Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Dal 3D al GIS (2019)

609 views

Published on

Lezione 1 del laboratorio "Dal 3D al GIS"

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Dal 3D al GIS (2019)

  1. 1. DAL 3D AL GIS Arci - Ravenna Sessione 2019 Presentazione a cura diT. Saccone Nuove tecnologie per l’Archeologia
  2. 2. Associazione Minerva – Chi siamo: L’AssociazioneCulturale Minerva nasce dalla passione per la Cultura, nelle sue mille sfaccettature, di un gruppo archeologi, ex studenti della Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’UniversitàAlma Mater Studiorum di Bologna.
  3. 3. Dal 3D al GIS: Laboratorio composto da 2 Moduli Scansione 3D Elaborazione GIS
  4. 4. Sistemi di rilievo ed Elaborazione 3D: • Laser Scanner • Estrusione • Mediante la segmentazione di scansioni tomografiche (TAC- MicroTAC) • Foto Scansione 3D
  5. 5. Il Laser Scanner: • E’ il sistema di rilievo più preciso ed affidabile oggi sul mercato. • Costo elevato • Necessità di costante manutenzione ed aggiornamento • Elevato grado di complessità nell’utilizzo dello strumento http://www.archicultura.it
  6. 6. Laser Scanner Il risultato finale è eccezionale, preciso oltre ogni immaginazione. Il costo della strumentazione è molto elevato; quindi non adatto al rilievo archeologico. Chiesa di Santa Caterina (AQ) – Analisi post terremoto dell’edificio http://www.tracciatori.com/en/servizi/restauro/chiesa-santa-caterina
  7. 7. Laser Scanner Portatile eSense • eSenseV2 è uno scanner 3D che funziona con PC o con un normale Ipad - Iphone6. • La risoluzione di scansione è medio bassa. • Consente la condivisione immediata dei modelli ottenuti mediante Sketchfab
  8. 8. Elaborazione per Estrusione Tecnica che crea elementi 3D avvalendosi di figure geometriche standard. Il risultato è esteticamente interessante ma non è una metodologia adatta ad un rilievo archeologico. Invece è estremamente utile in ambito comunicativo. Blender è il principale software di modellazione (Open Source) http://www.rendercad3d.com/
  9. 9. Elaborazione 3D da MicroTAC Questo metodo di elaborazione è estremamente sofisticato e consente di ottenere un modello 3D segmentando la scansione tomografica. Il metodo è applicato in ambiente antropologico. E’ estremamente utile nell’analisi metrica di campioni fossili. Questa tecnica ricostruisce solamente il modello geometrico, non permette di generare delle texture. C. Margherita et al. - 2016
  10. 10. La Foto-Scansione • Consente di ottenere un’elaborazione 3D utilizzando delle immagini scattate con qualsiasi macchina fotografica. • Il lavoro di elaborazione è semplice e consente di georeferenziare il modello ottenuto • E’ un sistema di lavoro adatto al rilievo archeologico in quanto consente di ridurre i tempi necessari in cantiere. Altare di Romolo e Marte – OstiaAntica – 3D EditingT. Saccone (AC-Minerva)
  11. 11. • Disposizione mire • Rilievo topografico • Acquisizione dati fotografici da Drone • Elaborazione 3D / DEM automatizzata ed elaborazione GIS • Pubblicazione delleTavole Cartografiche – Esportazione modello 3D Solak 1 – Armenia - 2017 Dal 3D al GIS – Processo di lavoro Editing byT. Saccone (ISMEO)
  12. 12. Riutilizzo dei dati 3D Solak 1 – Armenia - 2017 Editing byT. Saccone (ISMEO)
  13. 13. Acquisizione immagini: • Le immagini devono essere della migliore risoluzione possibile • Devono presentare un’ottima nitidezza • Devono avere una buona esposizione • Se la camera lo permette si consiglia di salvare il dato grezzo RAW in modo da poter post-produrre ogni immagine migliorando la qualità del modello
  14. 14. Acquisizione immagini:
  15. 15. Elaborazione 3D eTexture • Conoscere le caratteristiche della macchina che si sta utilizzando • Scegliere accuratamente le immagini prima di lanciare l’allineamento • Impostare il software nella maniera ottimale al primo avvio in modo da utilizzare il 100% delle risorse di sistema (CPU & GPU) • Definizione dei processi da eseguire in sequenza in modo da ottimizzare il tempo a disposizione. Sinaw - Grave 58 - 2014 Editing byT. Saccone (ISMEO)
  16. 16. Un Sistema GIS non è altro che un software che consente di rappresentare la realtà arricchendola con una serie di informazioni (Raster,Vettoriali, alfanumeriche, fotografiche…). •Raster: Immagini •Vettore: Poligono, punto o linea •Alfanumerico: Database TABELLA ATTRIBUTI RILIEVO VETTORIALE Il GIS e l’archeologia
  17. 17. Elaborazioni da Shahr-i Sokhta (IRAN) I Quartieri Centrali e il Palazzo Bruciato (fasi).T. Saccone (ISMEO) http://iran.os-culture.org/index.php/en/shahr-i-sokhta In archeologia serve definire anche il tempo; i sistemiGIS consentono di organizzare i dati di un sito archeologico dividendoli per fasi. Siamo noi a definire i parametri di visualizzazione grazie alle informazioni inserite nella tabella degli attributi. Il GIS e l’archeologia
  18. 18. La stampa 3D e il Patrimonio Culturale
  19. 19. Collezioni tattili 3D ArcheoLab www.3darcheolab.it
  20. 20. Museo Civico di Albano Laziale, testina in terracotta dipinta, alta circa 9 cm. 3D ArcheoLab www.3darcheolab.it Collezioni tattili
  21. 21. La stampa 3D per il restauro Il restauro delle statue di Palmira (Siria) - 2017

×