Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

#JMO18 Food meets digital and tourism

268 views

Published on

Come il digitale impatta sul settore dell'agrifood, quali opportunità e quali incroci tra produzioni agricole e turismo. Ne ha parlato Carlo Vischi di H-Farm a #JMO18

Published in: Food

#JMO18 Food meets digital and tourism

  1. 1. F O O D M E E T S D I G I T A L OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  2. 2. come il digitale impatta sulla filiera dell’agrifood anche in relazione al turismo enogastronomico OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  3. 3. digital food? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  4. 4. ESPERIENZAPRODOTTOCOMUNICAZIONE NEL FOOD IL DIGITALE STA CAMBIANDO TUTTO OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  5. 5. “Anche nel food sta iniziando la rivoluzione digitale e non seguirla vorrà dire esserne tagliati fuori. L’Italia ha il vantaggio competitivo di essere leader perché quando il mondo pensa all’Italia, si pensa al food. Italia è il riferimento a cui le persone guardano in merito al meglio per il cibo e la cucina di qualità. E se l’attraversiamo, l'Italia è un unico tesoro di diversità alimentare, il mondo guarderà in Italia per le nuove idee legate al concetto di food e digitale” Jeremy Rifkin, Expo ambassador, aprile 2015 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  6. 6. “solo il 43% delle aziende italiane attive nella produzione e commercializzazione di prodotti enogastronomici intende investire in figure specializzate in area digital marketing, un dato che dimostra la scarsa confidenza delle aziende della food industry italiana con il mondo del web marketing in generale e dell’eCommerce in particolare” “Work in Food, future jobs trends in the food industry” ricerca ManpowerGroup per Expo Milano 2015, Febbraio 2015 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  7. 7. società di consulenza FleishmanHillard, giugno 2015 La fotografia del vino made in Italy (l’analisi ha coinvolto le prime 25 cantine italiane per fatturato) sul web è deprimente. Di queste appena due danno ai clienti la possibilità di acquistare direttamente online, 17 hanno un account Facebook ma solo 13 lo hanno aggiornato nell’ultima settimana, delle 12 presenti su Twitter quattro utilizzano il servizio meno di una volta al giorno. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  8. 8. “il brand Made in Italy nel food viene ricercato in rete in maniera impressionante, ma la domanda di questo brand (il terzo nel mondo) rimate insoddisfatta. ci sono enormi potenzialità e opportunità” Google Italia, luglio 2015 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei confermato all’ Internet Governance Forum Venezia 15/11/2016
  9. 9. “su 1,2 milioni di imprese italiane nel settore agroalimentare, solo 62.000 hanno un dominio “.it”, e appena 33.210 hanno un sito internet . Questo è il vero “digital divide” del settore” “Fine: The food in the NET observatory” indagine firmata da “REGISTRO.IT”, settembre 2015 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei confermato all’ Internet Governance Forum Venezia 15/11/2016
  10. 10. “Food is the next barrier for Information Technology. We are at the beginning of enormous innovation…” Bill Gates, gennaio 2016 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  11. 11. “nel 2025 si venderanno online oltre il 20% di alimenti e bevande, l’industria agroalimentare è matura per la rottura delle attuali regole di mercato. Solo il 10% dei brand offrono oggi una vendita diretta online i cui prodotti sono quasi completamente dagli ecommerce marketplayer che hanno competenze digitali . Il mercato del futuro sarà controllato da loro e dai loro nuovi brand in private label” Mitch Barns, CEO Nielsen agosto 2017 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  12. 12. L ’ I N T E R A C A T E N A D E L F O O D S T A C A M B I A N D O P R O D U Z I O N E D I S T R I B U Z I O N E T R A S F O R M A Z I O N E C O N S U M O OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  13. 13. oggi le aziende della filiera agrifood sono molto digitalizzate nella fase di produzione OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  14. 14. campanacci wireless OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei agrifood è uno dei segmenti con più altissima adesione al Piano Industria 4.0
  15. 15. ma tornano analogiche dopo aver impacchettato, inscatolato, imbottigliato, ecc OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  16. 16. innovazione e agricoltura ricerca“agrinnova”sucampione429impreseagricole OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  17. 17. il 66% si dice innovativa ma… ricerca“agrinnova”sucampione429impreseagricole negli Usa siamo al 82% OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  18. 18. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei quota consorzi comparto Food per canale di comunicazione utilizzato (2017) 87% fiere Italia +1% sponsor +0% fiere estero +0% tv +0% stam pa +7% web +10% 66% 56% 37% 35% 24% 16% 16% radio +1% affissioni -7% rapporto ISMEA 2017 (del 24/01/18) il Web è passato dal 33% nel 2015, al 46% nel 2016 no al 56% del 2017, per una crescita del +23% in due anni
  19. 19. Infografica 6.2 consorzi che utilizzano i social network (2017) Infografica 6.3 consorzi con profilo social e utenti ingaggiati (2017) 42% 65% TOTALE ORGANISMI PRODUTTORI CONSORZI RICONOSCIUTI 48% FOOD 35% WINE 66% FOOD 64% WINE +11% su 2016 41% +10% su 2016 19% +0% su 2016 14% +1% su 2016 11% +7% su 2016 2.311.700fan 177.504follower 4.526.539visualizzazioni 15.111follower
  20. 20. ma non sono tutto… e oggi non ne parlerò ;-)certo i social media sono uno strumento fondamentale ma non sono più il cambiamento ed oggi non ve ne parlerò
  21. 21. inoltre la filiera dell’agrifood sta vedendo la nascita di una nuova figura d’impresa:
 l’ARTISANS OF FOOD OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  22. 22. il digitale può essere la leva per il mondo artigiano, sia esso artistico o legato alla filiera enogastronomica OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  23. 23. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  24. 24. cantine di vino, dolci, formaggi, birra artigianale, torrefazione di caffè, panificazione, conserve, cioccolato in pratica il Top del Made in Italy… OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  25. 25. ma questo video era nel Padiglione USA ad Expo Milano 2015 :( OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  26. 26. la tendenza però è di non presidiare i mercati pensando che non serva OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  27. 27. l’Italian Sounding è colpa nostra (anche) OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  28. 28. il food online vale ormai miliardi di dollari solo in Italia sono 600 milioni annui nel 2016 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  29. 29. I NUMERI DEGLI INVESTIMENTI IN STARTUP FOOD IL BOOM NEL 2014 (NEGLI USA) + 2 7 0 %1 . 1 B N Investimenti US startup 2014 Aumento YoY 2013 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  30. 30. Nel 2015 ci si è avvicinati ai 7 miliardi di dollari e la competizione è ormai mondiale “Global Food Investment 2015” source Rosenheim Advisor OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  31. 31. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  32. 32. per certi aspetti sono nella stessa situazione delle aziende turistiche 15 anni fa di fronte all’arrivo del WEB OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  33. 33. Tour Operator OLTA GDO ecommerce marketplayer Player Tradizionali DOTCOM OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  34. 34. BUT GROCERIES ARE THE BIGGEST OPPORTUNITY IN E-COMMERCE Source: US Census Bureau, BI Intelligence estimates Digital’s Share Of US Retail Sales 0% 20% 40% 60% 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 E2014 E2015 E2016 Clothing & accessories Health & personal care Electronics, appliances, computers Food & beverage Furniture & home furnishings Media, sporting & hobby goods OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  35. 35. AMERICANS WILL SPEND OVER $700 BILLION TOTAL ON GROCERIES IN 2016 Source: US Census Bureau, BI Intelligence estimates Total US Sales Of Grocery $0 $100 $200 $300 $400 $500 $600 $700 $800 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 E2014 E2015 E2016 Billions OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  36. 36. EVEN THOUGH ONLY 2% OF ALL GROCERY SALES WILL TAKE PLACE ONLINE… Source: US Census Bureau, BI Intelligence estimates US Grocery E-Commerce Sales $0 $50 $100 $150 $200 $250 $300 $350 $400 $450 $500 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 E2014 E2015 E2016 Billions 1 , 4 B I L L I O N S OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  37. 37. CONSUMERS OF ALL AGES HAVE SHOWN INTEREST Source: AT Kearney US Shoppers That Have Bought Groceries Online 7% 11% 5% 7% 6% 7% 25% 37% 34% 28% 32% 25% 18-24 25-34 35-44 45-54 55-64 65 and older 2014 2015 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  38. 38. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  39. 39. INSTACART WILL PROCESS $600 MILLION IN ONLINE ORDERS IN 2016 Source: BI Intelligence estimates Instacart Annual Sales Handled $0 $100 $200 $300 $400 $500 $600 $700 2012 2013 2014 P2015 E2016 Millions OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  40. 40. OVER HALF OF THESE SALES WILL OCCUR ONLINE IN 2016 Source: US Census Bureau, BI Intelligence estimates US Sales Of Media, Sporting & Hobby Goods $0 $10 $20 $30 $40 $50 $60 $70 $80 $90 $100 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 E2014 E2015 E2016 Billions In-Store Digital OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  41. 41. il mercato del vino online, è cresciuto del 600% dal 2007 e che nel 2016 valeva 4,3 miliardi di euro nel mondo OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  42. 42. 2017
  43. 43. 2014 2015 2016 2017 327 397 575 812 fatturato milioni € %sul totale fatturato 14%15% 8% 9% ecommerce in Italia food&wine OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  44. 44. I L R A F F R O N T O C O N L ’ E S T E R O N E L G R O C E R Y Il confronto con l’estero nel Food&Grocery Penetrazione online sul totale consumi Spesa media per abitante Annuale (€/anno) 0,25% 6 4% 120 8% 210 2% 58 Fonteosservatori.net OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  45. 45. La Grande Distribuzione Organizzata ha nuovi attori nell’ecommerce La linea di Amazon dedicata al Food, fa della precisione del delivery il suo punto di forza. Molto attenti al mercato italiano, hanno avviato partnership con Poste Italiane per consegna capillare. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  46. 46. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  47. 47. dopo lo strapotere delle OLTA chi sarà la OLGDO del futuro? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  48. 48. o meglio: ci sarà una OLTAGDO? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  49. 49. sarà Amazon a offrirti di visitare i territori del vino che hai appena acquistato o Booking.com a proporti una cesta di prodotti del territorio che hai visitato? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  50. 50. come difendersi? mantenendo il contatto digitale con i clienti OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  51. 51. As Italians, just like food, it is quite“our business”. Food is the new fashion #foodtelling FASHION 53 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  52. 52. italian chinese mexican french thai spanish japanese #(nazionalità)food periodo 10 ottobre - 10 novembre 2015 #italianfood è il primo hashtag per le cucine occidentali OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  53. 53. “Fu Bocuse a dirmi 30 anni fa che la cucina francese decadrà quando i cuochi italiani si renderanno conto del patrimonio di ricette e prodotti che hanno invece di dimenticarlo per ignoranza, esterofilia, per moda” Gualtiero Marchesi OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  54. 54. e lo sono moltissimo quando viaggiano OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  55. 55. i foodies … raccontarsi tramite il cibo 57 480 milioni di foto di piatti su Instagram una ricerca su 10 milioni di foto con hashtag #foodporn di 1.700k utenti: primi USA, poi Italia e UK OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  56. 56. i clienti del food sono digitali: foodies e winelovers OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  57. 57. MomentFeed has identified a strong correlation (0.90) between check-ins and sales, which makes check-ins a fair representation of foot traffic across locations. A closer look at Instagram photos as a percentage of check-ins (Facebook and Foursquare check-ins combined) therefore gives an idea of how many of a restaurant’s customers take photos when they visit. INSTAGRAM PHOTOS AS A PERCENTAGE OF CHECK-INS 11.10% 10.79% 9.66% 7.18% 6.62% 6.42% 4.98% 4.78% 2.91% 2.88% 2.81% 2.71% 2.54% 2.35% 1.55% 1.42% 1.16% 0.99% 4.67% 4.66% 4.23% 4.05% 3.61% 3.52% 3.45% 3.28% 3.16% 18.31% 15.18% 11.17% Data provided by MomentFeed OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  58. 58. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  59. 59. il mobile impatta anche nella ristorazione OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei googleresearchh-marzo2017perUSAeAustralia
  60. 60. il mobile impatta anche nella ristorazione OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei googleresearchh-marzo2017perUSAeAustralia
  61. 61. 79% dei clienti legge almeno da 
 6 a 12 recensioni 
 prima di scegliere un ristorante 83% dei clienti piace leggere recensioni bilanciate, che descrivano i pro e i contro 80% dei clienti apprezza un ristorante ancora di più se il personale risponde con attenzione 
 alle recensioni
  62. 62. DI COSA SI PARLA? Tra gli argomenti più discussi e commentati dagli ospiti spiccano - Servizio - Luogo - Menu Non mancano però moltissimi riferimenti allo Chef e al Sommelier
  63. 63. Le ricerche relative a “Food & Kitchen” sono ormai di gran lunga maggiori su mobile Mobile Computer/Tablet Source: Google Data January 2012 - April 2015 United States 2012 2013 2014 2015 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  64. 64. Grow Planet the ® AgriFood Digital Company OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  65. 65. clienti che cercano e parlano di brand e territori che si fanno trovare e interloquiscono con loro OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  66. 66. LA PRESENZA DEI BRAND SU DI VIVINO E INSTAGRAM Incrociando i numeri delle etichette di VIVINO e quelli degli hashtag su INSTAGRAM possiamo vedere come il prosecco, assieme al Chianti, guidi la classifica italiana su VIVINO (ma restando indietro rispetto ai vini francesi). Mentre su INSTAGRAM #Prosecco non solo distanzia tutti i brand italiani (ed il Bourgogne) per numero di occorrenze, ma recupera terreno sul Bordeaux. Bordeaux Bourgogne Cham pagne Prosecco Chianti Barolo Brunello Am arone Franciacorta Trento DOC 2.360.000 376.000 8.500..000 1.600..000 314..000 191.000 116..000 90.000 170.000 13.000 41.600 21.980 27.260 10.260 11.540 4.460 2.020 2.760 120 340 # Post su Instagram # Etichette su Vivino OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  67. 67. la tracciabilità alimentare sta diventando sempre più uno strumento di marketing OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  68. 68. la (vera) storia della “FELICI con
 POCO” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  69. 69. se il QRCODE manda il tuo cliente ad un link scelto da te il BARCODE riporta un NUMERO: 8002503887182 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  70. 70. 8002503887182 8002503887182 8002503887182 e qualcuno sta pagando (pochissimo per altro) per essere in testa nella ricerca di quel numero 8002503887182 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  71. 71. FELICI con POCO - Vino FELICI con POCO - Vino FELICI con POCO - Gran riserva tenuta della Casa 8002503887182 8002503887182 8002503887182 8002503887182 Vino “della casa della famiglia” “della casa della famiglia” Felici con POCO “della casa della famiglia” Felici con POCO 8002503887182 8002503887182 8002503887182 8002503887182 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  72. 72. 8002503887182 mentre il primo sito italiano è in 38esima posizione è venduto a 32 euro contro un costo consigliato di 14 euro è venduto a 35 euro contro un costo consigliato di 14 euro 8002503887182 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  73. 73. “su 100 bar code letti su 100 bottiglie di vino italiano la successiva ricerca in Rete ha dato 88 risultati di ecommerce stranieri che vendevano quelle bottiglie. Nessun sito italiano nei primi 20. Nessun produttore trovato sulle 100 ricerche” “ricerca Grow The Planet” indagine effettuata al Merano Wine Festival 2016, novembre 2016 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  74. 74. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei nel 2017 (96 %) la situazione è leggermente migliorata ma le aziende produttrici rimangono fuori dal mercato (meno di 40 siti italiani su circa 1.700) Tra le DotCom italiane spicca la Giunti Editori (non a caso) con un apposito catalogo su Amazon… “ricerca Grow The Planet” indagine effettuata al Merano Wine Festival 2017, novembre 2017
  75. 75. oltre la tracciabilità che connessione può esserci tra un QRCode e il turismo digitale? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  76. 76. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  77. 77. forse il QRCode sta trovando una sua ragione di essere OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  78. 78. quante milioni di bottiglie DOC e DOCG si producono in Italia su cui si potrebbe mettere un QRCODE? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  79. 79. e quanti sanno che c’è già per altro ? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  80. 80. il digitale può diventare l’anello di congiunzione tra prodotto locale di qualità e “food tourism” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  81. 81. sta cambiando qualcosa nel turismo abbinato al food? OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  82. 82. torna il concetto del “Viaggio in Italia” alla ricerca di luoghi poco noti e trafficati OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  83. 83. “una larga maggioranza di coloro che visitano l’Italia hanno il desiderio di tornarci” “Viaggio in Italia - Fondazione Italia Patria della Bellezza” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  84. 84. hanno vissuto l’esperienza “italian life style” di cui il food è base fondante OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  85. 85. motivo per cui le località colpite dal fenomeno “turismo di massa” sono oggi meno attrattive OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  86. 86. molti territori cominciano a pensare a sé stessi anche come esperienza food OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  87. 87. due i turismi classici connessi al food: agriturismo enogastronomico OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  88. 88. oggi il concetto si è allargato: il food tourism non è più solo “offerta” ma “relazione” ed “esperienza” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  89. 89. la differenza oggi non è il termine foodtourism in sè, ma che secondo una recente ricerca l’ 88,2% dei travellers mette il cibo locale come primo valore percepito di un viaggio OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  90. 90. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  91. 91. chi è “molto soddisfatto” dell’esperienza di viaggio in Italia poi compra “italiano” “Viaggio in Italia - Fondazione Italia Patria della Bellezza” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  92. 92. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei export settori produttivi variazione %
 2016 su 2015 variazione %
 2015 su 2014 turismo internazionale 2,3% 3,8% export totale 1,2% 3,8% attività manifatturiere 1,2% 3,8% mobili e prodotti legno 0,4% 4% tessili e abbigliamento 1,2% 1,7% prodotti alimentari 4,2% 6,5% agricoltura 3% 11% il turismo internazionale come voce di esportazione elaborazioneCISETsudatiINSTATEBANCAD’ITALIA maggio2017
  93. 93. Per il FOOD TOURISM si tratta di uno scenario simile per l’industria del turismo d’avventura un decennio fa. Originariamente identificato come un settore per i giovani backpackers e persone altamente sportive, il turismo d’avventura ora comprende molti tipo di esperienze di viaggio attivi per tutte le età e di budget. OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  94. 94. la World Food Travel Association ha recentemente sviluppato uno strumento di ricerca definito “PsychoCulinary Profiling”, che fornisce ai DMO manager uno strumento per segmentare preferenze dei “foodies”. Food Tourism Strategies to Drive Destination Spending - Skift Team OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  95. 95. UNWTO 1st World Forum on Food Tourism in San Sebastian, Spain in 2015 ci sono decine di casi di successo: South Australia, North Ireland, Catalonia, Nashville, Miami, Hong Kong, Singapore, Basel… OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  96. 96. “We believe the best way to experience culture is through food…. … We believe in local. We believe in authentic. OCTA-Skift-The-Rise-of-Culinary-Tourism OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  97. 97. aderiscono 120 ristoranti certificati oltre 400 “farmers & artisans” OCTA compra spazi espositivi nei ristoranti (menù e locandine) e paga formazione OCTA promuove i ristoranti certificati in maniera massiccia durante gli eventi turistici OCTA sostiene tutte le attività di social media marketing del progetto avviano una piattaforma B2B di interscambio prodotti FoodTourismStrategiestoDriveDestinationSpendingreportbySkiftgiugno2016 OCTA agenzia pubblico-privata nata a fine 2014 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  98. 98. risultato: 15 milioni $ spesi nel territorio in più rispetto al 2014 OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  99. 99. ma non è cambiata solo la strategia, è cambiata anche la tecnologia che ha cambiato i turisti OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  100. 100. @MKL! OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  101. 101. "Le persone sono ciò che umanizza e rende un'esperienza attraente e accattivante. Gli chef sono ambasciatori di un territorio. Si deve lavorare sullo storytelling e il racconto, la costruzione di una narrazione del cibo nella destinazione, alla ricerca di nuovi punti di vista che riguardano la bellezza dell'unicità. L'era digitale moltiplica i canali, promuove le conversazioni e offre l'opportunità di ascoltare. Tuttavia, la costruzione del messaggio con il pubblico rimane vitale. Il messaggio deve essere sempre fonte di ispirazione; un invito a sognare." “relazione conclusiva dei lavori del 1° WTO World Food Tourism Forum 2015” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  102. 102. “...Le chiavi del successo per la corretta gestione del Turismo Enogastronomico da parte della destinazione e per ottenere il successo dell’offerta di prodotti enogastronomici al modo del turismo sono i seguenti: leadership, creatività, lavoro di squadra, visione a lungo termine, e il coraggio di definire degli obiettivi ambiziosi. Il lavoro di squadra comporta la collaborazione a tutti i livelli, vale a dire, tra pubblico e privato, pubblico- pubblico e privato-privato… e deve includere elementi di trasparenza e di tutela dei consumatori…” “relazione conclusiva dei lavori del 2° WTO World Food Tourism Forum 2016” OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  103. 103. e nel mondo ci si comincia ad interrogare su come il food Tourism possa essere anche la soluzione per ridurre gli impatti del turismo di massa OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei When destinations go viral, tensions between locals and visitors can run high. Promoting local food systems can up the ante for residents by maximizing the economic impact of tourism dollars. Building a deeper narrative around local food and culture can also create more fulfilling experiences for the right kind of tourist
  104. 104. il turismo può (anzi deve) essere una risorsa strategica anche per il nostro export nell’agrifood OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  105. 105. Il turismo del futuro? Parte dai cittadini residenti, dalla loro qualità della vita, dalla capacità di essere felici, dalla loro cura verso la terra che abitano. I turisti arriveranno di conseguenza. Carlo Petrini – Slow Food OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei
  106. 106. grazie! Andrea Casadei - andrea.casadei@h-farm.com OperasottotutelaCreativeCommons autoreAndreaCasadei

×