ASPHALTICA

186 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
186
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

ASPHALTICA

  1. 1. Utenti e strade intelligentiSicurezza proattiva user-generated. user-generated.Utente partecipe e partecipato. Raimondo Polidoro r.polidoro@tmsconsultancy.org
  2. 2. Carta Europea della Sicurezza Stradale http://www.erscharter.eu Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 2 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  3. 3. I motori dello sharing safetyLa condivisione della percezione e della scelta tra gli utenti• L’utente cerca servizi di mobilità sicuri, efficienti ed efficaci.• L’utente è il migliore controllore di sicurezza stradale: percepisce e reagisce• L’utente è disponibile a partecipare ad una strategia di miglioramento della sicurezza Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 3 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  4. 4. Le ipotesi di base• L’utente sceglie perfeziona strategie di comportamento sicure ed efficaci per la sua mobilità• I nuovi veicoli e le nuove infrastrutture producono una notevole quantità di informazione.• L’impiego ti tali informazioni può determinare un notevole aumento di sicurezza con costi estremamente ridotti Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 4 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  5. 5. Informazione utileIl processo è già attivo, ma la sua integrazione può:• Incrementare i livelli di attenzione• Determinare strategie sicure in-car• Determinare comportamenti safety-oriented• Consentire la gestione dinamica della sicurezza dell’infrastruttura strada-veicolo• Rendere all’utente il ruolo attivo di player Qualità di guida e sicurezza Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 5 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  6. 6. Lo scenario in Italia• Da qualche anno si assiste allo sviluppo di sistemi di e- government. government.• Si tratta di e.services passivi: l’utente può attingere a passivi: informazioni e scaricare documenti ma nella quasi totalità dei casi non è coinvolto nella produzione di queste e.utilities• Sono rare e molto recenti le prime applicazioni in cui l’utente partecipa alla co-produzione di contenuti e co- condivide i benefici dei risultati su piattaforma user- user- generated. generated. Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 6 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  7. 7. Nello scenario mondiale Eppure l’Italia è uno dei primi mercati mondiali in termini di uso di social network e device mobile Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 7 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  8. 8. Sicurezza• E’ un bisogno primario ancestrale• L’uomo ha da sempre cooperato per: per: - soddisfare il proprio bisogno di sicurezza (ottenimento e mantenimento) - migliorare la qualità e sicurezza per la coesistenza in spazi comuni Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 8 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  9. 9. La scelta• La scelta dell’uomo è un fatto emozionale: emozionale: Mi piace• Le nostre scelte sono determinate dall’acquisizione di informazioni• Soddisfazione e scelta sono oggi amplificate dalla enorme aumento della disponibilità e quantità di informazione. informazione. Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 9 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  10. 10. Ma mi piace, perché… perché…• Le nostre scelte sono determinate dall’acquisizione di informazioni• Soddisfazione e scelta sono oggi amplificate dalla enorme aumento della disponibilità e quantità di informazione. informazione. Conosco Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 10 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  11. 11. Oggi conosco… conosco…• Oggi la nostra conoscenza/scelta è fortemente determinata da un nuovo modello di informazione. informazione.• La prima curiosità (domanda) la soddisfa … INTERNET Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 11 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  12. 12. La scelta infoemozionale• Scegliamo attraverso un mix di informazioni e emozioni• In ogni campo e aspetto della nostra vita quotidiana• In ogni programma di breve o lungo termine• La grande abbondanza di informazione a costo zero ci permette di vivere in una realtà aumentata che amplifica la nostra sensibilitàOgni scelta è infoemozionale• La diffusione dell’informazione rende sempre più trasparente ogni luogo e ogni azione Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 12 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  13. 13. Utente partecipato e sistema User-Generated User-• Lo sviluppo dei network sociali, modelli di business creati dal cliente, è fatto potente e di grande interesse anche per la sicurezza. sicurezza.• La produzione è diventata co-produzione: il cliente co-produzione: partecipa alla creazione e talvolta alla produzione di ciò che desidera consumare. consumare.• In qualsiasi campo, si fa appello alla parte emozionale dell’essere umano e meno a quella razionale. razionale.• È finito un secolo di fede scientifica pura ed è iniziata un’era in cui si decide accedendo ad enormi quantità di informazione. informazione. Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 13 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  14. 14. Utente partecipe SE partecipato• L’utente è disponibile a condividere informazioni• L’utente si aspetta migliori e maggiori informazioni• L’utente partecipa al monitoraggio degli effettiL’innesco di questo ciclo virtuoso è determinato dallapossibilità di attivare un processo di CONDIVISIONEtra il gestore di sicurezza e la cittadinanzaIndispensabile l’integrazione di tutti i servizi disicurezza e controllo del territorio in un sistemacondiviso di sicurezza Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 14 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  15. 15. Il meccanismo di co-produzione per la co-sicurezza• Migliorare l’azione di security (sicurezza attiva): attiva): • migliorare e potenziare i servizi di sicurezza erogati dalle forze dell’ordine • migliorare le tecnologie (controllo e contrasto) • integrare i sistemi di sicurezza• Aumentare il senso di Safety (sicurezza percepita): percepita): • il cittadino che si sente più sicuro diventa attore nell’azione di contrasto • l’aumentato senso di sicurezza spinge i cittadini a diventare soggetti di monitoraggio attivo; • il rinnovato atteggiamento di fiducia verso le istituzioni porta ad uscire dal proprio guscio e ad arricchire la vita e la vitalità del territorio riducendo nel contempo gli spazi fisici, temporali e sociali in cui si muove l’azione illegale. Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 15 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  16. 16. Ci eravamo lasciati con: con: Direttiva 2008/96/EU Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 16 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  17. 17. Un nuovo punto di vista:…Info,…Info, Tecno, Emotion, … Emotion, UomoAlcuni assunti di base per moderne Veicolo Ambientestrategie di sicurezza stradale: stradale:1. Il modello Uomo-Veicolo-Ambiente è obsoleto Uomo-Veicolo-2. La rapida diffusione e disponibilità di informazione è il nuovo driver delle scelte dell’utente in tutti i settori3. La scelta emozionale è immediata e soddisfacente4. L’informazione è oggi disponibile in abbondanza a costo quasi nullo5. La sicurezza stradale può avere un vantaggio competitivo usando la leva info-emozionale info- Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 17 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  18. 18. Background: ItaliaBackground:• 10 anni di Piano Nazionale della Sicurezza Stradale• Decine di nuovi modelli di analisi e raccolta dati proposti• Migliaia di progetti sperimentali finanziati• Centinaia di milioni di euro spesiLe vere leve del miglioramento della sicurezza stradalesono state: state:• La patente a punti• Il tutor• Veicoli sempre più sicuriEffetti diretti e misurabili: misurabili: TUTTI GRAZIE ALLA PERCEZIONE DELL’UTENTE Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 18 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  19. 19. L’infrastruttura.L’infrastruttura. Direttiva 2008/96/EURiconosciamo quindi due esigenze primarie: primarie:1. Il coinvolgimento attivo degli utenti2. Il monitoraggio finalizzato al miglioramento della rete Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 19 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  20. 20. Cosa fa iRoadSafety • È un servizio per smartphone user-generated user- • Permette agli utenti di condividere informazioni sui BlackSpots (punti neri della viabilità) • Permette di fotografare e pubblicare informazioni su siti stradali rischiosi • Fornisce al gestore dell’infrastruttura stradale una precisa localizzazione dei problemi rilevati dagli utenti • Permette al gestore di impiegare un canale di infomobilità bidirezionale • Permette agli utenti di essere avvisati sull’approssimarsi di un sito pericoloso sull’approssimarsi • Integra un sistema di personal infomobility Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 20 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  21. 21. Cosa fa iRoadSafety • Permette di acquisire informazione sulla dinamica del moto (velocità, accelerazione) • Permette di localizzare e interagire con tutte le informazioni anche via web • E’ cross-platform: può funzionare con tutti i cross-platform: sistemi operativi di tutti gli smartphone • E’ cross-device: può funzionare sfruttando al cross-device: meglio l’hardware di tutti gli smartphone • E’ flessibile e scalabile e può interagire con altri device (sistemi di bordo, navigatori satellitari, …) • Può accedere e interagire con varie banche dati (infomobilità, polizia, EELL, …) Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 21 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  22. 22. iRoadSafety.ROMA .ROMA Individuazione criticità • Acquisizione foto • Specifica livello di urgenza Localizzazione • GPS, WiFi, GSM, memoria • Verifica e affidabilità Tagging difetto • Libreria pre-impostata Dettaglio • Commenti testuali liberi • Revisione dei livelli di urgenza • Altre opzione Uploading • Certificazione • Invio al DB via internet Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 22 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  23. 23. iRoadSafety.ROMA .ROMA Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 23 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  24. 24. iRoadSafety.ROMA .ROMA Localizzazione dei difetti: • Puntuale • Dinamica • Interattiva Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 24 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  25. 25. iRoadSafety light&free Utenza partecipe e partecipata: • Gli utenti condividono su web informazioni su siti a rischio • Possono utilizzare i dati sui sistemi di navigazione e su SmartPhone • Raggiunto un adeguato popolamento del DB si procederà alla validazione del sistema POIPOD di mobC3 per l’avviso avviso dinamico all’approssimarsi di un sito a rischio Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 25 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  26. 26. iRoadSafety alert rischi • iRoadSafety monitora la posizione dell’utente e può allertarlo quando si avvicina ad un sito a rischio rischio. • E’ possibile configurare differenti categorie di utenza (Veicolo, Pedone, Disabile, Mezzo Pesante, …) e avere segnalazioni differenziate differenziate. • Gli utenti cooperano per la conoscenza dei rischi dell’ambiente stradale Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 26 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  27. 27. iRoadSafet in sintesi• Localizzazione di siti a rischio acquisiti dagli utenti• Validazione e immissione nel DB rischi del canale mobile mobile, classificazione per layer in funzione del livello di rischio per tipologia di utente• Aiuto all’uso dell’ambiente stradale mediante la segnalazione dell’approssimarsi di un sito a rischio• Segnalazione di problematiche al gestore stradale• Specializzazione professionale: • Segnalazione difetti da parte di professionisti cantonieri, polizia, professionisti: autisti, metronotte, postini, …) • Cantieri e sottoservizi • Infomobilità per la sicurezza stradale Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 27 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  28. 28. iRoadSafety Gestore • Funzioni principali, lato gestore: – Reperimento di informazioni dal flusso senza investimenti in strutture fisse – Foto, localizzazione, classificazione dei difetti e invio immediato su DB condiviso – Fidelizzazione della clientela ed eventuale processo di after-marketing – Follow-Up per la strategia di guida Follow- – Database Sperimentale sulla percezione dell’ambiente stradale – Testing indiretto e simulazione dell’interazione guidatore-ambiente attraverso il veicolo (medium di sicurezza medium sicurezza) Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 28 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  29. 29. Da iRoadSafety a M2M M2M – mobile to mobility PON Ricerca 2007 – 2013 Piattaforma di infomobilità proattiva Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 29 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  30. 30. M2M • Principali linee di sviluppo: – sviluppo di piattaforme integrate di sicurezza – costruzione della catena del rischio – acquisizione e analisi dei dati rilevati dai veicoli, utili ai fini della prevenzione degli incidenti stradali – costruzione database multi-profilo multi- – applicazione M2M per smartphone, specializzazione di iRoadSafety – legal assessement, brevettazione e protezione della assessement, strategia di mercato freeuser – test site: Regione Calabria – 5,5 milioni di Euro (50% finanziamento privati) – 3 anni di attività – 39, 5 anni uomo Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 30 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  31. 31. Safety drivers• Dalla piattaforma con l’analisi e la geolocalizzazione dei dati inerziali si può costruire e alimentare in continuo un DB dei siti stradali con elevata probabilità di conflitto (frenate brusche, code, …)• Il SafetyDriver può analizzare il suo comportamento anche in relazione ai livelli di rischio intrinseco dell’infrastruttura e in diretta correlazione con le caratteristiche di sicurezza del suo stile di guida• La base dati RoadSafety costituirebbe la prima base dati user-generated popolata da informazioni sul livello di percezione del rischio da parte degli utenti e da dati oggettivi rilevati con strumenti tecnologici altamente diffusi, flessibili e personali (smartphone) Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 31 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  32. 32. Integrazione in GoogleTesting su una base di circa 11’000 BlackSpots:• ANIA: 4091 Punti, 930 duplicati (23%)• Poi GPS: 9941 Punti, 925 duplicati (9%)• PoiGPS+ANIA: 11’844 Punti (3% di sovrapposizione)• TMS • 12’000 km di rete stradale acquisita (georiferita) • oltre 30’000 Punti, 0 duplicati Scelti circa 11’000 punti per il testing di iRoadSafety Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 32 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.
  33. 33. Testing con Google™ Utenti e strade intelligenti. Sicurezza proattiva user-generated. 08/11/2012 33 Raimondo Polidoro – r.polidoro@tmsconsultancy.org polidoro@tmsconsultancy.

×