Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
UN PIANO PER LA MONTAGNA
Ugo Parolo
Sottosegretario ai rapporti con il Consiglio regionale, alle politiche per la Montagna...
IL NOSTRO TERRITORIO
10.260 Kmq, 1.253.084 Abitanti
il 43% del territorio regionale è montano
... e la rappresentanza?
2
«Regione Lombardia svilupperà la propria politica per la montagna con azioni coordinate e
interdisciplinari sia nei proces...
EUSALP
Macroregione alpina
Montagna e pianura insieme in un rapporto paritario
Protecting Alps
Developing Alps
Connecting ...
NUOVO FONDO COMUNI CONFINANTI
Una collaborazione nel segno dell’autonomia
5
 Fondo istituito nel 2009 con risorse proveni...
6
STRATEGIA NAZIONALE AREE INTERNE
La Strategie Nazionale Aree interne (SNAI) ha lo scopo di promuovere lo
sviluppo locale...
UN IMPEGNO COMUNE PER LA MONTAGNA
ESEMPI CONCRETI
L.r. 19/2014 SONDRIO
«Prima forma
sperimentale di
autonomia e di
partecipazione diretta»
Il territorio par...
ESEMPI CONCRETI
Parco dello Stelvio
9
Gli interventi previsti
ammontano a € 21 Mln
di cui circa € 16 Mln a
valere sul Fond...
ESEMPI CONCRETI
Fondo delle Valli Prealpine
10
€ 5.142.856,00
per i comuni
montani della
provincia di Brescia
e Bergamo
€ ...
IL TERRITORIO AL CENTRO
12
VERSO MONTAGNA FUTURO
Road map
Evento
Finale
novembre
Regione Lombardia
Avvio
14 marzo
Regione
Lombardia 12
maggio
Luin...
13
PERCHE’ UN PIANO DEDICATO
Obiettivi
Costruire dal basso, in modo partecipato, un modello
di governance più semplice e ...
14
Oggi parliamo di: GOVERNANCE E COMUNITA’
Fare rete per le comunità della montagna
 Servizi per le imprese e le start u...
15
TEMPI
……
«partecipazione e co-
progettazione»
GRAZIE PER L’ATTENZIONE
In collaborazione con
#siamounasquadra
#montagnaf...
Il valore di un territorio e delle sue ricchezze
per lo sviluppo di un brand:
l’Accordo di Programma come modello di
coope...
 L’acqua nelle sue diverse espressioni:
a) acqua minerale conosciuta in tutto il mondo per la sua qualità e che porta nel...
Le risorse del territorio
 «Accordo di Programma per la realizzazione degli interventi di
riqualificazione e valorizzazione delle strutture termali...
 30 gennaio 2007: sottoscrizione dell’AdP (Regione Lombardia, Provincia
Bergamo, Comune San Pellegrino con l’adesione del...
COMPARTO 3
• Funicolare
• LocalitàVetta
• Area Paradiso
COMPARTO 1
• Casinò
• ex-AlbergoTerme
• Terme
• Area ex-Sanpellegr...
Risultati raggiunti:
 restauro Casinò e recupero teatro del Casinò: euro 6.283.208;
 apertura del nuovo CentroTermale ne...
Interventi in corso di realizzazione:
 recupero Grand Hotel (2° lotto di lavori per un importo di euro 18.650.000 finanzi...
 Stato di attuazione dell’AdP: con i finanziamenti assicurati da Regione e da
Governo negli anni 2015/2016, tutti gli int...
 Riapertura della Casa da Gioco: l’autorizzazione all’apertura del Casinò costituirebbe un
ulteriore fondamentale tassell...
 La scarsità di risorse finanziarie, rende indispensabile il coinvolgimento di operatori privati in
progetti e iniziative...
Grazie per l’attenzione
SINERGIA è un’azienda impegnata
nella produzione di impianti per il
trattamento dell’aria compressa e
gas realizzati volta...
STORIA
SINERGIA nasce nel 1996 a
Clusone dove inizia a produrre
pannelli elettrici.
1996
1998
Già dopo due anni, il busine...
Nel 2000 Sinergia continua a
crescere e non realizza più
solo componenti di sale
compressori, ma anche
apparecchi a pressi...
2006
Sinergia costruisce il primo
essiccatore con il proprio marchio: è
il primo prodotto venduto
direttamente all’utilizz...
2008
2010
Nel 2010 ci si focalizza sul mercato
dell’OIL and GAS grazie ad una
struttura adeguata.
Sinergia ha ora 40 colla...
2012
Sinergia lavora con clienti sempre più
importanti. I package che vende ora
sono composti da compressori,
essiccatori ...
2016
Sinergia raddoppia il
proprio fatturato e diventa
il fornitore di riferimento
di compressore ed
essiccatori nel Kuwai...
€ 13.997 € 1.479.777
€ 3.008.585
€ 2.175.295
€ 1.433.125 € 1.599.136
€ 2.359.014
€ 2.598.419
€ 4.060.795
€ 6.179.068
€ 7.1...
2
4
9 10 11
13 14
18
27
31
39 40
52
57
68
75
88
2 2
5
1 1 2 1
4
9
4
8
1
12
5
11
7
13
0
10
20
30
40
50
60
70
80
90
100
1996...
Dal 2003 il Sistema di gestione di
Sinergia è certificate in accord con
UNI EN ISO 9001
Dal 2010 Sinergia è dotata del
sis...
Sinergia è certificata EN 1090-1:2009 per la
costruzione di strutture in acciaio e alluminio.
Sinergia ha ottenuto il cert...
ORGANIGRAMMA
ADMINISTRATION BOARD
Gianluca Balduzzi
Norma Scandella
Maria Balduzzi
ADM. & FINANCE
DIRECTOR
Norma Scandella...
LE ATTIVITÀ DI SINERGIA
Customer: Techint - GASCO
Ruwais Sulphur Handling
Terminal-2 (SHT-2)
Abu Dhabi, UAE
Il portfolio prodotti di SINERGIA COMP...
Customer: Larsen & Toubro - KOC
New Gathering Center 30, GC-30
North Kuwait
OIL FREE SCREW COMPRESSORS
SINERGIA DRYER è in grado di offrire e realizzare le seguenti tipologie di
essicatori.
• HEATLESS REGENERATIVE DRYERS
• HE...
New Gathering Centers: GC-29 and GC-31 (KOC)
n.2 heatless air dryer for instrument air package
Customer: Weatherford – ENI Iraq
Zubair Oil Field Development
Iraq
SINERGIA GAS GENERATION è dedicata ad impianti realizza...
SINERGIA FLOWING si specializza nella realizzazione di SCAMBIATORI DI CALORE
SHELL & TUBE e AIR COOLER.
Si realizzano anch...
Filtri aria & gas
dust and
coalescence
separation
Filtri
Duplex
1. Continuo rinnovamento della propria organizzazione, il
benessere dei propri collaboratori e la manutenzione e
aggiornam...
4. Fare leva sulla capacità di internalizzare più fasi di realizzazione
dei grandi progetti su base EPC e OEM, perseguendo...
Per poter raggiungere gli obbiettivi sopracitati si rende necessario
razionalizzare gli spazi e concentrare le attività in...
PERCHÈ QUI E NON ALTROVE?
PERSONE
Le persone sono la risorsa principe di un’azienda e la loro continuità permette di sviluppare
un piano di crescita...
Le persone di Sinergia
vivono tutte sul territorio
della Valle Seriana e delle
valli limitrofe.
La qualità di vita è
perce...
Sinergia, avendo scelto di mantenere un volontario sistema di gestione ambientale
secondo quanto previsto dalla norma UNI ...
AMBIENTE
Vista l’attenzione all’ambiente e alla cura del proprio territorio, Sinergia è la prima
interessata al mantenimen...
TERRITORIO
Mantenere una realtà produttiva in questo territorio significa valorizzare tutto il
comprensorio in termini di ...
TERRITORIO
L’impatto sul territorio in termini di viabilità resta estremamente basso. Infatti
lasciando l’attività produtt...
TERRITORIO
Sentiamoci ovviamente cittadini del mondo ed europei, ma non
dimentichiamo le nostre origini. Gli "orobi" hanno iniziato a...
GRAZIE
ATALANTA B.C.
110 anni fra serie A ( 57 ) e B (28) , ed una presenza in C ( 81-82 )
VIVAIO NERAZZURRO: UN TESORO CHIAMATO ...
DAL 2015
MAURIZIO COSTANZI
Il Settore giovanile ha 16 squadre
dalla Scuola calcio (d’elite) alla Primavera
con 4 squadre femminili
VINCERE
O
FORMARE I CALCIATORI?
L’OBIETTIVO AGONISTICO DEL SETTORE GIOVANILE:
MATTIA CALDARA ANDREA CONTI ROBERTO GAGLIARD...
FORMARE I CALCIATORI
PER LA PRIMA SQUADRA
Creare calciatori professionisti
L’OBIETTIVO AGONISTICO DEL SETTORE GIOVANILE:
G...
FORMARE I CALCIATORI PER LA PRIMA SQUADRA
Creare calciatori professionisti
L’OBIETTIVO AGONISTICO DEL SETTORE GIOVANILE:
F...
ANDREA CONSIGLI
MARCO SPORTIELLO
MASSIMO BIFFI – Allenatore portieri Prima Squadra
FRANCESCO ROSSI
3° portiere Atalanta
STAGIONE 2016/2017
L’ATALANTA IN EUROPA LEAGUE
U-15, U-16, U-17 E PRIMAVERA TRA LE MIGLIORI 8 D’ITALIA
STAGIONE 2016/2017
ESORDIO IN PRIMA SQUADRA
EMMANUEL LATTE LATH
CRISTIAN CAPONE
Secondo lo Studio di Cies Football Observatory, pubblicato
nel dicembre 2012:
Atalanta B.C. è la prima Società in Italia e...
Se da una parte la nostra missione è formare i giovani dal punto di
vista fisico-atletico, tecnico, coordinativo, tattico ...
LA PASSIONE È TUTTO!
“ SE NON AVESSI FATTO IL CALCIATORE?
AVEVO IN MENTE LA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA.”
È COMPATIBILE LO STU...
L’IMPEGNO RIPAGA
“ LE QUALITÀ PIÙ IMPORTANTI?
DETERMINAZIONE,
SPIRITO DI SACRIFICIO,
UMILTÀ.”
Da: Eco di Bergamo – 08 sett...
POSSIBILI SVILUPPI PER VALORIZZARE I TALENTI DEL NOSTRO
TERRITORIO – CENTRI SPORTIVI ATALANTA PERIFERICI
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo

219 views

Published on

Materiali degli interventi del secondo evento sul terriotorio del progetto Montagna Futuro dal titolo "Governance e comunità: fare rete per la montagna", che si è tenuto il 20 settembre presso la sala consiliare del comune di Alzano Lombardo (BG).

Published in: Government & Nonprofit
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Governance e comunità: fare rete per la montagna | #MontagnaFuturo 20 settembre Alzano Lombardo

  1. 1. UN PIANO PER LA MONTAGNA Ugo Parolo Sottosegretario ai rapporti con il Consiglio regionale, alle politiche per la Montagna, alla Macroregione Alpina (EUSALP), ai Quattro Motori per l’ Europa e alla programmazione negoziata Alzano Lombardo 20 settembre 2017
  2. 2. IL NOSTRO TERRITORIO 10.260 Kmq, 1.253.084 Abitanti il 43% del territorio regionale è montano ... e la rappresentanza? 2
  3. 3. «Regione Lombardia svilupperà la propria politica per la montagna con azioni coordinate e interdisciplinari sia nei processi legislativi che nei diversi livelli di programmazione e pianificazione. L’obiettivo che si intende raggiungere è lo sviluppo di un’azione unitaria in tutte le tematiche che possano interessare la montagna, ponendo particolare attenzione alla coerenza delle azioni con le intrinseche peculiarità territoriali, sociali ed economiche. Si punterà quindi ad azioni coordinate e interdisciplinari che facciano della trasversalità e della sinergia tra tutti i soggetti coinvolti la loro forza». PROGRAMMA REGIONALE DI SVILUPPO 2013/2018 Principali obiettivi per la montagna Valorizzazione delle Comunità Montane come soggetto idoneo allo svolgimento di funzioni associate Potenziamento accessibilità ai territori montani e attrattività della montagna Ottimizzazione della programmazione economica per la montagna «Una Regione dalla parte della Montagna» 3
  4. 4. EUSALP Macroregione alpina Montagna e pianura insieme in un rapporto paritario Protecting Alps Developing Alps Connecting Alps «Protagonisti nell’Action Group n. 1 Approccio bottom-up e rapporto diretto con gli stakeholder» La Strategia Macroregionale Alpina si basa su un piano d’azione nato nel 2014, a seguito di ampia consultazione pubblica svolta nei 7 Stati Membri e nelle 48 Regioni, da giugno a ottobre 2014. Regione Lombardia da subito ha fortemente creduto in questo processo: coordinando le Regioni italiane dell’area della macroregione nel percorso di formazione della Strategia ospitando la conferenza finale degli Stakeholder (oltre 1.200 persone) tenutasi a Milano nel dicembre 2014 È questa un’iniziativa che nasce dalle Regioni ed è per questo, che per la prima volta, nel Comitato paritetico e nella governance ci sono a pari livello sia i 7 Stati che le Regioni, che a turno rappresentano i singoli Stati dentro la Strategia Macroregionale. La presidenza di turno sarà in capo a Regione Lombardia nel 2019. 4
  5. 5. NUOVO FONDO COMUNI CONFINANTI Una collaborazione nel segno dell’autonomia 5  Fondo istituito nel 2009 con risorse provenienti dai bilanci delle Province Autonome Trento e Bolzano – legge n. 191 del 23 dicembre 2009  Il 19 settembre 2014 Regione Lombardia ha sottoscritto l’intesa con il Governo, la Regione Veneto e le Province autonome di Bolzano e Trento che ha dato vita al Nuovo Fondo dei Comuni Confinanti  80 ML di euro annui, di cui 24 da destinare a progetti presentati dai Comuni e 56 per progetti strategici concordati con i territori  Un nuovo approccio, volto a favorire ricadute territoriali più ampie e sistemiche nell’utilizzo dei fondi «Abbiamo rivoluzionato la gestione del Fondo scommettendo sulla capacità del territorio di costruire il proprio sviluppo» Definizione di un piano di gestione del Parco dello Stelvio, quale volano di sviluppo per l’intera valle Regolamentazione dei flussi d’acqua del Lago d’Idro, con benefici su tutto il bacino del fiume Chiese, a vantaggio della pianura bresciana Finanziamento della galleria di Gargnano e della pista ciclabile del Garda, per migliorare accessibilità e attrattività dell’intero comparto
  6. 6. 6 STRATEGIA NAZIONALE AREE INTERNE La Strategie Nazionale Aree interne (SNAI) ha lo scopo di promuovere lo sviluppo locale dei territori più periferici, gravati da squilibri demografici e carenze strutturali di servizi pubblici. € 11.324.000 € 15.000.000 € 38.000.000 Approvate n. 2 Strategie (selezionate nel 2014): Alta Valtellina, Valchiavenna (siglato AdPQ) Selezionate n. 2 nuove aree: Alto Lago Di Como E Valli Del Lario e Oltrepò Pavese, per le quali in corso le attività di co- progettazione per la stesura della strategia € 64.324.000 le risorse messe a disposizione da Regione per le Aree Interne + € 15 milioni di risorse nazionali tramite fondi della Legge di Stabilità «Alto Lago di Como e Valli del Lario: il Preliminare di Strategia approvato e presentato lo scorso 19 giugno a Gravedona» € 14.970.000 di risorse RL FESR/FSE/FEASR € 15.971.860 di risorse RL FESR/FSE/FEASR
  7. 7. UN IMPEGNO COMUNE PER LA MONTAGNA
  8. 8. ESEMPI CONCRETI L.r. 19/2014 SONDRIO «Prima forma sperimentale di autonomia e di partecipazione diretta» Il territorio partecipa alla formazione delle leggi: istituzione di un Comitato Paritetico tra la Provincia (3 rappresentanti) e Regione Lombardia (3 rappresentanti) . Alla Provincia il compito di fornire un parere obbligatorio in fase redigente delle leggi regionali Modello che persegue un maggior ingaggio del territorio, garantendone una maggior rappresentanza Legge che sancisce la specificità montana della provincia di Sondrio, mantenendo al territorio funzioni che altrove sono tornati di competenza regionale Demanio idrico, una gestione territoriale 8
  9. 9. ESEMPI CONCRETI Parco dello Stelvio 9 Gli interventi previsti ammontano a € 21 Mln di cui circa € 16 Mln a valere sul Fondo Comuni Confinanti, € 2 Mln dal Parco, € 3 Mln sul FESR (Aree interne) In poco più di un anno approvati: LR ad hoc, il Piano degli investimenti e il Piano delle attività del Parco, le linee di indirizzo per la pianificazione Nuova governance semplificata per il Parco dello Stelvio Lombardo, grazie alla sinergia con ERSAF «Il Parco dello Stelvio motore per lo sviluppo locale » Valorizzazione Strada dello Stelvio in sinergia con le realtà alpine confinanti 5,0 mln/€ La storia del parco Valorizzazione testimonianze della Grande Guerra 1,1 mln/€ Storica firma, nel febbraio 2015, tra Regione Lombardia, Governo e le Province Autonome di Trento e Bolzano per una nuova modalità di gestione del Parco, affidata ai territorio, confermando comunque la configurazione unitaria dello stesso. Regione Lombardia ha ottenuto le stesse prerogative gestionali riservate alle Province autonome. Primo e unico caso di pianificazione condivisa con le Province autonome. Alcune linee di azione:
  10. 10. ESEMPI CONCRETI Fondo delle Valli Prealpine 10 € 5.142.856,00 per i comuni montani della provincia di Brescia e Bergamo € 3.857.142,00 per i comuni montani della provincia di Varese, Como e Lecco Coinvolgimento di 101 Comuni montani: è il territorio montano che definisce le priorità di intervento Le risorse messe a disposizione consentiranno la realizzazione di 148 interventi in materia di infrastrutture e valorizzazione turistica 9 milioni di euro in tre anni dal bilancio regionale su 7 nuove strategie, che attivano nuovi investimenti per 18 milioni complessivi Totale risorse 9 milioni di €
  11. 11. IL TERRITORIO AL CENTRO
  12. 12. 12 VERSO MONTAGNA FUTURO Road map Evento Finale novembre Regione Lombardia Avvio 14 marzo Regione Lombardia 12 maggio Luino 25 maggio Colico 29 giugno Cividate Camuno 20 settembre Alzano Lombardo ottobre Risultati Definiamo insieme le linee guida del Piano della Montagna Governance e comunità: fare rete per la montagna Servizi e comunità locali: vivere la montagna Giovani e start up d’impresa: il futuro della montagna Ambiente e natura: motore di sviluppo della montagna Attrattività e turismo: la montagna al centro
  13. 13. 13 PERCHE’ UN PIANO DEDICATO Obiettivi Costruire dal basso, in modo partecipato, un modello di governance più semplice e più rappresentativo Fare sintesi tra le diverse politiche in atto in ambito montano Fornire delle linee di indirizzo concrete sulle priorità di intervento manifestate dai territori Attrarre risorse e per garantirne un utilizzo coordinato ed efficace Tra i temi ricorrenti emersi dal confronto fin qui attivato: • Attenzione ai giovani • Superamento della frammentazione e sostegno alle reti • Integrazione delle politiche per la montagna «Non un piano calato dall’alto, ma espressione della montagna»
  14. 14. 14 Oggi parliamo di: GOVERNANCE E COMUNITA’ Fare rete per le comunità della montagna  Servizi per le imprese e le start up della montagna  Capacity building: nuove conoscenze e competenze per il governo dei processi di crescita  Valori del territorio e branding: la cooperazione pubblico - privato  Costruire reti per lo sviluppo locale della montagna
  15. 15. 15 TEMPI …… «partecipazione e co- progettazione» GRAZIE PER L’ATTENZIONE In collaborazione con #siamounasquadra #montagnafuturo
  16. 16. Il valore di un territorio e delle sue ricchezze per lo sviluppo di un brand: l’Accordo di Programma come modello di cooperazione pubblico e privato Alzano lombardo, 20 settembre 2017
  17. 17.  L’acqua nelle sue diverse espressioni: a) acqua minerale conosciuta in tutto il mondo per la sua qualità e che porta nel mondo stesso il nome della nostra cittadina; b) acqua termale nel suo duplice aspetto curativo e del benessere; c) acqua del fiume Brembo che caratterizza e qualifica il territorio.  Testimonianze liberty di rilievo mondiale che mantengono inalterato il loro fascino: Casinò, Grand Hotel, strutture termali, ecc..  Ambiente e paesaggi naturalistici incantevoli e incontaminati che caratterizzano San PellegrinoTerme e l’interaValle Brembana.  Una grande storia da valorizzare e riproporre aggiornata come elemento forte di sviluppo con particolare riguardo al versante turistico. Le risorse del territorio
  18. 18. Le risorse del territorio
  19. 19.  «Accordo di Programma per la realizzazione degli interventi di riqualificazione e valorizzazione delle strutture termali di San PellegrinoTerme per il rilancio turistico, la formazione e lo sviluppo occupazionale» sottoscritto nel 2007 tra Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di San PellegrinoTerme con l’adesione dell’Operatore Privato (Gruppo Percassi).  AdP basato e costruito sulla cooperazione tra Istituzioni pubbliche e operatore privato.  Obiettivi prioritari dell’AdP dare una risposta al problema della mancanza di lavoro e promuovere lo sviluppo di un territorio montano in difficoltà. Costruire una prospettiva e una speranza di futuro per San Pellegrino Terme e l’interaValle Brembana. L’Accordo di Programma
  20. 20.  30 gennaio 2007: sottoscrizione dell’AdP (Regione Lombardia, Provincia Bergamo, Comune San Pellegrino con l’adesione dell’Op. privato).  Investimento complessivo: 132.700.000 euro.  15 ottobre 2007: integrazione all’AdP con decisione del Collegio diVigilanza.  Investimento complessivo: 139.172.000 euro.  10 marzo 2010: 1/a integrazione all’AdP  Investimento complessivo: 201.335.770,84 euro.  16 luglio 2013: 2/a integrazione all’AdP  Investimento complessivo: 201.529.887 euro.  29 febbraio 2016: 3/a integrazione all’AdP  Investimento complessivo: 211.629.887 euro  pubblico 41.234.436 euro (19.750.679 Regione Lombardia, 18.650.000 Governo, Comune/Altri 2.833.757)  privati 170.395.451 euro L’attuazione dell’AdP
  21. 21. COMPARTO 3 • Funicolare • LocalitàVetta • Area Paradiso COMPARTO 1 • Casinò • ex-AlbergoTerme • Terme • Area ex-Sanpellegrino Spa COMPARTO 2 • Grand Hotel • Area Abetaia • Minigolf Ambiti di Intervento
  22. 22. Risultati raggiunti:  restauro Casinò e recupero teatro del Casinò: euro 6.283.208;  apertura del nuovo CentroTermale nel dicembre 2014 (2015: 103.000 presenze; 2016: oltre 140.000 presenze). Investimento privato: euro 28.000.000;  realizzazione opere infrastrutturali con particolare riguardo al versante Paradiso-Vetta (fognatura, metano, adeguamento strada, illuminazione, ecc.): euro 6.838.483;  1° lotto di restauro del Grand Hotel: euro 2.950.000;  ampliamento Istituto Alberghiero: euro 1.500.000;  recupero immobile ex-biglietteria Funicolare e riapertura Grotte del Sogno: euro 496.679. Stato di attuazione AdP
  23. 23. Interventi in corso di realizzazione:  recupero Grand Hotel (2° lotto di lavori per un importo di euro 18.650.000 finanziato dal Governo);  riattivazione della Funicolare per laVetta (lavori finanziati dalla Regione Lombardia per euro 5.000.000). Interventi programmati e di prossimo avvio:  realizzazione nuovo Albergo delleTerme e Centro Commerciale (Gruppo Percassi; investimento euro 100.000.000);  realizzazioneTerme Curative (Comune; euro 1.000.000).  Iniziativa extra-AdP della Sanpellegrino Spa: 90 milioni di euro di investimento (logistica, capacità produttiva, restyling della fabbrica).  Disponibilità della Sanpellegrino Spa alla promozione turistica del territorio come elemento nuovo di fondamentale importanza. Stato di attuazione AdP
  24. 24.  Stato di attuazione dell’AdP: con i finanziamenti assicurati da Regione e da Governo negli anni 2015/2016, tutti gli interventi previsti dall’AdP a carico dei soggetti pubblici sono in condizione di essere realizzati. Investimenti mancanti sono quelli che l’AdP ha posto a carico degli Operatori privati individuati e da individuare.  Ritardo nel completamento variante di Zogno che condiziona gli interventi programmati dai privati (Gruppo Percassi e Sanpellegrino Spa).  Completamento del recupero del Grand Hotel: il contributo di 18.650.000 concesso dal Governo ha reso possibile quella che era considerata l’operazione più incerta all’interno degli interventi previsti dall’AdP. La Regione nell’AdP ha già finanziato con ulteriori 3.000.000 di euro il lotto di completamento del recupero il cui costo complessivo è stimato in 22.350.000 euro. Obiettivo: individuare un Operatore Privato che metta le risorse mancanti al completamento del recupero in cambio della gestione del complesso per un numero di anni da definire. Attuazione AdP – Problemi aperti
  25. 25.  Riapertura della Casa da Gioco: l’autorizzazione all’apertura del Casinò costituirebbe un ulteriore fondamentale tassello per il completamento dell’offerta turistica e per rendere sostenibile il recupero e la gestione del Grand Hotel.  Investimenti di altri Operatori: gli investimenti in corso di realizzazione costituiscono un’importante iniezione di fiducia per San PellegrinoTerme e l’interaValle Brembana che si conta possa innescare ulteriori iniziative e investimenti di altri Operatori privati.  Rilancio delle realtà turistiche più significative dellaValle Brembana per la promozione di un territorio più ampio e ricco storia e qualità ambientali: dal turismo invernale dell’Alta Valle, al turismo estivo, alle particolari realtà dellaValle Serina e dellaValleTaleggio.  Consapevolezza che il futuro economico e occupazionale dellaValle passa attraverso la valorizzazione della risorsa turistica.  Realizzazione del completamento della tangenziale sud di Bergamo nei tratti:Treviolo- Paladina e Paladina-Villa d’Almè. Interventi finanziati nel 2006 e ancora fermi!!! Obiettivi ulteriori
  26. 26.  La scarsità di risorse finanziarie, rende indispensabile il coinvolgimento di operatori privati in progetti e iniziative condivise tanto nelle grandi operazioni di sviluppo e rilancio di un territorio quanto per la risoluzione di tanti piccoli problemi presenti nelle nostre comunità.  Il dialogo positivo e costruttivo con il privato è oggi l’unico modo per uscire dalle secche dell’ordinaria amministrazione.  Accordo di Programma: strumento efficace per la definizione di iniziative di rilievo e per la loro gestione. La presenza e il coinvolgimento di Operatori Privati per rendere concreti piani e programmi.  Governance pubblica e operatività privata: esigenza di mantenere sempre nel giusto equilibrio l’interesse pubblico con quello di natura privata.  Accordo di Programma di San Pellegrino Terme: Regione Lombardia – nella duplice dimensione politica e tecnica – ha giocato un ruolo di garanzia e di stimolo fondamentali nel rapporto con gli Enti come con l’Operatore privato. Conclusioni
  27. 27. Grazie per l’attenzione
  28. 28. SINERGIA è un’azienda impegnata nella produzione di impianti per il trattamento dell’aria compressa e gas realizzati volta per volta sulle richieste dei clienti soprattutto nel settore OIL and GAS. Siamo un’azienda giovane, abbiamo 20 anni e lavoriamo ad Onore, in valle Seriana in provincia di Bergamo. CHI SIAMO
  29. 29. STORIA SINERGIA nasce nel 1996 a Clusone dove inizia a produrre pannelli elettrici. 1996 1998 Già dopo due anni, il business inizia a cambiare e Sinergia realizza anche componenti per le sale compressori.
  30. 30. Nel 2000 Sinergia continua a crescere e non realizza più solo componenti di sale compressori, ma anche apparecchi a pressione. 2000 2002 Nel 2002 Sinergia cambia sede e da Clusone si trasferisce ad Onore.
  31. 31. 2006 Sinergia costruisce il primo essiccatore con il proprio marchio: è il primo prodotto venduto direttamente all’utilizzatore senza intermediari. La commessa era la numero 1491. 2004 Dopo pochi anni Sinergia inizia ad assemblare i primi compressori e i primi essiccatori per conto terzi.
  32. 32. 2008 2010 Nel 2010 ci si focalizza sul mercato dell’OIL and GAS grazie ad una struttura adeguata. Sinergia ha ora 40 collaboratori. Sinergia diventa forte nel mercato grazie anche a tutte le certificazioni conseguite. Inizia a darsi una struttura commerciale con personale interno e con agenti.
  33. 33. 2012 Sinergia lavora con clienti sempre più importanti. I package che vende ora sono composti da compressori, essiccatori e generatori di gas. 2014 Sinergia continua a crescere tanto, i lavori che consegna sono complessi e richiedono più spazio, più tempo e più persone. Si prendono due officine a Clusone.
  34. 34. 2016 Sinergia raddoppia il proprio fatturato e diventa il fornitore di riferimento di compressore ed essiccatori nel Kuwait per KOC. 2018 Sinergia si prepara per il futuro: si sta avverando il sogno di localizzare tutto in un nuovo unico polo produttivo.
  35. 35. € 13.997 € 1.479.777 € 3.008.585 € 2.175.295 € 1.433.125 € 1.599.136 € 2.359.014 € 2.598.419 € 4.060.795 € 6.179.068 € 7.112.653 € 6.991.039 € 8.159.874 € 7.585.544 € 9.220.721 € 8.038.150 € 9.021.044 € 17.761.000 €- €1.000.000 €2.000.000 €3.000.000 €4.000.000 €5.000.000 €6.000.000 €7.000.000 €8.000.000 €9.000.000 €10.000.000 €11.000.000 €12.000.000 €13.000.000 €14.000.000 €15.000.000 €16.000.000 €17.000.000 €18.000.000 €19.000.000 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 In particolare: il 170% di fatturato in più rispetto all’obiettivo prefissato. Al 31.12.2016 il fatturato per le commesse consegnate nell’anno ammonta quasi a € 18.000.000. A fine anno le commesse in produzione avevano un valore di oltre € 2.000.000
  36. 36. 2 4 9 10 11 13 14 18 27 31 39 40 52 57 68 75 88 2 2 5 1 1 2 1 4 9 4 8 1 12 5 11 7 13 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 1996 1997 2000 2002 2003 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 New employees New employees (per year) Inoltre nel corso del 2016 sono state assunte 13 nuove persone. A fine anno 2016 avevamo un totale di 88 collaboratori.
  37. 37. Dal 2003 il Sistema di gestione di Sinergia è certificate in accord con UNI EN ISO 9001 Dal 2010 Sinergia è dotata del sistema per la gestione ambientale certificato secondo UNI EN ISO 14001 e del Sistema per la sicurezza degli ambienti lavorativi secondo le OHSAS 18001:2007 CERTIFICAZIONI DI QUALITA’
  38. 38. Sinergia è certificata EN 1090-1:2009 per la costruzione di strutture in acciaio e alluminio. Sinergia ha ottenuto il certificato PED e l’autorizzazione al marchio CE nel rispetto dei regolamenti per la costruzione degli apparecchi a pressione nel mercato Europeo. Sinergia è certificate ASME U-Stamp e ciò le permette di essere in compliance con I regolamenti per la produzione di apparecchi a pressione secondo il mercato Americano. Sinergia ha ottenuto il certificate EAC che le permette di essere conferme ai regolamenti che regolano la realizzazione di apparecchi a pressione nei paesi euroasiatici. CERTIFICAZIONI DI PRODOTTO
  39. 39. ORGANIGRAMMA ADMINISTRATION BOARD Gianluca Balduzzi Norma Scandella Maria Balduzzi ADM. & FINANCE DIRECTOR Norma Scandella MANAGING DIRECTOR ASSISTAN Maria Balduzzi PROJECT MANAGER Sumanta Chakraborty Marco Visinoni INFRASTRUCT. MANAGER Massimo Balduzzi LEGAL OFFICEICT DEPARTMENT INFRASTRUCTURE DEPARTMENTQHSE DEPARTMENT QHSE SYS. MANAGER Norma Scandella MANAGING DIRECTOR Gianluca Balduzzi COMMERCIAL MANAGER Antonio Ferrari PROCESS ENGINEER DESIGN CALCULATION PROJECT ENGINEER DRAFTMEN & 3D SPECIALIST ELECTRICAL & INST. PROJECT ENGINEER DOCUMENT CONTROLLER ENGINEERING MANAGER Antonio Pedrocchi COMPRESSOR DIVISION DRYER DIVISION GAS GENERATION DIVISION FLOWING DIVISION FILTRATION DIVISION CENTRIFUGAL COMPRESSOR DIVISION PROCURAMENT WAREHOUSE PRODUCTION PLANNING CARPENTRY PRESSURE VESSEL PIPING OPERATION MANAGER Massimo Balduzzi NDT ROOM SUPERFACE TREATMENT MECHANICAL ASSEMBLING ELECTICAL & INSTRUMENTAL ASSEMBLING RISK ASSESMENT & CERTIFICATES MANUALS & DOCUMENTATION RECEIVING INSPECTIONS INSPECTIONS DURING FABRICATION TEST & PERFORMANCES WELDING COORDINATOR QUALITY CONTROL MANAGER Gianpietro Sizzi II LEVEL NDE EXAMINER III LEVEL NDE EXAMINER SERVICE MANAGER Marco Visinoni SPARE PARTS SITE ASSISTANCE & SERVICE SHOP & SITE TRAINING HUMAN RESOURCES FINANCE SUPPLIER ACCOUNTING CUSTOMER ACCOUNTING ADM & FINANCE CONTROL LOGISTICS ICT MANAGER Norma Scandella RESEARCH & DEVELOPMENT
  40. 40. LE ATTIVITÀ DI SINERGIA
  41. 41. Customer: Techint - GASCO Ruwais Sulphur Handling Terminal-2 (SHT-2) Abu Dhabi, UAE Il portfolio prodotti di SINERGIA COMPRESSOR è composto principalmente da COMPRESSORI A VITE, OIL FREE O OIL INJECTED realizzati seguendo le più stringenti specifiche del cliente e in conformità con ASME, API 619 e ISO 10440. Sinergia dimensiona e realizza anche package con COMPRESSORI CENTRIFUGHI PER ARIA E GAS in compliance con ASME e API672. Tutte le unità sono complete e pronte per essere installate in campo, minimizzando al massimo le attività da fare on site. Le specifiche che vengono seguite permettono l’utilizzo di tali machine in ambienti rischiosi, severi e remote. OIL FREE SCREW COMPRESSORS
  42. 42. Customer: Larsen & Toubro - KOC New Gathering Center 30, GC-30 North Kuwait OIL FREE SCREW COMPRESSORS
  43. 43. SINERGIA DRYER è in grado di offrire e realizzare le seguenti tipologie di essicatori. • HEATLESS REGENERATIVE DRYERS • HEATED REGENERATIVE DRYERS • HEAT OF COMPRESSION DRYERS • REFRIGERATED DRYERS Tutte le macchine vengono dimensionate e prodotte secondo le più stringenti specifiche del cliente e in accord a tutte le normative di riferimento.
  44. 44. New Gathering Centers: GC-29 and GC-31 (KOC) n.2 heatless air dryer for instrument air package
  45. 45. Customer: Weatherford – ENI Iraq Zubair Oil Field Development Iraq SINERGIA GAS GENERATION è dedicata ad impianti realizzati su skid e completamente customizzati in grado di generare in sito azoto e ossigeno. Le crescenti richieste da vari settori industriali hanno convinto Sinergia ad estendere il tradizionale business dei GENERATORI DI AZOTO PSA ad una più ampia gamma di generatori che sfruttano la tecnologia delle MEMEBRANE e quella del CRIOGENICO. Inoltre la divisione ha esteso I suoi interessi anche sui GENERATORI DI OSSIGENO. Customer: Hyundai – KOC BS171 New Booster Station Project Kuwait
  46. 46. SINERGIA FLOWING si specializza nella realizzazione di SCAMBIATORI DI CALORE SHELL & TUBE e AIR COOLER. Si realizzano anche tutti quei componenti a supporto di un package compressore come APPARECCHI A PRESSIONE, CENTRALINE DI AQUA e OLIO, SISTEMI DI CONDIZIONAMENTO e VENTILAZIONE oltre che CANOPY E SISTEMI PER L’ABBATTIMENTO DEL RUMORE.
  47. 47. Filtri aria & gas dust and coalescence separation Filtri Duplex
  48. 48. 1. Continuo rinnovamento della propria organizzazione, il benessere dei propri collaboratori e la manutenzione e aggiornamento delle proprie infrastrutture. 2. Massimizzare l'efficienza in tutte le aree di attività, in particolare con l'obiettivo di mantenere i migliori standard di esecuzione e di sicurezza, di garantire la competitività nei costi di offerta, di ottimizzare l'utilizzo dei mezzi e delle risorse, di incrementare la flessibilità della struttura. 3. Sviluppare l'impiego di risorse umane e di agenti locali nei paesi strategici in cui si realizzano grandi progetti (local content) sostenendo lo sviluppo di basi logistiche e service delocalizzate, laddove sia richiesto dai clienti. PIANO STRATEGICO
  49. 49. 4. Fare leva sulla capacità di internalizzare più fasi di realizzazione dei grandi progetti su base EPC e OEM, perseguendo un sempre più elevato controllo dei tempi e dei costi di realizzazione, adeguandosi con flessibilità alle esigenze dei committenti, rendendo, in tal modo, sempre più efficace ed affidabile la propria posizione sul mercato. 5. Continuare con le attività di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e per il miglioramento di quelli esistenti. 6. Creare sinergia fra noi e il comprensorio che a noi fornisce manodopera specializzata in cambio di ridistribuzione del reddito.
  50. 50. Per poter raggiungere gli obbiettivi sopracitati si rende necessario razionalizzare gli spazi e concentrare le attività in un’unica area produttiva per ottimizzare la produzione ed eliminare i trasporti fra le distinte sedi. La possibilità di realizzare in loco una struttura industriale di circa 16.000 mq e una struttura uffici dedicata di 2000 mq, ci permetterà inoltre di incrementare il nostro fatturato e di conseguenza il livello occupazionale.
  51. 51. PERCHÈ QUI E NON ALTROVE?
  52. 52. PERSONE Le persone sono la risorsa principe di un’azienda e la loro continuità permette di sviluppare un piano di crescita solido e duraturo. Restare sul territorio significa continuare ad investire sulle nostre persone e a credere nel loro lavoro. Trovare competenze e figure professionali già pronte è estremamente difficoltoso. Quindi decidiamo ogni giorno di accogliere giovani locali che possano percorrere un intenso percorso di formazione all’interno dell’azienda.
  53. 53. Le persone di Sinergia vivono tutte sul territorio della Valle Seriana e delle valli limitrofe. La qualità di vita è percepita come elevata e apprezzata da tutto il personale e dalle loro famiglie. PERSONE AREA AREA DI PROVENIENZA NUMERO COLLABORATORI % 1 Altopiano di Clusone 63 75% 2 Alta Valle Seriana 9 11% 3 Media Valle Seriana 1 1% 4 Bassa Valle Seriana 2 2% 5 Val di Scalve 2 2% 6 Val del Riso 1 1% 7 Val Camonica 5 6% 8 Milano 1 1% TOTALE Collaboratori 84
  54. 54. Sinergia, avendo scelto di mantenere un volontario sistema di gestione ambientale secondo quanto previsto dalla norma UNI EN ISO 14001 (certificato ICIM 0818A/1 del 19/12/2016) ha effettuato un’analisi degli impatti ambientali che la sua attività comporta e ne ha stimato la significatività. AMBIENTE In funzione di tali valutazioni, l’azienda ha implementato un sistema di monitoraggi e verifiche interne atti a garantire il rispetto dei termini autorizzativi in suo possesso e della normativa vigente, a tenere sotto controllo gli impatti, misurare nel tempo le proprie prestazioni e, ove possibile, migliorarle.
  55. 55. AMBIENTE Vista l’attenzione all’ambiente e alla cura del proprio territorio, Sinergia è la prima interessata al mantenimento dello stesso. Il progetto è pensato nel totale rispetto paesaggistico e di conseguenza tutte le decisioni e le accortezze prese in merito riflettono questo spirito. Es: Forma ondulata dei capannoni produttivi, uffici ricoperti dal verde, laghetti e pista ciclabile.
  56. 56. TERRITORIO Mantenere una realtà produttiva in questo territorio significa valorizzare tutto il comprensorio in termini di indotto generato su altre attività locali. TIPOLOGIA Acquisto ACQUISTI anno 2015 % ACQUISTI anno 2016 % Affitti 200.139,30€ 13% 228.202,47€ 10% Fornitura Materiali 429.429,13€ 27% 655.860,47€ 29% Lavorazioni c/terzi 436.603,80€ 28% 701.111,26€ 31% Ristoranti - Alberghi 98.837,00€ 6% 143.924,68€ 6% Servizi 417.247,25€ 26% 507.269,19€ 23% Totale complessivo 1.582.256,48€ 2.236.368,07€ TOTALE ACQUISTI SINERGIA su ALTOPIANO DI CLUSONE per TIPOLOGIA
  57. 57. TERRITORIO L’impatto sul territorio in termini di viabilità resta estremamente basso. Infatti lasciando l’attività produttiva in valle non si aggiunge ulteriore traffico quotidiano sulla provinciale Clusone – Bergamo. Il nostro territorio è apprezzato anche da tutti i nostri clienti e visitatori che restano ammaglianti dalla sua bellezza. In tal senso, Sinergia promuove attività extra lavorative per i propri ospiti con il fine di farlo conoscere.
  58. 58. TERRITORIO
  59. 59. Sentiamoci ovviamente cittadini del mondo ed europei, ma non dimentichiamo le nostre origini. Gli "orobi" hanno iniziato ad abitare le valli bergamasche da circa 3.300 anni. Hanno saputo dimostrare nel corso dei secoli il loro attaccamento al territorio e i loro valori di onestà, di dedizione al lavoro e lasciatecelo dire di testardaggine. Forse è per tutti questi elementi che, nonostante l'attività svolta da SINERGIA, vogliamo rimanere qui dove siamo nati e cresciuti. “Non sarebbe più facile spostarsi vicino alle grandi vie di comunicazione, autostrade e aeroporti?” ci chiedono in molti, la risposta è sempre quella: siamo nati qui e qui vogliamo provare a fare qualcosa di importante. Sentiamoci orgogliosi di vivere e di lavorare in montagna, rispettosi dell’ambiente che ci circonda, consapevoli delle difficoltà, ma desiderosi di fare sempre il meglio per la nostra società Sinergia e per il nostro territorio le “OROBIE”. In questo periodo storico così complesso e pieno di contraddizioni, riteniamo che la cosa migliore sia mantenere saldi i valori che i nostri antenati ci hanno trasmesso, proprio quei valori che abbiamo appena espresso, territorio, onestà e lavoro. Ovviamente in chiave moderna, con uno sguardo ampio sul mondo, per poter catturare le opportunità e il business che ci verranno proposte e per poter continuare a vivere in questo bell’ambiente dove affondiamo le nostre radici. Ben vengano quindi gli effetti benefici della globalizzazione con i suoi processi di interdipendenze economiche, culturali, politiche e tecnologiche e con i suoi effetti positivi di rilevanza planetaria, ma con molta attenzione agli aspetti negativi, il degrado ambientale, il rischio dell'aumento delle disparità sociali, la perdita delle identità locali, la riduzione dell'autonomia delle economie locali. Concludendo: siamo “Orobi” e ne siamo fieri, ma ci sentiamo anche europei!”. Gianluca da SINERGIA NEWS n. 4 del 10/06/2013
  60. 60. GRAZIE
  61. 61. ATALANTA B.C. 110 anni fra serie A ( 57 ) e B (28) , ed una presenza in C ( 81-82 ) VIVAIO NERAZZURRO: UN TESORO CHIAMATO TERRITORIO, DALL'ORATORIO ALL'EUROPA. SPORT, EDUCAZIONE E LAVORO CREANO COMUNITÀ.”
  62. 62. DAL 2015 MAURIZIO COSTANZI
  63. 63. Il Settore giovanile ha 16 squadre dalla Scuola calcio (d’elite) alla Primavera con 4 squadre femminili
  64. 64. VINCERE O FORMARE I CALCIATORI? L’OBIETTIVO AGONISTICO DEL SETTORE GIOVANILE: MATTIA CALDARA ANDREA CONTI ROBERTO GAGLIARDINI
  65. 65. FORMARE I CALCIATORI PER LA PRIMA SQUADRA Creare calciatori professionisti L’OBIETTIVO AGONISTICO DEL SETTORE GIOVANILE: GIANPAOLO BELLINI MANOLO GABBIADINI
  66. 66. FORMARE I CALCIATORI PER LA PRIMA SQUADRA Creare calciatori professionisti L’OBIETTIVO AGONISTICO DEL SETTORE GIOVANILE: FRANCK KESSIE ANDREA CONTI ROBERTO GAGLIARDINI MATTIA CALDARA
  67. 67. ANDREA CONSIGLI MARCO SPORTIELLO MASSIMO BIFFI – Allenatore portieri Prima Squadra FRANCESCO ROSSI 3° portiere Atalanta
  68. 68. STAGIONE 2016/2017 L’ATALANTA IN EUROPA LEAGUE U-15, U-16, U-17 E PRIMAVERA TRA LE MIGLIORI 8 D’ITALIA
  69. 69. STAGIONE 2016/2017 ESORDIO IN PRIMA SQUADRA EMMANUEL LATTE LATH CRISTIAN CAPONE
  70. 70. Secondo lo Studio di Cies Football Observatory, pubblicato nel dicembre 2012: Atalanta B.C. è la prima Società in Italia e l'ottava al mondo per calciatori in Serie A cresciuti nel proprio Settore Giovanile (30) 155 ( giocano in A, B, Lega PRO ) ATALANTA 1° in Italia e 8° nel mondo
  71. 71. Se da una parte la nostra missione è formare i giovani dal punto di vista fisico-atletico, tecnico, coordinativo, tattico e strategico NON TRALASCIA DI SVILUPPARE L’aspetto educativo, psicologico e ETICO degli atleti, per garantire la piena realizzazione personale, sotto il profilo culturale e umano. CRESCERE PERSONE ATTRAVERSO LO SPORT VISTO COME STRUMENTO FORMATIVO
  72. 72. LA PASSIONE È TUTTO! “ SE NON AVESSI FATTO IL CALCIATORE? AVEVO IN MENTE LA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA.” È COMPATIBILE LO STUDIO CON GLI IMPEGNI DI UN CALCIATORE AD ALTISSIMI IVELLI? “SI, QUESTIONE DI VOLONTÀ E PASSIONE. SE CI SONO QUESTE DUE COSE, GLI IMPEGNI NON PESANO.” Da: Eco di Bergamo – 08 settembre 2016
  73. 73. L’IMPEGNO RIPAGA “ LE QUALITÀ PIÙ IMPORTANTI? DETERMINAZIONE, SPIRITO DI SACRIFICIO, UMILTÀ.” Da: Eco di Bergamo – 08 settembre 2016
  74. 74. POSSIBILI SVILUPPI PER VALORIZZARE I TALENTI DEL NOSTRO TERRITORIO – CENTRI SPORTIVI ATALANTA PERIFERICI

×