Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

DIP- CONTRO LE CADUTE DALL’ALTO

2,295 views

Published on

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CONTRO LE CADUTE DALL’ALTO - a cura Azienda U.S.L 4, Prato
Corso di formazione per Addetti e Preposti al montaggio/smontaggio/trasformazione di ponteggi

Published in: Education
  • Be the first to comment

DIP- CONTRO LE CADUTE DALL’ALTO

  1. 1. SCUOLA EDILESCUOLA EDILE PRATESEPRATESE Corso di formazione perCorso di formazione per Addetti e Preposti alAddetti e Preposti al montaggio/smontaggio/tramontaggio/smontaggio/tra sformazione di ponteggisformazione di ponteggi Dott. Flavio Papi Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza Ambienti Lavoro Azienda U.S.L4 Prato DISPOSITIVI DIDISPOSITIVI DI PROTEZIONEPROTEZIONE INDIVIDUALE CONTROINDIVIDUALE CONTRO LE CADUTE DALL’ALTOLE CADUTE DALL’ALTO
  2. 2. Premessa importante !!Premessa importante !! La Gerarchia della sicurezza prevede : L’utilizzo di mezzi di protezione collettivi (ponteggi, parapetti, reti), invece di mezzi di protezione individuali (imbracature, cinture, cordini) Questo vuol dire che…
  3. 3. Questo vuol dire che… La scelta di utilizzare un D.P.I (Dispositivo Protezione Individuale) anticaduta viene effettuata solo se : la realizzazione delle misure di protezione collettive risultano inadeguate in relazione alla durata dell’impiego, alle caratteristiche della postazione, alla consistenza dei lavori da eseguire e alle condizioni di transito alla postazione. Quindi il Modo più Sicuro di Montare un ponteggio… E’ senza D.P.I. !!!
  4. 4. Montaggio ponteggio senzaMontaggio ponteggio senza D.P.I.D.P.I. PURTROPPO NON SEMPRE E’PURTROPPO NON SEMPRE E’ POSSIBILE UTILIZZARE QUESTOPOSSIBILE UTILIZZARE QUESTO TIPO DI PONTENGGIO !TIPO DI PONTENGGIO !
  5. 5. Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Comunemente chiamati cinture di sicurezzaComunemente chiamati cinture di sicurezza sono d.p.i che vengono indossati dalsono d.p.i che vengono indossati dal lavoratore per salvaguardare la salute e lalavoratore per salvaguardare la salute e la sicurezza nei lavori in quotasicurezza nei lavori in quota D.P.I. (dispositivi di protezione individuali)D.P.I. (dispositivi di protezione individuali) qualsiasi attrezzatura (complemento oqualsiasi attrezzatura (complemento o accessorio) destinata ad essere indossata eaccessorio) destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore per proteggerlo controtenuta dal lavoratore per proteggerlo contro uno o piu’ rischi.uno o piu’ rischi.
  6. 6. Devono essere utilizzati nei lavori in quota doveDevono essere utilizzati nei lavori in quota dove sussistono rischi di caute dall'alto (sussistono rischi di caute dall'alto ( altezza > di mt 2;altezza > di mt 2; D.P.R. 164/56)D.P.R. 164/56) Devono essere utilizzati nei lavori in quota doveDevono essere utilizzati nei lavori in quota dove sussistono rischi di caute dall'alto quando non siasussistono rischi di caute dall'alto quando non sia possibile disporre di misure di sicurezza di tipopossibile disporre di misure di sicurezza di tipo collettivocollettivo ((parapetti ponteggio, rete di sicurezza -parapetti ponteggio, rete di sicurezza - DPR 164/56)DPR 164/56) Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Devono essere utilizzati da personale che abbiaDevono essere utilizzati da personale che abbia ricevuto un adeguata formazione ericevuto un adeguata formazione e ADDESTRAMENTOADDESTRAMENTO ( D.Lgs 626/94)( D.Lgs 626/94)
  7. 7. I DPI Anticaduta Necessitano diI DPI Anticaduta Necessitano di Controllo e Particolari CureControllo e Particolari Cure E’ opportuno istituire un registro dove viene annotato: l’utilizzatore, il tipo di DPI, le verifiche effettuate . Un DPI anticaduta danneggiato non può essere utilizzato !! Deve essere sostituito!!
  8. 8. Le verificheLe verifiche Le verifiche devono essere effettuate sulla base delle indicazioni del fabbricante del DPI Generalmente almeno 1 volta l’anno per i componenti metallici e ogni 3 mesi per i componenti tessili L’utilizzatore deve verificarle SEMPRE, prima dell’impiego e dopo l’impiego!! La verifica effettuata da personale competente, come previsto dalle istruzioni fornite dal produttore avviene:
  9. 9. Principali DifettiPrincipali Difetti Fettuccia tessile danneggiata Giuntura danneggiata
  10. 10. Principali DifettiPrincipali Difetti Assorbitore incotto Fettuccia bruciata per attrito
  11. 11. DifettiDifetti Chiusura moschettone deformata
  12. 12. I TAGLI SULLA FETTUCCIAI TAGLI SULLA FETTUCCIA
  13. 13. D.P.I. 3° CATEGORIA (D.Lgs 475/92)D.P.I. 3° CATEGORIA (D.Lgs 475/92) DPI di progettazione complessa destinati aDPI di progettazione complessa destinati a salvaguardare da rischi di morte o di lesioni gravi esalvaguardare da rischi di morte o di lesioni gravi e di carattere permanentedi carattere permanente Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Marcatura :Marcatura : marchio CEmarchio CE nome del fabbricantenome del fabbricante norma UNI EN di riferimentonorma UNI EN di riferimento marchio identificativo del modellomarchio identificativo del modello portata massima (dispositivi anticaduta e connettori)portata massima (dispositivi anticaduta e connettori)
  14. 14. Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Nome fabbricante Modello Marchio CE N° norma UNI
  15. 15. Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto CLASSIFICAZIONECLASSIFICAZIONE Sistemi di posizionamentoSistemi di posizionamento (cintura(cintura)) Sistemi di arresto cadutaSistemi di arresto caduta Sistemi di discesaSistemi di discesa Fissi Scorrevoli Retrattili
  16. 16. Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Supporto per il corpo, cheSupporto per il corpo, che circonda l'operatore a livellocirconda l'operatore a livello della vitadella vita Viene agganciata ad unViene agganciata ad un cordinocordino Serve esclusivamente per permettereServe esclusivamente per permettere all'addetto di lavorare con le mani libere senzaall'addetto di lavorare con le mani libere senza doversi sosteneredoversi sostenere SISTEMI DI POSIZIONAMENTOSISTEMI DI POSIZIONAMENTO (UNI EN(UNI EN 358)358)
  17. 17. Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Sono disponibili due tipi:Sono disponibili due tipi:  Con cordino fissato a due elementi di attaccoCon cordino fissato a due elementi di attacco  Con cordino di posizionamento solidale con laCon cordino di posizionamento solidale con la cintura con un solo elemento di attaccocintura con un solo elemento di attacco non e' utilizzabile pernon e' utilizzabile per arrestare una caduta!!arrestare una caduta!! serve ad impedirla!!serve ad impedirla!! Deve essere utilizzata quandoDeve essere utilizzata quando l'operatore ha la possibilità dil'operatore ha la possibilità di collegarsi ad una strutturacollegarsi ad una struttura tramite il cordino passatotramite il cordino passato intorno ad essa e collegato adintorno ad essa e collegato ad entrambi gli anelli lateralientrambi gli anelli laterali SISTEMI DI POSIZIONAMENTO
  18. 18. SISTEMI DI POSIZIONAMENTOSISTEMI DI POSIZIONAMENTO Dispositivi di protezioneDispositivi di protezione dalle cadute dall'altodalle cadute dall'alto Da usarsi esclusivamente con un cordino diDa usarsi esclusivamente con un cordino di sicurezza dotato di connettore di chiusura esicurezza dotato di connettore di chiusura e bloccaggio automaticobloccaggio automatico La struttura di ancoraggio deve essere privaLa struttura di ancoraggio deve essere priva di asperità, spigoli vivi.......di asperità, spigoli vivi.......
  19. 19. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta Dispositivi destinati adDispositivi destinati ad assicurare una persona ad unassicurare una persona ad un punto di ancoraggio al fine dipunto di ancoraggio al fine di prevenire o arrestare inprevenire o arrestare in sicurezza la caduta dall'altosicurezza la caduta dall'alto Deve essere scelto da persona esperta dopoDeve essere scelto da persona esperta dopo aver effettuato una'approfondita valutazione deiaver effettuato una'approfondita valutazione dei rischirischi
  20. 20. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta È importante valutare lo spazio libero di cadutaÈ importante valutare lo spazio libero di caduta ((tirante d'ariatirante d'aria) in sicurezza, sotto il sistema di) in sicurezza, sotto il sistema di arresto. Tale spazio libero dipenderà dal tipoarresto. Tale spazio libero dipenderà dal tipo di sistema di arresto caduta impiegato.di sistema di arresto caduta impiegato. Deve essere formato da elementi compatibili traDeve essere formato da elementi compatibili tra loro e più adatti alla situazione oggettivaloro e più adatti alla situazione oggettiva Non esiste unNon esiste un sistema anticaduta universalesistema anticaduta universale che possa essere utilizzato in tutte le situazioni;che possa essere utilizzato in tutte le situazioni; è spesso necessario disporre di più elementiè spesso necessario disporre di più elementi collegabili fra loro a formare un sistema idoneocollegabili fra loro a formare un sistema idoneo
  21. 21. E' sempre composto da tre elementiE' sempre composto da tre elementi basilari:basilari: Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio Collegamento con l'operatoreCollegamento con l'operatore Imbracatura di sicurezzaImbracatura di sicurezza FissoFisso mobilemobile FissoFisso ScorrevoleScorrevole retrattileretrattile
  22. 22. punto di ancoraggiopunto di ancoraggio Collegamento con l'operatoreCollegamento con l'operatore Imbracatura di sicurezzaImbracatura di sicurezza Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta
  23. 23. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta Lavori per i quali trovano impiego i sistemiLavori per i quali trovano impiego i sistemi anticaduta:anticaduta: su pali o tralicci,su pali o tralicci, lavori presso gronde e cornicioni;lavori presso gronde e cornicioni; lavori su tetti;lavori su tetti; lavori su scale;lavori su scale; lavori su opere in demolizione;lavori su opere in demolizione; lavori su piattaforme mobili in elevazione;lavori su piattaforme mobili in elevazione; lavori su piattaforme sospese;lavori su piattaforme sospese;  montaggio di elementi prefabbricati;montaggio di elementi prefabbricati; lavori su impalcature;lavori su impalcature; lavori su piloni.lavori su piloni.
  24. 24. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio (UNI EN 795)(UNI EN 795) Elemento principale e indispensabile perElemento principale e indispensabile per garantire l'efficacia del sistema di arrestogarantire l'efficacia del sistema di arresto Possono essere di tipo fisso o mobilePossono essere di tipo fisso o mobile Sono classificati in 5 classiSono classificati in 5 classi :: Classe AClasse A Classe BClasse B Classe CClasse C Classe DClasse D Classe EClasse E
  25. 25. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio Dispositivi di ancoraggioDispositivi di ancoraggio posizionati in modo da consentire l'accesso e il lavoroposizionati in modo da consentire l'accesso e il lavoro in sicurezzain sicurezza Chiaramente identificati nel PI.M.U.S .( forma,Chiaramente identificati nel PI.M.U.S .( forma, colore), meglio se identificati anche sulla struttura e sulcolore), meglio se identificati anche sulla struttura e sul ponteggioponteggio Gli ancoraggi devono essere preventivamenteGli ancoraggi devono essere preventivamente calcolati e dichiarati nel PI.M.U.S. (minimocalcolati e dichiarati nel PI.M.U.S. (minimo 10kn =100010kn =1000 kg)kg)Punto di accesso tale da consentire all'operatore diPunto di accesso tale da consentire all'operatore di ancorarsi senza rischi di cadutaancorarsi senza rischi di caduta
  26. 26. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio ( UNI EN 795)( UNI EN 795) CLASSE A1CLASSE A1 ancoraggi strutturali progettatiancoraggi strutturali progettati per essere fissati a superfici verticali (paretiper essere fissati a superfici verticali (pareti colonne...) Golfari, Tasselli adcolonne...) Golfari, Tasselli ad espansione...........espansione...........
  27. 27. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio CLASSE A2CLASSE A2: ancoraggi strutturali progettati: ancoraggi strutturali progettati per essere fissati a tetti inclinati..per essere fissati a tetti inclinati..
  28. 28. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio CLASSE BCLASSE B : dispositivi di ancoraggio: dispositivi di ancoraggio provvisori portatiliprovvisori portatili
  29. 29. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio CLASSE CCLASSE C:: dispositivi di ancoraggio chedispositivi di ancoraggio che utilizzano linee di ancoraggio flessibiliutilizzano linee di ancoraggio flessibili orizzontaliorizzontali
  30. 30. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio CLASSE DCLASSE D:: dispositivi di ancoraggio chedispositivi di ancoraggio che utilizzano una rotaia di ancoraggio rigidautilizzano una rotaia di ancoraggio rigida orizzontaleorizzontale Rotaia di ancoraggio Punto ancoraggio mobile
  31. 31. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta punto di ancoraggiopunto di ancoraggio CLASSE ECLASSE E: ancoraggi a corpo morto da: ancoraggi a corpo morto da utilizzare su superfici orizzontaliutilizzare su superfici orizzontali
  32. 32. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta imbracatura di sicurezzaimbracatura di sicurezza (UNI EN(UNI EN 361)361) Componente del sistema diComponente del sistema di arresto cadutaarresto caduta Supporto per il corpo che ha lo scopo di arrestare la caduta Può essere dotata di cintura di posizionamento per permettere all'addetto di operare in altezza con entrambe le mani libere
  33. 33. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta imbracatura di sicurezzaimbracatura di sicurezza Nelle imbracature con attacco sternale le asoleNelle imbracature con attacco sternale le asole devono essere sempre collegate tramite undevono essere sempre collegate tramite un moschettone chiuso e bloccatomoschettone chiuso e bloccato i nastri devono essere tesi al punto giusto onde evitare eccessive pressioni sul corpo
  34. 34. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta imbracatura di sicurezzaimbracatura di sicurezza Per collegare le l'imbracatura ad un punto diPer collegare le l'imbracatura ad un punto di ancoraggio utilizzare sempre:ancoraggio utilizzare sempre: un dispositivi anticaduta di tipo retrattileun dispositivi anticaduta di tipo retrattile un cordino dotato di assorbitore di energiaun cordino dotato di assorbitore di energia
  35. 35. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta imbracatura di sicurezzaimbracatura di sicurezza afferrare l'imbracatura per l'anello dorsale. Slegarli o allentarli se le bretelle e i cosciali e/o l'imbracatura sono legati Far scivolare le bretelle sopra le spalle in modo che l'anello D si trovi al centro della schiena Passare un cosciale fra le gambe e collegarlo all'altra estremità e ripetere con l'altra gamba e l'altro cosciale. Collegare la cinghia frontale posizionandola al centro del petto Infine effettuare la regolazione Come indossarlaCome indossarla
  36. 36. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi di collegamentodispositivi di collegamento Elementi o accessori necessari a collegare l'imbragatura con il punto di ancoraggio Connettore (UNI EN 362): possono essere moschettoni o ganci ; solitamente sono accoppiati i cordini È sempre necessario verificare che:  Gli elementi di accoppiamento devono essere compatibili tra loro  I dispositivi di chiusura siano in posizione di sicurezza
  37. 37. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi di collegamentodispositivi di collegamento Cordino: elemento di collegamento o componente di un sistema Può essere costituito da una corda di fibra sintetica, una fune metallica, una cinghia o una catena può essere a lunghezza fissa o regolabile (cordini di cinture di trattenuta) oppure dotato di assorbitore di energia
  38. 38. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispossitivi di collegamentodispossitivi di collegamento Assorbitore di energia:Assorbitore di energia: Garantisce l'arresto di una cadutaGarantisce l'arresto di una caduta dall'alto in sicurezza in quantodall'alto in sicurezza in quanto permette tramite l'attrito sviluppatopermette tramite l'attrito sviluppato durante lo srotolamento del nastrodurante lo srotolamento del nastro di rallentare la velocità di cadutadi rallentare la velocità di caduta Dopo una caduta o un'entrata in funzione ilDopo una caduta o un'entrata in funzione il dispositivo e' da sostituiredispositivo e' da sostituire Un cordino privo di assorbitore di energiaUn cordino privo di assorbitore di energia non può essere utilizzato per arrestare unanon può essere utilizzato per arrestare una cadutacaduta
  39. 39. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi fissidispositivi fissi Dispositivo anticaduta costituito da unDispositivo anticaduta costituito da un cordino con assorbitore di energiacordino con assorbitore di energia Può essere:Può essere: Cavo in nylonCavo in nylon Fune in acciaioFune in acciaio CatenaCatena CinghiaCinghia
  40. 40. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta istruzioni per l'usoistruzioni per l'uso Verificare sempre le istruzioni per l'usoVerificare sempre le istruzioni per l'uso nelle quali il fabbricante deve specificare:nelle quali il fabbricante deve specificare:  Le caratteristiche richieste perche' il punto diLe caratteristiche richieste perche' il punto di ancoraggio sia sicuro ( resistenza minima diancoraggio sia sicuro ( resistenza minima di ancoraggio espressa generalmente in Kg)ancoraggio espressa generalmente in Kg)  Il tirante d'aria necessario al disottoIl tirante d'aria necessario al disotto dell'utilizzatoredell'utilizzatore  Il modo corretto per collegare il dispositivoIl modo corretto per collegare il dispositivo anticaduta al punto di ancoraggio sicuro, adanticaduta al punto di ancoraggio sicuro, ad un'imbragatura e ad altri componenti del sistemaun'imbragatura e ad altri componenti del sistema di arrestodi arresto
  41. 41. IL Tirante d’ariaIL Tirante d’aria E’ la Misura dell’altezza dello spazio libero da ostacoli necessario al di sotto di un operatore, per arrestarne la caduta in condizioni di sicurezza tramite un sistema ad assorbimento di energia cinetica.
  42. 42. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi fissidispositivi fissi Lunghezza del cordino non superiore aLunghezza del cordino non superiore a 2 mt2 mt Distanza di arresto non maggiore diDistanza di arresto non maggiore di 5,75 mt5,75 mt Distanza minima al disotto dell'utilizzatoreDistanza minima al disotto dell'utilizzatore ((tirante d'ariatirante d'aria )) > 6 m> 6 m in relazione ai dati sopra esposti 6,75 (5,75+1m)in relazione ai dati sopra esposti 6,75 (5,75+1m) Consultare il manuale d‘Uso !!
  43. 43. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi fissi - tirante d’ariadispositivi fissi - tirante d’aria Distanza di partenza Lunghezza del cordino Allungamento assorbitore MAX 1,75 m H attacco imbracatura rispetto piede persona= 1,5 m Spazio libero residuo = 1m
  44. 44. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi retrattilidispositivi retrattili Dispositivo anticaduta dotato diDispositivo anticaduta dotato di una funzione autobloccante e diuna funzione autobloccante e di un sistema automatico di tensioneun sistema automatico di tensione e ritorno della fune (cordinoe ritorno della fune (cordino retrattile)retrattile) Hanno la particolarità di possedereHanno la particolarità di possedere una lunghezza di cavo variabileuna lunghezza di cavo variabile automaticamenteautomaticamente Il dispositivo a molla consente all'operatore diIl dispositivo a molla consente all'operatore di allontanarsi ed avvicinarsi al punto di ancoraggioallontanarsi ed avvicinarsi al punto di ancoraggio senza dover compiere azioni manualisenza dover compiere azioni manuali
  45. 45. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi retrattilidispositivi retrattili Lunghezza del cordino (cavo, nastro) daLunghezza del cordino (cavo, nastro) da 2 a 602 a 60 metrimetri Un assorbitore di energia può essereUn assorbitore di energia può essere incorporato nel dispositivo stesso o sul cordinoincorporato nel dispositivo stesso o sul cordino Distanza minima al disotto dell'utilizzatoreDistanza minima al disotto dell'utilizzatore ((tirante d'aria)tirante d'aria) solitamentesolitamente pari o superiore apari o superiore a 1 metro1 metro Per garantire la funzionalità nel tempo èPer garantire la funzionalità nel tempo è necessarionecessario sottoporre il dispositivosottoporre il dispositivo ad unaad una revisione annualerevisione annuale ad opera di personalead opera di personale autorizzatoautorizzato
  46. 46. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta Dispositivi retrattili –Dispositivi retrattili – tirante d’ariatirante d’aria Distanza di partenza + bassa per il dissassamento laterale del punto ancoraggio Estensione del disp. Retrattile max 1,4 m H attacco imbracatura rispetto piede persona= 1,5 m Spazio libero residuo = 1m
  47. 47. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi retrattilidispositivi retrattili Il punto di ancoraggio dovrebbeIl punto di ancoraggio dovrebbe essere, per quanto possibileessere, per quanto possibile posizionato al disopra del campoposizionato al disopra del campo operativooperativo Attenzione ai pericoli derivanti dall'effettoAttenzione ai pericoli derivanti dall'effetto pendolo in caso di cadutapendolo in caso di caduta Consultare manuale d'istruzione !!Consultare manuale d'istruzione !!
  48. 48. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi retrattilidispositivi retrattili EFFETTO PENDOLOEFFETTO PENDOLO Se in caso di caduta esiste la possibilità di un movimentoSe in caso di caduta esiste la possibilità di un movimento laterale si viene a determinate l’effetto pendololaterale si viene a determinate l’effetto pendolo
  49. 49. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi retrattilidispositivi retrattili l’effetto pendolo saràl’effetto pendolo sarà maggiore quando ilmaggiore quando il dispositivo si troveràdispositivo si troverà all’estremità di una lineaall’estremità di una linea di ancoraggio flessibiledi ancoraggio flessibile rispetto ad un dispositivorispetto ad un dispositivo arresto caduta fissato adarresto caduta fissato ad un ancoraggio fissoun ancoraggio fisso Per evitarlo è necessario usarePer evitarlo è necessario usare un secondoun secondo punto di ancoraggiopunto di ancoraggio
  50. 50. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta dispositivi scorrevolidispositivi scorrevoli scorrevoli su supportoscorrevoli su supporto flessibile( un estremità e'flessibile( un estremità e' libera) in nylon o acciaiolibera) in nylon o acciaio scorrevoli su supporto rigido (fune in acciaio)
  51. 51. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta SU LINEA FLESSIBILE VERTICALESU LINEA FLESSIBILE VERTICALE utilizzati quando i movimenti dell'operatoreutilizzati quando i movimenti dell'operatore devono essere essenzialmente di salita edevono essere essenzialmente di salita e discesa lungo una scala senza notevolidiscesa lungo una scala senza notevoli movimenti lateralimovimenti laterali necessitano di un robusto punto dinecessitano di un robusto punto di ancoraggio superioreancoraggio superiore
  52. 52. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta SU LINEA FLESSIBILESU LINEA FLESSIBILE possono avere dei supporti intermedi guidacavopossono avere dei supporti intermedi guidacavo il collegamento con l'imbragatura deve avvenireil collegamento con l'imbragatura deve avvenire tramite un moschettone o un piccolo spezzonetramite un moschettone o un piccolo spezzone di cinghia dotato di assorbitore di energiadi cinghia dotato di assorbitore di energia
  53. 53. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta SU LINEA FLESSIBILE VERTICALESU LINEA FLESSIBILE VERTICALE i collegamenti devono essere fissatii collegamenti devono essere fissati all'imbracatura in posizione anterioreall'imbracatura in posizione anteriore collegando entrambe le asole presenticollegando entrambe le asole presenti sull'imbracaturasull'imbracatura Lunghezza del cordino compreso diLunghezza del cordino compreso di dissipatore non superiore adissipatore non superiore a 1 metro1 metro Distanza d'arresto non maggiore diDistanza d'arresto non maggiore di 3 metri3 metri
  54. 54. GESTIONE EMERGENZEGESTIONE EMERGENZE SALVATAGGIOSALVATAGGIO Oltre ai traumi da caduta al suolo, sui quali, tutti noi possiamo facilmente intuire le conseguenze, esistono una serie di pericoli correlati ai lavori in quota che opportuno considerare. Il più importante e quello connesso al trauma da caduta e SOSPENSIONE INERTE
  55. 55. Trauma da sospensione InerteTrauma da sospensione Inerte La compressione dei lacci della cintura, su alcune parti del corpo (specialmente se la persona è svenuta) creano in pochi minuti, per problemi circolatori, gravi danni all’individuo. E’ necessario agire nel più breve tempo possibile (max 15 min), recuperare la persona e prestargli i primi interventi di soccorso
  56. 56. SALVATAGGIOSALVATAGGIO PRIMA DI TUTTO CHIAMA I NUMERI TELEFONICI DEI SERVIZI DI SOCCORSO 118 - 115 NON ASPETTARE INERTE L’ARRIVO DEI SOCCORSI LA VITA DI UNA PERSONA DIPENDE DAI TEMPI D’INTERVENTO E DALLA ORGANIZZAZIONE CHE E’ STATA DATA PER GESTIRE L’EMERGENZA
  57. 57. Pianificare le Operazioni diPianificare le Operazioni di SalvataggioSalvataggio 1. Verificare quante persone lavorano in quota e dove si trovano 2. Pensare quale percorso effettuare per raggiungerle e scriverlo 3. Pensare quale attrezzature sono a disposizione in cantiere e come poterle usare per raggiungere la persona 4. Redigere le istruzioni per il salvataggio 5. Addestrare il personale simulando un incidente
  58. 58. DISPOSITIVI DI SALVATAGGIODISPOSITIVI DI SALVATAGGIO
  59. 59. GRAZIE PER L’ATTENZIONE !GRAZIE PER L’ATTENZIONE ! Dott. Flavio Papi Igiene e Sicurezza Luoghi di Lavoro Azienda USL4 Prato Via F.Ferrucci 95/D 0574/435534 fpapi@usl4.toscana.it
  60. 60. Altri esempi di Linee Vita in EdiliziaAltri esempi di Linee Vita in Edilizia Il montaggio di elementi prefabbricati in Cemento Armato
  61. 61. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta applicazioni praticheapplicazioni pratiche Costruzione di elementi prefabbricatiCostruzione di elementi prefabbricati Non sempre un punto di ancoraggio fissoNon sempre un punto di ancoraggio fisso consente all'operatore la necessaria libertà diconsente all'operatore la necessaria libertà di movimentomovimento Quando il campo diQuando il campo di lavoro presenta unalavoro presenta una lunghezza estesalunghezza estesa ( costruzione di elementi( costruzione di elementi prefabbricati) si deve farprefabbricati) si deve far uso di una funeuso di una fune appositamente tesaappositamente tesa
  62. 62. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta applicazioni praticheapplicazioni pratiche Costruzione di elementi prefabbricatiCostruzione di elementi prefabbricati Durante la messa in opera di elementiDurante la messa in opera di elementi prefabbricati generalmente si utilizza un sistemaprefabbricati generalmente si utilizza un sistema di arresto di caduta costituito da :di arresto di caduta costituito da : Punto di ancoraggio linea orizzontale flessibile (Classe C) Cordino con assorbitore di energia Imbracatura
  63. 63. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta applicazioni praticheapplicazioni pratiche Deve essere utilizzata un' imbracatura con assorbitore diDeve essere utilizzata un' imbracatura con assorbitore di energia, con doppio cordino conformienergia, con doppio cordino conformi Per tutte le linee di sicurezza, viene prescritta un’altezza minima di utilizzo, considerata da terra al piano di calpestio dell’operatore, di circa 7mt deve esseredeve essere indicata( UNI ENindicata( UNI EN 795 punto 6) la795 punto 6) la distanza minima didistanza minima di utilizzo dal suoloutilizzo dal suolo
  64. 64. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta applicazioni praticheapplicazioni pratiche Costruzione di elementi prefabbricatiCostruzione di elementi prefabbricati
  65. 65. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta applicazioni praticheapplicazioni pratiche Costruzione di elementi prefabbricatiCostruzione di elementi prefabbricati
  66. 66. Sistema di arresto di cadutaSistema di arresto di caduta applicazioni praticheapplicazioni pratiche Costruzione di elementi prefabbricatiCostruzione di elementi prefabbricati

×