Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
COMUNICARE IN RETE
PER LO SVILUPPO
Iniziativa realizzata col sostegno dell’Unione Europea
Progetto nr. DCI-NSAPVD/2012/279...
Obiettivi della ricerca
Monitorare il coverage dell’informazione
fornita dai media piemontesi sui temi della
cooperazione ...
L’analisi si è svolta per il periodo 1°aprile – 30 giugno 2013
Il database di MenteLocale ha permesso una ricerca per paro...
La maggior parte degli articoli è di piccole (35,4%)
o medie (33,3%) dimensioni
La maggior parte degli articoli è pubblica...
Lo studio si è focalizzato sull’edizione delle 19.35 in
onda dal 1°aprile al 30 giugno 2013
Due fasi: 1) ricerca per parol...
Le redazioni piemontesi
Indagine svolta tramite questionari online.
Sono state raccolte 21 risposte:
5 redazioni hanno per...
Gli attori della cooperazione:
il campione
La ricerca condotta sugli 'attori' della cooperazione aveva come
soggetto di an...
Gli attori della cooperazione:
le ONG e la comunicazione
L'analisi della comunicazione portata avanti dalle ONG ci ha
perm...
La formazione dei comunicatori
31%
69%
Grafico 5
Formazione scolastico/universitaria degli addetti alla comunicazione
Poss...
L’inquadramento dei comunicatori
41%
37%
22%
Grafico 3
Inquadramento addetti alla comunicazione
Volontari (n. 13)
Remunera...
L’inquadramento dei comunicatori
19%
50%
6%
25%
Grafico 8
Utilizzo dei social media
Non usa alcun social (n. 6)
Usa Facebo...
Gli attori della cooperazione:
gli Enti pubblici
Anche la parte di ricerca relativa agli Enti pubblici ha fatto emergere a...
Cos’è la cooperazione?
Per chi la fa
Per i giornalisti
[Quasi] Conclusioni
Il coverage mediale non è soddisfacente né per la quantità
della copertura né per la qualità delle rap...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La cooperazione fa notizia?

1,336 views

Published on

Intervento del professor Chepernich al seminario su L'innovazione digitale per raccontare lo sviluppo e la cooperazione internazionale", progetto Dev Reporter Network

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

La cooperazione fa notizia?

  1. 1. COMUNICARE IN RETE PER LO SVILUPPO Iniziativa realizzata col sostegno dell’Unione Europea Progetto nr. DCI-NSAPVD/2012/279-805 La comunicazione della cooperazione internazionale allo sviluppo in Piemonte Sara Minucci e Luca Prestia Resp. scientifico Cristopher Cepernich (Osservatorio Comunicazione Politica Università di Torino)
  2. 2. Obiettivi della ricerca Monitorare il coverage dell’informazione fornita dai media piemontesi sui temi della cooperazione internazionale allo sviluppo. Analizzare l’attività di comunicazione svolta dagli attori piemontesi della cooperazione internazionale allo sviluppo
  3. 3. L’analisi si è svolta per il periodo 1°aprile – 30 giugno 2013 Il database di MenteLocale ha permesso una ricerca per parole chiave sugli articoli pubblicati su 83 testate: cooperazione internazionale, cooperazione e sviluppo, internazionalizzazione, ONG, umanitari/o/a/e Inizialmente sono stati selezionati tutti gli articoli contenenti almeno una delle parole chiave (877) Successivamente, si è verificata l’effettiva attinenza degli articoli col tema indagato. Gli articoli individuati sono 237 Lo studio sulla stampa locale
  4. 4. La maggior parte degli articoli è di piccole (35,4%) o medie (33,3%) dimensioni La maggior parte degli articoli è pubblicata senza autore (64,9%) La maggior parte degli articoli contiene il termine umanitari/o/a/e (50,2%) La maggior parte degli articoli si trova nella sezione ‘Cronaca locale’ (60,7%) e nella sezione ‘Cultura e Spettacoli’ (12,6%) L’occasione della maggior parte degli articoli è data da eventi sul territorio (73,4%) Lo studio sulla stampa locale
  5. 5. Lo studio si è focalizzato sull’edizione delle 19.35 in onda dal 1°aprile al 30 giugno 2013 Due fasi: 1) ricerca per parole chiave nell’archivio video; 2) visione dell’edizione integrale della 1a settimana di aprile (1-7), della 2a di maggio (6-12) e della 3a di giugno (17-23) Nel periodo di analisi non sono stati trovati servizi dedicati alla cooperazione internazionale per lo sviluppo Lo studio sul TgR Piemonte
  6. 6. Le redazioni piemontesi Indagine svolta tramite questionari online. Sono state raccolte 21 risposte: 5 redazioni hanno persone specializzate nei temi della cooperazione internazionale per lo sviluppo La maggior parte delle redazioni non ha uno specialista perché tratta di rado tali temi (38%) o per mancanza di risorse (31%) La maggior parte (40,4%) dichiara di usare come fonti di informazione sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo contatti diretti e personali con gli attori coinvolti
  7. 7. Gli attori della cooperazione: il campione La ricerca condotta sugli 'attori' della cooperazione aveva come soggetto di analisi principale: le 32 ONG aderenti al Consorzio Organizzazioni non Governative piemontesi (COP) gli Enti pubblici aderenti al Coordinamento Comuni per la Pace della Provincia di Torino (Co.Co.Pa.) e quelli che non vi aderiscono In entrambi i casi si è proceduto con l'invio di un questionario telematico, cui hanno risposto: tutte e 32 le ONG 10 Enti Co.Co.Pa. (su 32) 9 Enti non Co.Co.Pa. (su 40) Nel caso delle 32 ONG si è poi deciso di approfondire l'analisi attraverso una serie di interviste a testimoni privilegiati
  8. 8. Gli attori della cooperazione: le ONG e la comunicazione L'analisi della comunicazione portata avanti dalle ONG ci ha permesso così di conoscere i 'numeri' di questa attività. In particolare: 1. Il profilo professionale in ambito giornalistico degli addetti alla comunicazione: Profilo giornalistico (n. 7) Profilo non giornalistico (n. 25) 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 22% 78% Grafico 4 Profilo professionale degli addetti alla comunicazione
  9. 9. La formazione dei comunicatori 31% 69% Grafico 5 Formazione scolastico/universitaria degli addetti alla comunicazione Possiede form. specifica (n. 10) Non possiede form. specifica (n. 22)
  10. 10. L’inquadramento dei comunicatori 41% 37% 22% Grafico 3 Inquadramento addetti alla comunicazione Volontari (n. 13) Remunerati (n. 12) Entrambe le categorie (n. 7)
  11. 11. L’inquadramento dei comunicatori 19% 50% 6% 25% Grafico 8 Utilizzo dei social media Non usa alcun social (n. 6) Usa Facebook (n. 16) Usa Twitter (n. 2) Usa più social insieme (n. 8)
  12. 12. Gli attori della cooperazione: gli Enti pubblici Anche la parte di ricerca relativa agli Enti pubblici ha fatto emergere alcune criticità registrate nella loro attività comunicativa, espresse in fase di autovalutazione finale: - 5 Enti Co.Co.Pa. e 4 Enti non Co.Co.Pa. ritengono di informare in modo solo sufficiente la cittadinanza; - 4 Enti Co.Co.Pa. e 4 Enti non Co.Co.Pa. ritengono di informare in modo non sufficiente la cittadinanza; - solo 1 Ente Co.Co.Pa. e 1 Ente non Co.Co.Pa. pensano infine di informare in modo completo ed esaustivo la cittadinanza Le proposte avanzate dalle due categorie di Enti sottolineano l'esigenza di affinare alcuni strumenti atti al miglioramento della comunicazione. Tra questi soprattutto: acquisizione o miglioramento delle strategie comunicative (e giornalistiche) per rendere più 'notiziabili' le informazioni prodotte corsi formativi finalizzati alla conoscenza dei meccanismi burocratico-organizzativi che sottostanno alla fase di progettazione
  13. 13. Cos’è la cooperazione? Per chi la fa Per i giornalisti
  14. 14. [Quasi] Conclusioni Il coverage mediale non è soddisfacente né per la quantità della copertura né per la qualità delle rappresentazioni La criticità più evidente è il carattere occasionale (media event) della copertura mediatica. Mancano strategie di medio periodo? Occorre strutturare le relazioni comunicazione/media superando, per es. il modello del riferimento personale Occorre puntare sulla professionalizzazione delle figure dei comunicatori Occorre innovare le pratiche di produzione della notizia “sgancianole” dalle routine: redazionali e narrative

×