Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Quaderni Rete del Dono - Pfizer per RomAltruista

812 views

Published on

Dall’esperienza di Pfizer emerge la creazione di un nuovo modello di CSR partecipata, dove il team sportivo è nato dal basso, attivando le passioni sportive dei dipendenti fino a trasformarsi. Partendo da piani di volontariato d’impresa in iniziative di CSR aziendali a basso costo.
La concomitanza dei fattori relazione e aggregazione (sportiva e non solo) sono risultati fondamentali per la riuscita dell’iniziativa: una Azienda, un team, una buona causa e un obiettivo economico da raggiungere.

Published in: Government & Nonprofit
  • Be the first to comment

Quaderni Rete del Dono - Pfizer per RomAltruista

  1. 1. AZIENDA FUNDRAISER: ONP BENEFICIARIA: RomAltruista Il progetto: RomAltruista “Corri per donare ore di solidarietà” Ogni Euro raccolto per RomAltruista si trasforma immediatamente in 2 ore di volontariato donate a una delle tante associazioni che hanno bisogno di aiuto per le loro attività a favore di bambini in difficoltà, disabili, anziani, senza-tetto, animali, natura. RomaAltruista & Pfizer: dal volontariato d’impresa alla raccolta fondi Elisa Forte, Socia e Responsabile Raccolta Fondi e Rapporti con le Aziende di RomAltruista “Questa per RomAltruista è stata la prima esperienza di coinvolgimento aziendale per una iniziativa di raccolta fondi, che è risultata efficace, coinvolgente e sicuramente replicabile per il prossimo anno”, spiega Elisa Forte di RomAltruista. La collaborazione tra RomAltruista e Pfizer è cominciata nel luglio del 2014 attraverso iniziative di volontariato d’impresa, dove l’organizzazione ha funzionato inizialmente da facilitatore per il volontariato aiutando alcuni dipendenti ad avvicinarsi a delle buone cause per cui offrire il pro- prio supporto. Fino a trasformare queste iniziative sporadiche in piani di volontariato d’impresa, per cui Pfizer remunera le ore di permesso che i dipendenti dedicano a queste attività. In questo contesto, la relazione tra RomAltruista e Maratona di Roma è stata fondamentale, dove in occasione dei workshop preparatori alla gara, è stata lanciata una call to action alle ONP per coinvolgere anche le Aziende nello sviluppare iniziative di Personal Fundraising. Di qui RomAltruista ha inviato una serie di comunicazioni attraverso i propri canali social, il sito, la newsletter e in fase di recall Pfizer, che ha un running team molto attivo, ha scelto di accettare la sfida. CSR: Team Building e Personal Fundraising al servizio di una buona causa Pfizer Italia www.retedeldono.it/iniziative/romaltruista-onlus/a.s.d.-pfizer-italia-running-team/pfizer-running-team-per-romaltruista
  2. 2. SPORT & SOLIDARIETÀ: un binomio vincente a favore della CSR aziendale ITALO MARTINI, Dirigente Risorse Umane di Pfizer Italia e capitano del Pfizer Running Team Iniziative, in cui gara sportiva e solidale seguono lo stesso percorso, sono entrate a far parte delle strategie di Corporate Social Responsibility di Pfizer, primo gruppo biofarmaceutico nel mondo operativo da oltre 150 anni. A guidare il Running Team, attivo dal 2008 nel supportare dipendenti e famigliari nella pratica di attività sportive legate alla corsa e partner di RomAltruista, c’è Italo Martini. l Running Team è nato quasi per caso, quando alcuni dipendenti, con la passione per la corsa, usavano incontrarsi in occasione di gare podistiche. Da qui l’idea di promuovere una squadra aziendale che, pur riconoscendo al nascente Running Team un percorso autonomo, ha visto nell’iniziativa tutte le caratteristiche di un buon progetto di Corporate Social Responsibility. “La corsa è un ottimo modo per coltivare l’appartenenza aziendale - ci spiega Martini – riuscen- do a portare questi valori al di fuori dell’azienda stessa. Meno della metà dei runner è dipenden- te e oggi conta – oltre al coinvolgimento di amici, famiglie e parenti – perfino ex-dipendenti che evidentemente hanno trovato nella corsa e nelle qualità espresse dal collettivo un buon motivo per continuare a far parte della vita aziendale”. Inoltre, la comune passione per la corsa ha per- messo nel tempo di saldare i rapporti tra colleghi che operano nelle diverse sedi d’Italia, diven- tando quindi un ottimo veicolo di team building. Dalla passione per la corsa all’impegno solidale il passo è stato breve. “Conoscevo RomAltruista – spiega Martini - per una serie di iniziative, tra cui la riqualificazione di una casa-famiglia. Ho saputo tramite newsletter che stavano cercando dei runner quindi li ho contattati”. In poco tempo il team di personal fundraiser è cresciuto, e oggi conta ben 14 runner solidali. ll personal fundraising ha permesso la creazione di un circolo virtuoso in grado di coinvolgere parenti, amici, conoscenti. In questo senso, Rete del Dono è uno strumento ottimo: flessibile, facile da usare e veloce. Un nuovo modello di CSR Dall’esperienza di Pfizer emerge la creazione di un nuovo modello di CSR partecipata, dove il team spor- tivo è nato dal basso, attivando le passioni sportive dei dipendenti fino a trasformarsi. Partendo da piani di volontariato d’impresa ed evolvendo in iniziative di CSR aziendali a basso costo. La concomitanza dei fattori relazione e aggregazione (sportiva e non solo) sono risultati fondamentali per la riuscita dell’iniziativa: una Azienda, un team, una buona causa e un obiettivo economico da raggiungere.
  3. 3. La comunicazione a sostegno della raccolta fondi Osservando l’esperienza di Pfizer è possibile identificare un percorso di comunicazione standard e facile da replicare. I fattori di successo 1. la relazione consolidata tra ONP e Azienda 2. l’evento sportivo – ovvero Maratona di Roma – quale buona occasione per invitare RomAltruista ad attivare l’iniziativa con Pfizer 3. la passione per lo sport come aggregatore di persone/dipendenti per una buona causa STRUMENTI • Lista contatti: selezionare la lista di contatti da sensibilizzare sull’iniziativa di raccolta fondi • I messaggi di comunicazione: individuare i 3 messaggi chiave utili a raccontare l’iniziativa e coinvolgere i donatori invitandoli a donare • Il piano di comunicazione: sviluppare un piano di attività in grado di coinvolgere tutti i desti- natari dell’iniziativa. ATTIVITÀ 1. Comunicazione Interna Coinvolgere attivamente tutti i dipendenti dell’Azienda sia come possibili partecipanti alla gara sportiva, sia come donatori e sostenitori della gara solidale. Utile: a. Il coinvolgimento in occasione di convention aziendali (o occasioni speciali nella vita dell’Azienda stessa) b. L’utilizzo di intranet aziendali 2. Comunicazione Esterna Alimentare un circolo virtuoso di comunicazioni per amplificare la visibilità dell’iniziativa attraverso: a. Comunicazioni istituzionali su tutti i canali Aziendali (sito, newsletter etc.) b. Email personalizzate a fornitori e clienti per illustrare il progetto e invitarli a donare c. Social media – appoggiarsi ai canali social per coinvolgere un numero allargato di potenziali stakeholder
  4. 4. Gli ingredienti per fare Personal Fundraising secondo Italo Martini “Riconoscere la sfida, affrontarla come un percorso di team perché uniti si vince. In questo modo diventa più facile buttarsi e vincere insieme il timore di chiedere, perché non si sta chiedendo nulla per sè. Essere determinati e costanti.” In sintesi: ONP: RomAltruista Onlus PROGETTO DI RACCOLTA FONDI: donare ore di volontariato SFIDA SPORTIVA: la maratona di Roma OBIETTIVO: iniziale di raccolta fondi: 4.200€ TOTALE RACCOLTA FONDI: 5.845€ DONAZIONI: 188 VALORE MEDIO DELLA DONAZIONE: 31€ Dress code: maglia personalizzata RomAltruista per Maratona di Roma 2015 Premio Rete del Dono consegnato al Team Pfizer Italia

×