F.Lippolis, Open source e Open Hospital

1,191 views

Published on

Slide dal Convegno dell’Osservatorio ICT nel Non-profit, 22 novembre 2010, Università degli Studi di Milano Bicocca

Published in: Technology, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,191
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

F.Lippolis, Open source e Open Hospital

  1. 1. Open source per il non-profit: Open Hospital Fabrizio Lippolis, Informatici Senza Frontiere Osservatorio ICT per il non-profit - Milano, 22/11/2010
  2. 2. Open source per il non- profit  Perché il software open source per il settore non-profit?  Motivi economici  Il software open source è distribuito liberamente  Utilizzo più consapevole del denaro per il raggiungimento degli scopi reali
  3. 3. Open source per il non- profit  Motivi ideologici  Condivisione del concetto di libertà su diversi aspetti  Sostenibilità ecologica allungando la vita dell'hardware  Motivi di adattabilità  La natura open del software consente di modificarne le funzionalità o di aggiungerne nuove ottimizzate sulle necessità  ISF associazione non-profit di informatici: Open Hospital
  4. 4. Cos'è Open Hospital  Software open source per la gestione del sistema informativo di ospedali rurali  Nasce nel 2006 per esigenze dell'ospedale St. Luke di Angal, Uganda  Richiesta del Dott. Mario Marsiaj che da 40 anni coordina l'ospedale  Tradotto in inglese, francese, italiano, swahili  Applicazione Java stand-alone che usa un DBMS MySQL  Ultima versione 1.4.1 disponibile su Sourceforge.net con codice sorgente distribuito sotto licenza GNU Public License (GPL) http://www.sourceforge.net/projects/angal/
  5. 5. Dov'è Open Hospital  St. Luke Hospital, Angal, Uganda  Ospedale Sant'Orsola, Matiri, Kenya  Ospedale Indira Gandhi, Kabul, Afganistan  Hôpital La Croix, Zinvié, Benin  Hôpital de Mokala, Congo
  6. 6. Cosa fa Open Hospital  Anagrafica pazienti  Registrazione dei dati dei pazienti, ricovero e dimissione, cartella clinica  Out Patient Department (OPD)  Registrazione delle visite ambulatoriali, ricerca su un gruppo di visite  Magazzino farmaceutico  Archivio farmaci e loro quantità iniziali  Gestione dei movimenti di carico e scarico  Gestione delle consegne ai pazienti
  7. 7. Cosa fa Open Hospital  Esami di laboratorio  Registrazione degli esami svolti dai pazienti (es. sangue, urine, test di gravidanza, ecc.)  Contabilità  Modulo di fatturazione delle prestazioni ospedaliere  Statistiche  Generazione report statistici in PDF sulle attività dell'ospedale  Possono essere richiesti dal governo del Paese in cui l'ospedale opera  Multiutenza  Definizione di diversi profili utente con accesso differenziato alle funzionalità
  8. 8. Casi di installazione  St. Luke Hospital di Angal  1 server Xubuntu con MySQL  4 notebook Xubuntu con Open Hospital  Ospedale Sant'Orsola di Matiri  1 server Ubuntu LTSP con MySQL  16 PC thin client Ubuntu desktop con Open Hospital  L'informatizzazione delle comunità ospedaliere seguite da ISF si basa interamente su software open source
  9. 9. Collaborazione con Università di Bari  Accordo per lo sviluppo di tesi di laurea sotto forma di stage aziendale  Due tesi di laurea triennale su Open Hospital seguite dal Prof. Filippo Lanubile  Modulo di comunicazione terapie mediante SMS  Modulo di acquisizione foto da webcam
  10. 10. Prima tesi: modulo comunicazione SMS  Sviluppata dalla tesista Valentina de Leonardis  Motivata dalla scarsa comunicazione o errata comprensione delle prescrizioni mediche  Alto tasso di presenza di telefoni cellulari (30% popolazione)  Comunicazione mediante SMS periodici delle prescrizioni a pazienti non ricoverati
  11. 11. Prima tesi: task utente 1. 2.
  12. 12. Prima tesi: task utente 3. 4.
  13. 13. Prima tesi: task utente 5. 6.
  14. 14. Seconda tesi: modulo acquisizione video  Sviluppata dal tesista Vito Latrofa  Motivata dalla difficoltà di identificazione dei pazienti spesso sprovvisti di documenti d'identità nei Paesi africani  Acquisizione di foto identificativa nei dati anagrafici del paziente
  15. 15. Seconda tesi: l’interfaccia del modulo Elenco dei dispositivi connessi Anteprima fotografie scattate Visualizzazio ne del flusso in acquisizione Pulsante per importare una foto in Open Hospital Risoluzioni disponibili Pulsante per scattare una fotografia
  16. 16. Seconda tesi: gestione dei dispositivi Icone associate allo stato dei dispositivi connessi: In acquisizione Tentativo di acquisizione in corso Non selezionato, spento Informazioni sul dispositivo
  17. 17. Seconda tesi: integrazione in OH Maschera di inserimento o modifica delle informazioni su un paziente
  18. 18. Seconda tesi: scattare foto La fotografia viene scattata e viene visualizzata una sua anteprima assieme agli scatti precedenti
  19. 19. Seconda tesi: importazione foto E’ possibile importare in Open Hospital la fotografia del paziente che è stata selezionata.
  20. 20. Grazie! www.informaticisenzafrontiere.org fabrizio.lippolis@informaticisenzafrontiere.org

×