Il metodo scientifico sperimentale

22,809 views

Published on

Published in: Education
8 Comments
11 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
22,809
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9,789
Actions
Shares
0
Downloads
85
Comments
8
Likes
11
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il metodo scientifico sperimentale

  1. 1. Il metodo scientifico sperimentale © Vittoria Patti 2013
  2. 2. 1. Osservo un fenomeno naturale un fenomeno naturale nonè un semplice oggetto, ma è qualcosa che accade: un processo, un cambiamento, una modifica…
  3. 3. 2. Mi pongo un interrogativo su qualche aspetto del fenomeno: generalmente sulle relazioni causa-effetto Perché?
  4. 4. 3. Formulo un’ipotesi, cioè una possibile risposta all’interrogativo sul fenomeno. Forse...
  5. 5. Un’ipotesi è un tentativo, un esercizio della fantasia oltre che della ragione: l’unico limite è il fatto che devo poterla sottoporre alla prova degli esperimenti. 3. Formulo un’ipotesi, cioè una possibile risposta all’interrogativo sul fenomeno.
  6. 6. Se ipotizzo che la causa di un fenomeno sia qualcosa che non posso sottoporre ad esperimento, potrei anche aver ragione, al limite, ma di certo non sto più applicando il metodo scientifico. 3. Formulo un’ipotesi, cioè una possibile risposta all’interrogativo sul fenomeno.
  7. 7. 4. Progetto un esperimento che permetta di verificare o smentire l’ipotesi
  8. 8. L’esperimento dev’essere progettato accuratamente in modo che dia risposte significative in rapporto all’ipotesi. 4. Progetto un esperimento che permetta di verificare o smentire l’ipotesi
  9. 9. Questo è il passaggio più importante e difficile dell’attività di ricerca, quello dove si gioca maggiormente la creatività dello scienziato!Alexander Fleming 4. Progetto un esperimento che permetta di verificare o smentire l’ipotesi
  10. 10. 5. Eseguo l’esperimento, raccogliendo dati quantitativi
  11. 11. La scienza lavora con i numeri: i risultati degli esperimenti devono essere espressi sotto forma di misure quantitative. 5. Eseguo l’esperimento, raccogliendo dati quantitativi
  12. 12. 6. Esamino i dati scaturiti dall’esperimento e li confronto con quelli attesi in base all’ipotesi.
  13. 13. 7. Se la mia ipotesi non è stata confermata dai risultati dell’esperimento, la scartoo - più spesso - la modifico… .
  14. 14. …ad esempio usando strumenti diversi, osservando oggetti diversi, mettendo alla prova altre possibili cause dello stesso fenomeno, ecc. 8. …se invece l’ipotesi è stata confermata dai risultati dell’esperimento, ripeto altri esperimenti variando le condizioni sperimentali.
  15. 15. Nel frattempo i risultati vengono comunicati alla comunità scientifica, ed altri ricercatori ripetono gli esperimenti nelle stesse condizioni, anche per controllare che io non abbia imbrogliato sui dati ottenuti! 8. …se invece l’ipotesi è stata confermata dai risultati dell’esperimento, ripeto altri esperimenti variando le condizioni sperimentali.
  16. 16. 9. Un’ipotesi ripetutamente confermata da diversi ricercatori, e messa alla prova nel tempo in tutte le condizioni e con tutti gli strumenti disponibili, diviene una legge o teoria.
  17. 17. Il termine LEGGE è più usato in fisica (es. leggi della termodinamica)… 9. Un’ipotesi ripetutamente confermata da diversi ricercatori, e messa alla prova nel tempo in tutte le condizioni e con tutti gli strumenti disponibili, diviene una legge o teoria.
  18. 18. …mentre in biologia viene usato il termine TEORIA (es. teoria cellulare, teoria dell’evoluzione). 9. Un’ipotesi ripetutamente confermata da diversi ricercatori, e messa alla prova nel tempo in tutte le condizioni e con tutti gli strumenti disponibili, diviene una legge o teoria.
  19. 19. Nel linguaggio comune si usano indifferentemente le parole ipotesi e teoria, quasi come sinonimi, mentre nel metodo scientifico si tratta di due cose molto diverse! 9. Un’ipotesi ripetutamente confermata da diversi ricercatori, e messa alla prova nel tempo in tutte le condizioni e con tutti gli strumenti disponibili, diviene una legge o teoria.
  20. 20. •Il metodo scientifico si può applicare solo ai fenomeni naturali & solo alle realtà materiali (cioè fatte di materia ed energia). Ad ogni disciplina il proprio metodo!
  21. 21. …Questo non vuol dire che altri tipi di realtà non esistano (per esempio quelle studiate dalla storia, dall’economia, dalla filosofia, dalla psicologia ecc.), ma significa che queste devono essere studiate applicando altri metodi. Ad ogni disciplina il proprio metodo!
  22. 22. In scienza, contrariamente a ciò che si pensa comunemente, non esiste mai la certezza assoluta… La scienza produce verità?
  23. 23. In scienza, contrariamente a ciò che si pensa comunemente, non esiste mai la certezza assoluta, perché basta un solo esperimento a smentire un’ipotesi, anche nel caso che mille esperimenti precedenti l’avessero confermata. La scienza produce verità?
  24. 24. Se è in contrasto con i risultati degli esperimenti, la tua ipotesi è sbagliata. In questa semplice frase c’è la chiave della scienza. Non importa nulla quanto sia bella la tua ipotesi, non importa nulla quanto tu sia intelligente, importante o famoso. Se è in contrasto con gli esperimenti, è sbagliata: tutto qui. Richard Feynman

×