Nuove scritture professionali, cosa portare con sè dall'era Gutenberg.

7,236 views

Published on

"Nuove scritture professionali, cosa portare con sè dall'era Gutenberg": l'intervento di Luisa Carrada, blogger e ideatrice di mestierediscrivere.com, a Ravenna Future Lessons 2012

1 Comment
3 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
7,236
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5,811
Actions
Shares
0
Downloads
41
Comments
1
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nuove scritture professionali, cosa portare con sè dall'era Gutenberg.

  1. 1. Nuove scritture professionali:cosa portare con sé dallera Gutenberg?Luisa CarradaRavenna Future Lessons, 24 ottobre 2012
  2. 2. parentesiGutenberg
  3. 3. Non siamo nati per leggere.
  4. 4. 1.La parola non è più sola [perché non siamo nati per leggere, ma per guardare sì!]
  5. 5. il testo si restringe
  6. 6. il testo si restringe
  7. 7. la strategia di Ulisse formato ppt
  8. 8. la carta si adegua
  9. 9. la carta sperimenta
  10. 10. paesaggi di forme, parole, numeri
  11. 11. immagini di sole parole
  12. 12. tutto nuovo sotto il sole?
  13. 13. tutto nuovo sotto il sole?
  14. 14. il foglio word solo una sede provvisoriaper i nostri testi
  15. 15. e dove lo spazio si restringe la sintassisi semplifica un periodo chiaro ha 20-25 parole
  16. 16. quando il periodo è una matrioska bisogna aprire le bamboline
  17. 17. testi concentrati per piccoli spazi
  18. 18. #fermituttiEra l’ultima domenica del nono mese del primo anno dell’ultimo secolo delventennio. Lui l’avrebbe declinata così la sua data di nascitaEra semplicemente il 29 settembre 1901. In una strada dietro la stazione diRoma Termini Enrico Fermi vedeva il suo primo raggio di fotoniC’erano già due figli Maria, 2 anni, e Giulio, 1, fra le braccia di mamma Idade Gattis, maestra di Bari. Enrico finì a balia in campagnaBenedetto latte campestre. Enrico dimostrò subito una memoria prodigiosa:prima di andare a scuola recitava già a memoria l’Orlando furiosoLa fisica arrivò dopo ma era un destino segnato: il primo volume scritto inlatino Enrico lo imparò in un fiato, senza conoscere la linguaNon c’erano libri di fisica in casa Fermi, ma questo non fermò il futuropremio Nobel: a 14 anni li comprava sui banchi di Campo de’ FioriEnrico ed Enrico: c’era Persico accanto a Fermi in quelle scorribande aCampo de’ Fiori. Ci sarebbe rimasto per sempre, nonostante tutto
  19. 19. 900 versi in 450 tweet
  20. 20. per fortuna che c’è lo spazio"Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do titolo titolo titoloeiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim "Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed doad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enimaliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi utreprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor inpariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nullaqui officia deserunt mollit anim id est laborum." pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa"Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do qui officia deserunt mollit anim id est laborum."eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enimad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut titolo titolo titoloaliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in "Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed doreprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enimpariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi utqui officia deserunt mollit anim id est laborum." aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in"Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nullaeiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpaad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut qui officia deserunt mollit anim id est laborum."aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor inreprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla titolo titolo titolopariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa "Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed doqui officia deserunt mollit anim id est laborum." eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim"Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi uteiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor inad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nullaaliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpareprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla qui officia deserunt mollit anim id est laborum."pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpaqui officia deserunt mollit anim id est laborum." titolo titolo titolo "Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum."
  21. 21. 2.L’arte della tipografia e l’attenzione alla forma del testo [perché possono dire tante cose, spesso meglio di tante parole)
  22. 22. Gli stili del carattererendono un testo plasticocome un BASSORILIEVO.
  23. 23. 3.L’arte della retorica [perché Aristotele e Cicerone avevano già detto praticamente tutto]
  24. 24. anatomy of a speech
  25. 25. anatomy of a speech
  26. 26. presidential figures of speech
  27. 27. estrazioni di parole
  28. 28. 4.La precisione delle parole [perché così facciamo contenti lettori e motori]
  29. 29. novelli Flaubertalla ricerca della parola giusta (oops, della parola chiave)
  30. 30. leader leadership eventi formativi interventi da effettuare azioni da sostenere finalizzato allo sviluppo procederemo all’avvioprovvederemo al pagamento …
  31. 31. evento formativo oppure corso seminario laboratorio conferenza ?
  32. 32. 4.L’attenzione al microcosmo della frase [perché così assecondiamo la logica modulare e combinatoria del web]
  33. 33. #fermituttiEra l’ultima domenica del nono mese del primo anno dell’ultimo secolo delventennio. Lui l’avrebbe declinata così la sua data di nascitaEra semplicemente il 29 settembre 1901. In una strada dietro la stazione diRoma Termini Enrico Fermi vedeva il suo primo raggio di fotoniC’erano già due figli Maria, 2 anni, e Giulio, 1, fra le braccia di mamma Idade Gattis, maestra di Bari. Enrico finì a balia in campagnaBenedetto latte campestre. Enrico dimostrò subito una memoria prodigiosa:prima di andare a scuola recitava già a memoria l’Orlando furiosoLa fisica arrivò dopo ma era un destino segnato: il primo volume scritto inlatino Enrico lo imparò in un fiato, senza conoscere la linguaNon c’erano libri di fisica in casa Fermi, ma questo non fermò il futuropremio Nobel: a 14 anni li comprava sui banchi di Campo de’ FioriEnrico ed Enrico: c’era Persico accanto a Fermi in quelle scorribande aCampo de’ Fiori. Ci sarebbe rimasto per sempre, nonostante tutto
  34. 34. nel microcosmo della frase
  35. 35. 5.Frequentare di più la poesia [perché è lì la massima concentrazione e la massima potenzialità delle parole]
  36. 36. Sempì duno zampettìodi talpe la limonaia,brillò in un rosario di cautegocce la falce fienaia.Saccese sui pomi cotogni,un punto, una cocciniglia,si udì inalberarsi alla strigliail poney - e poi vinse il sogno.
  37. 37. La pioggia stanca la terra, di poi; s affoltail tedio dell inverno sulle case,la luce si fa avara - amara lanima.
  38. 38. L’Isonzo scorrendomi levigavacome un suo sasso.
  39. 39. sera:tra i fiori si spengonorintocchi di campana.

×