOVE vuoi andare
  14. 14. Se vuoi: • Guadagnare il più rapidamente possibile • Facendo il minimo sforzo possibile • E restando anonimo • Capitalizzare sul breve termine e non sulla distanza • Mantenere una certa riservatezza sui tuoi interessi personali e sulle tue passioni • Non dover rendere conto a tutti delle tue scelte
  15. 15. Se vuoi: • Sfruttare al massimo tutti i trucchi di SEO che hai imparato • Far leva sul tuo piccolo network di “amici” che ti votano e “spingono” quando serve • Mantenere una “facciata” che non scontenti i tuoi clienti • Essere pagato per promuovere personalmente questo o quel prodotto • Evitare che si parli male di te
  16. 16. allora il Personal Branding non ti serve a nulla
  17. 17. Se invece vuoi: • Creare valore • Offrire un servizio realmente utile agli altri • Capire ed ascoltare cosa i tuoi fans desiderano • Dare aiuto sincero e spassionato a chi te lo chiede, prima di chiedere qualcosa in cambio
  18. 18. ...allora il Personal Branding ti serve come il pane
  19. 19. ...vedi, secondo me, il Personal Branding è il futuro del marketing e della pubblicità
  20. 20. Ti spiego perché
  21. 21. Guarda un attimo, alle caratteristiche principali di come il marketing e la pubblicità hanno funzionato FINO AD OGGI
  22. 22. Ecco come il marketing funzionava • Le compagnie acquistano spazi tv, radio e stampa • per distrarre volutamente le persone con un messaggio che, in alcuni rari casi, potrebbe interessargli • anche un minimo ritorno su un pubblico così ampio può garantire ottimi ritorni economici
  23. 23. Ecco come il marketing funzionava • Lo stile di comunicazione usato è quello a senso unico, dall’alto al basso • Megafono-STYLE • Dipinge un mondo fatto di promesse illusorie • Dove chi promuove dice di essere il migliore, il più bravo e il più fico • e “persuade” lo spettatore promettendo sogni spesso non realizzabili
  24. 24. Ecco come il marketing funzionava • L’azienda una volta venduto il prodotto si disinteressa del cliente e lo tratta come un numero • Il supporto al cliente è interpretato come un omaggio fatto al cliente • Le richieste e i feedback dei clienti sono interpretati come costi di gestione non giustificabili • L’azienda nella realtà, nei punti di contatto con il cliente non è più il bel quadretto visto in TV
  25. 25. Solo che, a differenza del passato, la gente ora si parla, sempre... ...e ovunque... specialmente online
  26. 26. e questa indifferenza, presunzione e scarsa credibilità, ha cominciato a divenire un argomento di “chiacchera” fra i clienti
  27. 27. che invece di arrabbiarsi e perdere altro tempo con quella compagnia, si consigliano vicendevolmente su dove invece è possibile trovare qualità, attenzione e ottimi prezzi
  28. 28. Il cliente è il RE del mercato
  29. 29. ed ecco quindi come il marketing (già funziona) e funzionerà sempre più nel futuro
  30. 30. Ecco come il marketing funzionerà • Le compagnie vanno dove i loro “clienti” e potenziali tali si incontrano e si frequentano naturalmente • Ascoltano con attenzione quello che i loro clienti dicono, commentano e suggeriscono • E aiutano e supportano chi ha difficoltà • Creano opportunità e strumenti per i loro customers che li aiutino a realizzare i loro desideri e a risolvere i loro problemi
  31. 31. Ecco come il marketing funzionerà • Le persone / i clienti acquistano fiducia e rispetto per queste compagnie • E ne parlano ai loro amici e conoscenti • Generando un passaparola naturale che è più efficace e duraturo di qualsiasi campagna pubblicitaria • Per alimentare questo circolo virtuoso le compagnie capiscono la necessità di allearsi e di supportare coloro che hanno un forte Personal Brand e che sono “affini” al loro prodotto-servizio-mercato sono i migliori agenti di marketing potenzialmente a loro disposizione
  32. 32. Esempio Pratico di come questa cosa funziona nella realtà
  33. 33. ...ok Robin, ma allora, come posso riconoscere, o dire, SI, quello ha un gran Personal Brand?
  34. 34. beh, prima di tutto ti faccio vedere quelli che IO personalmente giudico essere dei buoni esempi di Personal Brand di Successo
  35. 35. Gary Vaynerchuck Wine Library http://tv.winelibrary.com/
  36. 36. Seth Godin Seth’s Blog http://sethgodin.typepad.com/
  37. 37. Mari Smith Mari Smith’s site http://www.marismith.com/
  38. 38. Frank Kern Mass Control - http://masscontrolsite.com/blog/
  39. 39. Chris Pirillo Chris’ site http://chris.pirillo.com/
  40. 40. Marc Canter Marc’s Voice - http://marc.blogs.it/
  41. 41. ...e dall’Italia?
  42. 42. Beppe Grillo Beppe Grillo - http://beppegrillo.it
  43. 43. Marco “Funky Professor” Zamperini http://funkyprofessor.blogspot.com/
  44. 44. Caterina “Catepol” Policaro Catepol 3.0 - http://www.catepol.net/
  45. 45. Diego Bianchi – “Zoro” La Z di Zoro - http://diegobianchi.com/
  46. 46. Clio “MakeUp” Zammateo Vogue Clio MakeUp – http://www.vogue.it/beauty/beauty-in-vogue/2010/10/clio-make-up
  47. 47. Cosa caratterizza in maniera unica questi Personal Brand?
  48. 48. Cosa caratterizza in maniera unica, questi personaggi? • Essere riconoscibile, non solo nell’aspetto ma anche e sopratutto per le idee portate avanti e le bandiere difese • Voglia di condividere e di dare agli altri gratuitamente quello che una volta si faceva pagare • Continuità e coerenza fra il proprio “brand” e chi si è realmente – non ci dovrebbe essere differenza
  49. 49. • Una reputazione guadagnata sul campo e non attraverso attestati, qualifiche, onorificenze, iniziazioni. • Onestà, trasparenza, disclosure. • Dire quello che si pensa, senza tentare di accontentare tutti • Non avere conflitti di interesse Cosa caratterizza in maniera unica, questi personaggi?
  50. 50. • Avere una missione - Specializzazione • Integrità intellettuale - Indipendenza • Non-disponibilità a vendere il proprio nome al miglior offerente • Presenza – Forte personalità • Capacità di comunicazione a 360° • Essere raggiungibile, facilmente trovabile e contattabile Cosa caratterizza in maniera unica, questi personaggi?
  51. 51. • Avere una grande passione • Concedere accesso al proprio mondo ed ai propri interessi • Coinvolgere i clienti e farne delle piccole star • Grande disponibilità Cosa caratterizza in maniera unica, questi personaggi?
  52. 52. Ok, Robin ma come si raggiungono questi risultati?
  53. 53. Partiamo dalle cose che NON devi fare • Dichiararti “esperto”, guru, precursore o pioniere. Lascialo fare agli altri. • Avere interessi personali più grandi di quelli dei tuoi clienti • Gestire business in conflitto fra loro • Utilizzare tecniche e strategie poco raccomandibili • Accontentare tutti
  54. 54. Partiamo dalle cose che NON devi fare • Promettere facile ricchezza, celebrità, successo, guadagni, felicità o benessere • Self-promotion • Credere di essere sempre nel giusto, senza mai mettersi in discussione • Nascondere i tuoi errori • Evitare la concorrenza
  55. 55. ...piuttosto
  56. 56. 1. Identifica la tua passione
  57. 57. 2. Crea Valore
  58. 58. 3. Condividi, coinvolgi, aiuta, ascolta
  59. 59. 4. Fai, Crea, Realizza!
  60. 60. un’ultima domanda Robin... ma il Personal Branding si può misurare? http://www.peerindex.net http://www.klout.com
  61. 61. Ricapitoliamo • Il marketing del futuro gira intorno: – al passaparola, – alla fiducia, – alla reputazione e – alla credibilità – che una persona o un prodotto sanno generare, – attraverso le loro azioni – ed il loro stile di comunicazione.
  62. 62. Ricapitoliamo • Il Personal Brand aiuta un individuo a divenire immediatamente riconoscibile e apprezzato per un suo set di caratteristiche, competenze e valori molto specifici. • Il Personal Brand si traduce in buona parte nella “reputazione”, credibilità e visibilità che una persona riesce ad ottenere in un ambito specifico. • Il personal branding è spesso il “risultato” non- progettato di una lunga serie di azioni di condivisione continue e coerenti in una direzione precisa
  63. 63. in omaggio a tutti coloro che si iscrivono al prossimo webinar
  64. 64. in omaggio a tutti coloro che si iscrivono al prossimo webinar La prefazione “originale” al libro Personal Branding
  65. 65. Un grazie speciale a: Che ora mi aiuteranno a rispondere alle vostre domande... Tommaso Sorchiotti Luigi Centenaro
  66. 66. Venerdi prossimo: Tutti i Passi per Creare Un Business di Successo Online Per registrarti: http://bit.ly/RGood-webinar-4 In omaggio a chi si registra la prefazione al libro “Personal Branding” di Luigi Centenaro e Tommaso Sorchiotti – edito da Hoepli, nella mia versione originale

×