SlideShare a Scribd company logo
1 of 5
Download to read offline
Impatto clinico e sociale del telemonitoraggio in dialisi domiciliare
Contesto
Puntare sulle cure domiciliari per migliorare la gestione e la qualità della vita del paziente
cronico e della sua famiglia è l’indicazione contenuta nell’ultimo Piano Nazionale della
Cronicità (PNC) approvato dal Ministero della Salute Italiano, che dedica una particolare
attenzione alla malattia renale cronica e all’insufficienza renale. Nel capitolo del PNC
dedicato alle malattie croniche e all’insufficienza renale uno degli obiettivi generali è favorire
l’assistenza domiciliare del paziente; una delle linee di intervento proposte a supporto è
sperimentare modelli di dialisi domiciliare sia peritoneale che di emodialisi utilizzando
strumenti di tele-dialisi assistita (1).
La dialisi domiciliare (dialisi peritoneale e emodialisi domiciliare) offre numerosi vantaggi se
comparata con la dialisi effettuata in ospedale. Diversi studi dimostrano i benefici per i
pazienti in dialisi domiciliare in termini di sopravvivenza, qualità di vita, costi di
spostamento, autonomia e benefici clinici quali un aumento del controllo dei valori pressori e
del fosforo (2-8).Inoltre, nella maggior parte dei paesi, il costo della dialisi domiciliare è
inferiore al costo della dialisi effettuata in ospedale (9-11).
Nonostante i vantaggi, la dialisi domiciliare viene utilizzata in una piccola percentuale del
totale dei pazienti in dialisi, con poche eccezioni (9,12). Tra gli ostacoli principali ad una
maggiore diffusione della dialisi domiciliare c’è la paura dei pazienti di essere inadeguati ad
apprendere come gestire il trattamento a domicilio, la percezione di ricevere delle cure
qualitativamente inferiori e meno efficaci,la preoccupazione di non ricevere una adeguata
supervisione medica e la paura che il trattamento domiciliare gravi sulla famiglia (13,14). I
nefrologi spesso non prescrivono la dialisi domiciliare poiché pensano che i pazienti e i loro
caregiver possano sottovalutare alcuni sintomi e non contattare tempestivamente il centro di
nefrologia, inoltre, i nefrologi necessitano di strumenti atti a valutare l’aderenza dei pazienti
al trattamento (2).
Attraverso la gestione remota dei pazienti con il supporto della tecnologia (telemonitoraggio)
si può creare una connessione tra il paziente al domicilio e il nefrologo al Centro Ospedaliero
che potrebbe aiutare a superare alcune delle barriere precedentemente descritte(13,15-18
Descrizione della soluzione, tecnologia, team e risorse
Per i motivi di cui sopra, in particolare per facilitare l’accesso alla dialisi domiciliare,
progettiamo di utilizzare presso il Centro di Nefrologia del P.O. G. B. Grassi di Roma-ASL
Roma 3, il Programma Doctor Plus® Nephro, nato dalla collaborazione tra Vree Health
(Roma, Italy) e Fresenius Medical Care per il telemonitoraggio dei pazienti in dialisi
domiciliare allo scopo di valutare se il programma di monitoraggio (RPM) possa offrire
vantaggi clinici e sociali.
Il programma prevede il controllo quotidiano di alcuni parametri clinici presso il domicilio
del paziente secondo un Piano di Monitoraggio (PDM) predefinito ed assegnato dal nefrologo
al paziente, così da sorvegliarlo costantemente e intervenire in maniera precoce in caso di
insorgenza di problematiche.
All’atto dell’inserimento nel programma, i soggetti in trattamento dialitico domiciliare
ricevono informazioni sul sistema Doctor Plus® Nephro presso il Centro di Nefrologia
responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se
presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree
Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati,
un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro
Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto.
Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti
terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro
e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il
personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima
visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto
remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di
normalità identificati dal nefrologo.
Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di
raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti
nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di
misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai
range definiti dal nefrologo.
Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per
la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione
arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e,
solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di
Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico
certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti
precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”.
Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il
numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati
nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi
tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali
misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici
presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di
servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una
corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della
qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma.
Bisogni da soddisfare
Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica
nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e
dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard.
L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio
di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo
minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici
raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia)
vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio,
ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.
responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se
presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree
Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati,
un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro
Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto.
Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti
terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro
e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il
personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima
visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto
remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di
normalità identificati dal nefrologo.
Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di
raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti
nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di
misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai
range definiti dal nefrologo.
Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per
la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione
arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e,
solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di
Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico
certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti
precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”.
Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il
numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati
nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi
tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali
misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici
presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di
servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una
corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della
qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma.
Bisogni da soddisfare
Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica
nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e
dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard.
L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio
di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo
minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici
raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia)
vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio,
ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.
responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se
presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree
Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati,
un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro
Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto.
Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti
terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro
e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il
personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima
visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto
remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di
normalità identificati dal nefrologo.
Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di
raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti
nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di
misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai
range definiti dal nefrologo.
Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per
la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione
arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e,
solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di
Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico
certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti
precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”.
Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il
numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati
nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi
tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali
misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici
presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di
servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una
corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della
qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma.
Bisogni da soddisfare
Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica
nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e
dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard.
L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio
di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo
minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici
raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia)
vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio,
ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.
responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se
presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree
Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati,
un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro
Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto.
Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti
terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro
e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il
personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima
visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto
remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di
normalità identificati dal nefrologo.
Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di
raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti
nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di
misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai
range definiti dal nefrologo.
Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per
la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione
arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e,
solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di
Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico
certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti
precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”.
Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il
numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati
nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi
tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali
misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici
presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di
servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una
corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della
qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma.
Bisogni da soddisfare
Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica
nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e
dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard.
L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio
di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo
minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici
raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia)
vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio,
ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.

More Related Content

What's hot

Il progetto Tamponi di Regione Puglia
Il progetto Tamponi di Regione Puglia Il progetto Tamponi di Regione Puglia
Il progetto Tamponi di Regione Puglia I-Tel Srl
 
CURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCE
CURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCECURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCE
CURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCEBruno Ferrari
 
Premio forum pa sanita 2021 videodialisi asl vco bianchi m
Premio forum pa sanita 2021   videodialisi asl vco bianchi mPremio forum pa sanita 2021   videodialisi asl vco bianchi m
Premio forum pa sanita 2021 videodialisi asl vco bianchi mmargheritabianchi2
 
Premio forum pa sanita 2021 template word (2)
Premio forum pa sanita 2021  template word (2)Premio forum pa sanita 2021  template word (2)
Premio forum pa sanita 2021 template word (2)GiampietroGuardalben
 
Premio forum pa sanita 2021 vaccination on the road
Premio forum pa sanita 2021   vaccination on the roadPremio forum pa sanita 2021   vaccination on the road
Premio forum pa sanita 2021 vaccination on the roadSilvia Baroni
 
Modelli di gestione del Diabete/Models of management of Diabetes
Modelli di gestione del Diabete/Models of management of DiabetesModelli di gestione del Diabete/Models of management of Diabetes
Modelli di gestione del Diabete/Models of management of DiabetesFabio Baccetti
 
I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5
I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5
I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5I-Tel Srl
 
Documento di approfondimento doc@home
Documento di approfondimento doc@homeDocumento di approfondimento doc@home
Documento di approfondimento doc@homeboiacino
 
Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...
Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...
Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...Sara Fascia
 
Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)
Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)
Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)RETECardiologica
 
Lombardia - attuazione della Dgr Cronicità
Lombardia -   attuazione della Dgr CronicitàLombardia -   attuazione della Dgr Cronicità
Lombardia - attuazione della Dgr CronicitàUneba
 
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - documento di dett...
Premio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - documento di dett...Premio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - documento di dett...
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - documento di dett...Simona Floridia
 
Rete assistenziale per le Demenze nella ASL RM D
Rete assistenziale per le Demenze nella ASL RM DRete assistenziale per le Demenze nella ASL RM D
Rete assistenziale per le Demenze nella ASL RM DGiovanni Mancini
 
Premio forum pa sanita' 2021 ricovai-19 ppt
Premio forum pa sanita' 2021   ricovai-19 pptPremio forum pa sanita' 2021   ricovai-19 ppt
Premio forum pa sanita' 2021 ricovai-19 pptRobertoPapa13
 
Premio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECARE
Premio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECAREPremio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECARE
Premio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECAREkiranetsrl
 
Abstract progetto diomedee asl foggia
Abstract progetto diomedee asl foggiaAbstract progetto diomedee asl foggia
Abstract progetto diomedee asl foggiaCostanzaMaselli
 
Premio forum pa sanita 2021 1 template ppt
Premio forum pa sanita 2021 1   template pptPremio forum pa sanita 2021 1   template ppt
Premio forum pa sanita 2021 1 template pptNOOBBOOM
 
Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012
Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012
Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012Carlo Favaretti
 

What's hot (20)

Il progetto Tamponi di Regione Puglia
Il progetto Tamponi di Regione Puglia Il progetto Tamponi di Regione Puglia
Il progetto Tamponi di Regione Puglia
 
CURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCE
CURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCECURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCE
CURA - CONSTANT UBIQUITOUS REMOTE ASSISTANCE
 
Accreditamento strutture sanitarie lombardia
Accreditamento strutture sanitarie lombardiaAccreditamento strutture sanitarie lombardia
Accreditamento strutture sanitarie lombardia
 
Slide asl vco videodialisi
Slide asl vco videodialisiSlide asl vco videodialisi
Slide asl vco videodialisi
 
Premio forum pa sanita 2021 videodialisi asl vco bianchi m
Premio forum pa sanita 2021   videodialisi asl vco bianchi mPremio forum pa sanita 2021   videodialisi asl vco bianchi m
Premio forum pa sanita 2021 videodialisi asl vco bianchi m
 
Premio forum pa sanita 2021 template word (2)
Premio forum pa sanita 2021  template word (2)Premio forum pa sanita 2021  template word (2)
Premio forum pa sanita 2021 template word (2)
 
Premio forum pa sanita 2021 vaccination on the road
Premio forum pa sanita 2021   vaccination on the roadPremio forum pa sanita 2021   vaccination on the road
Premio forum pa sanita 2021 vaccination on the road
 
Modelli di gestione del Diabete/Models of management of Diabetes
Modelli di gestione del Diabete/Models of management of DiabetesModelli di gestione del Diabete/Models of management of Diabetes
Modelli di gestione del Diabete/Models of management of Diabetes
 
I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5
I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5
I-Tel presa in carico paziente da remoto - Federsanità 40-5
 
Documento di approfondimento doc@home
Documento di approfondimento doc@homeDocumento di approfondimento doc@home
Documento di approfondimento doc@home
 
Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...
Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...
Web 2.0 e Promozione della Salute: interventi educativi di nuova generazione ...
 
Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)
Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)
Premio forum pa sanita 2021 08.10.21(ppt)
 
Lombardia - attuazione della Dgr Cronicità
Lombardia -   attuazione della Dgr CronicitàLombardia -   attuazione della Dgr Cronicità
Lombardia - attuazione della Dgr Cronicità
 
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - documento di dett...
Premio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - documento di dett...Premio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - documento di dett...
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - documento di dett...
 
Rete assistenziale per le Demenze nella ASL RM D
Rete assistenziale per le Demenze nella ASL RM DRete assistenziale per le Demenze nella ASL RM D
Rete assistenziale per le Demenze nella ASL RM D
 
Premio forum pa sanita' 2021 ricovai-19 ppt
Premio forum pa sanita' 2021   ricovai-19 pptPremio forum pa sanita' 2021   ricovai-19 ppt
Premio forum pa sanita' 2021 ricovai-19 ppt
 
Premio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECARE
Premio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECAREPremio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECARE
Premio FORUM PA Sanità_2019_KIRANET-HOMECARE
 
Abstract progetto diomedee asl foggia
Abstract progetto diomedee asl foggiaAbstract progetto diomedee asl foggia
Abstract progetto diomedee asl foggia
 
Premio forum pa sanita 2021 1 template ppt
Premio forum pa sanita 2021 1   template pptPremio forum pa sanita 2021 1   template ppt
Premio forum pa sanita 2021 1 template ppt
 
Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012
Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012
Favaretti hta cardiovascolare firenze 2012
 

Similar to Descrizione del progetto

Premio forum pa sanita 2019 morosetti
Premio forum pa sanita 2019 morosettiPremio forum pa sanita 2019 morosetti
Premio forum pa sanita 2019 morosettiMassimoMorosetti
 
Premio forum pa sanita 2021 candidatura tre c cardiologia
Premio forum pa sanita 2021   candidatura tre c cardiologiaPremio forum pa sanita 2021   candidatura tre c cardiologia
Premio forum pa sanita 2021 candidatura tre c cardiologiaGiuliaMalfatti1
 
Esigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagna Esigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagna I-Tel Srl
 
Esigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagnaEsigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagnaSalvatoreUrso3
 
Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018
Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018
Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018Francesco Bianchini
 
CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...
CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...
CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...convegnonazionaleaiic
 
Premio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdfPremio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdfLucaRomanelli7
 
VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...
VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...
VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...Vivisol Srl
 
Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017
Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017
Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017Radiologia Domiciliare
 
Net hospital technoscience premio forum pa sanita 2021 template word
Net hospital technoscience premio forum pa sanita 2021   template wordNet hospital technoscience premio forum pa sanita 2021   template word
Net hospital technoscience premio forum pa sanita 2021 template wordFelice Paolo Arcuri
 
Clinicfolder s@lute 2017
Clinicfolder s@lute 2017Clinicfolder s@lute 2017
Clinicfolder s@lute 2017Olga Guastella
 
Legge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La Teledermatologia
Legge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La TeledermatologiaLegge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La Teledermatologia
Legge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La TeledermatologiaGianpiero Riva
 
Premio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdfPremio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdfanna683206
 
OncoCare - ProstateRadioTherapy
OncoCare - ProstateRadioTherapyOncoCare - ProstateRadioTherapy
OncoCare - ProstateRadioTherapySara Civello
 
Centro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicina
Centro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicinaCentro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicina
Centro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicinavanessaccm
 
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - slide
Premio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - slidePremio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - slide
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - slideSimona Floridia
 
AS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese Cremaschi
AS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese CremaschiAS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese Cremaschi
AS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese CremaschiAgnese Cremaschi
 
Premio forum pa sanita 2021 template word (3)
Premio forum pa sanita 2021   template word (3)Premio forum pa sanita 2021   template word (3)
Premio forum pa sanita 2021 template word (3)GiampietroGuardalben
 
Pro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014 e.damonti asl pc
Pro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014  e.damonti asl pcPro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014  e.damonti asl pc
Pro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014 e.damonti asl pcEnrico Damonti
 

Similar to Descrizione del progetto (20)

Premio forum pa sanita 2019 morosetti
Premio forum pa sanita 2019 morosettiPremio forum pa sanita 2019 morosetti
Premio forum pa sanita 2019 morosetti
 
Premio forum pa sanita 2021 candidatura tre c cardiologia
Premio forum pa sanita 2021   candidatura tre c cardiologiaPremio forum pa sanita 2021   candidatura tre c cardiologia
Premio forum pa sanita 2021 candidatura tre c cardiologia
 
Premio salute2017 myOlga
Premio salute2017 myOlgaPremio salute2017 myOlga
Premio salute2017 myOlga
 
Esigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagna Esigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagna
 
Esigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagnaEsigenze del cliente regione emiliaromagna
Esigenze del cliente regione emiliaromagna
 
Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018
Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018
Sistema accoglienza IFO premio pa sostenibile-2018
 
CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...
CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...
CORĒHEALTH - CENTRALE OPERATIVA REGIONALE DI TELEMEDICINA DELLE CRONICITÀ E D...
 
Premio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdfPremio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - RIATLAS word.pdf
 
VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...
VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...
VIVISOL | Progetto Resmon Pro DIARY: identificazione precoce delle riacutizza...
 
Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017
Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017
Teleradiologiaincarcere doc premio_forumpa2017
 
Net hospital technoscience premio forum pa sanita 2021 template word
Net hospital technoscience premio forum pa sanita 2021   template wordNet hospital technoscience premio forum pa sanita 2021   template word
Net hospital technoscience premio forum pa sanita 2021 template word
 
Clinicfolder s@lute 2017
Clinicfolder s@lute 2017Clinicfolder s@lute 2017
Clinicfolder s@lute 2017
 
Legge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La Teledermatologia
Legge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La TeledermatologiaLegge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La Teledermatologia
Legge 69/09 e Nuovi Servizi in Farmacia: La Teledermatologia
 
Premio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdfPremio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdf
Premio FORUM PA Sanita 2022 - DEFAC.pdf
 
OncoCare - ProstateRadioTherapy
OncoCare - ProstateRadioTherapyOncoCare - ProstateRadioTherapy
OncoCare - ProstateRadioTherapy
 
Centro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicina
Centro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicinaCentro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicina
Centro cardiologico monzino forum pa 2019 telemedicina
 
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - slide
Premio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - slidePremio forum pa sanita 2021   best app - fondazione besta - slide
Premio forum pa sanita 2021 best app - fondazione besta - slide
 
AS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese Cremaschi
AS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese CremaschiAS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese Cremaschi
AS.ME.D Rete di assistenza sanitaria domiciliare - Agnese Cremaschi
 
Premio forum pa sanita 2021 template word (3)
Premio forum pa sanita 2021   template word (3)Premio forum pa sanita 2021   template word (3)
Premio forum pa sanita 2021 template word (3)
 
Pro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014 e.damonti asl pc
Pro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014  e.damonti asl pcPro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014  e.damonti asl pc
Pro ject work gestione del farmaco 13 maggio 2014 e.damonti asl pc
 

Descrizione del progetto

  • 1. Impatto clinico e sociale del telemonitoraggio in dialisi domiciliare Contesto Puntare sulle cure domiciliari per migliorare la gestione e la qualità della vita del paziente cronico e della sua famiglia è l’indicazione contenuta nell’ultimo Piano Nazionale della Cronicità (PNC) approvato dal Ministero della Salute Italiano, che dedica una particolare attenzione alla malattia renale cronica e all’insufficienza renale. Nel capitolo del PNC dedicato alle malattie croniche e all’insufficienza renale uno degli obiettivi generali è favorire l’assistenza domiciliare del paziente; una delle linee di intervento proposte a supporto è sperimentare modelli di dialisi domiciliare sia peritoneale che di emodialisi utilizzando strumenti di tele-dialisi assistita (1). La dialisi domiciliare (dialisi peritoneale e emodialisi domiciliare) offre numerosi vantaggi se comparata con la dialisi effettuata in ospedale. Diversi studi dimostrano i benefici per i pazienti in dialisi domiciliare in termini di sopravvivenza, qualità di vita, costi di spostamento, autonomia e benefici clinici quali un aumento del controllo dei valori pressori e del fosforo (2-8).Inoltre, nella maggior parte dei paesi, il costo della dialisi domiciliare è inferiore al costo della dialisi effettuata in ospedale (9-11). Nonostante i vantaggi, la dialisi domiciliare viene utilizzata in una piccola percentuale del totale dei pazienti in dialisi, con poche eccezioni (9,12). Tra gli ostacoli principali ad una maggiore diffusione della dialisi domiciliare c’è la paura dei pazienti di essere inadeguati ad apprendere come gestire il trattamento a domicilio, la percezione di ricevere delle cure qualitativamente inferiori e meno efficaci,la preoccupazione di non ricevere una adeguata supervisione medica e la paura che il trattamento domiciliare gravi sulla famiglia (13,14). I nefrologi spesso non prescrivono la dialisi domiciliare poiché pensano che i pazienti e i loro caregiver possano sottovalutare alcuni sintomi e non contattare tempestivamente il centro di nefrologia, inoltre, i nefrologi necessitano di strumenti atti a valutare l’aderenza dei pazienti al trattamento (2). Attraverso la gestione remota dei pazienti con il supporto della tecnologia (telemonitoraggio) si può creare una connessione tra il paziente al domicilio e il nefrologo al Centro Ospedaliero che potrebbe aiutare a superare alcune delle barriere precedentemente descritte(13,15-18 Descrizione della soluzione, tecnologia, team e risorse Per i motivi di cui sopra, in particolare per facilitare l’accesso alla dialisi domiciliare, progettiamo di utilizzare presso il Centro di Nefrologia del P.O. G. B. Grassi di Roma-ASL Roma 3, il Programma Doctor Plus® Nephro, nato dalla collaborazione tra Vree Health (Roma, Italy) e Fresenius Medical Care per il telemonitoraggio dei pazienti in dialisi domiciliare allo scopo di valutare se il programma di monitoraggio (RPM) possa offrire vantaggi clinici e sociali. Il programma prevede il controllo quotidiano di alcuni parametri clinici presso il domicilio del paziente secondo un Piano di Monitoraggio (PDM) predefinito ed assegnato dal nefrologo al paziente, così da sorvegliarlo costantemente e intervenire in maniera precoce in caso di insorgenza di problematiche. All’atto dell’inserimento nel programma, i soggetti in trattamento dialitico domiciliare ricevono informazioni sul sistema Doctor Plus® Nephro presso il Centro di Nefrologia
  • 2. responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati, un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto. Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di normalità identificati dal nefrologo. Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai range definiti dal nefrologo. Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e, solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”. Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma. Bisogni da soddisfare Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard. L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia) vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio, ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.
  • 3. responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati, un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto. Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di normalità identificati dal nefrologo. Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai range definiti dal nefrologo. Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e, solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”. Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma. Bisogni da soddisfare Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard. L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia) vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio, ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.
  • 4. responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati, un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto. Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di normalità identificati dal nefrologo. Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai range definiti dal nefrologo. Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e, solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”. Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma. Bisogni da soddisfare Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard. L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia) vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio, ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.
  • 5. responsabile della loro terapia. L’adesione è totalmente gratuita e consente al paziente, e se presente al proprio caregiver, di avere accesso a diverse risorse messe a disposizione da Vree Health: un “Portale clinico” web-based per la gestione del programma e la raccolta dei dati, un “KIT di Programma” composto da dispositivi medici per il telemonitoraggio e un Centro Servizi dedicato, composto da personale infermieristico disponibile da remoto. Il nefrologo, che rimane sempre il punto di riferimento del paziente per tutti gli aspetti terapeutici, individua i pazienti che ritiene eleggibili per il Programma Doctor Plus® Nephro e questi, su base volontaria e gratuita, possono aderire. Inoltre, al nefrologo si affianca il personale infermieristico del Centro di Nefrologia che effettua quotidianamente una prima visione e gestione dei dati raccolti dai pazienti al domicilio, effettuando anche un supporto remoto via telefono ai pazienti che registrano dati clinici “fuori soglia” rispetto ai range di normalità identificati dal nefrologo. Il “Portale clinico” Vree Health, certificato dispositivo medico classe IIa, permette di raccogliere in maniera automatica tutte le misurazioni inviate dai dispositivi medici presenti nel KIT assegnato al Paziente nell’ambito del Programma, generare avvisi in presenza di misurazioni non effettuate dal Paziente o, se effettuate, con valori “fuori soglia” rispetto ai range definiti dal nefrologo. Il “Kit di Programma” è costituito da dispositivi medici certificati classe IIa: una bilancia per la misurazione del peso corporeo, uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, un pulsossimetro per la misurazione dell’ossimetria e, solo per i pazienti diabetici, un glucometro per la misurazione della glicemia. Il Kit di Programma è inoltre composto da un Hub (centralina), anche questo dispositivo medico certificato classe IIa, per la raccolta automatica delle misurazioni provenienti dagli strumenti precedentemente indicati e il loro invio automatico al “Portale Clinico”. Il Centro Servizi è il primo punto di contatto e di supporto per il paziente: chiamando il numero dedicato, il paziente (o eventualmente il caregiver) parla con infermieri specializzati nel supporto remoto per avere informazioni sul Programma (es. utilità, finalità, problemi tecnici, ecc.), avere supporto sul proprio Piano di Monitoraggio (es. ricordare quali misurazioni effettuare e con quale frequenza, etc.) o avere supporto sui dispositivi medici presenti nel “KIT di Programma”. Inoltre, il Centro Servizi garantisce il rispetto dei livelli di servizio offerti dal Programma e ha contatti periodici con il paziente per supportarlo ad una corretta aderenza al Piano di Monitoraggio, effettuare questionari per la rilevazione della qualità di vita, raccogliere eventuali esigenze e monitorare l’andamento del Programma. Bisogni da soddisfare Scopo del presente lavoro è quello di analizzare, con uno studio pilota, l’esperienza clinica nell’impiego del Programma Doctor Plus® Nephro, in un singolo centro di nefrologia e dialisi in termini di vantaggi clinici e sociali apportati dal sistema, rispetto alla standard. L’analisi considera gli assistiti del Centri di Nefrologia della ASL Roma 3 inclusi nel servizio di telemonitoraggio domiciliare. Ognuno di questi pazienti viene osservato per un periodo minimo di 4 mesi . Nell’impossibilità di creare uno specifico gruppo di controllo, i dati clinici raccolti (accessi al Pronto Soccorso, visite non programmate al Centro di Nefrologia) vengono analizzati confrontandoli con i valori dei 4 mesi precedenti all’ingresso in servizio, ritenendo che questi fossero rappresentativi di un paziente in standard care.