Facebook amico o nemico del business? - Smau Padova/Bologna

1,116 views

Published on

Intervento di Barbara Bonaventura

Published in: Business, Technology
10 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Inoltre, se capisci un po di portoghese (non e' difficile= puoi vedere alcune pubblicazioni sull'account slideshare di Seobra (mia agenzia brasiliana):
    http://www.slideshare.net/slyweb
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • intanto puoi leggere l'articolo al seguente link scritto in pochi minuti per soddisfare le richieste di una discussione in LinkedIn:
    http://www.gtaviani.com/social-media-articoli-web-marketing/15-social-media-marketing/90-twitter-in-italia-funziona-o-no.html

    Sottolineo:
    Il 58% degli inseguitori sono ingaggiati, significa che sono attivi su twitter e che interaggiscono con le informazioni che transitano sul canale. Il 70% sono uomini mentre il 30% sono donne.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Allora aspetto una tua presentazione su slideshare dove fai il punto dello stato dell'arte su Twitter e sui suoi possibili usi in Italia :)

    In Mentis usiamo twitter per altri paesi europei, ma in Italia le performance non sono tali da giustificare l'investimento.

    ciao
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Non capisco perchè dici che abbiamo approcci lontani, mi sembra che i concetti base delle nostre attività professionali si basano sugli stessi principi di informazione e formazione.

    Forse perchè non ti racconto tutto su Twitter :). Bene basta andare ogni tanto sul mio blog http://www.gtaviani.com, sono solito a pubblicare tutte le esperienze professionali che vivo giorno per giorno con i miei clienti. In Italia ho appena iniziato ma già mi sta inseguendo una montagna di persone su twitter e linkedin.

    Sulla questione offerta di bassa professionalità in Italia e' tanta, ma anche alimentata dalla bassa volonta' di pagare i nostri servizi il reale valore. Per farti un esempio in Brasil lavoro con un margine 3 volte superiore e vendo di più :).
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Credo che la tua ultima affermazione dimostri in realtà quanto i nostri approcci siano lontani.

    Io sono convinta che l'unico modo per far crescere l'Italia e le sue aziende sia la condivisione delle conoscenze.
    Non ho mai avuto timore di diffondere know how perchè penso che solo con la Cultura si possa crescere tutti.
    Sono anzi persuasa che tutte le ditte dovrebbero capire bene logiche e potenzialità dei mezzi.

    Troppe agenzie e professionisti marciano proprio sull'ignoranza delle aziende per proporre loro soluzioni e progetti del tutto inutili.

    Non faccio nomi, ma credo che anche tu abbia incontrato spesso queste situazioni.

    In troppi si improvvisano e rovinano il lavoro di molti.

    Ottimo lo scambio.

    Del resto, le differenze di approccio e visioni sono arricchenti.

    ciao

    Barbara
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
1,116
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
72
Comments
10
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Facebook amico o nemico del business? - Smau Padova/Bologna

  1. 1. FACEBOOK Amico o Nemico del business? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 1
  2. 2. Chi è ://Mentis? E’ una società specializzata nella consulenza e nella realizzazione di progetti innovativi. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 2
  3. 3. Barbara Bonaventura Laureata nel 1999 a Padova con uno dei primi lavori italiani di ricerca sulla CMC (computer mediated communication) è consulente di strategie di marketing. Dopo un breve periodo di impegno come ricercatrice per l'Università di Venezia, inizia a dedicarsi professionalmente al marketing. Negli anni ha seguito aziende afferenti a settori molto diversi: dal TLC all'Automotive, dall'IT all'Edilizia. Ampliando, così, la conoscenza della materia e approfondendo l'utilizzo delle varie strategie in contesti differenti. Alle attività di consulenza ha da sempre affiancato l'ambito formativo, ed oggi ha al suo attivo decine di corsi e interventi inerenti al marketing strategico tradizionale e al marketing digitale. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 3
  4. 4. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 4
  5. 5. Facebook Facebook è il più grande social network al mondo. Nato nel 2004 come strumento per tenere in contatto gli studenti universitari – serviva per iscriversi un indirizzo email che riportasse ad università – si è rapidamente espanso anche fuori da questi confini e oggi connette oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 5
  6. 6. Perché dovrei interessarmi a FB? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 6
  7. 7. Perché dovrei interessarmi a Facebook? Gli ultimi dati ci dicono che: -il 90% degli utenti internet italiani conoscono i social network - e di questi il 95% utilizza attivamente Facebook. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 7
  8. 8. Perché dovrei interessarmi a Facebook? Quanti dei vostri attuali clienti e prospect già utilizzano questo mezzo? Volete perdere veramente l’opportunità di incontrarli e presentarvi? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 8
  9. 9. Perché Facebook ha tanto successo? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 9
  10. 10. Perché Facebook ha tanto successo? • perché permette di creare e mantenere contatti in modo facile e poco dispendioso • perché ci mette in relazione con persone che hanno i nostri stessi interessi d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 10
  11. 11. Perché Facebook ha tanto successo? Quindi ci fa sentire membri accettati di una o più comunità Bisogno di appartenenza d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 11
  12. 12. Perché Facebook ha tanto successo? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 12
  13. 13. Perché Facebook ha tanto successo? • mette in evidenza la nostra expertise • perché ci permette di renderci utili d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 13
  14. 14. Perché Facebook ha tanto successo? Quindi ci fa sentire persone importanti Bisogno di appartenenza Bisogno di autostima d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 14
  15. 15. Perché Facebook ha tanto successo? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 15
  16. 16. Perché Facebook ha tanto successo? • perché ci permette di divertirci • perché ci dà soddisfazione d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 16
  17. 17. Perché Facebook ha tanto successo? Quindi ci fa stare bene Bisogno di appartenenza Bisogno di autostima Autorealizzazione d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 17
  18. 18. Perché Facebook ha tanto successo? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 18
  19. 19. Perché FB ha tanto successo? d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 19
  20. 20. Facebook per il business d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 20
  21. 21. Facebook per il business d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 21
  22. 22. Facebook per il business d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 22
  23. 23. Facebook per il business d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 23
  24. 24. Facebook per il business Fonte: 2010 Social Media Marketing Industry Report d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 24
  25. 25. Cos’è Facebook? Reputation management system d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 25
  26. 26. Obiettivi di business perseguibili su Facebook: 1. Individuare persone interessate ai miei prodotti/servizi 2. Reclutare prospect 3. Creare comunità attorno alla mia azienda 4. Dare visibilità alle mie iniziative d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 26
  27. 27. Errori d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 27
  28. 28. Errore n.1 Avviare troppe iniziative non presidiate (Monitorare e controllare poco le discussioni) La Rete è libera, i luoghi dove possono parlare di noi, dei nostri prodotti, dei nostri marchi sono i più vari. L’azienda deve essere pronta a ricercare tutti questi luoghi per raccogliere informazioni ed eventualmente intervenire se quanto viene detto non è del tutto corretto. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 28
  29. 29. Errore n.2 Dedicare insufficienti risorse Un profilo non aggiornato, dei messaggi vecchi, delle domande cui non è stata data risposta. Nulla può essere peggio per un’azienda di presentarsi in modo poco curato. Per seguire efficacemente i vari canali sei social media è necessario pianificare fin dall’inizio l’impegno e il tempo che verranno investiti. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 29
  30. 30. Errore n.2 Aspettarsi risultati immediati In Internet si deve avere un po’ di pazienza. Come nel mondo reale non si acquisiscono relazioni da un momento all’altro, ma vanno costruite passo dopo passo con forte focalizzazione sui risultati attesi. Prima di iniziare a raccogliere si deve seminare per un buon periodo, si deve acquisire autorevolezza e credibilità. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 30
  31. 31. Le 6 regole d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 31
  32. 32. Le 6 regole 1. Racconta la tua storia: è quello che la gente ha piacere di sentire. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 32
  33. 33. Le 6 regole 2. Partecipa alle conversazioni e rispondi velocemente ai commenti che ti vengono fatti. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 33
  34. 34. Le 6 regole 3. Adatta il tono degli scambi allo stile della comunità in cui ti trovi: si flessibile. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 34
  35. 35. Le 6 regole 4. Cerca di essere aperto e franco: tratta gli altri come vorresti essere trattato tu stesso. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 35
  36. 36. Le 6 regole 5. Ascolta: le informazioni che puoi raccogliere sono spesso migliori di quelle dei focus group. Puoi ottenere utili dritte per guidare e ampliare il tuo business direttamente dai tuoi prospect. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 36
  37. 37. Le 6 regole 6. Infine, ricordati che i social media non funzionano come una campagna pubblicitaria standard che una volta lanciata da i suoi frutti ‘qui e ora’. Per ottenere risultati ci si impiega tempo. Bisogna essere costanti per riuscirsi a creare la giusta reputazione. Per raccogliere si deve prima seminare. d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 37
  38. 38. Grazie per l’attenzione per rimanere aggiornati sui trend: www.2010trends.it d.ssa Barbara Bonaventura - barbara.bonaventura@mentis.it 38

×