Mafia e aziende_stefano gurciullo_quattrogattiinfo_jan2011

7,987 views

Published on

Questa presentazione si occuperà di uno dei metodi che il crimine organizzato
adopera per infiltrarsi nel sistema economico: l'accaparramento di un'azienda. Dopo
aver chiarito i motivi principali che spingono la mafia a perseguire questo scopo,
l'analisi di un caso realmente accaduto mostrerà le principali strategie usate per
prenderne possesso.

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
7,987
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4,776
Actions
Shares
0
Downloads
57
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mafia e aziende_stefano gurciullo_quattrogattiinfo_jan2011

  1. 1. Mafia e aziende Come una cosca si impossessa di un’impresa di Stefano Gurciullo www.quattrogatti.info Febbraio 2011
  2. 2. 1. Prima di tutto: perché? www.quattrogatti.info 1.1. Investire capitale in eccesso nel mercato legale Si stima che nel 2009 il fatturato di Cosa Nostra, Camorra, ‘Ndrangheta e Sacra Corona Unita sia stato pari a circa 135 miliardi di euro 1 , il 9% del Pil italiano nello stesso anno 2 . L’utile ricavato dal quella somma sfiora i 70 miliardi di euro 1 , una cifra esorbitante se paragonata agli utili di Eni (8,8 miliardi), Enel (5,3 miliardi) e Fiat (1,7 miliardi). Pil Italiano Fatturato mafioso Settanta miliardi sono troppi anche per essere reinvestiti nel mercato illegale della droga, delle armi, della prostituzione ecc. Una parte verrà dunque usata per espandersi nei mercati leciti... Utile mafie Utile ENI Utile ENEL Utile FIAT Mafia e aziende – Febbraio 2011 <ul><li>Confesercenti, XII rapporto SOS impresa , gennaio 2010. </li></ul><ul><li>Dati Eurostat </li></ul>
  3. 3. 1.2. Riciclare profitti provenienti dal mercato nero Accaparrarsi un’azienda è un metodo diffuso per riciclare denaro ‘sporco’, cioè mascherare l’origine di proventi ricavati da transazioni illecite. Ecco come avviene di solito: Approfondimento: hai mai letto del caso dell’azienda Money2Money Srl? Clicca qui per approfondire. Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  4. 4. 1.3. Ottenere consenso in cambio di lavoro Il pane delle mafie sono soldi e violenza, con un pizzico di consensi. Con un’economia sommersa in continua crescita , che nel 2008 ha raggiunto un valore stimato di circa 260 miliardi di euro 1 (quanto il valore prodotto da Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia insieme), le mafie hanno la possibilità di ingraziarsi le comunità locali provvedendo ad aumentarne l’occupazione. Il rischio è maggiore nel Mezzogiorno, dove la disoccupazione giovanile ha raggiunto il 35,2% nel terzo trimestre del 2010 2 . 1.4. Infiltrarsi nelle istituzioni legali Il crimine organizzato tenta inevitabilmente di allargare il cerchio di conoscenze nelle istituzioni e di entrare nei centri nevralgici dell’economia italiana. Sebbene non sempre, questo può determinare una preferenza per aziende attive nel settore pubblico o in stretto contatto con esso. Dirigere un’impresa nel settore delle costruzioni pubbliche, ad esempio, aiuterebbe gli esponenti mafiosi ad entrare in rapporto con i soggetti chiave delle amministrazioni locali. Approfondimento: ha mai dato un’occhiata ai dossier di Legambiente sulle ecomafie e il mercato del cemento? Mafia e aziende – Febbraio 2011 <ul><li>Dati Istat, “ La misura dell’economia sommersa secondo le statistiche ufficiali ”, 13 luglio 2010. </li></ul><ul><li>Dati Istat, “ Occupati e disoccupati ”, 21 dicembre 2010. </li></ul>www.quattrogatti.info
  5. 5. 2. Di che tipo sono le aziende vittime? Ne consegue che... Date le motivazioni che spingono le mafie ad impossessarsi di aziende, è necessario che queste ultime soddisfino i seguenti criteri di base: Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  6. 6. Approfondimento: Leggi il rapporto sull’infiltrazione della criminalità organizzata in alcune regioni del Nord d’Italia, pubblicato dal Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro nel febbraio 2010. Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  7. 7. 3. Una storia vera: la Victim Srl Nella sezione seguente verranno presentati i metodi che il crimine organizzato generalmente usa per accaparrarsi un’azienda. Il caso della Victim Srl sarà d’aiuto in quanto assisterà il lettore facendo da (triste) esempio tratto dal mondo reale. Victim Srl (la vera denominazione è rimossa, in quanto quest’azienda è tuttora sotto investigazione) era un’impresa attiva nel settore delle costruzioni pubbliche dal 1993 nel Sud Italia. Dato il suo notevole successo, una cosca ha mirato ad impossessarsene . Dopo essere stata sotto attacco dal 2001 al 2004, recenti investigazioni hanno documentato la sua “resa” e le autorità sospettano che ora la Victim sia usata per attività di riciclaggio . Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  8. 8. 4. Le tattiche 4.1. Il ‘super-pizzo’ - Solitamente la mafia estorce alle aziende nel settore delle costruzioni non più del 2-3% dei ricavi mensili: molto, ma non abbastanza da soffocarle. Nel caso della Victim Srl, documenti investigativi asseriscono che la cosca reclamava un minimo del 10%, cifra significativa che col tempo l’avrebbe mandata in crisi. Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info 4.2. Fornitura mafiosa - Dal 2002, la Victim Srl fu costretta a farsi fornire calcestruzzo da un’impresa connessa alla mafia e ad un prezzo più alto. Questa è un’altra mossa usata per far aumentare i costi di produzione dell’impresa. 4.3. Controllo della forza lavoro - Nell’intento di impossessarsi di un’azienda, le mafie agguantano il controllo anche dal basso, costringendo l’impresa ad assumere individui collusi. Le investigazioni hanno confermato che lo stesso è successo alla Victim Srl. 4.4. Controllo della domanda - Le mafie soffocano le aziende togliendo loro la clientela. Nel caso in questione, la cosca è riuscita a far diminuire il numero di appalti assegnati alla Victim del 30% già dal 2001. Le investigazioni confermano che proprio questo calo costituisce uno dei fattori principali al decremento dei profitti negli anni successivi.
  9. 9. Profitti della Victim srl Il grafico in basso sinistra mostra un forte calo dei profitti nel 2002 e 2003 , come chiara conseguenza del controllo mafioso degli appalti a partire dal 2001. Nel 2004, anno in cui la Victim diventò quasi del tutto azienda mafiosa, le cifre diventano, invece, simili agli anni precedenti. Costi medi di produzione tra gli anni 1997-2000 e 2001-2004 Il grafico in basso a destra mostra invece il netto incremento dei costi medi di produzione negli anni in cui l’impresa subisce la pressione mafiosa . I costi di produzione totali sono aumentati del 125% e le investigazioni confermano che la causa principale siano le tattiche mafiose elencate precedentemente. Non è facile osservare queste tattiche. Tuttavia, in alcuni casi (come il nostro), è possibile notare qualche sintomo leggendo i bilanci delle aziende vittime. Il super-pizzo, la fornitura mafiosa, il controllo della forza lavoro e della domanda recano danni alla Victim alzandone i costi di produzione (ciò che si deve pagare per produrre il servizio offerto) e abbassandone i profitti . Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  10. 10. 4.5. Usura - Le mafie strozzano le aziende target anche attraverso l’usura, ovvero il prestare denaro applicando interessi esorbitanti. Dopo l’inizio delle pressioni mafiose, la Victim Srl si è trovata in penuria di credito e, non potendo rivolgersi alle istituzioni bancarie (che le hanno rifiutato assistenza per pericolo di insolvenza), ha scelto di far ricorso ai prestiti degli usurai mafiosi . Può capitare che l’inaffidabilità sia solo una scusa che le banche utilizzano per non elargire credito ad aziende sotto assedio mafioso. Le banche potrebbero essere state ‘informate’ da individui vicini alla cosca, o potrebbero ‘captare’ la strana situazione dell’azienda vittima, decidendo così di non immischiarsi. Tuttavia, non ci sono prove che facciano pensare che qualcosa del genere sia accaduto nel nostro caso. Composizione del debito della Victim Srl Una sbirciata alla composizione del debito della Victim Srl mostra un improvviso aumento dei debiti con entità non precisate, proprio negli anni dopo il 2001 . Le investigazioni hanno confermato che tali “agenti” sono in realtà organizzazioni o individui collusi con la cosca. Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  11. 11. 5. Come è finita La Victim Srl ha resistito fino alla fine del 2004, dopodichè è fallita, per poi “risorgere” con dirigenti diversi, sospettati di collusione con la mafia... La Victim, purtroppo, non è un caso isolato . Un rapporto di SOS Impresa stima che nel 2009 oltre 200 mila commercianti siano stati colpiti da attacchi mafiosi più o meno simili a quelli subiti dalla Victim. Non si sa, tuttavia, quanti di questi si siano dovuti piegare... Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  12. 12. Per saperne di più <ul><li>Censis: Il condizionamento delle mafie sull'economia, la società e le istituzioni del Mezzogiorno ; </li></ul><ul><li>Confindustria: Osservazioni sul Piano straordinario contro le mafie ; </li></ul><ul><li>Istat: dati su disoccupazione ed economia sommersa ; </li></ul><ul><li>Libera Informazione ; </li></ul><ul><li>Rivista Pagina Uno: Sistema Italia: grande capitale e mafia ; </li></ul><ul><li>SOS Impresa: XII Rapporto “ Le mani della criminalità sulle imprese ”; </li></ul><ul><li>I dati relativi alla Victim Srl provengono da fonti ufficiali riservate. </li></ul>Mafia e aziende – Febbraio 2011 www.quattrogatti.info
  13. 13. Grazie! Se hai apprezzato la presentazione, inoltra il link ai tuoi amici! Per contattare l’autore: [email_address] Per commenti: [email_address] Ringraziamo …. www.quattrogatti.info

×