SEO Classroom: Strategie di posizionamento su google

1,605 views

Published on

Come scrivere i contenuti per farti trovare su Google e tutti gli strumenti necessari per avviare un'efficace attività SEO.
Come aumentare l'autorevolezza del tuo sito con le migliori tecniche di link building

Published in: Business
2 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
1,605
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
408
Actions
Shares
0
Downloads
77
Comments
2
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

SEO Classroom: Strategie di posizionamento su google

  1. 1. DOMAINS & ADVERTISING Strategie di vendita per i Rivenditori Register.itSpeaker: Francesco Magnano
  2. 2. Chi siamoClaudia Storani - Staff Register.it SPEAKER: Insert image Elena Farinelli 2
  3. 3. Online Business TrainingE-Business Insert image Prodotti 3
  4. 4. Online Business TrainingBeginners Advanced Insert image 4
  5. 5. Insert image 5
  6. 6. Insert image SPEAKER:Elena Farinelli 6
  7. 7. Insert imageStrategie di posizionamento su Google 7
  8. 8. Le attività per il posizionamento- I contenuti- Scelta delle PAROLE CHIAVE strategiche- L’ottimizzazione del sito- Link building 8
  9. 9. In un settore altamente competitivoE importante:- CONTENUTI- LINK POPULARITY 9
  10. 10. I contenutiAvere contenuti originaliNON duplicatiscritti bene, interessanti, aggiornatiè il modo migliore per scalare Google.Nel testo è importante che siano inclusele parole chiave di riferimento.Non fare keyword stuffing! 10
  11. 11. Come si scrivono i contenuti (per Google)Sfatiamo un mito:- la gente NON legge su Internet!Purché i contenuti siano scritti bene, interessanti e formattati!E aggiungerei anche ottimizzati. 11
  12. 12. Contenuti orientati allutente Pensa al sito con la prospettiva del tuo lettore/utente. Cosa vuole, cosa si aspetta di trovare sul tuo sito? Smettila di pensare solo ed esclusivamente con la tua logica. Utilizza un linguaggio adeguato ad ogni singolo segmento di utenza.Sii onesto con gli utenti.Evita di creare aspettative che non puoi soddisfare.Usa le testimonianze dei tuoi clienti.Non il guestbook!! “Ho comprato questo prodotto e sono rimasta soddisfatta perché ...” 12
  13. 13. Contenuti descrittivi vs emotiviEs.la scheda di un prodotto: spesso è fredda, anonima... descrivele caratteristiche tecniche delloggetto(peso, dimensioni, capacità) non quello che io voglio fare conquelloggetto. Due modi diversi di fare una scheda del prodotto: DESCRITTIVA versus EMOZIONALE esempio di un monitor tv 13
  14. 14. Contenuti descrittivi vs emotivi 14
  15. 15. Contenuti descrittivi vs emotivi 15
  16. 16. Contenuti concreti e specificiParti da un concetto genericoRendilo concretoRendilo specifico Vacanza relax sulla neve 16
  17. 17. Contenuti concreti e specificiVacanza relax sulla neveVacanza nei luoghi incantati del TrentinoVacanza tra le vette innevate del TrentinoVacanza tra le famose vette innevatedelle Pale di San Martino 17
  18. 18. La formattazione Il De bello Gallico (in latino "Sulla guerra gallica") è lo scritto sicuramente più conosciuto di Gaio Giulio Cesare, generale, politico e scrittore romano del I secolo a.C. In origine, era probabilmente intitolato C. Iulii Caesaris commentarii rerum gestarum, mentre il titolo con cui è oggi noto è unaggiunta successiva, finalizzata a distinguere questi resoconti da quelli degli eventi successivi. Cesare visse in prima persona tutte le vicende riguardanti laNon invoglia conquista della Gallia. Uomo di grande cultura, appassionato di arte e filosofia, descrisse minuziosamente la sua campagna militare, inserendo nella narrazione molte curiosità sugli usi e sui costumi delle tribù barbariche con cuila lettura! veniva a contatto, oltre a tentare, surrettiziamente, di difendere il proprio operato. Non si potrà dunque ritenerla unopera davvero rigorosa dal punto di vista storico, proprio perché in parte autobiografica, anche se laspetto stilisticamente semplice (e perfino talora volutamente trasandato) potrebbe far pensare a una raccolta di burocratici rapporti al Senato. Lazione si svolge a partire dallanno in cui Cesare, governatore delle Gallie e dellIlliria, si trova a dover fronteggiare la decisione presa dalle quattro principali tribù elvetiche, dimoranti in diverse regioni nellodierna Svizzera, di divenire nomadi a causa di difficoltà contingenti. Cesare contrasta tale iniziativa per proteggere dai saccheggi la Gallia Narbonense, già dominata da Roma, e le popolazioni vicine, indipendenti, ma alleate di Roma. Tuttavia, il problema posto dagli Elvezi è solo la punta di un iceberg: dal nord-est, alle due rive del Reno, le incursioni dei popoli germanici rendono inquieta la vita delle popolazioni della Gallia Transalpina. Dalla lontana Britannia (lodierna Inghilterra, sulle cui coste i Romani fino a quel tempo non erano mai sbarcati se non forse per sporadici contatti commerciali), giungono rinforzi alle tribù ostili a Roma. Ben presto la guerra dilaga in focolai che costringono il governatore a spostare di continuo il campo di battaglia e gli consentono di farsi prorogare il mandato, ciò che non gli dispiace affatto, dato che la guerra era, allora come oggi, unopportunità per il vincitore. 18
  19. 19. La formattazione Cosè il De Bello Gallico Il De bello Gallico (in latino "Sulla guerra gallica") è lo scritto sicuramente più conosciuto di Gaio Giulio Cesare, generale, politico e scrittore romano del I secolo a.C. In origine, era probabilmente intitolato C. Iulii Caesaris commentarii rerum gestarum, mentre il titolo con cui è oggi noto è unaggiunta successiva, finalizzata a distinguere questi resoconti da quelli degli eventi successivi. Storia o biografia?Già meglio.. Cesare visse in prima persona tutte le vicende riguardanti la conquista della Gallia. Uomo di grande cultura, appassionato di arte e filosofia, descrisse minuziosamente la sua campagna militare, inserendo nella narrazione molte curiosità sugli usi e sui costumi delle tribù barbariche con cui veniva a contatto, oltre a tentare, surrettiziamente, di difendere il proprio operato. Non si potrà dunque ritenerla unopera davvero rigorosa dal punto di vista storico, proprio perché in parte autobiografica, anche se laspetto stilisticamente semplice (e perfino talora volutamente trasandato) potrebbe far pensare a una raccolta di burocratici rapporti al Senato. Le origini di questopera Lazione si svolge a partire dallanno in cui Cesare, governatore delle Gallie e dellIlliria, si trova a dover fronteggiare la decisione presa dalle quattro principali tribù elvetiche, dimoranti in diverse regioni nellodierna Svizzera, di divenire nomadi a causa di difficoltà contingenti. Cesare contrasta tale iniziativa per proteggere dai saccheggi la Gallia Narbonense, già dominata da Roma, e le popolazioni vicine, indipendenti, ma alleate di Roma. Tuttavia ... 19
  20. 20. LottimizzazioneInserire laParola chiave(es. “vino datavola”)nei contenuti 20
  21. 21. La link popularityPer stabilire la popularity di un sito, Google valuta:• Numero di links che puntano alla mia pagina.• Popolarità delle pagine web che mi linkano.• Numero di link presenti nella pagina web che mi linka.• Tematicità del sito/pagina che mi linka. 21
  22. 22. La link building1) Come trovare link?2) Come valutare se un sito è buono dal pdv della link building? 22
  23. 23. La link building1) Come trovare link?- contenuti di qualità- link baiting- acquistare 23
  24. 24. La link buildingIn passato ci sono stati esempi “creativi” di link building tramite linvio di regali e scontivari, a volte legati a concorsi, altre volte semplicemente su richiesta. 24
  25. 25. La link buildingOggi ci sono altri modi, legati per esempio al mondo dei blog: blog tour o guest post. 25
  26. 26. La link building2) Come valutare un sito: il concetto di “link profile” 26
  27. 27. La link buildingSe vogliamo un link, ci potrebbero chiedere:“come vuoi che linki il tuo sito?”E bene variareSe tutti linkano con lo stessa parola chiave è sospetto!il link profile deve essere variegato.Una volta unimmagine,Una volta da un testo... 27
  28. 28. Per approfondimenti... Corso Nazionale di Web Marketing Operativo (l’unico con Certificazione Web Marketing Specialist) Roma 23 – 24 maggio 2013 | Milano 30 – 31 maggio 2013* Seo & Posizionamento nei motori di ricerca: approfondimenti a 360 + molti esempi e case-history* Advertising & Web Tracking: analizzare le statistiche per misurare gli investimenti pubblicitari* Email Marketing: come scrivere una newsletter di successo* Social Media Marketing: come usare i Social Networks per fare business* 27 ore di formazione online + 16 ore di Esercitazioni pratiche in aula* (!) Certificazione Nazionale Web Marketing Specialist Per scaricare il programma completo ed iscrizioni -> http://Rg.Madri.com 28
  29. 29. Questions and Answers Insert image 29
  30. 30. 30
  31. 31. DOMAINS & ADVERTISING Strategie di vendita per i Rivenditori Register.itSpeaker: Francesco Magnano

×