Parte 6LA SICUREZZA DAPRIORITÀ A VALORE                              Roberto GENTILINI          IFOA Reggio Emilia – 10 No...
Una buona gestione della sicurezza non si                   misura solo con un basso numero di                   infortuni...
Assenzadi infortuni=Presenza disicurezza?
Sicurezza per scelta o sicurezza per caso?
9° assioma di Heinrich                “Il preposto (“foreman”) è l’uomo chiave nella                prevenzione degli info...
8° assioma di Heinrich   “Il management ha le migliori possibilità ecapacità per prevenire gli infortuni e quindi deve    ...
LA SICUREZZA PARTE DALLA TESTA                                       …sia in senso figurato che letterale                 ...
• … dalla diffusione di tale visione all’intera  organizzazione e dal suo coinvolgimento• … dal sostegno e dalla partecipa...
… PRIMA CHE DAL PORTAFOGLIO                              Senza questa consapevolezza, i soldi spesi:                      ...
• rischiano di fare solo un’“azionecosmetica”, senza agire sulle cause profonde  che provocano o favoriscono gli infortuni
L’esempio e l’impegno del vertice, che in prima            battuta costano solo tempo, sono il miglior                    ...
Una cultura positiva della sicurezza si esprime  nell’integrazione della sicurezza in ogni   aspetto, formale e informale,...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Modulo 6 La Sicurezza Da Priorità A Valore

500 views

Published on

Modulo 6 del seminario sui costi e benefici della sicurezza - La differenza tra una priorità e un valore

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
500
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Modulo 6 La Sicurezza Da Priorità A Valore

  1. 1. Parte 6LA SICUREZZA DAPRIORITÀ A VALORE Roberto GENTILINI IFOA Reggio Emilia – 10 Novembre 2011
  2. 2. Una buona gestione della sicurezza non si misura solo con un basso numero di infortuni e altre statistiche favorevoli; si misura con una qualità intangibile e nonDA DOVE PARTIRE? misurabile sintetizzabile con l’impegno e la partecipazione. Ciò accade quando un’organizzazione di lavoro considera la sicurezza come parte integrante della propria attività e spinge gli altri a fare lo stesso John Henshaw Ex - Direttore OSHA (USA)
  3. 3. Assenzadi infortuni=Presenza disicurezza?
  4. 4. Sicurezza per scelta o sicurezza per caso?
  5. 5. 9° assioma di Heinrich “Il preposto (“foreman”) è l’uomo chiave nella prevenzione degli infortuni e degli incidenti sul lavoro”L’UOMO CHIAVE
  6. 6. 8° assioma di Heinrich “Il management ha le migliori possibilità ecapacità per prevenire gli infortuni e quindi deve assumersene la responsabilità”
  7. 7. LA SICUREZZA PARTE DALLA TESTA …sia in senso figurato che letterale … dalla convinzione che prevenire gli infortuni è possibile ed è eticamente ed economicamente sensato … dalla consapevolezza che ognuno ha un ruolo e una responsabilità in tale obiettivo
  8. 8. • … dalla diffusione di tale visione all’intera organizzazione e dal suo coinvolgimento• … dal sostegno e dalla partecipazione alle iniziative inerenti la sicurezza• … dall’impegno e dall’esempio individuale
  9. 9. … PRIMA CHE DAL PORTAFOGLIO Senza questa consapevolezza, i soldi spesi: • non permettono al “fattore sicurezza” di creare i benefici visti
  10. 10. • rischiano di fare solo un’“azionecosmetica”, senza agire sulle cause profonde che provocano o favoriscono gli infortuni
  11. 11. L’esempio e l’impegno del vertice, che in prima battuta costano solo tempo, sono il miglior investimento in assoluto Tutto il resto, benefici inclusi, viene di conseguenzaQUINDI:
  12. 12. Una cultura positiva della sicurezza si esprime nell’integrazione della sicurezza in ogni aspetto, formale e informale, del modo di lavorare dell’organizzazioneIn una cultura positiva della sicurezza, quindi, la sicurezza non è una priorità ma un valore

×