Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Politiche di coesione

807 views

Published on

Politiche di coesione

Published in: Government & Nonprofit
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Politiche di coesione

  1. 1. 22/07/15 Politiche di CoesionePolitiche di Coesione Fondi Europei=RisorsaFondi Europei=Risorsa Quadro di coordinamento per la realizzazione deiQuadro di coordinamento per la realizzazione dei progetti volti allo sviluppo e alla coesioneprogetti volti allo sviluppo e alla coesione Antonella Rossi – Fondi Europei
  2. 2. 22/07/15 Gli obiettivi immediatiGli obiettivi immediati • Coordinamento delle politiche dellaCoordinamento delle politiche della coesionecoesione • Evitare interventi frammentati e pervenireEvitare interventi frammentati e pervenire ad una politica unica per l’individuazionead una politica unica per l’individuazione di settori nei quali investire o promuoveredi settori nei quali investire o promuovere investimentiinvestimenti
  3. 3. 22/07/15 Metodologia di lavoroMetodologia di lavoro • Tavolo tecnico che raccolga esperienze e contributi daiTavolo tecnico che raccolga esperienze e contributi dai soggetti interessati alla gestione del territorio (Europa,soggetti interessati alla gestione del territorio (Europa, Regione, Comuni) sia normativi che tecnici che possanoRegione, Comuni) sia normativi che tecnici che possano fondersi positivamentefondersi positivamente • La presenza di un dipartimento e di un tavolo compostoLa presenza di un dipartimento e di un tavolo composto da esperti che operano dal centro verso il territorioda esperti che operano dal centro verso il territorio significa che è necessaria una conoscenza dellasignifica che è necessaria una conoscenza della struttura “fisica” dei luoghi, della realtà socio-economica,struttura “fisica” dei luoghi, della realtà socio-economica, della realtà culturale.della realtà culturale. • Messa a punto di una strategia di indagine per laMessa a punto di una strategia di indagine per la conoscenza del territorio.conoscenza del territorio.
  4. 4. 22/07/15 • Promozione di sinergie e coordinamentoPromozione di sinergie e coordinamento tra i vari enti che a diverso titolo agisconotra i vari enti che a diverso titolo agiscono a livello locale per approdare allaa livello locale per approdare alla trasformazione della potenzialità deitrasformazione della potenzialità dei territori in realtà concreteterritori in realtà concrete Nuova politica per il territorioNuova politica per il territorio
  5. 5. 22/07/15 Gli obiettivi strategiciGli obiettivi strategici Promozione del territorioPromozione del territorio Motore di sviluppoMotore di sviluppo Innovazione di sistemaInnovazione di sistema Immagine del futuroImmagine del futuro
  6. 6. 22/07/15 Scenario socialeScenario sociale • Favorire la permanenza dei servizi pubblici essenziali (scuole, asili,Favorire la permanenza dei servizi pubblici essenziali (scuole, asili, poste, sportelli bancari) e servizi privati (bar, ristoranti, e qualsiasiposte, sportelli bancari) e servizi privati (bar, ristoranti, e qualsiasi altro centro di aggregazione) vuol dire non condannarealtro centro di aggregazione) vuol dire non condannare all’isolamento le popolazioni che vivono nelle aree interneall’isolamento le popolazioni che vivono nelle aree interne • Tenere conto dei cambiamenti sociali specialmente nella societàTenere conto dei cambiamenti sociali specialmente nella società urbanizzata; molti sogni sono stati infranti: occupazione fissa,urbanizzata; molti sogni sono stati infranti: occupazione fissa, sicurezza del posto di lavoro, qualità della vita che non riesce più asicurezza del posto di lavoro, qualità della vita che non riesce più a trovare conferma nei luoghi a forte concentrazione urbana, sonotrovare conferma nei luoghi a forte concentrazione urbana, sono indicatori di un malessere diffusoindicatori di un malessere diffuso • Le aree interne possono rappresentare il luogo del riappropriarsiLe aree interne possono rappresentare il luogo del riappropriarsi della propria vita, dei propri spazi e di una dimensione e condizionidella propria vita, dei propri spazi e di una dimensione e condizioni di vita più favorevoli (glocal/global)di vita più favorevoli (glocal/global)
  7. 7. 22/07/15 dal lavoro fisso a quello d’impresadal lavoro fisso a quello d’impresa • Lavoro imprenditoriale con conseguente rischioLavoro imprenditoriale con conseguente rischio di impresadi impresa • Per ridurre il rischio d’impresa occorrePer ridurre il rischio d’impresa occorre l’attivazione di tutte le risorse che consentano dil’attivazione di tutte le risorse che consentano di vanificarlo o ridurlo al minimo, si introduce ilvanificarlo o ridurlo al minimo, si introduce il concetto della responsabilitàconcetto della responsabilità • Il sistema a grappolo consente di realizzareIl sistema a grappolo consente di realizzare economie di scala che sono quelle della filiera eeconomie di scala che sono quelle della filiera e non della singola aziendanon della singola azienda • Si introduce il concetto di impresa socializzata:Si introduce il concetto di impresa socializzata: non più “capitalismo” personale ma messa innon più “capitalismo” personale ma messa in rete del capitale socialerete del capitale sociale
  8. 8. 22/07/15 Fare impresa attraversoFare impresa attraverso • attività economiche imprenditorialiattività economiche imprenditoriali sfruttando gli elementi locali naturali,sfruttando gli elementi locali naturali, intrinseci al territorio o per cultura eintrinseci al territorio o per cultura e tradizione o per una sorta di economiatradizione o per una sorta di economia identitaria.identitaria. • individuazione dei settoriindividuazione dei settori (se ne elencano alcuni a puro(se ne elencano alcuni a puro titolo esemplificativo:titolo esemplificativo: clima, ambiente, agroalimentare, turistico tenendoclima, ambiente, agroalimentare, turistico tenendo conto degli 11 OT)conto degli 11 OT) mediante i quali crearemediante i quali creare impresa.impresa.
  9. 9. 22/07/15 Intervento dei livelli istituzionali localiIntervento dei livelli istituzionali locali regionali ed europeiregionali ed europei • Formazione e perfezionamento degli amministratori locali per:Formazione e perfezionamento degli amministratori locali per: approdare ad una politica di coesione fra i territori;approdare ad una politica di coesione fra i territori; favorire l’utilizzo dei sistema di associazionismo dei servizi locali;favorire l’utilizzo dei sistema di associazionismo dei servizi locali; evitare politiche disomogenee che possono generareevitare politiche disomogenee che possono generare confusione e disparità, senza sortire alcun effetto praticoconfusione e disparità, senza sortire alcun effetto pratico positivo;positivo;
  10. 10. 22/07/15 ConclusioniConclusioni PassaggioPassaggio dalla logica della renditadalla logica della rendita (presidio del territorio e delle sue funzioni)(presidio del territorio e delle sue funzioni) alla logica del mercatoalla logica del mercato

×