Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Sorella AcquaSorella Acqua
Indagine sullo statoIndagine sullo stato
delle acque sotterraneedelle acque sotterranee
a valle...
Il nostro obiettivo
Fare il punto sullo stato dell’inquinamento
della falda freatica a valle della discarica di
Gerenzano.
Premessa
Questo lavoro è il risultato dell'analisi dei dati
ufficiali forniti da AMSA, ancorché incompleti.
I macro-fenome...
Indice
• Storia dell’inquinamento della falda
• Geologia del sottosuolo, regime idraulico
• La barriera idraulica e i suoi...
Rescaldina
Uboldo
Cerro Maggiore
Cislago
Gorla
Maggiore
Gorla Minore
Mozzate
Rescalda
Marnate
La Discarica di Gerenzano
si...
Discarica di Gerenzano Date e Dati

Dal 1960 al 1984: versamento indifferenziato di rifiuti speciali
ed urbani;

Dal 198...
Aree della discarica
senza barriera
Impermeabile di fondo:
circa 30 ettari
Rifiuti Speciali (industriali)
Più di 100 industrie tra le quali: Montedison di Castellanza,
Ciba Geigy, Farmitalia, Chevr...
Rifiuti urbani coperti con scarti di fonderia
Scorie di fonderia e morchie oleose
Foto anni ‘70
Bidoni scaricati a contatto con
l’acqua di falda
Foto anni ‘70
GEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO
0 m
80
120
160
Pozzo di
bonifica n.5
Sezione geologica schematica da Turate a Lainate
PIOVOSITA'
e
REGIME IDRAULICO
Piovosità in Provincia di Varese
Andamento della falda freatica nel tempo
(Piezometro GG in discarica)gen-05
set-05
mag-06
gen-07
set-07
mag-08
gen-09
set-...
1974
1978
Alla fine degli anni ’70 i rifiuti di Gerenzano finirono in ammollo a causa
dell’innalzamento di circa dieci met...
2014
2013
2008
2014
Direzione
prevalente della falda
La barriera idraulica
Nel 1981 viene prescritta la realizzazione di
barriera idraulica (DGR 3/8163).
La barriera doveva ab...
La barriera del 1987
5 pozzi con portata
emunta teorica di
20lt/sec cadauno
(prevista 15 per un
totale di 75 lt/sec –
2.30...
Effetti della barriera
(piezometro U-Uni)
La barriera riduce l’inquinamento ma resta una significativa
contaminazione
Un valore indicativo : la conducibilità
• A mo...
Il potenziamento della barriera
3 nuovi pozzi (analoghi ai precedenti) in
posizione intermedia
Portata estratta 10 lt/sec ...
La portata effettivamente
estratta
Non viene garantita la portata di progetto
A partire dal 2011 vi è una brusca diminuzio...
Evoluzione della contaminazione
Conducibilità
Nichel Ammoniaca
Pozzo 2
Portate emunte
• La falda rimane inquinata
• L’avvio del potenziamento della
barriera ha portato inizialmente ad
u...
Il sistema di monitoraggio
A valle sono presenti solo quattro
piezometri
GA
GE (laterale)
U-UNI
UB
Distanti più di un km
L...
I parametri misurati
Temperatura
Ossigeno disciolto
pH
Conducibiltà
Cloruri
Solfati
Ferro
Manganese
Residuo fisso
Nitrati
...
Conducibilità a valle
I superamenti dei limiti
U-UNI
limite mar-02 set-02 mar-03 set-03 mar-04 set-04 dic-04 mar-05 ago-05 set-05 mar-06
Ferro 2...
Conclusioni e proposte
Sulla base della nostra indagine riteniamo di aver evidenziato i
seguenti punti critici nell'eserci...
Perché?
1) La mancanza dell’impermeabilizzazione del fondo e
l'innalzamento della falda sono le cause dell'aumento degli
i...
5) I parametri analizzati sono insufficienti in quanto non
comprendono gli elementi più tossici sicuramente presenti
nell’...
Le nostre richieste:
1) Si richiede che la maglia dei pozzi piezometrici di controllo a
valle sia più vicina alla barriera...
Grazie per l’attenzione
Pier Angelo Gianni
(Geologo e Consigliere comunale di Gerenzano)
Francesco Brunetti
(Ingegnere amb...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Indagine sullo stato dell'inquinamento della falda a valle della discarica di Gerenzano

866 views

Published on

La discarica di Gerenzano è chiusa dal 1990 ma continua ad inquinare la falda freatica a valle. In questa presentazione si fa il punto sull'inquinamento.

Published in: Environment
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Indagine sullo stato dell'inquinamento della falda a valle della discarica di Gerenzano

  1. 1. Sorella AcquaSorella Acqua Indagine sullo statoIndagine sullo stato delle acque sotterraneedelle acque sotterranee a valle dellaa valle della discarica didiscarica di GerenzanoGerenzano A cura di:A cura di: Gerenzano DemocraticaGerenzano Democratica Uboldo CivicaUboldo Civica Origgio DemocraticaOriggio Democratica Lainate – Sinistra èLainate – Sinistra è Laudato si’, mi’ Signore, per sor’ aqua, la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta. Cantico delle creature, San Francesco d’Assisi – XIII secolo
  2. 2. Il nostro obiettivo Fare il punto sullo stato dell’inquinamento della falda freatica a valle della discarica di Gerenzano.
  3. 3. Premessa Questo lavoro è il risultato dell'analisi dei dati ufficiali forniti da AMSA, ancorché incompleti. I macro-fenomeni sono stati individuati, come pure le dinamiche che causano questo inquinamento della falda perdurante nel tempo.
  4. 4. Indice • Storia dell’inquinamento della falda • Geologia del sottosuolo, regime idraulico • La barriera idraulica e i suoi effetti sull'inquinamento • Punti critici e di attenzione • Le nostre proposte agli organi competenti
  5. 5. Rescaldina Uboldo Cerro Maggiore Cislago Gorla Maggiore Gorla Minore Mozzate Rescalda Marnate La Discarica di Gerenzano si trova in provincia di Varese al confine con la provincia di Milano, in una zona fortemente urbanizzata. E' gestita da AMSA, società del Gruppo A2A. La discarica si trova nell'elenco dei siti più inquinati della Regione Lombardia
  6. 6. Discarica di Gerenzano Date e Dati  Dal 1960 al 1984: versamento indifferenziato di rifiuti speciali ed urbani;  Dal 1985 al 1990: riempimento di Gerenzano 1 e Gerenzano 2 di soli rifiuti urbani;  1990: Chiusura della discarica.  Pesante eredità: − almeno 11 milioni di mc di rifiuti; buona parte dei quali periodicamente viene a contatto con la falda freatica inquinandola. − Dal 1986 sono in funzione, prima 5 poi 8 pozzi di sbarramento frontali e dal 1996 un impianto di abbattimento dell'ammoniaca per fronteggiare la situazione.
  7. 7. Aree della discarica senza barriera Impermeabile di fondo: circa 30 ettari
  8. 8. Rifiuti Speciali (industriali) Più di 100 industrie tra le quali: Montedison di Castellanza, Ciba Geigy, Farmitalia, Chevron Oil Italia, innumerevoli tintorie, fonderie, industrie plastiche e chimiche hanno scaricato rifiuti in cava per più di 20 anni Foto anni ‘70
  9. 9. Rifiuti urbani coperti con scarti di fonderia
  10. 10. Scorie di fonderia e morchie oleose Foto anni ‘70
  11. 11. Bidoni scaricati a contatto con l’acqua di falda Foto anni ‘70
  12. 12. GEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO
  13. 13. 0 m 80 120 160
  14. 14. Pozzo di bonifica n.5
  15. 15. Sezione geologica schematica da Turate a Lainate
  16. 16. PIOVOSITA' e REGIME IDRAULICO
  17. 17. Piovosità in Provincia di Varese
  18. 18. Andamento della falda freatica nel tempo (Piezometro GG in discarica)gen-05 set-05 mag-06 gen-07 set-07 mag-08 gen-09 set-09 mag-10 gen-11 set-11 mag-12 gen-13 set-13 mag-14 176 178 180 182 184 186 188 190 192 194 196
  19. 19. 1974 1978 Alla fine degli anni ’70 i rifiuti di Gerenzano finirono in ammollo a causa dell’innalzamento di circa dieci metri della falda freatica. Questo fenomeno, messo in evidenza da studi geologici, aggravò l’inquinamento, già in essere, dell’ acquifero. Il problema dell’innalzamento della falda freatica
  20. 20. 2014 2013 2008
  21. 21. 2014
  22. 22. Direzione prevalente della falda
  23. 23. La barriera idraulica Nel 1981 viene prescritta la realizzazione di barriera idraulica (DGR 3/8163). La barriera doveva abbassare il livello della falda al disotto dello strato dei rifiuti e bloccare il deflusso degli inquinanti a valle La barriera viene realizzata nel 1987 ed è diversa essendo costituita unicamente da pozzi a valle (4 più uno di sicurezza) non idonei a deprimere la falda
  24. 24. La barriera del 1987 5 pozzi con portata emunta teorica di 20lt/sec cadauno (prevista 15 per un totale di 75 lt/sec – 2.300.000 mc/anno Profondità pozzi di 80 metri dal piano campagna Soggiacenza falda 35 metri
  25. 25. Effetti della barriera (piezometro U-Uni)
  26. 26. La barriera riduce l’inquinamento ma resta una significativa contaminazione Un valore indicativo : la conducibilità • A monte attorno a 500 • Prima della barriera (U-Uni è più di un km a valle e la falda percorre circa 500 m/anno) circa 2500 • Dopo la barriera circa 1000 Le portate emunte risultano inferiori a quelle di progetto (poco più di 10 lt/sec per pozzo contro i 15 di progetto. Il pozzo 5 inizialmente previsto di sicurezza e controllo deve funzionare come pozzo barriera Nel 2002 viene imposto il potenziamento della barriera
  27. 27. Il potenziamento della barriera 3 nuovi pozzi (analoghi ai precedenti) in posizione intermedia Portata estratta 10 lt/sec per pozzo (per complessivi 80 lt sec (circa 2.500.000 mc/anno) sostanzialmente viene ripristinata lo portata originale di progetto La nuova barriera entra in funzione nel 2005
  28. 28. La portata effettivamente estratta Non viene garantita la portata di progetto A partire dal 2011 vi è una brusca diminuzione delle portate estratte Portata di progetto
  29. 29. Evoluzione della contaminazione Conducibilità Nichel Ammoniaca
  30. 30. Pozzo 2 Portate emunte • La falda rimane inquinata • L’avvio del potenziamento della barriera ha portato inizialmente ad una riduzione degli inquinanti • La progressiva riduzione delle portate (e l’innalzamento della falda) ha riportato i livelli ai valori che si avevano all’inizio del 2000 Livello della falda freatica
  31. 31. Il sistema di monitoraggio A valle sono presenti solo quattro piezometri GA GE (laterale) U-UNI UB Distanti più di un km La falda si muove con velocità attorno al metro/giorno. La contaminazione in uscita dalla ex discarica viene misurata con anni di ritardo
  32. 32. I parametri misurati Temperatura Ossigeno disciolto pH Conducibiltà Cloruri Solfati Ferro Manganese Residuo fisso Nitrati Nitriti Ammoniaca Ossidabilità TOC Fenoli Durezza totale Mancano gli inquinanti di origine industriale, pur presenti e misurati nei pozzi di sbarramento quali i metalli pesanti ed in particolare il Nichel e l’Arsenico
  33. 33. Conducibilità a valle
  34. 34. I superamenti dei limiti U-UNI limite mar-02 set-02 mar-03 set-03 mar-04 set-04 dic-04 mar-05 ago-05 set-05 mar-06 Ferro 200 -12 -12 85,9 -12 -5 -5 50,5 25,6 66,1 51,1 25,7 Manganese 50 156 163 170 125 55,5 55,3 59,7 58 85,5 72,4 114 set-06 mar-07 set-07 mar-08 ago-08 set-08 mar-09 set-09 ott-09 mar-10 set-10 Ferro 200 9,84 14,1 13,9 -5 -5 -5 54 43 15 38 22 Manganese 50 55,6 74,5 150 196 157 195 35,4 186 172 118 120 set-10 gen-11 mar-11 set-11 set-12 set-12 mar-13 set-13 apr-14 set-14 Ferro 200 5 13 9 21 44,8 -12 8,7 238 1800 872 Manganese 50 128 60 48,7 387 1,5 90 71,6 101 81 141 UB data campionamento mar-02 set-02 mar-03 set-03 mar-04 set-04 mar-05 set-05 mar-06 ott-06 set-09 mar-10 Ferro -12 276 49,2 -12 78,2 69,2 61,1 40,2 1347 119 8 -5 Manganese 10,8 35,8 43,9 16,8 24,7 14,5 37,5 22,2 114 375 5 2,2 data campionamento set-10 mar-11 set-11 ott-11 feb-12 mar-12 set-12 mar-13 apr-13 set-13 mar-14 apr-14 set-14 Ferro 8 60 -5 5 62,9 14,7 -12 74 58,1 22,5 4,6 1100 4,1 Manganese 3,8 260 27,8 3,1 7,3 1,8 2,48 3,85 1,3 1,7 6,31 28,2 0,677
  35. 35. Conclusioni e proposte Sulla base della nostra indagine riteniamo di aver evidenziato i seguenti punti critici nell'esercizio della messa in sicurezza operativa della discarica di Gerenzano: Non è possibile quantificare con precisione l’estensione e la concentrazione ma esiste sicuramente un pennacchio di inquinamento a valle della discarica di Gerenzano e da questa causato. Anche se non esistono rischi immediati per la potabilità delle acque in quanto i pozzi di approvvigionamento idropotabile sono posti o lateralmente o sotto il pennacchio, resta il fatto che una ampia porzione di territorio non è più utilizzabile per approvigionamento idrico. Tutto ciò avviene nonostante che i requisiti a suo tempo richiesti per la messa in sicurezza della discarica avrebbero dovuto garantire l’assenza di inquinamento a valle.
  36. 36. Perché? 1) La mancanza dell’impermeabilizzazione del fondo e l'innalzamento della falda sono le cause dell'aumento degli inquinanti nell'acqua di falda; 2) Il sistema di controllo (barriera idraulica) non funziona secondo i dati di progetto con una portata emunta che ormai è inferiore alla metà di quella originariamente prevista; 3) Probabimente per questi motivi non si è vista una significativa attenuazione del rilascio degli inquinanti in falda nel tempo; 4) Il sistema di monitoraggio è insufficiente sia per il numero di piezometri che per la distanza eccessiva degli stessi dalla barriera Conclusioni e proposte
  37. 37. 5) I parametri analizzati sono insufficienti in quanto non comprendono gli elementi più tossici sicuramente presenti nell’acqua emunta dai pozzi di sbarramento; 6) Dal sistema di monitoraggio attuale risulta un sistematico superamento dei limiti di legge. Conclusioni e proposte
  38. 38. Le nostre richieste: 1) Si richiede che la maglia dei pozzi piezometrici di controllo a valle sia più vicina alla barriera in modo tale da segnalare tempestivamente l’andamento dell’inquinamento della falda. 2) Il protocollo di controllo sia ampliato in modo da comprendere i principali parametri aventi rilevanza ambientale e igenico-sanitaria. 3) la messa in sicurezza mediante barriera idraulica sia quantomeno adeguata ai valori di progetto. Conclusioni e proposte
  39. 39. Grazie per l’attenzione Pier Angelo Gianni (Geologo e Consigliere comunale di Gerenzano) Francesco Brunetti (Ingegnere ambientale) Col contributo di un gruppo di lavoro composto da cittadini di Uboldo, Lainate, Origgio, Saronno e Gerenzano

×