Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Email Marketing- Le guide di Promo.it

Guida all'uso pratico dell'Email Marketing, per poter sfruttare nel modo corretto questo potentissimo strumento di Marketing

  • Login to see the comments

Email Marketing- Le guide di Promo.it

  1. 1. CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995 PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  2. 2. EMAIL MARKETING GUIDA PER UN USO CORRETTO con sei già perfetto! PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  3. 3. Buon Email Marketing = Ottima conversione Le email hanno un tasso di conversione (CTR) ed un ritorno sull’investimento (ROI) più alto di altri canali normalmente usati per il marketing online L’efficacia di questo strumento viene spesso vanificata per il modo in cui viene sfruttato ed usato Cit. www.searchenginepeople.com/blog/10-email-marketing-stats-that-will-blow-you-away.html PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  4. 4. Che tipo di email esistono? email transazionali email triggered email di supporto al marketing PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  5. 5. Email transazionali Sono le email che derivano da comunicazioni operative aziendali come informazioni su fatture, assistenza tecnica, welcome email, iscrizione alla newsletter, follow up, CRM , stato dell’ordine, spedizione merce, iscrizione newsletter, ecc. Sono le email più comuni e hanno un altissimo tasso di apertura Normalmente viene spesso ignorata la potenzialità di questa mail per offrire informazioni o servizi aggiuntivi dell’azienda per il cliente o veicolare azioni di marketing Richiedono fase di progettazione ed organizzazione dei vari processi coinvolgendo tutti i reparti aziendali. Differente tasso di apertura tra email transazionali (viola) e la media di apertura di altri tipi email (arancio); le transazionali spesso vengono aperte anche più di una volta. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  6. 6. Email triggered Sono le email che sono generate automaticamente (autoresponder) in seguito ad un evento (trigger): messaggio di engagement se non si visita sito per più di un mese, per carrello e-commerce abbandonato, per auguri di compleanno o festività, per download contenuto ecc. Richiedono una fase di progettazione dei processi ed automazione nonché un attenta fase di verifica dei risultati ed implementazione relativa ma danno ottimi risultati in termini di conversione e brand awaraness. Cit. Email Marketing Census 2013 PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  7. 7. Email di supporto al marketing Questo tipo di email hanno funzione di aumentare la brand awaraness dell’azienda, acquisire nuovi clienti, fidelizzare la clientela attraverso azioni di up- selling e cross-selling, promozione prodotti e servizi, customer satisfaction, sondaggi, newsletter, comunicazioni aziendali, azioni integrate con altri strumenti di Digital Marketing ecc. Sviluppare una campagna di email di questo tipo è necessario programmarla per tempo. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  8. 8. Ostacoli dell’email marketing Quali sono gli ostacoli comuni all’uso dell’email marketing in azienda?  L’assenza di una strategia  La mancanza di un budget definito  La falsa convinzione che la tecnologia per usufruirne e la formazione del personale siano difficili  La scarsa qualità del database delle email, senza profilazione e segmentazione  L’erronea percezione di una mancanza di tempo per poter eseguire azioni email marketing PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  9. 9. Obiettivo campagna e misurabilità KPI Occorre stabilire degli obiettivi per la campagna email marketing. L’obiettivo deve essere concreto e misurabile tramite indicatori di performance KPI (key performance indicator). Obiettivi e KPI possono essere diversi ma l’importante è che sia uno solo per campagna: - aumento delle vendite, - aumento dei contatti, - aumento degli utenti registrati, - aumento di coloro che hanno compilato form sulla landing page, - aumento richiesta informazioni su prodotti, - diminuzione del tasso di abbandono utenti. Va misurato il ritorno sull’investimento della campagna (ROI) dato da risultato operativo/somma investita. Più il risultato è maggiore di 1 più la campagna sarà redditizia PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  10. 10. Schema di analisi PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  11. 11. Progettare una campagna La progettazione di una campagna di email marketing necessita di queste 6 operazioni. Il processo circolare deve essere svolto ogni volta che viene inviata un gruppo di email PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  12. 12. Progettare una campagna - 1° step 1. Inserimento, acquisizione, pulizia dei destinatari • Permission marketing: occorre avere il consenso del destinatario delle email, rispetto dell’utente • Sfruttamento delle anagrafiche proprietarie dei clienti • Opt-in singolo vs opt-in doppio • Virtual opt-out: l’utente non distingue più a chi ha dato il permesso e non dà peso alle email • Le liste vanno sempre tenute aggiornate, cancellare indirizzi non più attivi da tempo o che hanno tolto il consenso (unsubscribe) o a cui non si riescono a consegnare mail (bounce mail) perché rimbalzano per più di due volte. • Meglio una lista email qualitativamente buona che una solo quantitativa • Non usare o comprare liste di email: pratica scorretta ed alquanto inefficace per risultati PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  13. 13. Progettare una campagna - 2° step Amanti sport Calcio: lore te ipsum…. Basket:lore te ipsum….. Sci: lore te ipsum……… NO Amanti sport Calcio: lore te ipsum……… Basket: lore te ipsum…….. Sci: lore te ipsum………. SI SI SI 2. Inserimento, acquisizione, pulizia dei destinatari Suddividere gli utenti in segmenti- liste basate su gruppi con caratteristiche omogenee, interessi simili che li contraddistinguono Più aumenta il livello di segmentazione più la campagna di email marketing mirata avrà successo. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  14. 14. Elaborazione messaggio email Il messaggio deve avere un contenuto di interesse per il target della lista oppure presentare una novità pertinente per la persona che lo legge. Deve essere il più possibile personalizzato: campo mittente e destinatario ecc., usare i tag. Evitare una comunicazione «fredda» nel messaggio. Inserire qualche elemento che aumenti la fiducia dell’utente che legge nell’azienda: certificazioni, premi, ecc. Inserire link corretti e strutturati verso la landing page. Non usare tutte lettere maiuscole nell’oggetto della mail. Inserire bottoni condivisione social network. Non fare copia incolla da Word perché potrebbe esserci copia di un testo «sporcato» da codici di Word stesso e la mail non sarebbe correttamente leggibile. Inserire sempre il link per disiscriversi: obbligatorio per legge. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  15. 15. Test del messaggio Effettuare un test del messaggio prima di inviarlo alla lista, usando un indirizzo aziendale e almeno uno esterno all’azienda. Verificare l’apertura della email con più browser possibili: Chrome, Explorer, Edge, Mozilla, Safari, ecc… di PC, Smartphone e Tablet. Se possibile effettuare un A/B test: invio a un ristretto numero di utenti divisi in due liste di messaggi contenenti piccole variazioni (oggetto, titolo ecc.) per vedere quella che converte meglio. Alcuni software mail permettono il multivariate test: test con più variabili di cambiamento. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  16. 16. Invio della email Scegliere il giorno della settimana in cui di solito c’è il più alto tasso apertura (di solito martedì)*, non tutti i giorni sono uguali. Scegliere l’ora del giorno in cui inviare la mail (verso le 12,00)* tenendo in considerazione la grandezza della lista e la possibile coda di uscita nell’invio; considerare il fuso orario dell’utente. Tenere monitorate le statistiche sull’invio disponibili nel software email marketing. *ci preme evidenziare che queste variabili potrebbe cambiare nel corso degli anni a causa della velocità del mercato e soprattutto sono legate al target e al tipo di email marketing utilizzata. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  17. 17. Analisi risultati e correzione strategia Monitorare le statistiche presenti nel software di email marketing per analizzare ogni aspetto: Numero di email inviate (Database utenti) Numero di email consegnate (qualità del database) Numero email aperte (interesse generato dalla email) I link percorsi (qualità del contenuto percepita dall’utente) Analisi delle landing page (qualità del contenuto percepita dall’utente) Conversioni ottenute (buon esito della campagna) Apportare le opportune correzioni strategiche effettuando azioni correttive su ogni aspetto critico. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  18. 18. Esempio di strategia Lo schema di seguito dettaglia un esempio della strategia d’invio email e delle relative azioni a seguito delle risposte degli utenti PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  19. 19. Suggerimenti operativi Di seguito vengono esposti i seguenti suggerimenti operativi per ottimizzare e sfruttare al meglio all’uso corretto dell’ «email marketing».  Come aumentare il database utenti  Aggiornare il database periodicamente  Creare una landing page con form sul sito  Pulizia periodica del database  Come evitare lo spam ed altri problemi tecnici  Campo soggetto ed oggetto della email  Mobile email, design responsive  Suggerimenti per il contenuto della email PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  20. 20. Come aumentare il data base utenti Incentivare l’iscrizione all’invio email tramite: •invio cataloghi, brochure, cartoline, ecc •link nella firma posta elettronica •fiere, workshop, meeting •sensibilizzazione della rete commerciale •tell a friend optin: bottone «segnala ad un amico» nella email •incentivare con premio o sconto l’iscrizione oppure documentazione supplementare, e-book •chiedere iscrizione dopo carrello check-out e-commerce •chiedere iscrizione nei comunicati stampa aziendali PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  21. 21. Aggiornare il database periodicamente Tenere divisi sempre clienti effettivi dai prospect e o dagli ex clienti. Controllare se occorre cambiare tipo di profilazione. Indirizzi mail possono cambiare per vai motivi (cambio di lavoro, cambio di funzione ecc.). Eseguire una volta l’anno un controllo delle mail, «optin» singolo o doppio. Non comprare database esterni: è al limite della legge. Indirizzi mail si possono «affittare» ma è una pratica sconsigliata perché poco efficace per costi/utilità. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  22. 22. Creare una landing page con form sul sito Ogni email inviata deve avere un link ad una pagina di atterraggio (landing page) che deve essere pertinente ed in tema con la mail inviata. La landing page deve contenere un scheda per suscitare un’azione concreta nel cliente. Il form deve avere almeno obbligatori i campi nome, cognome, email ed un campo testo. Più cambi obbligatori si mettono da compilare più scende la percentuale di coloro che lo compilano. L’esigenza di avere più dati è inversamente proporzionale alla possibilità che il form venga compilato. Evidenziare il rispetto della legge sulla privacy nella raccolta dei dati. PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  23. 23. Pulizia periodica del database •Controllare se i bounce* sono legati a problemi tecnici •Cancellare le mail con hard bounce (mail non consegnate) •Cancellare le mail con soft bounce multipli •Cancellare chi non apre da molto tempo dopo più invii •Usare optin doppio una volta l’anno •Conta la qualità della lista non la quantità di indirizzi *bounce: email respinte / di errore PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  24. 24. Come evitare lo spam e altri problemi Una mail è segnalata come spam per problemi della piattaforma di invio o causa di come è redatto il messaggio. I problemi legati alla piattaforma di invio: •Scarsa reputazione del provider ESP (email service provider) a livello globale (indirizzi segnalati in spamcop o in spamhouse o in altri eventi di verifica). •Riscontri negativi segnalati dagli utenti (non si erano mai iscritti alla mailing-list ) la reputazione del dominio usato nella mailing e l’indirizzo ip usato per inviare i dati scende. •Sproporzioni all’interno del corpo del messaggio. Immagini o font troppo grandi posizionati in alcuni punti del corpo, per attirare l’attenzione. •Invii troppo frequenti della newsletter e riscontri negativi degli utenti (gli utenti non sanno di cosa si tratta, la mailing-list è indesiderata ). PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  25. 25. I problemi legati al campo «oggetto» •Non usare punti esclamativi •Limitare l’uso di caratteri in maiuscolo •Non scrivere parole con caratteri spaziati esempio «C O M P R A» •Attenzione all’utilizzo multiplo di punti esclamativi e punti interrogativi PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  26. 26. I problemi spam legati al campo testo •Non impostare mail la priorità «alta» nel messaggio •Non scrivere in maiuscolo •Evitare troppe immagini rispetto al testo •Evitare link con numeri e cautela nell’uso script •Utilizzare font standard e non particolari che potrebbero non venir letti •Inserire tag alt nelle immagini •Non allegare file pdf ma mettere link •Non usare immagini embedded PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  27. 27. Campo soggetto ed oggetto nelle email Campo Soggetto: •Dovrebbe avere un nome e cognome, non nome azienda •Usare i tag di personalizzazione della email •Deve essere riconoscibile dal destinatario e meglio se personalizzato Campo oggetto: •Importantissimo perché apertura email dipende campo oggetto: deve interessare, incuriosire, informare utente su qualcosa che rientra nella sua sfera di interessi o bisogni oppure dare un beneficio. (sconto, regalo) •Massimo 5 parole che descrivano chiaramente il contenuto •Fare test e vedere cosa si vede nel campo oggetto di differenti browser •Scrivere il campo oggetto mettendosi dal punto di vista dell’utente PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  28. 28. Mobile email, design resposive Più del 50% delle email vengono lette da mobile Importanza di avere un template-layout responsive e quindi leggibile da mobile Curare il pre-header che è visibile da alcuni cellulari (si inserisce dopo tag «body»): messaggio di servizio come link alla versione online o usare per una call to action La parte importante della email deve essere all’inizio del testo. Attenzione all’uso di certi « bottoni» perché da mobile potrebbe essere difficile il click PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  29. 29. Suggerimenti per contenuto della email Pre header TitoloLogo Testo email Call to action Firma unsubscribe privacy Titolo: parte importante per catturare attenzione Logo: valutare se mantenerlo solo in formato testo Fiducia: inserire elemento che generi fiducia (certificazione, premio ecc.) Immagini: inserire sempre attributo «alt» dando descrizione Call to action: inserire sempre invito ad azione utente Testo email: importanza delle prime righe. Link alle landing page Pre-header: testo che si vede in alcuni smartphone Social: inserire link alla condivisione social e spingere all’iscrizione canali Firma-unsubscribe privacy: chi siamo e dettagli per disiscrizione, rimando alla legge sulla privacy Fiducia Immagini PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  30. 30. Analisi statistiche email marketing Usare statistiche del software email marketing (invio, aperture, letture, link, ecc.) Controllare risultati su Analytics: traffico sito aumentato, landing page, conversioni Implementare codici di tracciamento avanzato email e link Tag variables: costruire link evoluti tramite Google Url builder che consentono un’analisi dati più agevole: utm_source: la sorgente della campagna (esempio: database newsletter) utm _medium: il mezzo della campagna (esempio: email) Utm_campaign: il nome della campagna (esempio: offerta fiera del vino) Esempio Url tracciamento secondo variabili www.ilmiosito.it/?utm_source=database-newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=offerta%20fiera%20del%20vino COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  31. 31. Aspetti normativi Informativa sulla privacy: quando si tratta un dato personale di un individuo occorre informare il soggetto interessato di cosa si sta facendo. Basta l’invio dell’informativa Consenso: diversa tematica invece è quella dell’invio di materiale con scopi commerciali per cui è necessario il consenso del soggetto destinatario. Tale consenso deve essere sempre dimostrabile per iscritto, dato liberamente ed in modo esplicito. Per le email al consumatore finale BTC non si può mandare una mail preventiva per chiedere consenso. Il fatto di trovare email sul web o altro di un privato non autorizza l’invio. In materia di BTB è consentito il «primo contatto»: ovvero una richiesta di consenso indicando tutti i dettagli dell’azienda e la richiesta di consenso ma è assolutamente vietato ogni tipo di informazione commerciale di qualsiasi genere. Per i precedenti motivi si sconsiglia acquisto di database esterni. Porre estrema attenzione alle problematiche di legge e di consenso perché i destinatari devono aver dato consenso per «uso di terzi». Riferimenti normativi: Informativa ex art.13 D.lgs.. 196/2003 (http://www.privacy.it/modelli/mod01.html) Formula consenso (http://www.privacy.it/modelli/mod02.html ) COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  32. 32. Esempio di Roi (ritorno su investimento) di una campagna email costo annuale piattaforma software € 600,00 numero campagne annue 12 costo software x invio € 50,00 aggiornamento e segmentazione liste annuo € 360,00 costo aggiornamento x invio (1 ora) € 30,00 numero email database 2000 numero email spedite per anno 24000 costo redazione email annuo € 3.600,00 costo redazione email x invio € 300,00 Investimento totale annuo (software+segmentazione+redazione) € 4.560,00 Costo totale x invio € 380,00 COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  33. 33. Totale email annue 24000 email spedite (96%) 23040 email aperte (35%) 8064 email lette (22%) 1774 % offerte accettate (1%) 18 Margine per offerta € 400,00 Margine totale (18 offerte accettate) € 7.200,00 Roi (margine/investimento) 1,58 Roi > 1 indica un investimento profittevole, più è maggiore di 1 più risultato è positivo PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  34. 34. Email di ausilio al marketing: Facile.it • Link per visualizzare versione web • Recapito telefonico ed orari in evidenza • Condivisione social • Titolo che attira attenzione • Contenuto che può interessare utente • Call to action chiara • Contenuto promo-pubblicitario • Contenuto massimo 4-5 righe per blocco PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  35. 35. contenuto promozionale Call to action proposta cross selling Trattamento dati privacy unsubscribe PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  36. 36. Email di ausilio al marketing: Groupon Iniziativa charity per aumentare fiducia Offerta prodotto + breve testo Call to action PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  37. 37. Offerta prodotto + breve testo Call to action Nessun testo per trattamento dei dati (non va bene) Nessuna possibilità di unsubscribe (non va bene) PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  38. 38. Esempio di email triggered: Pinterest Email arriva ogni tot giorni che non visito pagina Propone contenuti pertinenti ai miei interessi Call to action differenti PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  39. 39. suggerimento contenuti pertinenti e di interesse Call to action Informativa trattamento dati unsubscribe PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  40. 40. Esempio di email transazionale: Amazon Riferimento account Riferimento ordine Personalizzazione account Testo informativo Informazioni su consegna ordine Call to action per tracciamento spedizione Dettaglio ordine Condivisione social PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  41. 41. Dettagli su costo ordine Tipo di pagamento Informazione e possibilità modifica ordine Offerte cross selling Informativa di legge PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  42. 42. Grazie, e se ti rimangono dei dubbi, contattaci! Matteo Bechis Digital Marketing Consultant Promo.it matteo.bechis@promo.it Riccardo Zonca Senior System Engineer & Risk Manager Promo.it riccardo.zonca@promo.it Valeria G. Cola Sales & Marketing Manager Promo.it valeria.cola@promo.it La copia, la distribuzione e ogni altro utilizzo devono essere espressamente autorizzati dagli autori e da Promo.it PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016
  43. 43. Sfruttalo al meglio, è il tuo nuovo business partner! …. ti aiuta a farlo! PROMO.IT – CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI DATI E DELLA TUA COMUNICAZIONE. DAL 1995. WEB AGENCY, DIGITAL MARKETING E NETWORKING CON DATA CENTER DI PROPRIETA’COPYRIGHT PROMO.IT 2016

×