Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
1Dott. Roberto TricoliCorso di FormazioneTeologico Pastorale22 Giugno 2013Dal Sé Corporeo allaquiete interiore.Per una Pre...
Dal Sé Corporeo alla quieteinteriore.CHE COSE IL SECORPOREO?Dott. Roberto Tricoli
IL SE CORPOREOLO SCHEMA CORPOREO3Dott. Roberto TricoliIDENTITA’: CORRISPONDENZA TRA L’IMMAGINE DI SE’ E CiO’ CHE UNA PERSO...
A livello corticale diamo al nostro corpo unaforma e una dimensioneper costruire l’immagine corporea4Dott. Roberto Tricoli...
LO SCHEMA CORPOREO E L’IMMAGINE CORPOREA5Dott. Roberto Tricoliraccoglie in sé tutte lediverse proiezionicorticali delle vi...
6Dott. Roberto TricoliMECCANISMI DI DEFINIZIONE E GENERAZIONE DELLA DINAMICA POSTURALE
L’immagine corporea viene costruitaattraverso meccanismi di feedback7Dott. Roberto Tricoli
8Classificazione di Brodmann (1909)RAPPORTORAPPORTOCIRCOLARECIRCOLAREDott. Roberto Tricoli
Le afferenze sensoriali perifericheconcorrono a formare lo schemacentrale, ma d’altronde lo schemacentrale modula e regola...
• Lo schema corporeo centrale è in grado diinfluenzare e modificare la periferia corporeae in particolare è in grado di mo...
11Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTOCONCENTRAZIONEATTENZIONEATTENZIONECOSCIENZACOSCIENZA
12Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.ATTENZIONE E COSCIENZAATTENZIONE E COSCIENZA
13Dott. Roberto Tricolicapacità di leggere ciò che noi proviamo mentre è infunzione il sistema neuromotorio responsabile d...
14Dott. Roberto TricoliIl soggetto seleziona i messaggi sensoriali,concentrando la propria attenzione sulleinformazioni ut...
15Dott. Roberto TricoliPercezione“il processo di focalizzazione della coscienza(consapevolezza) in grado di sensibilizzare...
16Dott. Roberto Tricoli”implica piccole aree chiaramente demarcate di eccitamento corticale,circondate da aree di inibizio...
Dal Sé Corporeo alla quieteinteriore.LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto Tricoli
LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliSENTIREVEDEREASCOLTOCONTEMPLAZIONE
LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliPERCHE E UTILE LA QUIETE?
LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliLA VEGLIA RILASSATAlucidità alla massima funzionalità
LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliLa preghiera consapevole èfocalizzazione sulmomento presente
LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliLa preghiera consapevole è focalizzazionesul momento presenteContatto con il vuoto...
23Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
24Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
25Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
26Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
27Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
28Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
29Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UN...
30Dott. Roberto Tricolirob.tric@gmail.comwww.biorelazionale.blogspot.itFacebook: Hatha Yoga Italia
31Dott. Roberto TricoliBibliografia minima ed essenzialeD. Goleman “La Forza della Meditazione”V. Ruggieri “Semeiotica dei...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Dal se corporeo alla quiete interiore 22 06 2013

550 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Dal se corporeo alla quiete interiore 22 06 2013

  1. 1. 1Dott. Roberto TricoliCorso di FormazioneTeologico Pastorale22 Giugno 2013Dal Sé Corporeo allaquiete interiore.Per una Preghiera consapevole
  2. 2. Dal Sé Corporeo alla quieteinteriore.CHE COSE IL SECORPOREO?Dott. Roberto Tricoli
  3. 3. IL SE CORPOREOLO SCHEMA CORPOREO3Dott. Roberto TricoliIDENTITA’: CORRISPONDENZA TRA L’IMMAGINE DI SE’ E CiO’ CHE UNA PERSONA E’IDENTITA’POSTURAPOSTURAIMMAGINE DI SE’
  4. 4. A livello corticale diamo al nostro corpo unaforma e una dimensioneper costruire l’immagine corporea4Dott. Roberto TricoliClassificazione di Brodmann (1909)MECCANISMI DI DEFINIZIONE E GENERAZIONE DELLA DINAMICA POSTURALE
  5. 5. LO SCHEMA CORPOREO E L’IMMAGINE CORPOREA5Dott. Roberto Tricoliraccoglie in sé tutte lediverse proiezionicorticali delle viesensorialiLo schema corporeoLo schema corporeosistema sensomotorio(sensibilitàesterocettiva epropriocettiva)CORTECCIA CELEBRALE
  6. 6. 6Dott. Roberto TricoliMECCANISMI DI DEFINIZIONE E GENERAZIONE DELLA DINAMICA POSTURALE
  7. 7. L’immagine corporea viene costruitaattraverso meccanismi di feedback7Dott. Roberto Tricoli
  8. 8. 8Classificazione di Brodmann (1909)RAPPORTORAPPORTOCIRCOLARECIRCOLAREDott. Roberto Tricoli
  9. 9. Le afferenze sensoriali perifericheconcorrono a formare lo schemacentrale, ma d’altronde lo schemacentrale modula e regola l’attivitàperifericaRuggeri 2001LO SCHEMA CORPOREOLa circolarità centro-periferia9Dott. Roberto Tricoli
  10. 10. • Lo schema corporeo centrale è in grado diinfluenzare e modificare la periferia corporeae in particolare è in grado di modificare il tonoposturale• Le re-afferentazioni di ritorno periferichecontribuiscono alla ristrutturazione e allarielaborazione dello schema corporeo.Ruggeri 2001LO SCHEMA CORPOREOLa circolarità centro-periferia10Dott. Roberto Tricoli
  11. 11. 11Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTOCONCENTRAZIONEATTENZIONEATTENZIONECOSCIENZACOSCIENZA
  12. 12. 12Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.ATTENZIONE E COSCIENZAATTENZIONE E COSCIENZA
  13. 13. 13Dott. Roberto Tricolicapacità di leggere ciò che noi proviamo mentre è infunzione il sistema neuromotorio responsabile di quellaspecifica attività;presa di coscienza = "lesercizio di una forma diattenzione incentrata sul proprio corpo e sulle suemodalità di funzionamento" (Le Boulch, 1975).coscienza di una nostra attività motoriaRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.ATTENZIONE E COSCIENZAATTENZIONE E COSCIENZA
  14. 14. 14Dott. Roberto TricoliIl soggetto seleziona i messaggi sensoriali,concentrando la propria attenzione sulleinformazioni utili provenienti dal proprio corpo, daipropri movimenti, dallambiente, favorendolaccesso alle informazioni specifiche desiderateed attenuando od escludendo le informazionisensoriali disturbanti o interferenti col processopercettivo in atto.RILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.ATTENZIONE E COSCIENZAATTENZIONE E COSCIENZA
  15. 15. 15Dott. Roberto TricoliPercezione“il processo di focalizzazione della coscienza(consapevolezza) in grado di sensibilizzaremaggiormente l’individuo nei confronti di una gammalimitata di esperienze che richiedono un’elaborazionepiù approfondita delle informazioni”.organizzazione degli stimoli ricevuti +interpretazione. In queste due funzioni ècoinvolta in varie modalitàl’attenzione(Westen, 2002).RILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.ATTENZIONE E COSCIENZAATTENZIONE E COSCIENZA
  16. 16. 16Dott. Roberto Tricoli”implica piccole aree chiaramente demarcate di eccitamento corticale,circondate da aree di inibizione.Quando si verifica una sbavatura nella demarcazione del cervello dieccitazione e inibizione, c’è un passaggio di eccitazione alle areecerebrali irrilevanti per il compito del momento.La specificità corticale ben regolata, d’altra parte, caratterizza unfunzionamento da svegli ben riposati che permette la flessibilitànell’affrontare le domande ambientali con risposte abili e funzionali.La flessibilità neurologica che sottostà al meccanismo dell’attenzionefocalizzata permette all’attivazione cognitiva e neurale di cambiare aseconda delle richieste situazionali fluttuanti”.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEATTENZIONEGoleman (2003)RILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.ATTENZIONE E COSCIENZAATTENZIONE E COSCIENZA
  17. 17. Dal Sé Corporeo alla quieteinteriore.LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto Tricoli
  18. 18. LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliSENTIREVEDEREASCOLTOCONTEMPLAZIONE
  19. 19. LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliPERCHE E UTILE LA QUIETE?
  20. 20. LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliLA VEGLIA RILASSATAlucidità alla massima funzionalità
  21. 21. LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliLa preghiera consapevole èfocalizzazione sulmomento presente
  22. 22. LA QUIETE INTERIOREDott. Roberto TricoliLa preghiera consapevole è focalizzazionesul momento presenteContatto con il vuoto,un vuoto vero,quello mentaleche mi permette di contattarela pienezza della Divinità
  23. 23. 23Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!ATTENZIONECome allenare lattenzione?Focalizzazione sul respiroFocalizzazione su figura geomericaEsperienza multitasking
  24. 24. 24Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!MEDITAZIONEDeriva dal verbo “meditari”che a sua volta deriva da“mederi”= curare, aiutare, riflettere
  25. 25. 25Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!MEDITAZIONEPRATICARONO LA PREGHIERA CONSAPEVOLE:S: BERNARDO DI CHIARAVALLES. FRANCESCO DASSISISANTA CATERINA DA SIENASANTIGNAZIO
  26. 26. 26Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!MEDITAZIONEESISTONO MOLTI MODI DI RACCOGLIERSI INPREGHIERA CONSAPEVOLE E MEDITARE:La considerazioneLa meditazioneLa ripetizioneLesame di coscienzaLa contemplazioneLapplicazione dei sensi
  27. 27. 27Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!MEDITAZIONEESISTONO MOLTI MODI DI RACCOGLIERSI INPREGHIERA CONSAPEVOLE E MEDITARE:Contemplare il significato di ogni parola della preghiera
  28. 28. 28Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!MEDITAZIONEESISTONO MOLTI MODI DI RACCOGLIERSI INPREGHIERA CONSAPEVOLE E MEDITARE:Ad ogni atto respiratorio pronunciare mentalmenteuna porzione di una preghiera,a quello successivo la parte successiva, ecc.
  29. 29. 29Dott. Roberto TricoliRILASSAMENTO, MEDITAZIONE, CONCENTRAZIONE.L’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEL’ATTENZIONE E’ UNA FUNZIONE ALLENABILEE LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!E LA QUIETE E ALLA PORTATA DI TUTTI!MEDITAZIONEObiettivo:Svuotare luomo dalle passioni edai pensieri distraentiperchè rientri in sé stessoUnico luogo per raggiungereil benessere psicofisicoche permette di incontrare Dio.
  30. 30. 30Dott. Roberto Tricolirob.tric@gmail.comwww.biorelazionale.blogspot.itFacebook: Hatha Yoga Italia
  31. 31. 31Dott. Roberto TricoliBibliografia minima ed essenzialeD. Goleman “La Forza della Meditazione”V. Ruggieri “Semeiotica dei processi psicofisiologici e psicosomatici”“L’identità in psicologia e teatro”“l’intervento psicofisiologico integrato”“Mente, corpo, malattia”P. De Pascalis “A scuola di fitness”SantAgostino, Le Confessioni.

×