Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Pellerey dimensione soggettiva

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Pellerey dimensione soggettiva

  1. 1. 1 Milano, 26.giugno 2013 Al Direttivo di OPPIForma Il gruppo di lavoro, che ho avuto il piacere di coordinare, considera terminato il compito che gli è stato affidato e ne presenta i prodotti. 1. E’ stato definito il Profilo professionale del Formatore OPPIForma. Tale profilo si colloca nel livello 6 del Quadro europeo delle qualifiche (EQF), che è definito dai seguenti descrittori: COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE • Gestire attività o progetti, tecnico/professionali complessi assumendo la responsabilità di decisioni in contesti di lavoro o di studio imprevedibili; • Assumere la responsabilità di gestire lo sviluppo professionale di persone e gruppi • Abilita avanzate, che dimostrino padronanza e innovazione necessarie a risolvere problemi complessi ed imprevedibili in un ambito specializzato di lavoro o di studio • Conoscenze avanzate in un ambito di lavoro o di studio, che presuppongano una comprensione critica di teorie e principi Il Profilo professionale del Formatore OPPIForma si articola in 5 competenze: A. Il formatore PROGETTA, CONDUCE e VALUTA gruppi in un intervento di formazione. La valorizzazione del “GRUPPO” come modalità di lavoro e come strumento per apprendere è l’elemento che distingue il modello di formazione di OPPI. Pertanto questa competenza costituisce la dimensione fondamentale della professionalità del formatore OPPIForma e dovrebbe, ad avviso del gruppo di lavoro, essere oggetto di quella formazione iniziale obbligatoria che la normativa prevede. B. Il formatore PROGETTA un intervento di formazione C. Il formatore EROGA un intervento di formazione D. Il formatore VALUTA un intervento di formazione Trasversale a B e C è la competenza E. Il formatore PROGETTA ed EROGA un intervento di formazione in tutto o in parte A DISTANZA. Tale competenza ha una sua specificità, che può e deve essere curata in sé oltre che nel contesto della competenza in cui è inserita. 2. In riferimento al profilo professionale definito è stato individuato il livello necessario e sufficiente di esperienza e di professionalità acquisita il cui possesso, opportunamente documentato, consente l’iscrizione al Registro dei Formatori OPPIForma. Il livello necessario e sufficiente di competenze acquisite è segnalato direttamente sul Profilo professionale del Formatore che sarà reso pubblico sul sito. Questa modalità ci è sembrata funzionale a rendere espliciti ed evidenti da subito sia il rapporto tra il livello necessario e sufficiente e lo spessore della professionalità matura del formatore, sia lo spazio di sviluppo che si apre per la formazione individuale.
  2. 2. 2 In sintesi i requisiti necessari e sufficienti di esperienza e di professionalità acquisita per accedere al Registro dei Formatori OPPIForma, si configurano come segue: Requisiti necessari e sufficienti di esperienza e di professionalità acquisita per accedere al Registro dei Formatori OPPIForma. Chi fa domanda per accedere al registro dei Formatori OPPIForma deve: 1. inviare il proprio CV in formato europeo 2. produrre un portfolio delle proprie esperienze che dimostri attraverso evidenze e documentazione certa il possesso dei seguenti requisiti: a. avere progettato, erogato e valutato almeno 3 moduli formativi per un minimo di 30 ore complessive, negli ultimi 3 anni. b. possedere le competenze, articolate in abilità e conoscenze, come da Profilo del Formatore OPPIForma, secondo le indicazioni che seguono : A. Il formatore PROGETTA, CONDUCE e VALUTA gruppi in un intervento di formazione : TUTTI GLI ELEMENTI IN CUI SI ARTICOLA QUESTA COMPETENZA B. Il formatore PROGETTA un intervento di formazione: TUTTI GLI ELEMENTI CONTRASSEGNATI DA QUESTO CARATTERE E DAL SIMBOLO √ C. Il formatore EROGA un intervento di formazione: TUTTI GLI ELEMENTI CONTRASSEGNATI DA QUESTO CARATTERE E DAL SIMBOLO √ D. Il formatore VALUTA un intervento di formazione: TUTTI GLI ELEMENTI CONTRASSEGNATI DA QUESTO CARATTERE E DAL SIMBOLO √ Non è stato affrontato il problema del titolo di studio richiesto, che ci è sembrato di competenza del Direttivo. 3. Derivato direttamente dal Profilo professionale del Formatore OPPIForma è il Codice di condotta del Formatore che è stato redatto e viene consegnato. 4. Nello stendere il codice di condotta sono nate anche una bozza di Codice Etico e una bozza di Regolamento disciplinare; entrambe vengono consegnate al Direttivo , come eventuale supporto al lavoro di sua competenza. 5. E’ stata definita la procedura di iscrizione relativa alle tre tipologie di Soci che lo Statuto di OPPIForma prevede: Soci ordinari , Soci ordinari che intendono iscriversi ad un registro, Soci in formazione. Insieme alla procedura sono stati definiti: le attività previste, le risorse e le professionalità impegnate, gli strumenti e le evidenza che documentano le attività e loro esiti. La costruzione della procedura è partita dalla seguente premessa: il traguardo più avanzato che OPPI può offrire agli iscritti ai registri di OPPIForma è la Certificazione delle loro competenze, al termine di un intervento formativo finalizzato a questo obiettivo. Per questo il gruppo di lavoro ha deciso di inscrivere questa procedura nel quadro delle richieste del DGR 6563, 2008 e del DL n.13, 2013, in modo da: • non creare altre funzioni oltre a quelle già richieste dal DGR 6563, 2008 • costruire percorsi coerenti con le richieste del DL n.13,2013 ed essere così già attrezzati per arrivare al traguardo più alto e cioè: gli iscritti al Registro dei Formatori di OPPIForma, che, al termine del percorso previsto per l’iscrizione, hanno ottenuto l’IDENTIFICAZIONE e la
  3. 3. 3 VALIDAZIONE delle competenze comunque acquisite, iscrivendosi ad un corso OPPI possono ottenere la CERTIFICAZIONE delle competenze VALIDATE. 6. Nel corso del lavoro del gruppo sono emerse esigenze correlate al sistema costruito, idee, ipotesi attorno alle modalità e ai tempi delle attività di formazione necessarie sia per il mantenimento dell’iscrizione al Registro sia per il percorso dei Soci in formazione. Ve le presentiamo in sintesi. IL FORMATORE OPPIFORMA MANTIENE LA PROPRIA ISCRIZIONE AL REGISTRO frequentando nell’arco di due anni 40 ore di formazione secondo modalità diverse. A. OPPIForma e/o OPPI possono formulare una loro proposta formativa che potrebbe essere articolata per cicli biennali • organizzata in moduli formativi, • intensivi ( 12 ore in un weekend), • che prevedano modalità attive in modo che si possa verificare la competenza dei partecipanti in azione • che trattino tutte le 5 cinque competenze • a pagamento, ma non troppo costosi. B. Altre occasioni di formazione praticabili: • Partecipare al seminario annuale dell’Associazione OPPI; • partecipare a 5 momenti di studio, ricerca d’aula, confronto approfondimento sulle 5 competenze (4 ore ciascuno). • partecipare a progetti e attività formative dell’Associazione • gestire secondo la modalità OPPIForma incontri in cui vengono proposti contenuti formativi appresi fuori di OPPIForma e OPPI C. Il mantenimento dell’iscrizione al Registro può essere conseguito anche attraverso la partecipazione documentata ad attività culturali/formative sulle tematiche correlate alle aree delle competenze del Formatore OPPIForma (a titolo esemplificato, ma non esaustivo, si intende la partecipazione, in qualità di docente e/o conferenziere, a convegni e seminari su tematiche correlate alla formazione, e in qualità di discente, a corsi, convegni e seminari dedicati ad aspetti specifici ed innovativi che interessano la formazione). D. Potranno essere validi ai fini del mantenimento nel Registro anche percorsi documentati presso altri enti ed associazioni riconosciute da OPPIForma sia come utente sia come formatore. E. Tutte le proposte formative di OPPIForma e/o OPPI sono pensate come occasione di formazione per utenti diversi a livelli diversi: • per formatori in formazione • per formatori già inseriti nel registro( magari con il ruolo di progettisti, erogatori, valutatori..) • per formatori di altri enti che OPPIForma potrebbe individuare come partner strategici F. La progettazione, conduzione e valutazione dei seminari o di momenti di studio potrebbe dare titolo non solo a mantenimento nel Registro, ma anche al passaggio ad un qualche livello superiore da definire (senior … ecc.).
  4. 4. 4 G. Occorre sempre tener presente che OPPI può offrire agli iscritti al Registro dei Formatori di OPPIForma la Certificazione delle loro competenze, al termine di un intervento formativo finalizzato a questo obiettivo. 7. Sono stati individuati i documenti di competenza del Direttivo stesso: a. Modello di domanda b. Lista di controllo della documentazione necessaria per la presentazione della domanda c. I Criteri in base ai quali accettare/respingere le domande di iscrizione come Socio Ordinario, non iscritto a nessun registro. d. Tessera di iscrizione e. Elenco dei Soci ordinari non inscritti al Registro f. Documento di individuazione e validazione delle competenze già acquisite g. Regolamento ( che si auspica voglia assumere le indicazione contenute nella descrizione della procedura) h. Registro dei Formatori OPPIForma i. Elenco dei Soci in formazione Tutti i prodotti sono, ovviamente, migliorabili. A questo proposito, il gruppo ha deciso di sottoporre le schede che definiscono e declinano le competenze del formatore OPPIForma a lettura da parte di alcuni formatori esterni all’OPPI e conosciuti dai membri del gruppo stesso per verificare se il linguaggio usato è troppo connotato come linguaggio interno all’associazione e per scongiurare il rischio di autoreferenzialità che i testi nati in OPPI talvolta corrono. Una prima verifica, invece, della funzionalità del sistema costruito, degli strumenti previsti e delle professionalità necessarie/presenti in associazione verrà con l’avvio dell’attività, alla luce dei risultati che conseguiranno all’implementazione del sistema stesso. Alcuni aspetti della procedura sono solo nominati ( i criteri di valutazione della documentazione, le modalità del colloquio, le responsabilità di un eventuale Referente del percorso di formazione); per essere definiti hanno bisogno di un contesto di realtà, devono misurarsi con i casi concreti che si presenteranno all’avvio dell’attività. Il gruppo di lavoro rimane a disposizione del Direttivo di OPPIForma per ogni chiarimento, così come per ogni lavoro di miglioramento/ manutenzione del sistema costruito che il Direttivo stesso ritenesse necessario. LA COORDINATRICE M. Luisa Chesi Si allegano: 1. Profilo professionale del formatore OPPIForma 2. Definizione del livello necessario e sufficiente di esperienza e di professionalità acquisita per accedere al registro dei Formatori ( inserito nella Presentazione) 3. Codice di condotta del formatore OPPIForma 4. Ipotesi di percorsi formativi per il mantenimento dell’iscrizione e per i Soci in formazione( inserito nella Presentazione) 5. Bozza di Codice Etico 6. Bozza di Regolamento disciplinale 7. Procedura di iscrizione a OPPIForma e ai suoi registri

    Be the first to comment

    Login to see the comments

Views

Total views

262

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

8

Actions

Downloads

2

Shares

0

Comments

0

Likes

0

×