Successfully reported this slideshow.

More Related Content

Related Audiobooks

Free with a 14 day trial from Scribd

See all

Reggio calabria 8.6.2013

  1. 1. IL DANNO PSICHICO IN TRIBUNALE UN INCONTRO IMPOSSIBILE SENZA ESPERIENZE ECCELLENTI CORSO DI FORMAZIONE IN PSICOLOGIA E PSICHIATRIA FORENSI RELAZIONE FINALE PROF. COSIMO LORÉ 8 giugno 2013 ore 11,30-13,30 Centro Pierre - Reggio Calabria SCIENZE MEDICO-LEGALI SOCIALI e FORENSI www.scienzemedicolegali.it
  2. 2. = ?!
  3. 3. SAPERE SCIENTIFICO SAPERE GIURIDICO MEDICINA LEGALE Ricordati di me che son la Pia… Purgatorio V, 130-136 V. Fineschi ponte della Pia de’ Tolomei Rosia, Siena
  4. 4. La esperienza medico-legale e criminologica dimostra in maniera “inequivocabile” che in ambito sia sanitario che giudiziario la casistica rimane fine a se stessa in un insensato “gioco delle parti” senza alcun significativo impegno verso uno studio delle reali cause e dei possibili rimedi dei danni da condotte mediche non appropriate malgrado la monotonia della malpratica e la EVIDENZA DELLA ESIGENZA DI ECCELLENZA quando i beni in gioco e a rischio sono quelli della vita e della salute!
  5. 5. Il compito di analizzare la realtà al fine di migliorare le condizioni dell’umanità spetterebbe alle università istituzionalmente dedicate a “STUDI SCIENTIFICI” che in questo caso sarebbero di assoluta rilevanza e di pubblica utilità e che tuttavia non sono intrapresi forse perché da nessun governo di questa italiana repubblica sono stati finanziati, incentivati e neppure auspicati…!
  6. 6. …la conclusione sconfortante è che in ospedale e in tribunale degli errori (e perfino degli orrori!) non si tiene conto facendoli diventare preziosa esperienza: ………SBAGLIANDO……… NON SI VUOLE IMPARARE!
  7. 7. …vi è poi la inesplorata inquietante qualità di… PERIZIE E CONSULENZE Non c’è nulla, in un processo penale, che rechi incertezza, semini dubbio, crei confusione quanto le perizie. Leonardo Sciascia
  8. 8. 1. IL DIRITTO DI FRONTE AL DANNO. Nozione di danno: l’effetto della deprivazione di un bene giuridicamente protetto e tutelato … Art. 2043 c.c. Risarcimento per fatto illecito. Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno.
  9. 9. Cassazione Civile, sezioni unite, sentenze 500 e 501, 22 luglio 1999. Non il c.c. ma la Cassazione definisce ingiusto il danno che l’ordinamento non può tollerare che rimanga a carico della vittima, ma che va trasferito sull’autore del fatto, in quanto lesivo di diritti soggettivi o interessi legittimi.
  10. 10. Sulla risarcibilità del danno e sulle sua modalità intervengono gli articoli 2057 (il danno permanente è liquidabile dal Giudice con rendita vitalizia) e 2058 (reintegrazione in forma specifica o se onerosa per equivalente)... Problema del risarcimento dei danni non patrimoniali...
  11. 11. Art. 1 c.p. Reati e pene: disposizione espressa di legge. Nessuno può essere punito per un fatto che non sia espressamente preveduto come reato dalla legge, né con pene che non siano da essa stabilite.
  12. 12. Art. 185 c.p. Restituzioni e risarcimento del danno. …ogni reato che abbia cagionato un danno patrimoniale o non patrimoniale obbliga al risarcimento il colpevole e le persone che a norma delle leggi civili debbono rispondere per il fatto di lui …
  13. 13. 2. IL RISARCIMENTO DEL DANNO ALLA PERSONA. …Il risarcimento deve corrispondere alla realtà economica complessiva di ogni bene perduto… da cui la necessità che i massimali assicurati siano effettivamente congrui rispetto alle ipotesi di danno che sia possibile cagionare…... Norelli G. A., Buccelli C., Fineschi V. Medicina legale e delle assicurazioni Piccin, Padova 2009
  14. 14. Società Italiana di Medicina Legale Danno biologico è menomazione temporanea e/o permanente dell’integrità psico-fisica della persona che esplica incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico-relazionali della vita del danneggiato indipendentemente da eventuali ripercussioni sulla capacità di produrre reddito. Ove la menomazione accertata incida in maniera apprezzabile su particolari aspetti dinamico-relazionali personali il medico legale dovrà fornire motivate indicazioni aggiuntive che definiscano l’eventuale maggiore danno tenuto conto delle condizioni soggettive del danneggiato…
  15. 15. 3. IL DANNO BIOLOGICO DI NATURA PSICHICA. Il valore persona in quanto tale non si esaurisce dunque nella sola attitudine a produrre reddito ma esprime tutte le funzioni naturali afferenti al soggetto nella integrazione delle sue dimensioni biologiche, psicologiche, sociali. Fornari U. Trattato di psichiatria forense UTET, Torino 2008
  16. 16. Corte Costituzionale sentenza 184 del 14 luglio 1986 Il danno psichico trova il proprio riconoscimento nel concetto di danno biologico quale menomazione della integrità psichica della persona in sé e per sé considerata come indicato esplicitamente dalla Corte…
  17. 17. Corte Costituzionale sentenza 372 del 27 ottobre 1994 …il danno alla salute è qui il momento terminale di un processo patogeno originato dal medesimo turbamento dell’equilibrio psichico che sostanzia il danno morale soggettivo e che in persone predisposte da particolari condizioni (debolezza cardiaca, fragilità nervosa, ecc.) anziché esaurirsi in un patema d’animo o in uno stato di angoscia transeunte può degenerare in un trauma fisico o psichico permanente alle cui conseguenze in termini di perdita di qualità personali e non semplicemente al pretium doloris in senso stretto va allora commisurato il risarcimento …
  18. 18. Art. 2059 codice civile. Danni non patrimoniali. Il danno non patrimoniale deve essere risarcito solo nei casi determinati dalla legge (art. 89 c.p.c. e 185, 598 c.p.).
  19. 19. 4. LA METODOLOGIA VALUTATIVA DEL DANNO PSICHICO. Fornari distingue il danno biologico di natura psichica che colpisce direttamente la persona vittima del fatto lesivo (traumatismi, maltrattamenti, mobbing, stalking, lesioni, sequestri) o che affligge indirettamente altri soggetti che sono correlati al diretto danneggiato (lutto, necessità di assistenza...).
  20. 20. Insufficiente consistenza delle prove e dei vari reattivi mentali da considerare e inquadrare in un ampio variegato e completo quadro clinico. …per quanto riguarda i danni psichici conseguenti a traumi cranici emerge evidente che trattasi di situazioni in cui la valutazione è di pertinenza dello specialista psichiatra inerendo tale indagine non la sfera somatica ma analisi della cognizione e del comportamento ...
  21. 21. …proprio nei casi in cui la persona è così colpita nel suo più prezioso patrimonio, intellettuale e relazionale, emotivo ed affettivo, si incontrano le maggiori difficoltà nell’obiettivare e valutare i danni per il cui ristoro si protraggono estenuanti contenziosi …
  22. 22. Eppure basterebbe un approccio attento ed accurato a partire dalla raccolta anamnestica che si traduce di fatto in un illuminante colloquio se l’operatore è attrezzato sul piano della clinica psichiatrica e coadiuvato da un esperto neurologo per le patologie organiche…
  23. 23. Il manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-IV-TR) della associazione psichiatrica americana (APA) e le guide alla valutazione psichiatrica e medico-legale del danno biologico di natura psichica (Buzzi F., Vanini M., Giuffrè, Milano 2006) sono strumenti indispensabili per seguire una rotta che eviti approcci non appropriati e valutazioni inesatte...
  24. 24. 5. VALUTAZIONE DI SOFFERENZA, DOLORE, DISTURBO, PERMANENZA. Le capacità e le possibilità che ogni individuo possiede di compensare disturbi organici e funzionali sono non codificabili e non prevedibili variando enormemente da caso a caso. Fornari U. Trattato di psichiatria forense UTET, Torino 2008
  25. 25. Non si tratta di dire quanto vale un disturbo isolatamente considerato bensì quanto quel disturbo mentale lede menomandola l’integrità psicofisica, la vita relazionale e la capacità lavorativa di quel soggetto. Merzagora, Morini Punto di partenza l’analisi di struttura e funzionamento della personalità di base quale era prima dell’evento lesivo per poi procedere alla raccolta dei sintomi e alla obiettivazione clinica e psicodiagnostica dell’eventuale stato di malattia: va fatta una indagine comparativa...
  26. 26. COMPETENZA Caratteristica intrinseca individuale che è causalmente collegata ad una performance efficace o superiore in una mansione o in una situazione, misurata sulla base di un criterio prestabilito. Spencer-Spencer (1995)
  27. 27. …PER SEGUIR VIRTUTE E CONOSCENZA… PER AMORE ALLA RICERCA DELLA VERITÀ I consiglieri fraudolenti!
  28. 28. I fatti contano infinitamente meno delle loro descrizioni. Umberto Galimberti

×