Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Lavorare con le emozioni

6,242 views

Published on

Nel corso della nostra vita ci vengono insegnate molte cose. Raramente ci viene insegnato come trovare una saggia relazione con le nostre emozioni, che non sia sopprimerle e controllarle, né lasciarle occupare tutto il nostro panorama interiore

Published in: Education
  • Dating direct: ❶❶❶ http://bit.ly/2u6xbL5 ❶❶❶
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Follow the link, new dating source: ♥♥♥ http://bit.ly/2u6xbL5 ♥♥♥
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

Lavorare con le emozioni

  1. 1. Lavorare con le emozioni! Ritiro di bioenergetica e mindfulness 12 - 14 settembre 2014 © Nicoletta Cinotti 2014
  2. 2. Le emozioni • Spesso abbiamo paura delle nostre emozioni. A volte perché ci fanno perdere il controllo. Altre volte perché ci portano in luoghi dolorosi della nostra storia! • Possiamo avere un approccio diverso nei confronti delle emozioni che emergono durante la pratica.! • Possiamo considerarle degli “acceleratori di trasformazione”
  3. 3. Le emozioni in bioenergetica ! Lowen afferma con forza e chiarezza che lo scopo del lavoro corporeo è sentire le emozioni. Sono le emozioni che permettono di raccogliere le informazioni necessarie per la nostra relazione con il mondo e per la nostra capacità di contatto con la realtà. Sentire le proprie emozioni permette al processo di autoregolazione di realizzarsi.
  4. 4. “Tagliare” le emozioni • Le nostre contrazioni muscolari e la limitazione del respiro connessa alla tensione tagliano fuori le emozioni. Le emozioni non spariscono, anche se non le percepiamo chiaramente: diventano un rumore di sottofondo che forma l’umore delle nostre giornate
  5. 5. Le emozioni e il presente • Per essere pienamente presenti abbiamo bisogno di riconoscere e accettare tutte le nostre emozioni, tutte le parti di noi. Senza imbarazzo o vergogna, con gentilezza e consapevolezza.! • La meditazione mindfulness e la bioenergetica ci permettono di sperimentare le nostre emozioni, nude e crude, al di là dell’etichetta “giusto” o “sbagliato”.
  6. 6. Le difese e la regolazione • Scegliamo di tagliare le nostre emozioni come modo per regolarle. Strutturiamo così le nostre difese. Probabilmente nel momento in cui lo facciamo quella è la soluzione migliore per andare avanti. Dopo rimaniamo incastrati in una vecchia modalità di risposta che limita la nostra libertà espressiva e sostituisce la padronanza con il controllo. Per cambiare strada abbiamo però bisogno di avere nuovi strumenti.
  7. 7. L’Integrazione • L’integrazione tra mindfulness e bioenergetica permette di attivare o ri- attivare le nostre capacità di autoregolazione, ristabilendo un clima di accettazione, comprensione e gentilezza.! • Aiutandoci ad andare oltre alle nostre narrazioni abituali per vedere la realtà così com’è. Nella sua semplice natura.
  8. 8. Il significato di ciò che accade • In questo modo il significato di ciò che accade non nasce dalle idee ma dalla nostra esperienza e acquista una forza e una veridicità unica

×