Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
2 livello  Dott. Roberto Tricoli
2Dott. Roberto Tricoli
Non più come l’incontro di due posture che rimangono “separate” durante                        il rapporto che si instaura...
modalità di                  gestione delle                     tensioni      Ogni contesto                  muscolari del...
Storia di vita                                    Operatore                                                       potenzia...
Postura:                        INSIEME DEGLI ATTEGGIAMENTI                        POSTURALI MESSI IN ATTO DAL            ...
alternanza del riflesso                                        muscolatura striata riesce a   miotatico e del riflesso    ...
La ricerca teorica       +      percorso di crescita esperienziale                                                   Conta...
percorso formativo                  DEVE FORNIRE         Strumenti per presa di coscienza    dei propri limiti e delle pro...
Operatore di Rieducazione Posturale   Formazione multidisciplinare•anatomia del corpo umano                               ...
L’AZIONE DELL’OPERATORE                          due essenziali linee d’azione              OPERATORE                     ...
analisi della postura             assumere in sé quegli             atteggiamenti posturali che             caratterizzano...
OPERATORE                                      CLIENTE                  Autoriflessione.                             L’ope...
OPERATORE            Tecniche ed esercizi     CLIENTE                  Autoriflessione.                                   ...
Laboratorio di ricerca sulle strategie             alternative di gestione della dinamica             posturale, all’inter...
L’operatore non fornisce le alternative,   non fornisce le “buone pratiche”.                  capacità delloperatore di ag...
•Cosa si intende per disagio? •Perché diversi individui con la stessa iperlordosi lombare hanno un sentire differente risp...
alternativa culturale: non più eliminazione del   sintomo ma contesto di apprendimento   all’interno del quale imparare ad...
auto appoggio   Postura               specifiche modalità di appoggio tra i distretti corporei per garantire la           ...
AUTOAPPOGGIO         interruzioni funzionali della scarica del peso                                 sospensione       INTE...
Dott. Roberto Tricoliroberto.tricoli@nonsolofitness.it                                21
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Istruttore di ginnastica posturale 2 livello

963 views

Published on

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

Istruttore di ginnastica posturale 2 livello

  1. 1. 2 livello Dott. Roberto Tricoli
  2. 2. 2Dott. Roberto Tricoli
  3. 3. Non più come l’incontro di due posture che rimangono “separate” durante il rapporto che si instaura, ma: INTERVENTO POSTURALE CONTATTO DI DUE MODIFICAZIONI POSTURALI ATTEGGIAMENTI POSTURALI NEL CLIENTE NELL’OPERATORE 3Dott. Roberto Tricoli
  4. 4. modalità di gestione delle tensioni Ogni contesto muscolari del Paziente clinico è un setting unico e modo di particolare approcciarsi dell’Operatore. 4Dott. Roberto Tricoli
  5. 5. Storia di vita Operatore potenzialità bagaglio maturate culturale nell’esperienza professionale 5Dott. Roberto Tricoli
  6. 6. Postura: INSIEME DEGLI ATTEGGIAMENTI POSTURALI MESSI IN ATTO DAL SOGGETTO PER ADATTARSI ALL’AMBIENTE MULTIDISCIPLINARIETA’ INTERVENTO INTEGRATO 6Dott. Roberto Tricoli
  7. 7. alternanza del riflesso muscolatura striata riesce a miotatico e del riflesso garantire il tono di base, e la miotatico inverso da parte solidità posturale delle unità motorie ALCUNE FUNZIONI DEL SISTEMA MUSCOLARE: rimbalzo tonico movimento volontario sede della risposta emozionale organo comunicativo MULTIDISCIPLINARIETA’ INTERVENTO INTEGRATO 7Dott. Roberto Tricoli
  8. 8. La ricerca teorica + percorso di crescita esperienziale Contatto con le proprie rigidità percorso formativo DEVE FORNIRE Strumenti per presa di coscienza dei propri limiti e delle proprie potenzialità 8Dott. Roberto Tricoli
  9. 9. percorso formativo DEVE FORNIRE Strumenti per presa di coscienza dei propri limiti e delle proprie potenzialità Griglia di lettura che fornisca all’operatore la competenza di porsi in posizione “meta” rispetto all’intervento, tale da raggiungere la consapevolezza di vedere e manipolare il transfert in vista della risoluzione della sofferenza. 9Dott. Roberto Tricoli
  10. 10. Operatore di Rieducazione Posturale Formazione multidisciplinare•anatomia del corpo umano Capacità “iconica”•lavoro biomeccanico di immaginare e•fisiologia umana vedere che cosa accade 10Dott. Roberto Tricoli
  11. 11. L’AZIONE DELL’OPERATORE due essenziali linee d’azione OPERATORE CLIENTE Indagare l’immagine che il cliente ha di sé, della posizione del suo corpo e dei gradi di libertà ad essa connessi dal punto di vista dell’immaginario del proprio corpo 11Dott. Roberto Tricoli
  12. 12. analisi della postura assumere in sé quegli atteggiamenti posturali che caratterizzano il cliente 12Dott. Roberto Tricoli
  13. 13. OPERATORE CLIENTE Autoriflessione. L’operatore rifletterà su sé stesso all’interno di quella posizione esistenziale non sua: •Quali sono le prime emozioni che sento? •Quali i bisogni legati a questa posizione? •Quali atteggiamenti posturali sento che non devono essere modificati? •Agire un gesto? •Fuggire? •Cullarmi e coccolarmi? •Aggredire? •Picchiare? 13Dott. Roberto Tricoli
  14. 14. OPERATORE Tecniche ed esercizi CLIENTE Autoriflessione. La modalità di approccio è sempre eterogenea e non definibile a priori. Ogni intervento deve essere trattato come un intervento unico e a se stante. Ciò che può essere definito è solo l’obiettivo: la presa in carico del disagio del cliente. 14Dott. Roberto Tricoli
  15. 15. Laboratorio di ricerca sulle strategie alternative di gestione della dinamica posturale, all’interno del quale sono coinvolti l’operatore competente e il cliente. 15Dott. Roberto Tricoli
  16. 16. L’operatore non fornisce le alternative, non fornisce le “buone pratiche”. capacità delloperatore di agire la sua funzione di reverie 16Dott. Roberto Tricoli
  17. 17. •Cosa si intende per disagio? •Perché diversi individui con la stessa iperlordosi lombare hanno un sentire differente rispetto al disagio psicofisico che questa posizione del rachide comporta? •A partire da quale angolazione la fisiologica lordosi lombare diventa un iperlordosi? •L’operatore che connota una iperlordosi lombare, da quale punto di vista parte per definire se la curva è fisiologica o dismorfica? •Qual’è il contesto culturale e l’immaginario dell’operatore? 17Dott. Roberto Tricoli
  18. 18. alternativa culturale: non più eliminazione del sintomo ma contesto di apprendimento all’interno del quale imparare ad accogliere il sintomo, amare il sintomo e contenerlo in noi. Il sintomo non si elimina, lo si accoglie, lo si impara a conoscere nel modo più completo perché sia possibile reinscriverlo in una posizione più funzionale all’interno della dinamica posturale. 18Dott. Roberto Tricoli
  19. 19. auto appoggio Postura specifiche modalità di appoggio tra i distretti corporei per garantire la necessaria scarica del peso in un lavoro sinergico con la forza di gravità alla quale siamo costantemente e necessariamente esposti. interruzioni funzionali della scarica del peso un distretto non può appoggiarsi e scaricare il suo peso sui distretti fisiologicamente deputati ad accoglierlo inficiata l’omeostasi sospensioneRICHIESTA di un temporaneo punto di appoggio suppletivo 19Dott. Roberto Tricoli
  20. 20. AUTOAPPOGGIO interruzioni funzionali della scarica del peso sospensione INTERVENTO POSTURALE RICHIESTA di un ETEROAPPOGGIO AUTOAPPOGGIO 20Dott. Roberto Tricoli
  21. 21. Dott. Roberto Tricoliroberto.tricoli@nonsolofitness.it 21

×