Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Teleradiologia in carcere - forum PA 2018

154 views

Published on

Progetto di Teleradiologia carceraria realizzato dall'AOU Città della Salute e della Scienza di Torino in collaborazione con il Ministero della Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Provveditorato Regionale per il Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Published in: Healthcare
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Teleradiologia in carcere - forum PA 2018

  1. 1. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 A.O.U. Città della Salute e della Scienza Molinette – Torino Radiologia 2 R@dhome Centro di Riferimento Regionale per la Radiologia Domiciliare e Territoriale ______________________________ ______________________________ Salute e welfare ______________________________ TELERADIOLOGIA IN CARCERE
  2. 2. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 IL GRUPPO DI LAVORO • Ottavio Davini, Direttore Radiologia 2, responsabile Centro di Riferimento Regionale per la Radiologia Domiciliare e Territoriale. • R@dhome Research Group : Stefano Cerutti, Marco Grosso, Antonio Guida, Matteo Scardino, Stefano Tibaldi. Il gruppo di ricerca effettua attività clinica sul territorio e ha una importante attività scientifica: si segnalano , oltre alla vittoria di numerosi grant di ricerca, la pubblicazione di più di 15 paper su riviste indicizzate e non e le comunicazioni a più di 40 eventi nazionali e internazionali. R@dhome è anche vincitore del Premio Federsanità ANCI per le buone pratiche in sanità, del Premio P.A. Aperta 2010 e del Premio Nazionale dell’Osservatorio ICT in Sanità -2011- School of Health Management del Politecnico di Milano. R@dhome è membro della Commissione Europea per le Cure Integrate –Bruxelles.
  3. 3. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 Con l’entrata in vigore del d.p.c.m. 1 aprile 2008 le competenze sanitarie della medicina generale e specialistica penitenziaria, i rapporti di lavoro e le risorse economiche e strumentali sono state trasferite al SSN e quindi a Regioni e ASL. La Regione Piemonte con la DGR 38-3983 del 26 settembre 2016 ha attribuito a R@dhome il compito di effettuare attività clinica, in regime di telemedicina, presso gli Istituti di Pena ( privi del Servizio Radiologico Residenziale) delle Province di Cuneo e Asti. La telemedicina permette di erogare assistenza sanitaria (sia di base sia specialistica) a pazienti che non possono accedere direttamente ai servizi sanitari per difficoltà di varia natura. L’azione si propone pertanto di porre in essere attività di teleradiologia ( eseguendo esami di radiologia tradizionale – es. radiografie del torace e di ossa e articolazioni-) in grado di diagnosticare tempestivamente alcune patologie particolarmente rilevanti nella popolazione detenuta nonché, contestualmente, di rilevare, dal punto di vista epidemiologico, l’impatto della detenzione sulla salute delle persone ristrette ai fini di evidenziare possibilità di diagnosi precoce. I problemi di salute in cui incorrono le persone detenute sono svariati e in molti casi la loro prevalenza è maggiore che nella popolazione generale. In Italia il 62% dei detenuti ha una patologia che necessita di intervento medico . La necessità di un trasferimento fisico, spesso difficoltoso nella sua realizzazione, verso una struttura ospedaliera finisce spesso con il vanificare le possibilità di intraprendere un percorso terapeutico adeguato e incisivo.
  4. 4. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 Obiettivo generale è attivare un servizio di teleradiologia ( eseguendo esami radiologici di radiologia convenzionale) presso le Case di Reclusione di Alba, Fossano, Saluzzo e Asti. Obiettivi specifici sono: 1) Valutare le modificazioni nella salute dei detenuti in relazione al tempo di detenzione; 2) Analizzare le modificazioni dei tempi di accesso alla diagnosi ed alle cure attraverso l’utilizzo della telemedicina e quindi i benefici ed i miglioramenti dello stato di salute ad essa adducibili; 3) Valutare l’impatto della telemedicina applicata al carcere sul sistema sanitario penitenziario da un punto di vista economico e organizzativo; 4) Promuovere interventi di educazione sanitaria rivolti alle persone detenute al fine di accrescere le loro conoscenze in ambito di prevenzione delle patologie infettive; 5) Analizzare i dati raccolti e disseminare i risultati del progetto.
  5. 5. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI Ministero della Giustizia- Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Provveditorato Regionale per il Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Regione Piemonte- Assessorato alla Sanità-Settore Assistenza Sanitaria e Socio Sanitaria Territoriale.
  6. 6. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 ANAGRAFICA DEL REFERENTE Marco Grosso Servizio di Radiologia Domiciliare e Territoriale A.O.U Città della Salute e della Scienza Presidio – Molinette Via San Marino 10 – 10137- Torino mgrosso3@cittadellasalute.to.it

×