Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

#FilterBubble (e altro)

152 views

Published on

Presentazione 2 ottobre 2015
Festival del Giornalismo Digitale - Prato - #Digit15

Published in: Social Media
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

#FilterBubble (e altro)

  1. 1. #FilterBubble (e altro) Prato, 02-10-15 Rita Marchetti
  2. 2. Siamo proprio sicuri che il Filter Bubble sia un fenomeno «nuovo» legato alla diffusione di internet? Rita Marchetti
  3. 3. 1. Media e realtà sociale 2. Gatekeepers 3. Vecchie e nuove forme di potere 4. Un sistema mediale «ibrido» (Chadwick, 2013) Rita Marchetti
  4. 4. «In qualsiasi società che non sia talmente assorbita nei suoi interessi né tanto piccola che tutti siano in grado di sapere tutto ciò che vi accada, le idee si riferiscono a fatti che sono fuori dal campo visuale dell’individuo e che per lo più sono difficili da comprendere [di conseguenza] ciò che l’individuo fa si fonda non su una conoscenza diretta e certa ma su immagini che egli si forma o gli vengono date» (Lippmann, 1922, trad. it. 1995: 15; 36) Media e realtà sociale Rita Marchetti
  5. 5. Costoro sotto ogni rapporto non altro riterrebbero essere il vero, se non le ombre di quegli oggetti (Platone, Repubblica, VII, 514-517) Mario Cossu, http://www.illustratori.it/oneArt/4934/
  6. 6. Situazione di overload informativo. Siamo passati da una situazione di scarsità di informazione a una situazione di abbondanza informativa e scarsità di tempo a disposizione. Media e realtà sociale Rita Marchetti
  7. 7. Giornalisti = Gatekeepers (Agenda setting) Selezione e gerarchizzazione delle notizie Negoziazione  Arena competitiva Gatekeepers Chi, oggi, stabilisce le issues (e i frame) che si impongono nel dibattito pubblico? Rita Marchetti
  8. 8. Gli user più retwittati durante la campagna elettorale 2013* *La dimensione dei nodi corrisponde alla somma dei RT ricevuti. Fonte: Bentivegna S. (2014) (a cura di) La politica in 140 caratteri. FrancoAngeli
  9. 9. Vecchie e nuove forme di potere Ogni nuovo medium mette in discussione le forme di autorità esistenti poiché «l’autorità si fonda sul controllo dell’informazione» (Meyrowitz, 1993, p. 263). Per molto tempo, si è pensato (chi temendolo, chi auspicandolo) che internet avrebbe eliminato le forme di autorità e di potere. In realtà, internet non elimina le forme di potere e di autorità, piuttosto modifica quelle esistenti e ne crea di nuove. «Non è affatto l’autorità a essere in causa, ma le sue forme» (McLuhan, 2002). Sono comparse nuove forme di potere e le forme di potere tradizionali si stanno trasformando. Rita Marchetti
  10. 10. Pensiamo ai cosiddetti «dittatori benevoli» Vecchie e nuove forme di potere Rita Marchetti
  11. 11. - I giornalisti cercano di mantenere il ruolo di gatekeepers aprendo account e profili nei social network e nei social media. - I politici e gli attori che tradizionalmente intervengono nel dibattito pubblico sperimentano nuove modalità di comunicazione più diretta nel tentativo di bypassare la mediazione giornalistica. - La Chiesa ha aperto siti web a metà degli anni Novanta e oggi è diffusamente presente su social network e social media. Se vuole «uscire» (papa Francesco) e parlare anche a chi non fa parte del suo «mondo» non può prescindere da essi. Chi intende intervenire nel dibattito pubblico ed essere efficaci deve adeguare le proprie strategie comunicative. Vecchie e nuove forme di potere Rita Marchetti
  12. 12. - Anche i regimi autoritari trovano nuove forme per esercitare il proprio potere. [Il governo russo] sostiene, direttamente o indirettamente, un gran numero di siti sempre pronti a denunciare l’opposizione e ad acclamare ogni iniziativa governativa e si sta espandendo sempre più nel campo dell’intrattenimento apolitico. Dal punto di vista del governo è meglio tenere i giovani russi del tutto lontani dalla politica, fargli guardare video divertenti sulla versione russa di YouTube, RuTube (che è di Gazprom, gigante dell’energia di proprietà dello stato), o su Russia.ru, dove potrebbero essere saltuariamente esposti a messaggi ideologici (Morozov, 2011, p. 56). Vecchie e nuove forme di potere Rita Marchetti
  13. 13. Vecchie e nuove forme di potere Chi è che stabilisce il frame delle notizie che riescono a imporsi nel dibattito pubblico? Probabilmente i cosiddetti influencer. Funzione analoga a quella svolta dai giornalisti in Transatlantico ma attraverso modalità di accordo diverse. Non stiamo parlando soltanto del passaggio «dai gatekeepers umani a quelli algoritmici» (Pariser) ma anche di una trasformazione degli stessi «gatekeepers umani». Chi sono i nuovi influencer? Rita Marchetti
  14. 14. Sistema mediale «ibrido» Sistema mediale «ibrido» (Chadwick, 2013), fra social media e media mainstream. Già remediation, cultura convergente. Mediale Rimandi tra media; Social television; Second screen Comunicativa Broadcast e autocomunicazione di massa (globale e autogenerata, autodiretta, autoselezionata, Castells, 09) Informativa Contributi informativi di élite e non élite; trasformazioni del giornalismo; agenzia di stampa Relazionale Relazioni tra élite e non élite; networking pubblico; dimensione della trasparenza ‘democratica’ Culturale (pratiche) ‘Popular culture’ e ‘Political issue’; Reframing; Politica pop Pubblico/privato Cittadini monitoranti e digitali; opportunità politiche in spazi privati; priorità Rita Marchetti
  15. 15. Siamo di fronte a una trasformazione delle modalità attraverso le quali ci informiamo e veniamo informati e delle dinamiche che determinano la più generale agenda della discussione pubblica in termini di maggiore complessità Rita Marchetti
  16. 16. 1. Cambiamento delle strategie comunicative 2. Nuove responsabilità per i giornalisti 3. Formazione degli utenti Rita Marchetti
  17. 17. «La qualità della presenza della Chiesa negli spazi virtuali e su internet si basa sulla pertinenza e sulla credibilità delle sue interazioni che vi mette in pratica ogni giorno» (Lundby, 2012, p. 37, trad. mia) Web reputation. Rapporto più diretto. Rita Marchetti
  18. 18. • I giornalisti svolgono ancora un ruolo di selezionatori delle informazioni. Cambia il rapporto tra le fonti e i giornalisti (i social media offrono l’opportunità di attingere a informazioni di prima mano). • Social media = occasione per reindirizzare all’organizzazione mediale e, per i singoli giornalisti, per affermare un personal brand. • Punto d’accesso all’informazione. Cfr: Bentivegna S. (2015) A colpi di tweet. La politica in prima persona. Il Mulino
  19. 19. «Ci sarà una rassegna stampa internazionale ed italiana sia dei giornali sia dei giornali di carta che di siti web che vi darà rapidamente il panorama delle cose più importanti accadute al mondo» (Luciano Fontana, Presentazione Digital Edition del Corriere) http://video.corriere.it/notiziari-analisi-bussole-orientarsi-nuova-digital- Rita Marchetti
  20. 20. Disintermediazione e reintermediazione (influencer) in un contesto di overloading informativo.
  21. 21. «A mio avviso molto del ‘vecchio’ modo di fare giornalismo deve tornare a vivere dentro quest’attualità. Diversamente significherà arrendersi ai processi di semplificazione a cui siamo andati incontro, che hanno progressivamente deresponsabilizzato molti professionisti, fra i quali non manca chi conclude che l’avvento dei social abbia reso le fonti tutte uguali e arriva persino a rinunciare alla propria funzione di mediazione» Fonte: Intervista a Domenico Delle Foglie (Ivan Maffeis 2015, Cronisti dell’invisibile, Àncora) Rita Marchetti
  22. 22. Siamo proprio sicuri di poter fare a meno di filtri, selezioni e mediazioni? Rita Marchetti

×