Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Parte 7UN INVITO ALCAMBIAMENTO                              Roberto GENTILINI          IFOA Reggio Emilia – 10 Novembre 2011
If you do what you’ve     always done,you’ll get what you’ve      always got       W. E. Deming
Nessun vento è favorevoleper chi non sa dove andare                   Seneca
Nessun vento è favorevole                          per chi non sa dove andare…ma per noi che lo sappiamo,anche la brezza s...
ADESSO TOCCA A NOI!
Gli infortuni aziendali e le loro dinamiche              sono sotto il nostro controlloVISION                 Produzione e...
COSA PUÒ FARE OGNUNO DI NOI?                                                     1°                                  Coinv...
2°Chiarire bene cosa ci aspettiamo dai       dirigenti e dai preposti
3°   Se possibile assegnare obiettivi daperseguire in questo ambito e seguirne il loro raggiungimento (“accountability”)“W...
4°    Quantificare i costi della mancatasicurezza ed i benefici della prevenzione;       sviluppare abilità di vendita
5° Sfruttare gli infortuni e i quasi infortuni che accadono per individuare la “lessonlearned” e le opportunità di miglior...
6°Promuovere incontri di formazione con il      personale e con i preposti
7°Scegliere con attenzione i consulenti e i      formatori cui ci appoggiamo
8°Rispettare e far rispettare comportamenti sicuri e le regole aziendali, se presenti.    Reprimere ma anche “premiare”
9°Dare visibilità e tenere traccia delle cose,   anche piccole, che vengono fatte
10°Dare il buon esempio
Successis the ability to go from failure to failurewithout losing your enthusiasm                                    W. Ch...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Modulo 7 Invito Al Cambiamento

454 views

Published on

  • Be the first to comment

Modulo 7 Invito Al Cambiamento

  1. 1. Parte 7UN INVITO ALCAMBIAMENTO Roberto GENTILINI IFOA Reggio Emilia – 10 Novembre 2011
  2. 2. If you do what you’ve always done,you’ll get what you’ve always got W. E. Deming
  3. 3. Nessun vento è favorevoleper chi non sa dove andare Seneca
  4. 4. Nessun vento è favorevole per chi non sa dove andare…ma per noi che lo sappiamo,anche la brezza sarà preziosa.R. M. Rilke
  5. 5. ADESSO TOCCA A NOI!
  6. 6. Gli infortuni aziendali e le loro dinamiche sono sotto il nostro controlloVISION Produzione e sicurezza non sono esigenze contrapposte I margini di risparmio e di miglioramento sono elevati!
  7. 7. COSA PUÒ FARE OGNUNO DI NOI? 1° Coinvolgere dirigenti e preposti e sensibilizzarli al fatto che la prevenzione è uno degli aspetti del loro lavoro … da gestire come si gestisce qualsiasi altro aspetto aziendale
  8. 8. 2°Chiarire bene cosa ci aspettiamo dai dirigenti e dai preposti
  9. 9. 3° Se possibile assegnare obiettivi daperseguire in questo ambito e seguirne il loro raggiungimento (“accountability”)“What gets measured gets done” – D. Petersen
  10. 10. 4° Quantificare i costi della mancatasicurezza ed i benefici della prevenzione; sviluppare abilità di vendita
  11. 11. 5° Sfruttare gli infortuni e i quasi infortuni che accadono per individuare la “lessonlearned” e le opportunità di miglioramento
  12. 12. 6°Promuovere incontri di formazione con il personale e con i preposti
  13. 13. 7°Scegliere con attenzione i consulenti e i formatori cui ci appoggiamo
  14. 14. 8°Rispettare e far rispettare comportamenti sicuri e le regole aziendali, se presenti. Reprimere ma anche “premiare”
  15. 15. 9°Dare visibilità e tenere traccia delle cose, anche piccole, che vengono fatte
  16. 16. 10°Dare il buon esempio
  17. 17. Successis the ability to go from failure to failurewithout losing your enthusiasm W. Churchill

×