Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Qualità e Buone Pratiche diFabbricazione nell’IndustriaCosmeticaMatteo LocatelliAmministratore Unico di Pink Frogs S.r.l.P...
I numeri di
LE MOTIVAZIONIISO 9001•Crescita della produzione•Necessità di maggiore controllo•Richiesta da parte dei clienti
9001 - L’APPROCCIO           • ESPERTO DICONSULENTE             QUALITA’ RISORSA    • ESPERTA DI INTERNA      QUALITA’
9001 - IL RISULTATOOttenimento della CertificazioneIngenti sforzi del RGQForti contrasti e reticenze dalla baseRapporto co...
LE MOTIVAZIONIISO 22716•Naturale percorso evolutivo•Riduzione dei costi e dei rischi derivanti dalle NC•Necessità di quali...
DIFFERENZIAZIONE DELLA CONSULENZA                 • INGEGNERE GMP    CONSULENTE     FARMACEUTICO      TECNICO             ...
UNA NUOVA STRATEGIA: I GRUPPI DI LAVORO                                       CONTROLLOMANUTENZIONE            PRODUZIONE ...
L’IDEA VINCENTEIn collaborazione con il COSMAST di Ferrara   Inserimento di una studentessa in stage       per realizzare ...
22716 - IL RISULTATOOttenimento della CertificazioneImpegno del RGQ adeguato ai risultatiMotivazione ed impegno di tutto i...
IL CONFRONTO ISO                     ISO9001                    22716       IMPOSTA                  CONDIVISA       RETIC...
22716: COS’E’Una guida esaustiva per la produzione, ilcontrollo, lo stoccaggio e la spedizione diprodotti cosmeticiUn rife...
22716: PERCHE’ CERTIFICARSI  Creare un sistema di gestione e un criterio  di controllo solido e coerente per garantire  la...
22716: I BENEFICIPer aziende già certificate ISO 9001:focus su produzionePer aziende non certificate:inizio di un percorso...
22716: GLI ERRORI DA EVITARE  Non pianificare fin nei minimi dettagli tutto il  processo di adeguamento alle GMP  Accentra...
22716: QUALI PARTNERIl proprio StaffConsulenti di provataesperienzaUnipro e Certiquality
IL FUTUROCon questo approccio vincente, stiamo procedendoalla certificazione ambientale ISO 14001Verrà inserito in organic...
Grazie perl’attenzione e buon       lavoro!
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Qualità e buone pratiche di fabbricazione nell’industria cosmetica

1,206 views

Published on

La presentazione illustra il percorso effettuato da Pink Frogs, azienda di produzione cosmetici conto terzi, per certificarsi dapprima ISO9001 e in seguito ISO22716. Oltre alla motivazioni per certificarsi, la presentazione si focalizza sulle problematicità riscontrate, sulle strategie attuate e sugli errori da evitare, fornendo una chiara e dettagliata panoramica delle GMP.

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Qualità e buone pratiche di fabbricazione nell’industria cosmetica

  1. 1. Qualità e Buone Pratiche diFabbricazione nell’IndustriaCosmeticaMatteo LocatelliAmministratore Unico di Pink Frogs S.r.l.Presidente Gruppo Produzione Conto Terzi UniproCERTIQUALITY - MILANO 28 febbraio 2013
  2. 2. I numeri di
  3. 3. LE MOTIVAZIONIISO 9001•Crescita della produzione•Necessità di maggiore controllo•Richiesta da parte dei clienti
  4. 4. 9001 - L’APPROCCIO • ESPERTO DICONSULENTE QUALITA’ RISORSA • ESPERTA DI INTERNA QUALITA’
  5. 5. 9001 - IL RISULTATOOttenimento della CertificazioneIngenti sforzi del RGQForti contrasti e reticenze dalla baseRapporto costi / benefici equilibratoAlto costo di mantenimento del sistema
  6. 6. LE MOTIVAZIONIISO 22716•Naturale percorso evolutivo•Riduzione dei costi e dei rischi derivanti dalle NC•Necessità di qualificarsi maggiormente sul mercato
  7. 7. DIFFERENZIAZIONE DELLA CONSULENZA • INGEGNERE GMP CONSULENTE FARMACEUTICO TECNICO • INGEGNERE HACCP CONSULENTE • ESPERTO DI QUALITA’ AMBIENTE E FORMAZIONE SICUREZZA
  8. 8. UNA NUOVA STRATEGIA: I GRUPPI DI LAVORO CONTROLLOMANUTENZIONE PRODUZIONE QUALITA’ SEPARAZIONE NORME INFRASTRUTTURE PESATURA COMPORTAMENTALI UPGRADE GESTIONE DEI FLUSSI PEST CONTROL GESTIONALE
  9. 9. L’IDEA VINCENTEIn collaborazione con il COSMAST di Ferrara Inserimento di una studentessa in stage per realizzare una tesi sulle GMP
  10. 10. 22716 - IL RISULTATOOttenimento della CertificazioneImpegno del RGQ adeguato ai risultatiMotivazione ed impegno di tutto il personaleRapporto costi / benefici molto vantaggiosoBasso costo di mantenimento del sistema
  11. 11. IL CONFRONTO ISO ISO9001 22716 IMPOSTA CONDIVISA RETICENZA COINVOLGIMENTO DISORGANIZZATA PIANIFICATA
  12. 12. 22716: COS’E’Una guida esaustiva per la produzione, ilcontrollo, lo stoccaggio e la spedizione diprodotti cosmeticiUn riferimento organizzativo e pratico per lagestione del fattore umanoUno schema basato sul giudizio scientifico esulla valutazione dei rischi legati all’igiene ealla qualità dei materiali del processo produttivo
  13. 13. 22716: PERCHE’ CERTIFICARSI Creare un sistema di gestione e un criterio di controllo solido e coerente per garantire la sicurezza dell’azienda Garantire una maggiore sicurezza del consumatore Migliorare la reddittività del processo e del prodotto finito attraverso la prevenzione e la riduzione delle NC
  14. 14. 22716: I BENEFICIPer aziende già certificate ISO 9001:focus su produzionePer aziende non certificate:inizio di un percorso virtuosoPer produttori in conto terzi:opportunità commercialePer esportatori extra UE:snellimento delle pratiche burocratiche
  15. 15. 22716: GLI ERRORI DA EVITARE Non pianificare fin nei minimi dettagli tutto il processo di adeguamento alle GMP Accentrare le responsabilità su poche persone e non coinvolgere la base Darsi una scadenza troppo lunga Non calcolare i vantaggi economici di un sistema di produzione governato dalle GMP
  16. 16. 22716: QUALI PARTNERIl proprio StaffConsulenti di provataesperienzaUnipro e Certiquality
  17. 17. IL FUTUROCon questo approccio vincente, stiamo procedendoalla certificazione ambientale ISO 14001Verrà inserito in organico con uno stage un laureandoin ingegneria gestionaleTutti i dipendenti vengono costantemente sensibilizzatisui temi di Responsabilità Ecologica eResponsabilità Sociale di Impresa
  18. 18. Grazie perl’attenzione e buon lavoro!

×