Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

L’Esperienza Sessuale In Adolescenza

16,233 views

Published on

L'esperienza sessuale in adolescenza: maschi, femmine e cose del "genere". Presentazione della relazione tenuta dal Dr. Walter La Gatta al Convegno organizzato ad Ancona dalla Airt (Associazione Italiana Ricerca su Timidezza e fobie Sociali) il 21 Novembre 2009, dal titolo: Adolescenza: sessualità, affetti, solitudini.

Published in: Health & Medicine, Technology
  • Be the first to comment

L’Esperienza Sessuale In Adolescenza

  1. 1. L’esperienza sessuale in adolescenza: maschi, femmine e cose del “genere” Dr. Walter La Gatta psicoterapeuta
  2. 2. Popolazione residente 11-17 anni per classe di età scolastica e regione – Anno 2008 Fonte: Elaborazione Centro nazionale di documentazione e analisi per l'infanzia e l'adolescenza, su dati Istat 4.013.867 2.353.535 1.660.332 ITALIA 109.779 66.189 43.590 Sardegna 416.791 250.180 166.611 Sicilia 160.051 96.599 63.452 Calabria 44.531 26.894 17.637 Basilicata 323.566 192.534 131.032 Puglia 509.068 302.930 206.138 Campania 22.458 13.441 9.017 Molise 88.931 52.949 35.982 Abruzzo 366.065 214.416 151.649 Lazio 96.804 56.774 40.030 Marche 52.040 30.417 21.623 Umbria 206.358 120.076 86.282 Toscana 236.632 135.931 100.701 Emilia-Romagna 85.776 49.839 35.937 Liguria 67.658 39.097 28.561 Friuli-Venezia Giulia 303.687 174.532 129.155 Veneto 74.278 42.275 32.003 Trentino-Alto Adige 588.748 337.905 250.843 Lombardia 7.425 4.229 3.196 Valle d'Aosta 253.221 146.328 106.893 Piemonte Totale 14-17 11-13 Regioni Fonte: Elaborazione Centro nazionale di documentazione e analisi per l'infanzia e l'adolescenza, su dati Istat
  3. 3. <ul><li>Lo sviluppo </li></ul>
  4. 4. Adolescenza: confini L’adolescenza inzia con la pubertà e termina quando l’individuo acquisisce senso di autonomia e di responsabilità ; Il limite è ambiguo perché la pubertà è una soglia mobile differente per ciascun individuo, e perché l’attuale prolungata scolarità rende molti soggetti inabili a provvedere a sé stessi, malgrado l’età anagrafica avanzata.
  5. 5. Adolescenza e compiti di sviluppo <ul><li>Il periodo dell’adolescenza deve assolvere sostanzialmente a tre compiti di sviluppo: </li></ul><ul><li>Cambiamenti nel corpo (integrazione dei cambiamenti fisici in un corpo sessuato) </li></ul><ul><li>Cambiamenti a livello intellettuale (accesso alla astrazione) </li></ul><ul><li>Cambiamenti a livello sociale (autonomia dalla sorveglianza dei genitori e sviluppo delle relazioni sociali ed affettive) </li></ul>Immagine Elvire R./Flickr
  6. 6. Sviluppo fisico <ul><li>L'adolescenza è segnata da molti cambiamenti fisici: </li></ul><ul><li>Dimensioni corporee </li></ul><ul><li>Morfologia </li></ul><ul><li>Muscolatura </li></ul><ul><li>Maturazione sessuale </li></ul>Immagine: Allyaubry/Flickr
  7. 7. Età del menarca
  8. 8. Lo sviluppo fisico <ul><li>12 </li></ul><ul><li>10 </li></ul><ul><li>8 </li></ul><ul><li>6 </li></ul><ul><li>4 </li></ul><ul><li>2 </li></ul><ul><li>0 </li></ul><ul><li>14 </li></ul><ul><li>12 </li></ul><ul><li>10 </li></ul><ul><li>8 </li></ul><ul><li>6 </li></ul><ul><li>4 </li></ul><ul><li>2 </li></ul><ul><li>0 </li></ul>8 10 12 14 16 18 A B C D E Crescita in cm/anno 8 10 12 14 16 18 A B C D Età Femmine Maschi Pubertà: sequenza dello sviluppo (Bee, 2002). A: Sviluppo del seno B: Sviluppo dei peli pubici C: Menarca D: Ulteriore sviluppo del seno E: Sviluppo dei peli pubici Crescita in cm/anno A: Sviluppo genitale B: Sviluppo dei peli pubici C: Ulteriore sviluppo genitale D: Ulteriore sviluppo dei peli pubici Età
  9. 9. Salute e vulnerabilità <ul><li>Sebbene sia un periodo di ottima salute fisica, la morbilità e la mortalità aumentano del 200% durante l'adolescenza. </li></ul><ul><li>¾ delle morti adolescenti sono &quot;evitabili&quot; (connesse alla difficoltà di controllare il comportamento e le emozioni: suicidio, acting out, abuso di sostanze, incidenti ). </li></ul><ul><li>I maschi sono 3 volte più vulnerabili delle coetanee di sesso femminile </li></ul>Immagine: Orcmid/Flickr
  10. 10. Sviluppo psicologico <ul><li>Le ragazze il cui sviluppo puberale è normale e i ragazzi che hanno uno sviluppo precoce godono, durante l’adolescenza, di un migliore equilibrio psicologico. </li></ul><ul><li>Uno sviluppo troppo precoce nelle ragazze e troppo tardivo nei ragazzi infatti fa vivere la propria immagine corporea come negativa, ci si sente meno popolari nel gruppo dei pari, si rischia maggiormente la depressione adolescenziale. </li></ul>Immagine: DustPuppy/Flickr
  11. 11. L’ ”esplosione esistenziale” <ul><li>A questa età vi è una vera e propria esplosione esistenziale , cioè la scoperta di quasi tutte le problematiche che il corso della vita porterà poi con sé; </li></ul><ul><li>In particolare, si modifica il rapporto con la famiglia e con il gruppo di amici; </li></ul><ul><li>I processi cognitivi permettono ora diverse potenzialità interpretative, la possibilità di scegliere fra varie alternative. </li></ul>Immagine: Munko_09/Flickr
  12. 12. <ul><li>L’identità </li></ul>
  13. 13. L’identità <ul><li>L’identità, in senso psicologico, si riferisce all’immagine e alla consapevolezza di sé, all’auto-stima, alla propria individualità. </li></ul><ul><li>Il processo di formazione dell’ identità raggiunge, durante l’adolescenza, il suo momento culminante. </li></ul><ul><li>In particolare, si acquisiscono definitivamente l’identità di genere e l’orientamento sessuale. </li></ul>Immagine: Fotologic/Flickr
  14. 14. Definizione dell’identità <ul><li>Il processo si basa sia sull’identificazione con diversi modelli di ruolo , sia su numerose “ sperimentazioni ” in differenti ruoli; </li></ul><ul><li>Attraverso queste sperimentazioni ed identificazioni, l’adolescente si riconosce come separato dal proprio nucleo familiare e, confrontandosi con l’immagine che gli altri gli/le rimandano, si rende conto dei propri punti di forza e delle proprie fragilità; </li></ul><ul><li>L’ identità finale è frutto della scelta e della sintesi di alcuni dei ruoli sperimentati e inevitabilmente comporta il lutto per la perdita delle altre possibilità. </li></ul>Immagine: Yo adolescente/Flickr
  15. 15. L’Identità di genere <ul><li>L'identità di genere è il modo in cui un individuo percepisce il proprio genere sessuale: </li></ul><ul><li>questa consapevolezza interiore lo porta a dire: &quot;io sono uomo&quot; o </li></ul><ul><li>&quot;io sono donna&quot;. </li></ul>Immagine: Erix!/Flickr
  16. 16. L’orientamento sessuale <ul><li>Può essere verso persone dell’altro sesso, dello stesso sesso o di entrambi i sessi. </li></ul><ul><li>E’ il risultato dell'interazione di fattori ambientali, culturali, biologici e genetici. </li></ul><ul><li>Si forma nell'infanzia e si conferma nell'adolescenza. </li></ul>Immagine:Goosmurf/Flickr
  17. 17. Disturbo dell’identità di genere (DIG) <ul><li>Non vi è corrispondenza tra ciò che l’individuo sente di essere e ciò che realmente è (M/F). </li></ul><ul><li>Queste sensazioni sono già presenti nella pre-adolescenza: la pubertà rappresenta il primo banco di prova. </li></ul><ul><li>Oggi si parla di “riconversione sessuale” già durante l’adolescenza, interrompendo gli eventi fisiologici propri di questa età e bloccando lo sviluppo degli organi sessuali prima della loro completa formazione. </li></ul><ul><li>Successivamente il paziente, normalmente dopo i 16 anni, dovrebbe cominciare una terapia con ormoni androgeni (per una conversione female-male) o estrogeni (per il passaggio male-female), fino ad arrivare ad un eventuale cambiamento di sesso. </li></ul>
  18. 18. DIG o Disforia givanile? <ul><li>È necessario valutare il disagio e la reversibilità di un intervento precoce anche perché nell’80% dei casi ci si trova di fronte a disforia giovanile , ovvero pazienti in cui la volontà di un cambio di genere cessa. </li></ul>Immagine: AngWMS69/Flickr
  19. 19. Rischi <ul><li>È fondamentale una piena comprensione da parte dell’individuo della situazione alla quale andrà incontro e le sue conseguenze. </li></ul><ul><li>Il rischio infatti è quello di compromettere la capacità riproduttiva del corpo. </li></ul><ul><li>Fondamentale è il rapporto con i genitori e con il loro modo di reagire ad una situazione che fondamentalmente è ancora ritenuta culturalmente e socialmente scomoda. </li></ul>Immagine: Jurek D./Flickr
  20. 20. % Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  21. 21. <ul><li>L’orientamento sessuale </li></ul>
  22. 22. La consapevolezza di essere omosessuali <ul><li>E’ sempre più precoce. Sicuramente oggi vi è una maggiore visibilità sociale del fenomeno, che favorisce una rapida maturazione e una maggiore facilità nel rapportarsi al proprio desiderio. </li></ul>Immagine: Dan Taylor/Flickr
  23. 23. Omosessualità <ul><li>Tra gli omosessuali che oggi hanno meno di 24 anni; </li></ul><ul><li>Il 57% ha provato le prime attrazioni omoerotiche prima dei 12 anni; </li></ul><ul><li>Il 55% ha avuto le prime esperienze sessuali prima dei 17 anni. (Barbagli- Colombo, Omosessuali moderni, Il Mulino, 2007) </li></ul>Immagine: Wonderlane
  24. 24. Rapporti omosessuali <ul><li>Frequenti soprattutto nei maschi di età compresa fra i 12-15 anni. Spesso sono degli “ esperimenti ” che evitano l’ansia del confronto con il sesso opposto ed esprimono un bisogno di rispecchiamento narcisistico. </li></ul><ul><li>In genere si tratta di pratiche autoerotiche attuate in compagnia e spesso reciprocamente. </li></ul>
  25. 25. Omosessualità femminile <ul><li>Nelle ragazze i rapporti omosessuali sono meno frequenti perché vi è la tendenza a sublimare queste pulsioni sotto la forma dell’amicizia e della tenerezza (scambiarsi baci, tenersi per mano, ecc.) </li></ul>Immagine: Venetia Joubert/Flickr
  26. 26. <ul><li>Rapporti Sessuali </li></ul>
  27. 27. Rapporti sessuali <ul><li>Secondo indagini condotte a livello nazionale, l’adolescenza appare oggi per il 64% dei giovani , il periodo dei primi rapporti sessuali. </li></ul>Immagine: pedrosimoes7/Flickr
  28. 28. Scelta del partner Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  29. 29. Il primo rapporto sessuale come rito di iniziazione <ul><li>Il primo rapporto sessuale è una sorta di rito di iniziazione , che segna il passaggio dall’autoerotismo alla sessualità condivisa. </li></ul>Immagine: NeoGaboX/Flickr
  30. 30. Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  31. 31. <ul><li>Gravidanze precoci </li></ul>
  32. 32. Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  33. 33. Rischio di gravidanze precoci <ul><li>Spesso le ragazze pensano: “non capiterà mai a me”; </li></ul><ul><li>E’ un errore di giudizio tipico dell’ottimismo irrealistico adolescenziale, che produce sottostima del rischio e tendenza a sentirsi invulnerabili; </li></ul><ul><li>Spesso, dietro una gravidanza precoce c’è il desiderio inconscio di confermare la propria identità femminile attraverso la constatazione di avere un corpo adulto , “che funziona”. </li></ul>Immagine: bellyflow.com
  34. 34. Il fenomeno in Italia <ul><li>La gravidanza in adolescenza ha un’incidenza piuttosto elevata nei Paesi anglosassoni, dove varia dal 25 al 55% delle giovani, mentre in Italia è un fenomeno molto meno rilevante , con una percentuale compresa fra il 4,5% e il 6% (Pellai, 2002 – Bonino et al. 2003) </li></ul>Immagine:mujitra/Flickr
  35. 35. <ul><li>L’aborto </li></ul>
  36. 36. L’aborto fra le minorenni <ul><li>L’aborto è in costante diminuzione in tutti i Paesi in cui è consentito, mentre è - ovunque - in continuo aumento fra le minorenni. </li></ul>ImmaginePink Moose/Flickr
  37. 39. <ul><li>Le malattie sessualmente trasmesse </li></ul>
  38. 40. Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  39. 41. Uso del contraccettivo Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  40. 42. Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  41. 43. Difficoltà nel negoziare <ul><li>In genere le ragazze fanno meno uso delle precauzioni perché non le sanno negoziare: non vogliono chiedere al partner di usare il preservativo perché temono di essere lasciate; </li></ul><ul><li>Pensano che fare l’amore senza il profilattico sia un atto di fiducia nei confronti del ragazzo o cercano di compiacerlo quando lui dice che senza il preservativo prova un piacere maggiore. </li></ul>Immagine: Suchitra prints/Flickr
  42. 44. Ti spaventa la possibilità di contrarre una MST? Dati: Ricerca Airt 2008 n/p
  43. 45. La minaccia dell’AIDS L’Istituto Superiore di Sanità segnala che il 20% dei soggetti sieropositivi ha contratto il virus in adolescenza; Il Population Fund delle Nazioni Unite denuncia che circa la metà delle nuove infezioni da HIV si verifica nei giovani tra i 15 ed i 24 anni.
  44. 46. <ul><li>Grazie per l’attenzione </li></ul>

×