1I LINKED DATA IN BIBLIOTECASAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMADIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE, LINGUISTICO-FILOLOGICHE E GE...
Il Library Linked Data ProjectIl W3C Library Linked Data Incubator Group nasce persupportare e favorire lo sviluppo e la c...
3Il Final report parte dall’analisi dei progetti in atto edefinisce:•analisi dei benefici possibili nell’applicazione dei ...
Global Interoperability and LinkedData in LibrariesIl Seminario Global Interoperability and LinkedData in Libraries si è t...
Europeana e i Linked Open DataEuropeana, la biblioteca digitale europea che riunisce contributidigitalizzati dalle istituz...
6COMMISSIONE DI COORDINAMENTO SPCSistema Pubblico di Connettività e CooperazioneLINEE GUIDA PER L’INTEROPERABILITÀ SEMANTI...
I Linked data in bibliotecaUtilità di integrare le informazioni strutturate deicataloghi con informazioni provenienti da a...
Linked Data. Il caso della BNFLa Bibliothèque nationale de France con il progettodata.bnf.fr dà accesso, attraverso un’uni...
Linked Data.Il caso della Library of CongressLa Library of Congress ha avviato un progettoper rendere disponibili, secondo...
La Biblioteca nazionale di Svezia già dal 2008 hareso disponibile il catalogo collettivo svedese(LIBRIS) in modalità linke...
Presso la Deutsche Nationalbibliothek e il centro diservizio bibliotecario North-Rhine-Westphalian (HBZ), èstato istituito...
Linked Data. Il progetto della BritishLibraryLa BL sta sviluppando una versione della British NationalBibliography (BNB) s...
13
I Linked Data in OCLCSono disponibili oltre un milione di linked data(corrispondenti a circa 80 milioni di triple) relativ...
15
16Per saperne di più:LinkingOpenData, W3C SWEO Community Projecthttp://www.w3.org/wiki/SweoIG/TaskForces/CommunityProjects...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

5b. Linked Data in biblioteca

511 views

Published on

SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMA
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE, LINGUISTICO-FILOLOGICHE E GEOGRAFICHE
SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI
Anno accademico 2012-2013
 
Insegnamento: INFORMATICA PER GLI ARCHIVI E LE BIBLIOTECHE
Prof. Giovanni Solimine
  
Modulo integrativo
INFORMATICA PER LE BIBLIOTECHE
Prof. Maurizio Caminito

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
511
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

5b. Linked Data in biblioteca

  1. 1. 1I LINKED DATA IN BIBLIOTECASAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMADIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE, LINGUISTICO-FILOLOGICHE E GEOGRAFICHESCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN BENI ARCHIVISTICI E LIBRARIAnno accademico 2012-2013Insegnamento: INFORMATICA PER GLI ARCHIVI E LE BIBLIOTECHEProf. Giovanni SolimineModulo integrativoINFORMATICA PER LE BIBLIOTECHEProf. Maurizio Caminito
  2. 2. Il Library Linked Data ProjectIl W3C Library Linked Data Incubator Group nasce persupportare e favorire lo sviluppo e la crescita dellainteroperabilità dei dati di biblioteca, archivi e museisul web. Segue i principi dei linked data e del websemantico.Casi interessanti per la stesura del Final reportdell’Incubator Group (2011) sono stati i progettisostenuti da enti piccoli, medi, fino a quelli delle grandibiblioteche nazionali.http://www.w3.org/2005/Incubator/lld/2
  3. 3. 3Il Final report parte dall’analisi dei progetti in atto edefinisce:•analisi dei benefici possibili nell’applicazione dei linkeddata in ambito biblioteconomico;•discussione sui problemi aperti;•analisi e censimento dei progetti e delle iniziative dilinked data in ambito biblioteconomico;•discussione dei problemi dei diritti legali;•elaborazione di raccomandazioni per i prossimi passinel processo di applicazione dei principi dei linked dataal settore.
  4. 4. Global Interoperability and LinkedData in LibrariesIl Seminario Global Interoperability and LinkedData in Libraries si è tenuto a Firenze dal 18 al19 giugno 2012, presso lAula MagnadellUniversità degli Studi di FirenzeJLis.it, Vol 4, No 1 (2013), Global Interoperability andLinked Data in Libraries: Special issue,http://leo.cilea.it/index.php/jlis/issue/view/5364
  5. 5. Europeana e i Linked Open DataEuropeana, la biblioteca digitale europea che riunisce contributidigitalizzati dalle istituzioni culturali dei 27 Paesi Ue,si è fattapromotrice delliniziativa per incentivare lo sviluppo, in ambitoculturale, di applicazioni innovative per la produzione dicontenuti digitali e la creazione di nuovi servizi sul web.Dal luglio 2012 Europeana presenta esclusivamente metadatisotto forma di LOD, perciò corredati della licenza per il pubblicodominio. Laccordo sullo scambio dei dati (Data ExchangeAgreement), già sottoscritto dai partner culturali europei perinserire i propri metadati in Europeana, è basato sulla licenzaaperta Creative Commons 0 per permettere, appunto, il riusodei dati.5
  6. 6. 6COMMISSIONE DI COORDINAMENTO SPCSistema Pubblico di Connettività e CooperazioneLINEE GUIDA PER L’INTEROPERABILITÀ SEMANTICAATTRAVERSO I LINKED OPEN DATA30 luglio 2012http://www.digitpa.gov.it/sites/default/files/CdC-SPC-GdL6-InteroperabilitaSemOpenData_0.pdf
  7. 7. I Linked data in bibliotecaUtilità di integrare le informazioni strutturate deicataloghi con informazioni provenienti da altri cataloghie da fonti terze (come, ad esempio, DBpedia), erendere più facilmente accessibili i loro dati basandosisu standard web.Il catalogo della biblioteca, per essere visibile all’utente,deve cessare di essere un’entità staccata, un databaseseparato, ma deve essere integrato nel web, da essointerrogabile, capace di parlare e di capire la linguadegli utenti che nel web ”vivono” e operano.7
  8. 8. Linked Data. Il caso della BNFLa Bibliothèque nationale de France con il progettodata.bnf.fr dà accesso, attraverso un’unica interfacciaweb, ai documenti digitali in suo possesso e ai datidescrittivi provenienti dai suoi diversi cataloghi e daaltre fonti. L’interoperabilità tra le diverse fonticatalografiche e documentarie della BNF e tra esse equelle provenienti da set di dati esterni è assicuratadall’adozione degli standard del semantic web e dalmodello concettuale di FRBR(Présentation générale du projet data.bnf.fr; Wenz).8
  9. 9. Linked Data.Il caso della Library of CongressLa Library of Congress ha avviato un progettoper rendere disponibili, secondo il formatolinked data e senza restrizioni d’uso, i suoivocabolari controllati, tra cui un primo nucleo diclassi tratte dal sistema di classificazione LCC(Library of Congress, LC Linked Data Service. Authorities andVocabularies, http://id.loc.gov; Ford).9
  10. 10. La Biblioteca nazionale di Svezia già dal 2008 hareso disponibile il catalogo collettivo svedese(LIBRIS) in modalità linked data.Oggi è attivamente impegnata nellarealizzazione dell’Open National BibliographyCFR: Martin Malmsten, Cataloguing in the open - thedisintegration and distribution of the record ,http://leo.cilea.it/index.php/jlis/article/view/551210Linked Data. Il caso svedese
  11. 11. Presso la Deutsche Nationalbibliothek e il centro diservizio bibliotecario North-Rhine-Westphalian (HBZ), èstato istituito un servizio di linked open data,(Culturegraph) che genera un identificatore unico especifico per tutti i tipi di risorse possedute dallebiblioteche tedesche con l’obiettivo di creare uncatalogo di metadati aperti.11Linked Data e le biblioteche tedesche
  12. 12. Linked Data. Il progetto della BritishLibraryLa BL sta sviluppando una versione della British NationalBibliography (BNB) sotto forma di open linked data.Il progetto riguarda nella sua fase iniziale le monografie ele pubblicazioni seriali: British Library, Free data services,http://www.bl.uk/bibliographic/datafree.html .12
  13. 13. 13
  14. 14. I Linked Data in OCLCSono disponibili oltre un milione di linked data(corrispondenti a circa 80 milioni di triple) relativi apubblicazioni tra le più presenti su WorldCat (ilcatalogo unico di OCLC), selezionate in base alnumero di localizzazioni (almeno 250).Il progetto: http://www.oclc.org/us/en/news/releases/2012/201252.htmUn video: Linked Data for Libraries (http://youtu.be/fWfEYcnk8Z8)14
  15. 15. 15
  16. 16. 16Per saperne di più:LinkingOpenData, W3C SWEO Community Projecthttp://www.w3.org/wiki/SweoIG/TaskForces/CommunityProjects/LinkingOpenDatahttp://www.w3.org/DesignIssues/LinkedData.htmlEuropeana - Support for Open Datahttp://pro.europeana.eu/web/guest/support-for-open-dataM. Jakob, The DBpedia Data Set, 2011http://wiki.dbpedia.org/DatasetsLinkedOpenData.ithttp://www.linkedopendata.itTim Berners-Lee on the next web. Talk on TED 2009http://www.ted.com/talks/tim_berners_lee_on_the_next_web.htmlI dati aperti della PAhttp://www.dati.gov.itAntonella De Robbio e Silvia Giacomazzi, Dati aperti con LOD in ‘Bibliotime’, anno XIV, n 2 (7/ 2011)http://didattica.spbo.unibo.it/bibliotime/num-xiv-2/derobbio.htmLinked Data for Libraries, Jan Hannemannhttp://www.ifla.org/files/hq/papers/ifla76/149-hannemann-en.pdf

×